NEWS

Crash test EuroNCAP per Mercedes C e Hyundai i10

14 maggio 2014

Cinque stelle per la tedesca, quattro per la piccola coreana penalizzata da risultati non eccellenti nella protezione degli adulti.

Crash test EuroNCAP per Mercedes C e Hyundai i10
Una piccola city car e una berlina di medie dimensioni, sono queste le ultime due protagoniste dei crash test EuroNCAP sulla sicurezza, che dal 2013 hanno parametri di valutazione ancora più severi che in passato. Due modelli agli antipodi per categoria e prezzo che, recentemente lanciati sul mercato, sono riusciti a catalizzare l’attenzione dei rispettivi pubblici di riferimento. La Hyundai i10 è maturata molto rispetto alla precedente generazione: il design è personale, gli interni meglio rifiniti, l’abitabilità più che soddisfacente in relazione alle dimensioni cresciute ma comunque contenute. La Mercedes C, forte di uno stile equilibrato, si è allungata di 10 cm, sfoggia interni di qualità e gli ultimi ritrovati tecnologici in termini di comfort e sicurezza. Ma come si sono comportati i due modelli messi “sotto tortura” dell’EuroNCAP?
 
 
TORACE A RISCHIO - La Hyundai i10 non è andata oltre le 4 stelle a causa di risultati non eccellenti nella protezione dei passeggeri  e dell’assenza di alcuni dispositivi di sicurezza come la frenata autonoma in caso d’emergenza. In dettaglio, la protezione degli adulti è buona per le gambe e i femori di guidatore e passeggero in caso d’impatto frontale e per tutte le regioni del corpo nel test contro una barriera laterale. Protezione invece solo marginale per il torace nell’impatto laterale contro un palo. Ottimi risultati nella prevenzione del colpo di frusta, ma solo per i passeggeri anteriori. Il controllo del veicolo in seguito all’impatto contro la barriera laterale ha evidenziato la non perfetta chiusura della portiera posteriore. 
 
BIMBI AL SICURO - Massimo punteggio nella protezione dei bambini di 18 mesi e un livello adeguato per quelli di 3 anni, correttamente trattenuti nei seggiolini: nella protezione dei bambini la nuova citycar coreana si colloca ai vertici della categoria tra le auto testate con le più severe procedure EuroNCAP (il modello precedente, con i nuovi parametri, non avrebbe preso più di tre stelle). Quanto ai pedoni, il risultato registrato dalla i10 (tra i migliori per le auto da città) è perlopiù buono o adeguato con una scarsa protezione solo a livello dei montanti del parabrezza. Dove la Hyundai i10 pecca è nella dotazione dei dispositivi per la sicurezza: presenti l’avvisatore acustico per le cinture di sicurezza e il controllo di stabilità, neanche a richiesta il sistema di frenata autonoma in caso d'emergenza.
 
 
EN PLEIN - La Mercedes C ha ottenuto le 5 stelle grazie a punteggi mediamente alti in ogni settore. Nell’urto frontale l’abitacolo rimane stabile proteggendo a dovere ginocchia e femori degli occupanti, in quello laterale contro una barriera sono adeguatamente protette tutte le regioni del corpo. Nel test contro il palo è risultata solo marginale la protezione delle costole. La prevenzione del colpo di frusta è buona per i passeggeri anteriori ma solo marginale per quelli posteriori. 
 
AIRBAG “INTELLIGENTE” - A bordo della Mercedes C viaggiano sicuri i bambini: massimo punteggio per la protezione dei neonati di 18 mesi mentre per quelli di 3 anni, correttamente trattenuti nei seggiolini, la protezione è migliorabile nell’impatto frontale per torace e collo. Da segnalare la disattivazione automatica dell’airbag del passeggero in presenza di un seggiolino posizionato contromarcia. Buoni i risultati nella protezione del pedone in quasi tutte le aree (ad eccezione del bordo del cofano) anche grazie al cofano di tipo attivo che si solleva in caso di impatto.  Solo discreto il risultato al capitolo dispositivi di sicurezza nonostante la presenza del sistema di frenata automatica, di serie su tutti gli allestimenti.




Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
14 maggio 2014 - 15:28
2
Le citycar peccano ancora in sicurezze, dopotutto c'è "meno" lamiera a proteggere gli occupani in caso d'impatto. Una cosa è fare un incidente con una X5, un'altra con una i10. A parità di velocità e tipologia d'impatto è ovvio che quellia bordo della X5 avranno la meglio. Adesso non so se l'EuroNCAP abbia valori di valutazione per tipologia di auto, ma a vedere le citycar spesso con 4 stelle, direi di no.
Ritratto di juvefc87
14 maggio 2014 - 15:38
un'idea.. non c'è molta distanza cmq tra i10 e classe c x esempio, sono stati fatti passi da giganti, confronta le deformazioni di uan 600 del 2000 con quelle di una panda di oggi
Ritratto di Fr4ncesco
14 maggio 2014 - 15:59
2
Ah si, quello ovvio. E le stelle di oggi non corrispondono alle stelle di una volta ovviamente. La Seicento che ottenne 2 stelle, oggi sarebbe sotto zero e probabilmente nemmeno omologabile.
Ritratto di MatteFonta92
14 maggio 2014 - 17:44
3
Confrontando i dati della i10 con la sua rivale più diretta, la Panda, emerge una situazione leggermente peggiore: la Panda ha avuto 4 stelle per via della mancanza dell'ESP in alcune versioni, la i10 per via della scarsa protezione degli adulti... e trattandosi di una vettura molto più recente rispetto alla piccola Fiat, direi che è un fatto piuttosto grave!
Ritratto di osmica
15 maggio 2014 - 10:29
Basta accedere al sito dell'Euroncap per rendersene conto. Protezione occupanti 82% la Panda, 79% la i10 (seppur i punti siano 30 per entrambe), protezione bambini 63% contro 80%, protezione pedoni 49% contro 71%. Secondo me è piuttosto grave la protezione appena marginale per il colpo di frusta.
Ritratto di MatteFonta92
15 maggio 2014 - 12:48
3
Hai ragione, la protezione degli adulti è l'unico dato in cui la Panda è in vantaggio rispetto alla nuova i10, tutti gli altri sono peggiori, eccetto appunto la scarsa protezione per il colpo di frusta. Però è strano che la Panda abbia mancato le 5 stelle solo per via dell'ESP mentre la i10, pur avendolo di serie, si è fermata comunque a 4. Evidentemente le regole per l'assegnazione dei punteggi si sono inasprite negli ultimi anni.
Ritratto di osmica
15 maggio 2014 - 14:35
La protezione degli adulti in punti è uguale per le due vetture (30 punti), mentre il punteggio espresso in percentuale cambia, 82 e 79%. Se guardi gli esiti nei vari test (impatto frontale, laterale e palo; sul guidatore è passeggero) le due vetture si equivalgono. Non conosco il motivo, probabilmente è un inasprimento del punteggio in %.
Ritratto di Highway_To_Hell
16 maggio 2014 - 11:12
E' che chi, come il tizio che ha commentato sopra di me, di crash test non ne capisce nulla entra in un sito e pasticcia un po' con i numeri leggendoli come più gli aggrada (una roba tipo confronto tra mele e pere al mercato) per autoconvincersi di più riguardo alle sciocchezze che gli frullano in testa...
Ritratto di osmica
16 maggio 2014 - 15:02
I risultati sono quelli sopra. Mela o pera, la Panda è meno sicura della i10. Secondo me quello che deve convincersi con le sciochezze che gli frullano nella testolina sei proprio tu ;) Forza fiattaro, alla riscossa! Illuminaci con "prendo meno punti ma è più sicura" :D
Ritratto di fabri99
14 maggio 2014 - 21:28
4
.
Pagine