NEWS

Definiti ecotassa ed ecobonus per l’acquisto dell’auto

18 dicembre 2018

Si paga a partire da 161 g/km di CO2 e l’incentivo è riservato alle auto con emissioni di 70 g/km o inferiori.

Definiti ecotassa ed ecobonus per l’acquisto dell’auto

ACCOLTA LA PROPOSTA E_MOB - Dopo le molte critiche ricevute, il Governo modifica il provvedimento che introduce in sistema di tasse e incentivi previsto per l’acquisto di auto nuove. La formulazione attuale dovrebbe essere quella definitiva in quanto inserita nella Legge di Bilancio che deve essere approvata in tempi ristretti dalle camere, tempistica che non consentirebbe di apportare ulteriori modifiche alla norma. Le nuove regole, che  entrano in vigore da marzo 2019, recepiscono in parte la proposta di e_mob, il coordinamento di istituzioni, aziende e associazioni attive nel promuovere la mobilità elettrica che ha diramato pure i dettagli del provvedimento. Le novità principali riguardano i limiti per fare scattare il “malus” e il “bonus” e l’introduzione parziale della rottamazione.

SI PAGA A PARTIRE DA 161 GRAMMI - Il limite che introduce la sovratassa all’acquisto sale dai 110 g/km di CO2 della proposta originaria agli attuali 161 g/km. Un innalzamento voluto per escludere dal pagamento della tassa le vetture più piccole, come city car, utilitarie e compatte, ma anche modelli di categoria superiore. Di fatto, rimangono soltanto quattro fasce contro le nove precedenti e si riducono gli importi previsti, con il più basso (161-175 g/km) limitato a 1.100 euro (prima era 1.500 euro) e il più alto (oltre 250 g/km) a 2.500 euro (prima 3.000 euro). Nel mezzo, come da tabella riportata sotto, ci sono altre due fasce con tasse per l’acquisto di 1.600 e 2.000 euro. I valori di CO2 sono quelli riportati nella carta di circolazione della vettura, e il ciclo di omologazione di riferimento è il nuovo WLTP, divenuto obbligatorio dallo scorso settembre, ma convertito con un algoritmo fornito dall'Ue che lo rende paragonabile al ciclo precedente, ossia il ciclo NEDC.

TASSA

Emissioni CO2 (g/km)*

Tassa (euro)

161-175

1.100

176-200

1.600

201-250

2.000

Oltre 250

2.500

*valori secondo il ciclo di prova WLTP convertito in NEDC


> VEDI LE AUTO CHE PAGANO LA TASSA

BONUS SOLO PER ELETTRICHE E IBRIDE - Sul fronte bonus sparisce la fascia compresa tra 70 e 90 grammi di CO2, lasciando, di fatto, gli incentivi alle sole vetture elettriche e ibride plug-in. Rimangono invariate le altre due fasce, quelle da 0 a 20 g/km e quella da 21 a 70 g/km, ma con l’introduzione della rottamazione, non obbligatoria, ma utile per innalzare il contributo statale. Per i modelli con emissioni inferiori a 20 g/km l’agevolazione rimane di 6.000 euro, ma soltanto se con rottamazione di una vettura con omologazione Euro 4 o inferiore. In assenza, l’incentivo è limitato a 4.000 euro. Stessa distinzione per i modelli con emissioni comprese tra 21 e 70 g/km che possono contare su uno “sconto” statale di 2.500 euro, riducibile a 1.500 senza rottamazione. Altra importante novità riguarda l’applicazione di un tetto massimo del prezzo della vettura oltre il quale il contributo non viene erogato. Il limite fissato è di 45.000 euro Iva esclusa (54.900 Iva inclusa). I fondi destinati all'ecobonus sono di 60 milioni per il 2019 e di 70 milioni per ciascuno dei due anni successivi.

INCENTIVO

Emissioni CO2 (g/km)*

Con rottamazione (euro)

Senza rottamazione (euro)

0-20

6.000

4.000

21-70

2.500

1.500

*valori secondo il ciclo di prova WLTP convertito in NEDC


> VEDI LE AUTO CHE POSSONO RICHIEDERE L'ECOBONUS

AGEVOLAZIONI PER LE WALL BOX - Con il nuovo provvedimento entra pure un’agevolazione per l’installazione di wall box domestiche o di colonnine condominiali per la ricarica privata. Il contributo è elargito sotto forma di detrazione d’imposta lorda del 50% delle spese sostenute per l’infrastruttura di ricarica e/o per modificare l’impianto elettrico con potenza addizionale fino a 7 kW. L’agevolazione non può superare i 3000 euro complessivi ed è valida per opere effettuate dal 1 marzo 2019 al 31 dicembre 2021 e fino all’esaurimento delle risorse.





Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
18 dicembre 2018 - 19:53
1
Governo di filistei!
Ritratto di desmomax
18 dicembre 2018 - 20:04
Quando si tratta di dare un bonus si mette un limite ragionevole (45 mila euro iva esclusa), se invece si parla di tasse come il superbollo questo semplice e ragionevole criterio non si applica e quindi una auto che nuova costa anche molto meno dei 45 mila (iva esclusa) o una usata che vale 20 mila euro (o anche meno) devono pagarlo. Equità a corrente alternata, quando fa comodo.
Ritratto di dumbo54
18 dicembre 2018 - 22:56
1
Non è un superbollo. E' una tassa una tantum che viene applicata solo sugli acquisti di vetture nuove, e presumibilmente verà assorbita nei listini delle case.
Ritratto di EROS 53
18 dicembre 2018 - 23:27
Quindi morto il re, viva il re. A me sembra l'ennesima tassa che diventerà occulta. Quelli che volevano togliere tasse stanno aumentandole, perchè assorbita o meno comunque si paga, mentre i redditi da lavoro dipendente e pensioni sono fermi dal 2008, fatto salvi quelli delle cosidette forze dell'ordine (a tutela dei politicanti) che sono aumentati, per il resto solo ciarle e balzelli.
Ritratto di dumbo54
18 dicembre 2018 - 23:45
1
Sono quasi quarant’anni che ci stanno impoverendo artificiosamente con la storiella del debitopubblicobrutto. Hanno messo i loro uomini ovunque, in tutti i gangli più remoti dello stato. Pensare di ribaltare tutto in sei mesi è quantomeno ingenuo. Ti invito però a ragionare su dove saremmo ora con un bel governo tecnico, magari con cottarelli premier, sai quelli competenti, alla monti....
Ritratto di anarchico2
19 dicembre 2018 - 15:47
Staremmo molto meglio e senza misure elettorali che produrranno solo povertà.
Ritratto di Vincenzo1973
20 dicembre 2018 - 17:23
senza offesa dumbo54, se pensi che un Toninelli (gaffeur per antonomasia) sia in grado di risolvere qualcosa...nella mia societa' privata uno cosi veniva cacciato a pedate dopo due secondi
Ritratto di metetore
19 dicembre 2018 - 14:58
concordo pienamente vogliono fare il reddito di cittadinanza mettendo sempre nuove tasse e gli sprechi sono sempre lì, inoltre penso che sarà un grande danno alle case con autovetture da 161 gr in poi per dirla tutta come il superbollo che ha portato nell'indotto migliaia di posti di lavoro in meno e minor gettito per lo stato con meno IVA e meno immatricolazioni senza parlare delle auto con targhe straniere.
Ritratto di Challenger RT
19 dicembre 2018 - 01:37
E' una tassa fatta da dei deficienti che arriva a colpire auto nuove da 20.000 euro con una estorsione di 1600 euro (anche se una tantum). Colpisce addirittura auto a benzina meno care di auto diesel più costose ed inquinanti solo perchè si basa su un fattore come la CO2 per di più non inquinante. La follia al potere!
Ritratto di dumbo54
19 dicembre 2018 - 09:30
1
Ma non è vero !! Leggere la norma prima di commentare... Poi sull’inquinamento ci sono opinioni diverse, anch’io ho dubbi su questa corsa all’elettrico. Ad esempio, dove smaltiranno le batterie? E come si produce l’energia elettrica? Mah.. Resta comunque il fatto che, a parte le supercar e alcuni grossi suv, le auto in commercio non sono colpite. Controllate i dati.
Pagine