PROVATE PER VOI

Suzuki Ignis: ricca e parsimoniosa

Prova pubblicata su alVolante di
settembre 2020
Pubblicato 30 agosto 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 17.750
  • Consumo medio rilevato

    18 km/l
  • Emissioni di CO2

    89 grammi/km
  • Euro

    6d
Suzuki Ignis
Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Top

L'AUTO IN SINTESI

Con l’aggiornamento di pochi mesi fa, la Suzuki Ignis ha guadagnato una nuova mascherina e inserti nei paraurti che esaltano il suo look da piccola suv. A muoverla è un nuovo 1.2 a quattro cilindri, supportato da un piccolo motore elettrico: un sistema mild hybrid assai efficiente, come confermano i 18 km/litro rilevati dai nostri strumenti. La giapponese si distingue anche per la dotazione non comune per un’auto di questa categoria. La Top del nostro test ha di serie navigatore, cruise control e frenata automatica d’emergenza (attiva anche con i pedoni). E già la base Cool offre fari full led, cerchi in lega e vetri posteriori scuri. Un altro punto a favore di quest’auto, considerati i 370 cm da un paraurti all’altro, è l’abitabilità davvero buona per quattro (così è omologata la vettura). Agile la guida, ma le frenate sono “lunghe”.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
1
Average: 1 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÉ COMPRARLA

Gli interventi sono riusciti

La Suzuki Ignis è stata la prima a dotarsi di un sistema mild hybrid che, oltre a dare la possibilità di accedere alle Ztl in alcune città, favorisce i consumi, soprattutto adesso che è stato aggiornato. Il motore a benzina è nuovo, con cilindrata che passa da 1242 a 1197 cm3, ed è studiato proprio per migliorare l’efficienza. Infatti, ha due iniettori per ogni condotto di aspirazione, un rapporto di compressione di 13:1 anziché 12,5:1 e la pompa dell’olio a portata variabile, con ugelli a controllo elettronico che spruzzano lubrificante alla base dei pistoni per raffreddarla quando è necessario. La potenza del quattro cilindri scende da 90 a 83 CV, ma basta comunque per garantire un buon brio.

Per quanto riguarda l’unità elettrica da 3,7 CV che supporta il 1.2 in accelerazione (e fa da motorino d’avviamento), ora è alimentata da una batteria agli ioni di litio da 12 volt e 0,12 kWh (nella Suzuki Ignis pre-restyling era di soli 0,04 kWh): fornendo più energia, può far aumentare il contributo del motore a corrente. Lo stesso sistema si ritrova anche nella versione con trasmissione automatica CVT (anziché col cambio manuale a cinque marce) e in quella 4x4. Tornando all’auto del test, la guida è agile (ma con sterzo impreciso) e la rumorosità in accelerazione contenuta (al contrario di quella in velocità). Sullo sconnesso, però, si “saltella” anche per via delle ruote di 16 pollici.

Buona la dotazione di sicurezza della Suzuki Ignis versione Top, con la frenata automatica attiva fino a 120 km/h e l’allarme contro le uscite di corsia (entrambi i sistemi sono basati su una doppia telecamera montata dietro il parabrezza). Equipaggiata con questi dispositivi, nel 2016 (quindi prima del restyling) la Suziki Ignis ha ottenuto cinque stelle nei crash test Euro NCAP, spiccando nella protezione degli adulti a bordo (87%). Di serie anche l’allarme anti-colpo di sonno. Stando ai nostri rilevamenti, invece, le frenate non sono granché (con qualche problema di stabilità nelle “inchiodate”).

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Niente male per una “cittadina”

Plancia e comandi
Col recente aggiornamento dell’auto, la parte bassa della plancia (e dei pannelli delle porte) della Suzuki Ignis è diventata scura, anziché bianca: meno originale, ma più sportiva. Sempre rigide le plastiche, come in quasi tutte le citycar. Sfiziosi gli inserti alla base della consolle e nei braccioli: possono essere grigi (come nell’auto del test) o blu, in base alla tinta della carrozzeria. Il cruscotto, che ricorda quello delle moto, col display laterale, mostra tra le varie informazioni un’animazione grafica con il funzionamento del sistema ibrido. Ricco (per una citycar) il sistema multimediale: ha di serie Android Auto, Apple CarPlay e persino il navigatore. Però, i comandi ai margini dello schermo tattile di 7’’ (egolano il volume e attivano altre funzioni, come il rimando all’home page) sono poco pratici da usare durante la guida.

Abitabilità
La Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Top fa accedere “senza chiave” a un abitacolo ampio per una vettura di questo tipo: tanto l’agio per le gambe e in altezza, anche dietro. Il divano, omologato per due, ha entrambe le metà scorrevoli di 16 cm, e gli schienali leggermente reclinabili all’indietro. Le poltrone abbastanza larghe offrono un buon sostegno e quella del guidatore si regola in altezza. Gli schienali, però, si reclinano a scatti con una leva: sarebbe più preciso un sistema a rotella.

Bagagliaio
La capacità non è male per un’auto così compatta, soprattutto portando il divano tutto in avanti: così facendo, la capacità dichiarata passa da 260 litri a ben 360, meglio di molte auto “quattro metri”. E resta ancora dello spazio per le gambe dei passeggeri posteriori. Reclinando gli schienali della Suzuki Ignis si arriva a 1100 litri, valore notevole, ma si forma uno scalino di ben 26 centimetri (mentre, in tutte le condizioni d’uso, quello tra il piano di carico e la soglia è di 25 cm). Ampia anche la bocca d’accesso, soprattutto nella zona centrale.

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
Ok il brio, non la frenata

In città
Lo scatto nel traffico è buono e la rumorosità in accelerazione ridotta. Tuttavia, la Suzuki Ignis “saltella” un po’ troppo sulle sconnessioni: lo si nota curvando sui binari o sul pavé. Bassi i consumi (17,9 km/litro stando alla nostra strumentazione), e preziosa in caso di distrazioni la frenata automatica d’emergenza.

Fuori città
Il 1.2 a quattro cilindri è molto economo (24,4 km/litro rilevati) e vivace anche sulle strade veloci. Inoltre, la taratura piuttosto rigida delle sospensioni favorisce l’agilità nei percorsi misti. Tuttavia, forzando il ritmo, lo sterzo si alleggerisce parecchio e diventa impreciso. Ma il tallone d’Achille della Suzuki Ignis è la frenata lunga, anche nelle situazioni d’emergenza, quando per giunta l’auto si scompone un po’ troppo. 

In autostrada
Più unici che rari per una citycar il cruise control e l’allarme contro le uscite di corsia, che rendono piacevoli (e sicuri) i viaggi. Meno apprezzabili, invece, il rumore del 1.2 (che a 130 km/h, in quinta, lavora a 3500 giri), quello delle gomme e i fruscii. Non eccezionali il consumo di 13,9 km/litro e le doti di ripresa, e in velocità il volante va impugnato saldamente.

PERCHÉ SÌ

ABITABILITÀ
Lo spazio in altezza e quello per le gambe sono notevoli per una vettura così compatta. 

DIVANO SCORREVOLE
È raro fra le citycar, dove invece è ancora più utile per modulare lo spazio. 

DOTAZIONE
Ai fari full led, cerchi in lega e vetri dietro scuri della Cool, la Top aggiunge il navigatore, il cruise control, i sistemi di assistenza alla guida e altro ancora.
 

PERCHÉ NO

COMFORT
Qualche sobbalzo di troppo dovuto alle sospensioni piuttosto rigide e ai cerchi di 16”. Inoltre in velocità, la rumorosità di motore e gomme è elevata.

FRENATA
Gli spazi d’arresto sono lunghi, e nelle “inchiodate” d’emergenza la vettura si scompone.

STERZO
È leggero in manovra, ma in velocità richiede una presa ben salda del volante. Migliorabile anche la sua precisione.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina 
Cilindrata cm31197
No cilindri e disposizione4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri61 (83)/6000
Coppia max Nm/giri107/2800
  
Motore elettrico 
Potenza massima kW (CV)/giri2 (3,7)/n.d.
Coppia max Nm/girin.d.
Batteriaioni di litio
  
Emissione di CO2 grammi/km89
No rapporti del cambio5 (manuale) + retromarcia
Trazioneanteriore
Freni anterioridischi autoventilanti
Freni posterioritamburi
  
Quanto è grande 
Lunghezza/larghezza/altezza cm370/166/160
Passo cm244
Posti4
Peso in ordine di marcia kg935
Capacità bagagliaio litri260-360/1100
Pneumatici (di serie)175/60 R16
Serbatoio litri32


Dati dichiarati. Auto in prova equipaggiata con gomme Bridgestone Ecopia EP150.

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA RilevataDichiarata
in 4a a 5500 giri 163,4 km/h165 km/h
    
ACCELERAZIONESecondiVelocità di uscitaDichiarata
0-100 km/h12,3 12,7 secondi
0-400 metri18,2120,4 km/hnon dichiarata
0-1000 metri34,2145,9 km/hnon dichiarata
    
RIPRESASecondiVelocità di uscitaDichiarata
1 km da 40 km/h in 4a37,9136,3 km/hnon dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a37,3122,9 km/hnon dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a9,2 non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a25,3 non dichiarata
    
CONSUMO RilevatoDichiarato
In città 17,9 km/litro23,8 km/litro
Fuori città 24,4 km/litro26,3 km/litro
In autostrada 13,9 km/litronon dichiarato
Medio 18,0 km/litro25,6 km/litro
    
FRENATA RilevataDichiarata
da 100 km/h 39,9 metrinon dichiarata
da 130 km/h 72,1 metrinon dichiarata
    
ALTRI VALORI RilevatiDichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica 133 km/hnon dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede 10,0 metri9,4
Suzuki Ignis
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
106
66
56
47
74
VOTO MEDIO
3,2
3.23782
349
Aggiungi un commento
Ritratto di Trattoretto
30 agosto 2021 - 18:44
Auto intelligente e concreta sotto vari aspetti, dall'abitabilità alla componentistica. Molto positivo il dato sulle emissioni CO2: 89 gr/km. Quindi sotto la soglia dei 95 gr/km, oltre la quale per ora viene penalizzato solo il costruttore (con 95 euro di ammenda per ogni grammo in eccedenza a veicolo rispetto alla media ponderata del venduto) e molto probabilmente in un prossimo futuro anche l'utilizzatore col bollo.
Ritratto di Trattoretto
30 agosto 2021 - 18:47
Noto dalla prova che ha mantenuto il difetto delle sospensioni rigide che fanno sobbalzare il posteriore catapultando i passeggeri.
Ritratto di NITRO75
31 agosto 2021 - 08:53
SI ma dato che le cinture di sicurezza sono obbligatorie anche dietro, sobbalzano poco. Poi probabilmente il ponte è sempre lo stesso della 4wd.
Ritratto di lamiera01
2 luglio 2023 - 10:26
a partire dalla versione 2020 il problema (la sospensione andava a tampone) è stato risolto
Ritratto di Volpe bianca
30 agosto 2021 - 19:16
40 mt per fermarsi da 100km/h e oltre 70 da 130 sono davvero troppi. Anche il Jimny ha lo stesso problema, anzi è anche peggiore. Il Vitara invece ha una frenata più che buona se non ricordo male. Strane ste differenze così marcate
Ritratto di Pintun
30 agosto 2021 - 20:05
Ho provato a configurarla e in allestimento base è in promo a 12800 con colore non optional. Senza cerchi in lega e con cerchi da 14 e senza alcune cose di serie tipo sedili riscaldabili tanto per dirne una, potrebbe stare tranquillamente sotto i 12000, forse anche vicino agli 11000 e diventare interessante, anche perché i consumi sono buoni ed è l'unica non crossuv che offre il divano scorrevole.
Ritratto di Kazoo
31 agosto 2021 - 14:21
...divano scorrevole... divano scorrevole; accessorio utilissimo e non capisco perchè non sia diffuso su tutte le due volumi, almeno come optional; comodissimo, specialmente se dietro quasi sempre non c'è nessuno, oppure ci sono solo due seggiolini per bambini oppure si deve fare un viaggio, magari un po' meno comodo, ma con bagagli per quattro persone; ho avuto Yaris 1, Yaris 2 (spazio eccezionale) poi anche Toyata l'ha abbandonato... e almeno per ora, io ho abbandonato Toyota
Ritratto di Pintun
31 agosto 2021 - 15:49
Totalmente d'accordo: lo proporrei su ogni auto, almeno come optional.
Ritratto di 82BOB
30 agosto 2021 - 20:36
2
Una buona vettura, ma che prezzo!!!
Ritratto di Quello la
30 agosto 2021 - 20:48
Le Suzuki, per motivi a me inspiegabili, sono sempre piaciute, come gran parte delle jap. Questa, in particolare, mi dà l'idea di una macchina unica, centrata.
Ritratto di elitropi cristian
30 agosto 2021 - 21:59
Possiedo la Toyota Aygo 2020. Stesso consumi della Ignis e pagata € 11000,00
Ritratto di Trattoretto
31 agosto 2021 - 12:13
La Ignis ha spazi interni da segmento B, nulla a che vedere con quel loculo della Aygo, che è spaziosa solo per i 2 posti davanti.
Ritratto di Ale94
30 agosto 2021 - 22:40
Inguardabile
Ritratto di Jemba80
31 agosto 2021 - 04:13
Sterzo pessimo e frenata da auto anni 70. Direi che un affarone.
Ritratto di claudino
31 agosto 2021 - 04:55
l'ho acquistata a giugno e posso dire si é carina ma ha molti difettucci più o meno gravi.U più gravi secondo me é uno sterzo leggero che quando sei a 130 diventa molto pericoloso,frenata lunghissima,consumo eccessivo.Tra quelli minori,plastiche che scricchiolano difficile il navigatore se imposti una via non la riconosce poi quel particolare che è tanto pubblicitari che ha che puoi interagire con il tuo smartphone niente di vero se hai un telefono all'avanguardia.Non hai di serie visto il prezzo i cicalini di prossimita. Io l'ho pagata sopra i 20.000 euro mettendoci il cambio automatico e la vernice metallizzata.
Ritratto di Trattoretto
31 agosto 2021 - 08:52
Non pesavo costasse così tanto.
Ritratto di MS85
31 agosto 2021 - 09:23
Sembra effettivamente improbabile riuscire a pagarla più del prezzo di listino. Forse c'era altro dentro perchè la 4WD, con metallizzato e tetto nero a contrasto è a 20.450 prima degli sconti. Anche per l'uso di Apple CarPlay ed Android Auto non si capisce bene quale sia il problema: colleghi lo smartphone e si aprono.
Ritratto di Almeron771
31 agosto 2021 - 06:28
Lamposseggo da 12 mesi, la frenata è in liena con altre city car, ma davvero ci andreste a piu di 120 in autostrada? Poi li le distanze di frenata sono maggiori a meno che non siete di quei folli che guidano attaccato all'auto davanti,Gli ammortizzatori sono rigidi, ma accettabili.Considerando che l hompresa a 12.500 euro, con un'ottimo allestimento elettronico e telecamera posteriore e che è un'ibrida che guidata con persimonia supera i 22 km/litro la teovo il miglior modello della categoria.Unico grande difettomla frizione è pessima, consiglio ik mkdello con xambio automatico.Ricordatevi state prendendo un segmentk A valutatelo come tale.
Ritratto di Pintun
31 agosto 2021 - 08:50
E una segmento A che costa più di 10.000 euro a benzina, qualcosa in più a gas o ibrida per me è bocciata a priori.
Ritratto di MS85
31 agosto 2021 - 10:30
Purtroppo simili prezzi non ne vedremo più. A meno di non combinare periodo di incentivi, vincolo del finanziamento e allestimento Flintstones.
Ritratto di otttoz
31 agosto 2021 - 08:34
sospensioni rigide frenata lunga...per me è no!
Ritratto di NITRO75
31 agosto 2021 - 09:00
In ogni caso io con la Panda 4x4 Cross (si quella con l'albero di trasmissione e sempre SI', quella con il bicilindrico turbo Twin Air) su percorso misto urbano, velocità codice faccio tranquillamente i 20 km/l.......quindi perchè si dovrebbe comprare questa? L'avevo valutata (i volumi sono quelli della Panda) ma sinceramente la scarsa prontezza del motore, gli allestimenti interni per certi versi anacronistici, e certe finiture che fanno sembrare la Panda una premium, mi hanno fatto scegliere la piccola Fiat. Poi ho visto il video di TopGear in offroad di entrambe e li non c'è stata proprio storia.......
Ritratto di MS85
31 agosto 2021 - 09:25
Come ti trovi con gli Adas della Panda? Apple CarPlay ed Android Auto girano bene?
Ritratto di NITRO75
31 agosto 2021 - 10:39
Io ho la versione del 2017 quella con 90 cv, non gli 85 dell'attuale, che ha ancora l'Uconnect con l'asta in plancia per attaccare lo smartphone. Soluzione che io trovo molto più furba in quanto si può gestire il veicolo direttamente da lì. Chi non ha uno smartphone in tasca oggi come oggi?
Ritratto di NITRO75
31 agosto 2021 - 10:42
Adas li ho avuti sulla Yaris di prima e devo dire che ci prendevano una volta si e 5 no. Quante volte mi ha frenato in curva pensando di avere una vettura davanti anche se erano parcheggiate. Sinceramente degli altri non ne sento la mancanza, tergi e luci automatiche sono più gadget che utilità vere e soprattutto gli abbaglianti automatici erano parecchio starati.
Ritratto di MS85
31 agosto 2021 - 12:04
Eh sì, praticamente hanno inventato l’infotainment meccanico. Sotto forma di una molla e due pezzi di plastica. Il resto te lo porti tu da casa. Pure i sedili riscaldati sono eccessivi in fondo. Fai due puzzette una volta seduto e li hai anche sulla Panda. Un po’ eccessiva la scelta di metterle addirittura i fari alogeni. Due lampade a petrolio sulla Panda avrebbero completato in maniera più coerente il pacchetto :-)
Ritratto di NITRO75
31 agosto 2021 - 12:26
Ecco invece dal punto di vista illuminazione rispetto alla Yaris è stato un salto avanti. La Toyota aveva i fari polielissoidali pieni di angoli ciechi in curva (ho dovuto parzialmente ovviare con lampade led fuorilegge) mentre Panda ha le parabole normali con lampadine tradizionali che io ho sostituito con lampadine legali più performanti. Sinceramente i sedili riscaldati su Panda li trovo eccessivi, sono optional da auto elettrica senza pomp@ di calore.
Ritratto di gianno
31 agosto 2021 - 09:03
auto concrete le suzuki, come le moto del resto. Sempre un ottimo rapporto qualità prezzo, peccato per le linee che non sono entusiasmanti, se la facevano somigliante alla jimny ne vendevano più della 500
Ritratto di Fonzie10
31 agosto 2021 - 09:06
Da comprare se non ci fosse la Panda
Ritratto di Dr.Torque
31 agosto 2021 - 11:31
Versione troppo ricca. Questa tipologia di auto ha senso se presa in versione base, dura pura ed economica. Comunque mi piace, ma la Panda è meglio.
Ritratto di Gordo88
31 agosto 2021 - 13:14
1
Esternamente è carina e sicuramente più originale della panda, anche dentro è spaziosa e tecnologica il giusto.. bisognerà tenere conto della frenata lunga ma per il resto è ok
Ritratto di francyb11
31 agosto 2021 - 18:12
Molto carina come citycar! Non mi convince la frenata e lo sterzo ma per il resto è a posto.Ma con tutti questi accesori di serie 19.000 Euro sono pochi.
Ritratto di manuel1975
31 agosto 2021 - 19:40
consumi ottimi ma ripresa lenta. peccato che non sia omologata per 5 persone
Ritratto di Scatnpuz
31 agosto 2021 - 23:47
Mi fanno paura quei pneumatici simili alle Diane degli anni 80… sembrano dei tubolari da bicicletta, ma se uno deve frenare o sterzare…..???
Ritratto di nik66
1 settembre 2021 - 06:57
sono stato passeggero in quella da 90 cv, carina a vedersi sia dentro che fuori, concordo con la rigidezza e un po' di scricchiolii, ma tutto questo brio dov'era? secondo me con 83 cavalli è ancora più moscia.
Ritratto di paolo cremonesi
1 settembre 2021 - 09:20
ne ho viste di auto brutte, questa però è un frigorifero :)
Ritratto di BigDeals
4 settembre 2021 - 00:14
Fa concorrenza a qualche SSangYong del passato in quanto a bruttezza, specie nel posteriore.
Ritratto di Challenger RT
11 settembre 2021 - 00:49
La migliore citycar alla moda (e di sostanza) in commercio.
Ritratto di vergassivellauno
11 settembre 2021 - 17:27
Ma non sono alti i consumi, tenendo conto che è ibrida, leggera, proiettata nel futuro?
Ritratto di ZioPaperino
15 settembre 2021 - 14:22
A parte il fatto che è veramente orrenda come poche, l'ho comunque provata dal concessionario perché ero interessato alla Swift ma avevano solo questa da provare, mi hanno comunque detto che i motori sono identici quindi potevo provare questa per le prestazioni: la frenata è molto scarsa rispetto alla mia vecchia Peugeot 307 sw turbodiesel di 15 anni fa e il motore è strano, sembra molto brillante in ripresa ma al cambio marcia c'è un calo improvviso di potenza, non mi piace quel vuoto che sento, non so da cosa dipenda.
Ritratto di ZioPaperino
15 settembre 2021 - 14:24
A parte il fatto che è veramente orrenda come poche, l'ho comunque provata dal concessionario perché ero interessato alla Swift ma avevano solo questa da provare, mi hanno comunque detto che i motori sono identici quindi potevo provare questa per le prestazioni: la frenata è molto scarsa rispetto alla mia vecchia Peugeot 307 sw turbodiesel di 15 anni fa e il motore è strano, sembra molto brillante in ripresa ma al cambio marcia c'è un calo improvviso di potenza, non mi piace quel vuoto che ho sentito, non so da cosa dipenda.
Ritratto di ZioPaperino
15 settembre 2021 - 14:30
A parte il fatto che è veramente orrenda come poche, l'ho comunque provata dal concessionario perché ero interessato alla Swift ma avevano solo questa da provare, mi hanno comunque detto che i motori sono identici quindi potevo provare questa per le prestazioni: la frenata è stata molto scarsa rispetto alla mia vecchia Peugeot 307 sw turbodiesel di 15 anni fa e il motore è strano, sembra molto brillante in ripresa ma al cambio marcia c'è un calo improvviso di potenza, non mi piace quel vuoto che ho sentito, non so da cosa dipenda. Mi hanno anche fatto provare quella con il cambio automatico CVT: osceno!!! Il motore sale talmente di giri nelle accelerate improvvise che sembra stia sbiellando, è veramente un rumore fastidioso, non riesco ad immaginare quanta benzina sprecata da questo tipo di cambio, senza contare che partendo da fermo con brusche accelerate si avverte uno strappo deciso causato dalla tipologia del cambio.
Ritratto di ZioPaperino
15 settembre 2021 - 14:33
A parte il fatto che è veramente orrenda come poche, l'ho comunque provata dal concessionario perché ero interessato alla Swift ma avevano solo questa da provare, mi hanno riferito che i motori sono identici quindi potevo provare questa per le prestazioni: la frenata è stata molto scarsa rispetto alla mia vecchia Peugeot 307 sw turbodiesel di 15 anni fa e il motore è strano, sembra molto brillante in ripresa ma al cambio marcia c'è un calo improvviso di potenza, non mi piace quel vuoto che ho sentito, non so da cosa dipenda. Mi hanno anche fatto provare quella con il cambio automatico CVT: osceno!!! Il motore sale talmente di giri nelle accelerate improvvise che sembra stia sbiellando, è veramente un rumore fastidioso, non riesco ad immaginare quanta benzina sprecata da questo tipo di cambio, senza contare che partendo da fermo con brusche accelerate si avverte uno strappo deciso causato dalla tipologia del cambio.
Ritratto di LB
5 ottobre 2021 - 09:45
Quel vuoto, che ha causato un calo improvviso di potenza, che hai sentito é un difetto comune a molte Suzuki Ignis immatricolate nell'ultimo anno. Io sono un possessore di una Suzuki Ignis (modello MY2020, motore K12D) e come molti altri avverto dei fastidiosi vuoti al motore tra i 2000 e i 3000 giri. La cosa brutta é che Suzuki non vuole riconoscere il difetto di fabbrica e la rete di assistenza ufficiale non risolve il problema.
Ritratto di vacanziere
22 dicembre 2021 - 18:06
Esatto, e' molto Strano anche perche' ad Ogni Restiling Dovrebbero Eliminare i Difetti Riscontrati , perche' Dovrebbe e Potrebbe essere un Piccolo Suv molto Ricercato proprio per le sue Misure Contenute !!!!!!
Ritratto di VORON
13 giugno 2022 - 11:15
sicuramente per chi più pretese deve prendere la SWIFT, per i miei spostamenti va bene, vorrei aiuto se è consentito, vorrei sapere la larghezza con e senza specchietti compresi, se il cerchio da 15 può montare altre gomme più larghe o bisogna cambiarlo, ciao a tutti
Ritratto di Dragoniere
11 settembre 2023 - 08:40
Stavo quasi per firmare il contratto quando l'onesto venditore, vedendo mio figlio accanto, mi fa presente: non è per neo patentati! È così piccola e leggera che ha un rapporto peso -potenza non adatto a loro. Lo trovo davvero bizzarro non aver trovato una soluzione in casa madre... bastava zavorrarla un po'...
Annunci

Suzuki Ignis usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Suzuki Ignis usate 20188.92013.36020 annunci
Suzuki Ignis usate 20199.99912.45019 annunci
Suzuki Ignis usate 202011.99914.60028 annunci
Suzuki Ignis usate 202112.29014.63016 annunci
Suzuki Ignis usate 202224.45024.4501 annuncio
Suzuki Ignis usate 202316.20019.04014 annunci
Suzuki Ignis usate 202418.30019.1003 annunci

Suzuki Ignis km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Suzuki Ignis km 0 202222.95023.4002 annunci
Suzuki Ignis km 0 202321.30022.1407 annunci
Suzuki Ignis km 0 202423.00023.0002 annunci