Audi: offensiva ibrida

25 febbraio 2019

L’Audi amplia la disponibilità di vetture “elettrificate” nella sua gamma, con le nuove versioni ibride plug-in di A6, A7, Q5 e A8.

Audi: offensiva ibrida

IBRIDO “VERO” - Le Audi A6, A6 Avant e A8 sono omologate come ibride in Italia, ma il sistema mild hybrid di cui sono dotate non consente loro di muoversi a zero emissioni nemmeno per brevi tratti. Al Salone dell’automobile di Ginevra 2019 (7-17 marzo), però, verranno mostrare in anteprima le versioni ibride plug-in, quindi con batterie ricaricabili dalla presa di corrente e un motore elettrico dalla potenza maggiore, di ben tre modelli: Audi A6, Audi A7 SportbackAudi Q5 e Audi A8, che garantiscono fino a 40 km di marcia spinte dal solo motore elettrico con un “pieno” di energia. Il motore elettrico resta in funzione fino alla velocità massima di 160 km/h. 

TRE FUNZIONI - I quattro modelli sono dotati di batterie agli ioni di litio che da 14,1 kWh, che si ricaricano dalla rete elettrica (con quella domestica ci vogliono circa 5 ore), ma anche nelle decelerazioni: se i rallentamenti sono inferiori a 0,4 g, i più frequenti nel traffico, il motogeneratore recupera una parte dell’energia e alimenta le batterie, montate sotto il pavimento del bagagliaio. Per i rallentamenti più “decisi” va premuto il pedale del freno. Le batterie mettono in funzione un motore elettrico integrato nella scatola del cambio automatico, che fa viaggiare le Audi a zero emissioni, aiuta quello a benzina nelle ripartenze.

FINO A 449 CV - L’Audi A8 60 TFSI e è dotata del motore a benzina 6 cilindri 3.0 TFSI, che insieme al motore elettrico sviluppa una potenza complessiva di 449 CV; in questo caso il cambio automatico è il Tiptronic a 8 rapporti nella versione con il motore elettrico integrato. Le Audi A6, A7 Sportback e Q5 sono disponibili con due powertrain: le versioni 50 TFSI e hanno 299 CV, le 55 TFSI e raggiungono i 367 CV. Entrambe sono dotate del motore a 4 cilindri a benzina 2.0 TFSI e del cambio robotizzato doppia frizione a 7 marce S tronic nella versione con il motore elettrico integrato. 

PREVEDE IL PERCORSO - Il funzionamento del sistema ibrido è controllato da un raffinato software, che seleziona automaticamente il motore più adatto in funzione del tipo di percorso. Il guidatore può selezionare le modalità EV, per la marcia a zero emissioni, Auto, per la gestione automatica e Hold, che mantiene il livello di carica delle batterie per non farle scaricare: questa modalità va attivata, per esempio, in autostrada per caricare le batterie prima di entrare in città dove si potrà marciare con il solo motore elettrico. Non manca poi l’evoluta funzionalità Predictive Efficiency, che sfrutta i dati del navigatore, se attivato con una destinazione impostata, e le informazioni in merito all’efficienza e al comportamento della vettura. In funzione di questi dati viene sviluppata una pianificazione di massima per l’intero percorso. Quindi vengono individuati i frangenti nei quali il conducente dovrebbe togliere il piede dall’acceleratore che vibra per avvertire di tale opportunità.





Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
25 febbraio 2019 - 06:50
8
L'abbinamento della Audi A8 60 TFSI è perfetto, motore termico 3.0 TFSI V6 + unità termica capace insieme di sviluppare complessivamente nello stesso momento ben 449 cv quando servono, ma che nell'uso quotidiano grazie alla batteria da 14,1 kWh viaggia praticamente gratis. Anche la possibilità di usare il solo motore elettrico fino a 160 km/h è una cosa che reputo utilissima. Nel 2018 ho rinunciato all'ibrida plug-in (BMW 330e) a favore di una ibrida "senza cavi" proprio perchè la versione plug-in montava un motore 4 cilindri + un motore elettrico con "solo" 88 cv e una batteria da "solo" 7.6 kWh. Ma se la fatica di perdere 30 secondi per attaccare la presa quando torni a casa verrà compensata da un auto comoda e lussuosa con un fantastico abbinamento 3.0 TFSI + motore elettrico prestazionale con elevata autonomia allora varrà veramente la pena passare dalle ibride senza cavo alle ibride plug-in, visti i benefici sia per l'efficienza sia per le prestazioni. Complimenti Audi!
Ritratto di 82BOB
25 febbraio 2019 - 07:04
Quoto! I benefici si sommano... Far convivere economicità e sportività è un grande pregio di questo tipo di alimentazioni!
Ritratto di 82BOB
25 febbraio 2019 - 07:00
L'ibrido plug-in è un'ottima notizia! Spero riesca a mettere d'accordo gli integralisti dell'endotermico con gli amanti delle mobilità alternative!
Ritratto di otttoz
25 febbraio 2019 - 08:12
inutile portarsi il peso delle batterie o del motore termico,o uno o l'altro...come dicevano: non motocicletta ma o moto o cicletta!
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2019 - 08:50
Il mild hybrid è tutto sommato inutile, l'ibrido plug-in da ricchi come al momento l'elettrico, boh, comunque questa è la strada.
Ritratto di deutsch
25 febbraio 2019 - 09:09
4
Non capisco perché sono kia e huyndai sono le solo a fare plug-in con potenze normali mentre tutte le altre propongono soluzioni da oltre 200 cv. Boh
Ritratto di Roomy79
25 febbraio 2019 - 22:14
1
Perche sui segmenti medio bassi come niro, kona, ioniq, la differenza di prezzo fra ibrida classica e plug-in viaggia fra il 25 e il 30% del valore dell’auto e su cifre da 25 a 40.000 € si tratta di una differenza esagerata e su cui è impossibile rientrare?
Ritratto di deutsch
26 febbraio 2019 - 09:14
4
kona non ha la plug-in, mentre per le altre due si parla di € 10000. poco meno della differenza che propongono gli altri marchi. la convenienza economica non è il motivo che spinge verso le phev, così come le elettrichie. l'unico motivo per sceglierle è il minore impatto abientale. se si guarda l'aspetto economico non ci sarà o sarà lontanissimo il pareggio che non le comprerebbe nessuno. comunque la domanda era sui cavalli non sulla convenienza. altri marchi generalisti si stanno affacciando al phev ma si parla di 200/300 cavalli..... non so cosa farmene mi bastano le potenze modeste di kia e co con prestazioni normali
Ritratto di Mbutu
25 febbraio 2019 - 09:08
Personalmente ritengo un non senso abbinare un 3.0 ad un ibrido plugin. Ed anche la scelta dei 160 km/h mi sembra superfla. Per il resto la strada è quella giusta per fare digerire al pubblico le motorizzazioni alternative. Splendido il predictive efficency: sarebbe utile fare una bella prova per scoprire quanto è efficace.
Ritratto di Roomy79
25 febbraio 2019 - 22:15
1
Perche scusan non avrebbe senso?
Pagine