PRIMO CONTATTO

Peugeot 508 SW: due buoni motori e un cambio così così

Questa non è solo la versione ibrida dalla famigliare francese, progettata per consumare e inquinare il meno possibile. Rialzata da terra e con la trazione 4x4, può affrontare il fuori strada leggero senza penalizzare le prestazioni su asfalto che, con 200 CV, non sono male. La nota stonata è il cambio robotizzato, poco fluido nell’inserire le marce.

1 marzo 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    € 43.000
  • Consumo medio

    24,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    107 grammi/km
  • Euro

    5
Peugeot 508 SW
Peugeot 508 SW RXH
Va a gasolio e a corrente

A maggio sarà in vendita la Peugeot 508 RXH, versione ibrida della famigliare francese, dotata di due motori. Il primo è un 2.0 turbodiesel da 163 cavalli che, tramite un cambio robotizzato, trasmette il moto alle ruote anteriori; il secondo è un motore elettrico da 37 CV (alimentato dalla batteria al nichel-metallo-idruro) montato al retrotreno che, invece, il moto lo invia alle ruote posteriori. Quando le due unità lavorano insieme, la Peugeot 508 RXH può contare su 200 cavalli e sulla trazione integrale. Quest’ultima caratteristica, insieme all’altezza da terra dell’auto maggiore di 5 cm rispetto a quella delle altre 508, giustificano l’aspetto da suv della Peugeot 508 RXH, che si distingue per le protezioni in plastica scura nella parte inferiore della carrozzeria. Tornando al sistema ibrido (si chiama HYbrid4), è gestito dall’elettronica e promette tangibili vantaggi nella riduzione dei consumi e delle emissioni. Secondo la casa, grazie al supporto dell’apparato elettrico che, a seconda delle circostanze, può muovere l’auto da solo (per al massimo 4 km e non oltre i 60 km/h) o aiutare il propulsore a gasolio, la Peugeot 508 RXH percorre in media 24,4 km/l emettendo nell’atmosfera soltanto 107 grammi/km di CO2. Dati ufficiali alla mano, la Peugeot 508 SW dotata solo dello stesso motore turbodiesel e sempre col cambio robotizzato, non va oltre i 17,5 km/l emettendo 149 grammi/km di CO2.

Ricca dotazione

La Peugeot 508 RXH è proposta con un solo allestimento, che di serie ha: il climatizzatore bizona, i sedili rivestiti in pelle e tessuto (con regolazioni elettriche per quelli anteriori), i cerchi in lega di 18”, il navigatore e il tetto panoramico. Fra i pochi accessori a pagamento, il “clima” quadrizona (455 euro) e i fari allo xeno (910). Nel prezzo dell’auto non è inclusa una “garanzia estesa” per la parte elettrica, che è coperta solo per i canonici due anni. Alla Peugeot sono convinti dell’affidabilità del sistema ibrido e della durata della batteria: “vive” quanto la macchina.

Il baule si è rimpicciolito

Nell’abitacolo della Peugeot 508 RXH ritroviamo la stessa atmosfera elegante, le buone finiture e anche la penuria di portaoggetti delle altre versioni. Cambia il contagiri, sostituito da un ben leggibile potenziometro analogico, che indica in percentuale quanta potenza si sta utilizzando, se si sta viaggiando in modalità elettrica o se si sta ricaricando la batteria (avviene quando il sistema ibrido trasforma in corrente elettrica l’energia dispersa nei rallentamenti). Lo spazio riservato ai passeggeri abbonda; un po’ meno quello per i bagagli. La grossa batteria del motore elettrico collocata sotto il pavimento ha rimpicciolito il baule, la cui capienza con il divano in uso è calata da 560 litri a 400.

Quattro modalità di utilizzo

Nella guida non ci si accorge di quando il sistema ibrido fa entrare in funzione il motore elettrico, o di quando si spegne quello a gasolio: il tutto avviene senza scossoni, e la Peugeot 508 RXH offre la stessa facilità di guida delle altre versioni. Il guidatore può intervenire sul funzionamento del sistema ibrido scegliendo (con una manopola collocata fra i sedili anteriori) quattro modalità. La prima si chiama Auto: in pratica, si lascia al sistema HYbrid4 la gestione dei due motori. La seconda è Zev (sta per “zero emission vehicle”) e fa muovere con il solo motore elettrico. Attenzione: con la batteria carica al 90% e viaggiando a 40 km/h, nel corso del test non siamo riusciti a percorrere più di 2 chilometri con questa modalità, prima che l’accumulatore si esaurisse provocando il riavvio del motore a gasolio. La terza possibilità di guida è la 4WD e mantiene sempre in funzione i due motori per disporre delle quattro ruote motrici; se la batteria si esaurisce, il motore elettrico viene alimentato dal potente alternatore da 8 kW. In un breve tracciato di fuori strada leggero, con pneumatici prettamente da asfalto, la Peugeot 508 RXH ha superato dossi non da vera fuoristrada, ma comunque fuori dalla portata delle altre 508. La quarta modalità è Sport, dedicata alla guida più dinamica: scegliendola si può disporre della potenza massima di 200 cavalli.

Motori briosi, cambio lento

Nonostante il peso prossimo ai 1800 kg la Peugeot 508 RXH è piuttosto maneggevole e davvero stabile, anche grazie alla taratura dura degli ammortizzatori e alla larga impronta a terra dei pneumatici 245/45 R18. Questa impostazione sportiveggiante si paga sulle sconnessioni dell’asfalto, che la Peugeot 508 RXH fatica a filtrare a dovere. Nella modalità Auto c’è già brio a sufficienza per una guida allegra. In Sport, la spinta si fa più consistente, quasi rabbiosa, ma non brutale. Gli appena 8,8 secondi per coprire lo “0-100”, come pure la velocità massima di 213 km/h, ci sono sembrati alla portata dell’auto. Tuttavia, con entrambe le funzioni, il rombo in accelerazione del 2.0 a gasolio è fastidioso. Non soddisfa il cambio robotizzato: è poco fluido nell’inserire le sei marce e nemmeno dei più veloci. Le cose non migliorano selezionando manualmente i rapporti con le levette dietro le razze che, oltretutto, essendo solidali al mozzo, risultano scomode perché non ruotano insieme al volante. Infine, i consumi: secondo il computer di bordo, utilizzando nel corso del test tutte le modalità di funzionamento e non esagerando con il gas, abbiamo percorso circa 14,7 km/l. Un buon risultato, ma non eclatante, che verificheremo presto con un’approfondita prova su strada.

Secondo noi

PREGI
> Finiture. I materiali sono di qualità.
> Sistema ibrido. È di facile utilizzo e funziona senza strappi.
> Stabilità. In curva e nelle manovre brusche, questa 508 difficilmente si scompone.

DIFETTI
> Cambio. Oltre che poco fluido nei passaggi di marcia, non è troppo veloce, anzi.
> Comfort. Il rumore del 2.0 a gasolio e le sospensioni rigide non sono il massimo.
> Portaoggetti. Sono pochi: per un’auto destinata alla famiglia è un limite.

> Peugeot 508 SW: i prezzi aggiornati

 

SCHEDA TECNICA
MOTORE TERMICO  
Cilindrata cm3 1.997
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 120 (163)/3.850
Coppia max Nm/giri 300/1750
MOTORE ELETTRICO  
Potenza massima kW (CV)/giri 27 (37)/2000-7500
Coppia max Nm/giri 200/1290
   
Emissione di CO2 grammi/km 107
No rapporti del cambio 6 (robotizzato) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
Peso in ordine di marcia kg 1.770
Lunghezza/larghezza/altezza cm 482/186/153
Passo cm 282
Capacità bagagliaio litri 423/n.d.
Pneumatici (di serie) 225/55 R 17
Peugeot 508 SW RXH
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
1
Aggiungi un commento
Ritratto di audi94
1 marzo 2012 - 18:29
1
anche se preferisco la versione normale, anche questa crossover è riuscita veramente bene alla casa del leone... spero un giorno o l'altro di avere il piacere di possedere una 508... :)
Ritratto di Motorsport
1 marzo 2012 - 18:37
ahhhhhh 43mila euro per una peugeot... crazy.... davvero una macchina inutile.. e brutta tra l'altro...
Ritratto di Semirjan
1 marzo 2012 - 21:14
1
Sono d'accordo per metà sul tuo pensiero su quest'auto. Certo, è normale, se uno mi da 43000€, io di certo non mi andrei a comprare una Peugeot (o simili)...! Però sul design non gli puoi dire niente (anche se ovviamente sono gusti persoali), per esempio a me piace molto, non solo di fuori, ma anche dentro, a vista pare molto accogliente, il volante ed il cambio mi piacciono molto (esclusi i tasti che, sempre secondo il mio parere, sono davvero troppi). Comunque sia, se devo proprio sceglere di comprare quest'auto, non ci penserei due volte a prenderla berlina a 4 porte, cero anche station wagoon (sw) ha il suo fascino, ma io preferisco di gran lunga le berline! Lei invece che preferisce, sw o berline??
Ritratto di Motorsport
1 marzo 2012 - 21:52
dami pure del tu.. tanto ho 21 anni quindi :-)... sinceramente questa versione non mi piace molto... il frontale lo trovo bello (a parte i 40 led sul paraurti) però preferisco di gran lunga la berlina ''normale'' che questa in foto... poi sinceramente ha questo prezzo si trova di meglio... se costava intorno hai 30-35mila allora forse si... ma a questo prezzo mi dispiace dirlo ma non trovera molti clienti... poi gusti sono gusti... PS: ma se posso chiedere che macchina hai? ciao
Ritratto di vvolvo
1 marzo 2012 - 23:47
...hai solo 21 anni e hai guidato tutte quelle auto che mi hai scritto.... senza arrabbiarti o offenderti ma mi sa che hanno ragione cosa pensano di te gli altri utenti....
Ritratto di Jinzo
2 marzo 2012 - 12:30
mica la gente compra una peugeot a 43000 euri...ma skerziamo neh!!...comprano meglio la BMW....con bmw suona meglio quella cifra e poi è ICChisi draiv...... nuovo slogan bmw : A 90 GRADI IL NOSTRO VERO PIACERE....!!!! XD
Ritratto di vvolvo
2 marzo 2012 - 12:51
Bè questa volta concordo con motorsport 43000 euri sono veramente tanti... anche se è un'ibrida....
Ritratto di Motorsport
2 marzo 2012 - 19:48
sinceramente cosa pensano altri utenti di me non mi interessa minimamente.... ritornando al discorso tuo non significa niente se io ho 21 anni.. xchè come ho gia detto le macchine da me provate non sono mie a (parte la 330d) ma sono o di mio padre o di mio fratello o di amici o parenti.... la X5 e di mio padre la 645i cabrio e di mio fratello e le varie M3, Z4M, 135i le ho provate al corso guida sportiva BMW... quindi non capisco dove sta il problema.. poi se mio padre e mio fratello si possono permettere certe macchine sono affari loro.... ciao
Ritratto di Semirjan
2 marzo 2012 - 13:30
1
Ciao, grazie della rispota. Io a dirti la verità ho ancora 17 anni, perciò non ho nessuna macchina a me intestata, però mio Padre ha una Mercedes-Benz classe e avantgarde w/s211 del 2007 e un furgone: Ford Transit del 2007, mia madre ha una Fiat Punto Sporting (seconda serie). Ciao!
Ritratto di Motorsport
2 marzo 2012 - 19:51
ottima macchina quella di tuo padre.. bellissima sopratutto da dentro.. la nuova non mi piace tanto... pero sono gusti... ciao
Pagine