NEWS

Ferrari: i consumatori contro la sponsorizzazione 

Pubblicato 12 febbraio 2020

Il ministero della Salute chiarisce che il marchio Mission Winnow della Philip Morris configura una promozione indiretta ai prodotti del tabacco.

Ferrari: i consumatori contro la sponsorizzazione 

PROBLEMI DI SPONSOR - Ieri, al teatro Valli di Reggio Emilia, è stata presentata la nuova monoposto per il mondiale 2020 di Formula 1: la Ferrari SF1000 (qui per saperne di più). Bella, sinuosa, aggressiva come si conviene a una F1 e già al centro delle prime polemiche. In particolare di quelle dell’Unione Nazionale Consumatori che ha segnalato all’Antitrust e al ministero della Salute la presenza della scritta dello sponsor “Mission Winnow, anche quest’anno in bella evidenza sulla vettura. Perché si tratta di una scritta di proprietà della Philip Morris (nota azienda produttrice di tabacco, la cui pubblicità è vietata sia in F1, sia in Italia, ndr) nonostante il ministero della Salute nei giorni scorsi, abbia chiarito che non possa essere utilizzato”. 

PARTITA APERTA - Per questo motivo insomma, come sostiene il presidente Massimiliano Dona, l’Unione Nazionale Consumatori presenterà un esposto appunto all’Antitrust, al ministero della Salute e ai Nas. Il marchio Mission Winnow che, come spiegano in Philip Morris, è una progetto volto a “creare coinvolgimento intorno al ruolo di scienza, tecnologia e innovazione come forza propulsiva positiva in qualsiasi settore". In realtà, secondo il ministero della Salute  “consente, attraverso i link presenti sul omonimo sito, una promozione, anche se indiretta, di un'importante azienda produttrice di sigarette e di nuovi prodotti del tabacco”. La partita insomma è sempre aperta. Anche perché, a dire il vero, già nella scorsa stagione i team che utilizzavano questo marchio, Ferrari e Ducati per la Moto GP, erano stati al centro di diverse polemiche, al punto da correre alcuni Gran Premi senza la presenza dello sponsor principale.

 



Aggiungi un commento
Ritratto di Andre_a
12 febbraio 2020 - 15:03
Fino a 5 minuti fa neanche sapevo del collegamento tra Philip Morris e questa Mission Winnow. Ritengo anche ipocrita vendere un prodotto regolarmente ma vietarne le pubblicità, ma questo forse non è un discorso adatto a un sito di auto.
Ritratto di Al Volant
12 febbraio 2020 - 16:20
In un certo senso c'entra con le auto..Se pensi alle politiche contro i diesel..
Ritratto di NeroneLanzi
12 febbraio 2020 - 17:36
É di un’ipocrisia notevole in effetti. Tanto quanto vietare la pubblicizzazione del tabacco mentre si consente quella dell’alcol. Ma da noi nessuno ha la forza per inimicarsi chi produce alcolici.
Ritratto di Angi0203
14 febbraio 2020 - 09:56
chi cerca trova :-) Certo che per il produttore del cancerogeno una pubblicità migliore di questa discussione era difficile da trovare.
Ritratto di Reallyfly
12 febbraio 2020 - 15:32
io darei fuoco ai produttori di sigarette...devo votare lo stesso?
Ritratto di Alfa1967
12 febbraio 2020 - 19:05
Fate ridere
Ritratto di Alfa1967
12 febbraio 2020 - 19:08
Occupatevi delle truffe ai danni dei consumatori non queste cazz...
Ritratto di Prodotto Teutonico
12 febbraio 2020 - 19:22
Ma questi non hanno di meglio da fare che rompere i coglionì alla Ferrari?
Ritratto di Prodotto Teutonico
12 febbraio 2020 - 19:23
Ma questi non hanno di meglio da fare che rompere i hoglioni alla Ferrari?
Ritratto di otttoz
12 febbraio 2020 - 20:04
Io voterei contro il fumo ma il sito non lo consente
Pagine

NEWS FORMULA 1