NEWS

Tante novità dalla DR Motor

15 novembre 2010

Motor Show di Bologna saranno presentate l'inedita DR3 e la versione "famigliare" della DR1. Per quest'ultima c'è anche un 1.1 benzina da 67 CV e il cambio robotizzato per la 1.3. Rivista pure la DR5, con motori aggiornati e allestimenti ridefiniti.

Tante novità dalla DR Motor

È UFFICIALE - Le indiscrezioni che vi avevamo anticipato il mese scorso trovano oggi conferma (qui la news): al Motor Show di Bologna (in programma dal 4 al 12 dicembre) la DR Motor presenterà la DR3 (foto in alto e sotto), modello con la quale la casa molisana punta a competere nella categoria della Fiat Bravo. La DR3 verrà proposta con un 1.5 a benzina da 108 CV abbinato a un cambio manuale a cinque marce. Sarà disponibile anche in versione bi-fuel con alimentazione a Gpl o metano.

Dr motor dr3 2010 02

BERLINA A CINQUE PORTE - La nuova DR3 deriva dalla berlina a cinque porte Chery Fulwin 2 Hatchback, che è lunga 414 cm, a metà strada tra una Fiat Punto (407 cm) e una Bravo (434 cm), larga 169 e alta 149. Rispetto al modello cinese, come le altre vetture della DR Motor, la DR3 ha una diversa mascherina e cerchi in lega personalizzati dalla casa molisana. L'abitacolo, omologato per cinque, è caratterizzato da una plancia (foto sotto) che, di fronte a guidatore e passeggero, ha due palpebre dove vengono riportate diverse informazioni, comprese quelle del computer di bordo.

Dr motor dr3 2010 05

FAMIGLIARE E NON SOLO - Oltre alla DR3, allo stand bolognese la DR Motor presenterà altre novità: la più eclatante sarà il prototipo DR1 Electric, versione elettrica della citycar molisana. Per il modello già a listino vengono presentati il motore 1.1 a benzina da 67 CV e un cambio robotizzato disponibile come optional per il 1.3 a benzina: entrambi saranno disponibili da marzo 2011. Inoltre, debutta la versione di serie della DR1 SW, presentata l'anno scorso come prototipo al Salone di Ginevra (qui la news). Lunga 386 cm, una ventina in più della DR1, la versione "famigliare" ha un bagagliaio che varia da 300 a 550 litri e sarà proposta con i due motori a benzina 1.1 e 1.3. In vendita da marzo dell'anno prossimo.

Dr1 sw10
Il prototipo della DR1 SW presentato al Salone di Ginevra.

PER LA PISTA - Infine, la DR Motor ha annunciato anche la presenza di una versione racing della DR1, denominata Challenge: omologata esclusivamente per l'uso in pista, è dotata di assetto e impianto frenante rivisto, roll-bar e cinture di sicurezza a quattro punti. Nessuna notizia, al momento, sul motore e la relativa potenza. 

NUOVI MOTORI - Non mancano novità anche per la DR5, la suv lanciata nel 2007 e che ha di fatto lanciato la marca molisana. La gamma motori a benzina della DR5 viene aggiornata per rispettare la normativa antinquinamento Euro 5: il 1.6 passa da 108 a 119 CV, debutta un 1.8 da 130 e il 2.0 vede crescere la potenza da 120 a 136 CV e potrà essere abbinato anche a un cambio automatico, al posto del manuale a cinque marce.  Le due versioni vengono ridefinite e rinominate Confort e Luxury. Su tutte le nuove DR5 ci saranno anche i sensori di parcheggio e nel più ricco allestimento Luxury si saranno anche il tetto apribile elettrico, i sedili in pelle, i cerchi il lega di 18 pollici e bandelle sottoporta di diverso disegno. In vendita da febbraio 2011, le nuove DR5 saranno proposte anche nei colori verde e bianco. Prezzi da circa 12.500 euro.

>I PREZZI AGGIORNATI DEI MODELLI DR

DR 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
1
2
3
7
VOTO MEDIO
2,7
2.666665
18
Aggiungi un commento
Ritratto di perché no
15 novembre 2010 - 14:06
non so perché, ma mi sembra una via di mezzo fra Polo e Fiesta...
Ritratto di Falcon87
15 novembre 2010 - 14:34
La linea esterna è molto gradevole e moderna, gli interni invece sono terribili!!! La plancia è altissima e troppo elaborata e i colori sembrano quelli dell'espace prima versione degli anni '80. Sarebbe stato meglio puntare su linee pulite e comandi pratici stile Sandero... Nel complesso, quindi, interni davvero difficili da digerire!!! Certo, poi saranno da vedere 2 caratteristiche fondamentali al momento del lancio: 1) Dotazione di sicurezza (attiva e passiva) 2) Prezzo. Questi, a mio avviso, saranno i fattori critici di successo della DR3.
Ritratto di babins93
15 novembre 2010 - 14:59
la dr3 (in questo articolo non è scritto ma in altri si) dovrebbe avere 6 airbag + esp, quindi un buona sicurezza. inoltre non penso proprio che il prezzo di questa auto debba essere alto essendo fatta in cina come le altre dr
Ritratto di Jinzo
15 novembre 2010 - 15:57
il primo fattore della sicurezza siamo noi stessi conducenti... le auto potranno avere 70 airbag e esp e tutti sti casotti qui.... sta principalmente a noi saper guidare un auto con tutte le accortezze... i nostri genitori nn avevano esp o airbag i nostri nonni viaggiavano sulle 500 , dove stava la sicurezza????? IO LA MIA MERBELLA 850 NN LA CAMBIO CON NESSUNO... ORMAI LA TECNOLOGIA SULLE AUTO E DIVENTATA UN VIZIO COME IL FUMO... DOBBIAMO FARE GLI SBORONI IN AUTO TANTO CE L'ESP........
Ritratto di Falcon87
15 novembre 2010 - 20:25
L'ESP potrebbe prevenire oltre la metà degli incidenti che accadono quotidianamente, quindi non mi sembra un "casotto" inutile come il clima a 4 zone o il sedile riscaldabile su varie temperature! Questo geniale dispositivo salva la vita in molti casi, indipendentemente dal fatto che un conducente sia "sborone" o meno. Gli Airbag invece ci tutelano se qualche "sborone" (sopracitato) dovesse venirci addosso, datosi che spesso le vittime della strada sono INCOLPEVOLI. Sul fatto che "il primo fattore della sicurezza siamo noi stessi conducenti" mi trovi pienamente d'accordo, però se ci sono accorgimenti tecnici che limitano la possibilità di lasciarci le penne in strada perché rinunciarvi?? Per 1000 euro??
Ritratto di Al86
15 novembre 2010 - 20:32
Il problema è che spesso per qualcuno l'avere ABS ESP controllo di trazione ecc. diventa una scusa per poter guidare come un pazzo incurante delle condizioni del fondo e del traffico, il punto è che i controlli elettronici sono un AIUTO alla guida e NON sono in grado di sostituire chi guida, in pratica servono se chi guida lo fa in maniera corretta e responsabile, ma si rivelano totalmente inutili se invece il veicolo viene guidato in maniera irresponsabile
Ritratto di Emiliano974
16 novembre 2010 - 14:34
tuo commento hai ragione da vendere, già l'ho detto e lo ro-scrivo, io personalmente ho tirato fuori dalla macchina, uscita di strada, tre ragazzi che in tutto forse nn arrivavano a 60 anni, e chi guidava la prima cosa che ha detto invece di "padre nostro" cacchio è nova c'ha pure l'esp e s'è sbandata come na cariola..................................ho detto tutto.....nn sapevo se prenderlo a schiaffi o cosa, quindi OCCHIO.
Ritratto di Dareios
3 gennaio 2011 - 17:31
guarda, non so, sarà per la mia giovane età (20 anni) o perchè guido un'auto che è reputata sicura in termini di tenuta di strada (alfa 147) ma l'esp in 1 anno e mezzo che guido quest'auto (prima avevo una punto del '99 che ne era sprovvista) è entrato in funzione solo nelle curve a esse strette quando cioè mi mettevo a fare l'incosciente... Sono stato fortunato lo so, comunque almeno con la mia auto l'esp, se guidassi rispettando sempre il codice della strada e il buon senso non servirebbe tant'è appunto che i nostri genitori andavano in giro con auto che avevano solo sterzo, motore e ruote e tutt'ora la mia ragazza gira spesso con l'afa 75 del padre senza esser mai uscita di strada visto che guida usando il buon senso. Oppure siete tutti dell'equazione auto vecchie senza esp = non stanno in strada?
Ritratto di Zack TS
3 gennaio 2011 - 17:46
1
no no assolutamente....la 75 ad esempio è una gran macchina con una meccanica di livello....poi vabbè dipende dalla versione, quelle più potenti avevano anche l'autobloccante comunque hai ragione, la mia macchina non ha asr e esp e in strada ci sta eccome, non sento il bisogno dei controlli, nonostante i cavalli non siano pochi...basta guidare con la testa ;-)
Ritratto di Al86
15 novembre 2010 - 16:11
Premetto che per me è ancora presto per comprare cinese, però la Dr3 dovrebbe avere, almeno sulla carta, le premesse per essere una discreta low cost, mi interesserebbe vederla dal vivo, però non è che c'è un errore e la versione racing sia della Dr3 e non della Dr1? Almeno mi pare strano fare una versione da corsa di una citycar, sopratutto con un corpo vettura di quel tipo
Pagine