NEWS

Crash test per Honda CR-V, Mercedes G e Seat Tarraco

28 febbraio 2019

Per tutte la valutazione massima di 5 stelle, con punte d’eccellenza per la Seat Tarraco.

Crash test per Honda CR-V, Mercedes G e Seat Tarraco

NESSUNA SORPRESA - Sono le suv Honda CR-V, Seat Tarraco e la fuoristrada Mercedes Classe G i primi tre modelli testati nel 2019 dall’Euro NCAP, l’organizzazione indipendente che valuta la sicurezza delle auto nuove attraverso simulazioni di incidente (i crash test), esprimendo un giudizio finale che tiene conto del grado di sicurezza per adulti, bambini, pedoni e dell’efficacia degli aiuti alla guida. I tre modelli hanno ottenuto il giudizio massimo di 5 stelle e in generale valutazioni molto elevate, prova che le auto diventano più sicure nonostante il progressivo inasprimento dei test.

FRA LE MIGLIORI PER GLI ADULTI - Più di tutti ha brillato però la Seat Tarraco (foto qui sopra), suv grande fra le auto migliori di sempre nella protezione degli adulti: il punteggio di 97% è fra i più alti mai assegnati dall’Euro NCAP. La Tarraco è andata molto bene anche nei test per i bambini, dove il giudizio è stato di 84%, e ha ottenuto un punteggio superiore alla media anche nei test per i pedoni, “ostici” per le suv a causa del frontale alto e massiccio: l’efficace frenata d’emergenza e le zone della carrozzeria cedevoli (sbatterci la testa contro rende meno serie le conseguenze di un investimento) hanno convinto l’Euro NCAP ad assegnare un punteggio di 79%. Lo stesso giudizio è stato dato agli aiuti alla guida, per colpa del poco preciso sistema che regola la velocità.

L’ELETTRONICA NON CONVINCE - L’Euro NCAP ha assegnato giudizi lusinghieri anche alla Honda CR-V (foto più in alto), che accusa lacune nei test per la protezione dei pedoni (70%): la carrozzeria non è cedevole come la Tarraco e la frenata automatica non rileva con la dovuta precisione i ciclisti. La suv giapponese ha ottenuto una valutazione eccellente nei test per gli adulti (93%) e una ottima in quelli per i bambini (83%), mentre il voto per gli ausili alla guida è di poco inferiore alla Seat: il 76% è dovuto a un risultato poco convincente del mantenimento in corsia, che secondo gli esperti funziona senza sbavature ma non è intuitivo da controllare per i guidatori meno esperti.

PEDONI AL SICURO - Anche la Mercedes Classe G (foto qui sopra) non ha deluso nei test dell’Euro NCAP, nonostante sia un’auto votata più al fuoristrada che non ai viaggi sull’asfalto. I risultati dei test sono molto validi per la protezione di adulti (90%) e bambini (83%), mentre il frontale alto e squadrato non si è rivelato un ostacolo per i test verso i pedoni (78%): merito dell’efficace frenata d’emergenza, premiata dagli esperti dell’ente europeo con una valutazione di 10,4 su 12. La carrozzeria cedevole ha fatto il resto, tanto è vero che la testa di pedoni e ciclisti riporta gravi conseguenze solo sbattendo in una piccola porzione fra il cofano ed i montanti del tetto. Anche in questo caso il giudizio sugli aiuti alla guida (72%) è stato in parte condizionato dal mantenimento in corsia, poco efficace oltre che poco intuitivo. 





Aggiungi un commento
Ritratto di bellaguida
28 febbraio 2019 - 19:56
Le case costruttrici serie dedicano tempo e risorse per conseguire le 5 stelle. La sicurezza viene prima di tutto.
Ritratto di magic_One
1 marzo 2019 - 14:26
Già, un peccato per la wrangler ma a penalizzarla purtroppo è la penuria di assistenti alla guida... https://www.euroncap.com/it/results/jeep/wrangler/34192