NEWS

Emissioni legate alle auto elettriche: quale verità?

Pubblicato 30 dicembre 2020

Alcuni capitani dell’industria automobilistica lanciano l’allarme: le elettriche causano un aumento delle emissioni di CO2. Ma sarà vero? Facciamo il punto.

Emissioni legate alle auto elettriche: quale verità?

PAROLE PESANTI - Questa fine d’anno ha registrato, in pochi giorni, due importanti interventi che hanno ridimensionato, quanto meno, gli entusiasmi sulle auto elettriche. Akyo Toyoda, presidente della Toyota, ha sostenuto che la diffusione delle auto a batteria avrà l’effetto di aumentare le emissioni di CO2 (qui per saperne di più). Pochi giorni dopo Franz Fehrenbach, presidente del consiglio di sorveglianza della Bosch (azienda molto attiva nei componenti per l’elettrificazione), ha puntato il dito principalmente contro la scelta unilaterale dell’Europa verso le elettriche (qui per saperne di più).

QUANDO L’ELETTRICITÀ È "SPORCA” - Questi interventi, “pesanti” perché pronunciati da top manager di aziende globali, sono accomunati dal sostenere che produrre le batterie emette così tanta CO2 da vanificare l’assenza di emissioni locali delle auto elettriche. Un altro punto comune è il sostenere che i Paesi - il Giappone e l’Unione Europea - non sono pronti, per punti di ricarica e potenza della rete elettrica, per una flotta rilevante di auto elettriche. Le osservazioni dei manager poggiano sul fatto che le emissioni verrebbero semplicemente spostate nelle centrali elettriche, ancora alimentate in gran parte con combustibili fossili.

PIÙ PULITE, SI O NO? - Queste considerazioni hanno suscitato grandi discussioni, con pareri favorevoli e contrari, anche qui sul sito di alVolante. Ma come stanno realmente le cose? Prima di continuare facciamo una premessa: qualsiasi consumo di energia - per muoversi e costruire oggetti - implica emissioni di CO2 e questo vale anche per le elettriche, pur prive di tubo di scarico. Quindi anche produrre le batterie genera (molta) anidride carbonica, ma l’efficienza delle elettriche e della generazione/trasmissione dell’energia elettrica rispetto al ciclo del petrolio riesce a più che compensare queste emissioni. Uno studio, ripreso dalla BBC e condotto dalle Università inglesi di Exeter e Cambridge insieme a quella di Nijmegen (Olanda), avvalora questa tesi. La ricerca (qui e qui per saperne di più) conclude che le auto elettriche durante l’intero ciclo di vita producono meno CO2 di quelle con motore termico. Questo accade anche se l’energia elettrica usata per costruirle e farle muovere non è prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili. In pratica le elettriche producono meno CO2 nel 95% dei Paesi della Terra. Le eccezioni sono la Polonia e pochi altri posti nei quali l’elettricità è generata quasi interamente con il carbone.

COSA DICE MERCEDES? - Usciamo dalle sedi universitarie e andiamo nelle fabbriche, ad esempio in quelle Mercedes. La casa della Stella pubblica ormai dal 2005 l’impronta ecologica delle sue vetture. Sfogliando i suoi documenti troviamo quanta CO2 emettono le sue vetture nel loro ciclo di vita. Paragoniamo quindi l’elettrica EQC e la GLC 350e 4MATIC ibrida plug-in, entrambe a trazione integrale e costruite sulle stesse linee (il passo è identico). Nell’arco di 200.000 km costruire, far andare e smaltire a fine vita una EQC genererebbe 17,1 tonnellate di CO2 se l’energia impiegata venisse esclusivamente da centrali idroelettriche. L’anidride carbonica balzerebbe a 32,4 tonnellate usando l’energia prodotta nell’unione Europea, che ha una quota sostanziosa di produzione da centrali termiche. Le stesse quantità riferite alla GLC 350e sono rispettivamente 25,6 e 37,9 tonnellate di CO2, valori molto diversi soprattutto nel caso che si usino energie rinnovabili al 100%.





Aggiungi un commento
Ritratto di Clementina Milingo
1 gennaio 2021 - 14:17
verrebbe da dire che si, Cinture e airbag danno un contributo alla sicurezza ma le statistiche relative alla massa di auto circolanti diviso per il crudo numero dei morti non mostrano sostanziali passi avanti nel campo(santo)
Ritratto di Flynn
1 gennaio 2021 - 14:25
I catalizzatori non pesano? Gli Impianti ABS non pesano? Il servosterzo non pesa? L’aria condizionata non pesa? Se per te sono inutili ti puoi far elettrificare una Citroën Mehari e vivere felice.
Ritratto di Clementina Milingo
1 gennaio 2021 - 15:02
non buttar dentro roba a caso, mescolando il superfluo col necessario. Alcune delle cose che hai menzionato sono senz'altro utili alla Vita altre no. Basterebbe che ti accorgessi della differenza per fare la differenza.
Ritratto di Flynn
1 gennaio 2021 - 15:14
La roba a caso è quella che oggi ti fa viaggiare in sicurezza e comodità. E la comodità sulle lunghe tratte si trasforma in ulteriore sicurezza in quanto affatica meno il conducente. Aria condizionata compresa.
Ritratto di AndyCapitan
1 gennaio 2021 - 15:37
1
in effetti e' proprio cosi'....nel 1974 nell'impatto eri tu a subire l'accelerazione....oggi le auto l'assorbono loro risparmiando dannni all'autista....la tecnica non e' un opinione eh....magari oggi le auto sembrano piu' striminzite come lamierati ma son fatti apposta per assorbire il colpo!!!
Ritratto di Flynn
1 gennaio 2021 - 17:34
Bha .. trovo ridicolo che queste critiche servano a santificare auto da oltre 2,2 tonnellate e che di superfluo ne hanno a iosa.
Ritratto di marcoluga
12 gennaio 2021 - 12:46
2
La sicurezza dei veicoli è aumentata in maniera incredibile, non solo per i sistemi elettronici ma soprattutto per la migliore capacità d'assorbimento degli urti. L'aumento di peso è dipeso anche da questo. Come dice Flynn, e come dimostrano i test dell'ente che certifica la sicurezza dei veicoli.
Ritratto di GeorgeNN
31 dicembre 2020 - 08:54
Esatto!! Infatti non ci arrivano....
Ritratto di GeorgeNN
30 dicembre 2020 - 11:28
Pulite??? Chissà quanta CO2 e PM prodotto dalle centrali petrolifere, a carbone e nucleare per produrre energia per ricaricare le batterie auto oltre a dare energia alle utenze domestiche e commerciali. E chissà quanto inquinamento derivante dalle scorie radioattive delle nuclueari. E chissà quanto inquinamento derivante dallo smaltimento del silicio dei pannelli solari a fine ciclo vita. E chissà quanto inquinamento per estrarre minerale per le batterie. E chissà quanto inquinamento per lo smaltimento delle batterie esauste. E tra poco viene quel famoso teslaro a scrivere minch14te e falsità...
Ritratto di DajeAo
30 dicembre 2020 - 11:50
Ahahaha non ti dimenticare che stanno distruggendo ecosistema del Cile per estrarre il Litio, poi ovviamente anche estrarre benzina crea danni però l'estrazione del petrolio è iniziata in tempi in cui non si pensava tanto all'ambiente mentre il Cile sta morendo in tempi moderni in cui si poteva benissimo pensare prima di agire.... quindi ha più colpe il progetto dell'auto Elettrica che nasce in questi tempi dell'auto tradizionale nata molto ma molto prima
Pagine