NEWS

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

Pubblicato 19 febbraio 2021

Un problema alle batterie fornite dalla LG causerebbe un cortocircuito che ha già provocato l’incendio di quindici Kona elettriche. La Hyundai verso un maxi richiamo.

La Hyundai nei guai a causa delle batterie

IL PROBLEMA È NELLE BATTERIE - Secondo quanto riportano i media coreani, la Hyundai sta avendo problemi a causa delle batterie delle sue auto elettriche. La questione era venuta alla luce già nel 2020 e riguarda un malfunzionamento al separatore delle celle (il “foglietto” che divide l’anodo dal catodo permettendo agli ioni di passare tra di essi) fornite da LG, che sarebbe troppo sottile, permettendo ai dendriti di crescere nell’elettrolita fino a causare il cortocircuito, che genera appunto la combustione della batteria e, conseguentemente, del veicolo. Dal 2018 ad oggi sono stati registrati quindici casi di Hyundai Kona incendiate, di cui undici in Corea del Sud. La situazione sarebbe delicata al punto che il costruttore, a seguito di una lunga e accurata indagine interna, si starebbe accordando con il Ministero dei Trasporti coreano, per sostituire le batterie a tutti i suoi veicoli elettrici (32.854 Kona, 21.000 Ioniq e 236 autobus). Un’operazione dal costo enorme, superiore a 1,8 miliardi di dollari nella sola Corea.

CAMBIO DI FORNITORE? - Ancora non è trapelato quanto pagherà LG per questo maxi richiamo, ma alcuni fonti ipotizzano almeno il 50%. Ad oggi il produttore di batterie coreano ha respinto le colpe e negato tutte le accuse. La Hyundai sarebbe propensa a cambiare fornitore in corso passando a SK Innovation. Ma, a complicare ulteriormente la questione, contribuisce la sentenza dell'americana International Trade Commission (Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti) che, a seguito di un’indagine durata diversi mesi, ha condannato la SK Innovation per furto di segreti industriali ai danni di LG. Questa sentenza dell’autorità americana impedisce di fatto a SK di vendere le proprie batterie negli Stati Uniti per 10 anni e, conseguentemente, gli accumulatori non possono essere nemmeno utilizzati dalla Hyundai per vendere le sue elettriche in USA. Nel frattempo sono state sospese le vendite dei modelli interessati dal problema sia negli USA che in Corea.





Aggiungi un commento
Ritratto di Skaramakaj
21 febbraio 2021 - 12:04
Che batosta nonché grattacapi ai DANNI di Hyundai&Co...!!! Costruttore che almeno da par suo parrebbe non rientrare fra gli "indebitati" del settore come ad es Vw e Toyota...
Ritratto di AndyCapitan
21 febbraio 2021 - 17:00
1
...la questione deve essere legata anche al tipo di batterie...quelle utilizzate da hyundai sono ai polimeri di litio con lamine sottilissime....dovrebbero essere piu' performanti pero'........
Ritratto di emergency
22 febbraio 2021 - 10:43
Sono performatissime sono solo le auto prodotte per la Corea del sud che hanno il difetto, quelle per l'Europa e altri Stati adottano un altro sistema e sono differenti.
Ritratto di kokodo
22 febbraio 2021 - 21:52
Siamo onesti, i prodotti coreani prendono fuoco facile. Ieri i Samsung, oggi le Hyundai...
Ritratto di emergency
23 febbraio 2021 - 08:04
Mha in non so lei ma ho il samsung da 20 anni e l'azienda lo so stituisce ogni 4 anni sempre samsung e non ha queste sue peculiarità di facile incendio, pensi che non scalda nemmeno dopo diversi minuti di comunicazione. Ho tenuto un Huawei per 5 minuti e ci potevo cuocere le uova. Per le auto non sarei così drastico e poi sono auto che circolano in Corea del Sud non ho mai sentito nessuno che abbia avuto questo problema qui in Italia.
Ritratto di Giuliopedrali
21 febbraio 2021 - 12:17
Delle elettriche assolutamente nulla sappiamo sull'affidabilità visto che sono costruite da pochissimo, incendi e avarie varie sono capitate a majors dell'automotive come a "start-up". Penso che il rapporto di Consumer report USA dopo mesi di utilizzo anonimo di automobili sulle strade, test molto serio che ha indicato ad esempio Mazda la più affidabile e riuscita (7 modelli su 7 a punteggio pieno), altri giapponesi molto affidabil, poi seguono i coreani un pò in calo, poi i marchi tedeschi e buona ultima l'Alfa Romeo (chissà se hanno testato altre Mopar...) non valga niente a proposito delle elettriche, lì le gerarchie di affidabilità e durata sono ancora tutte da scrivere.
Ritratto di Challenger RT
21 febbraio 2021 - 18:53
Bisogna sempre avere in auto un' ESTINTORE come faceva e consigliava mio nonno già più di settant'anni fa!
Ritratto di Challenger RT
21 febbraio 2021 - 20:22
Scusate l'apostrofo.
Ritratto di Marcopazzo
21 febbraio 2021 - 20:47
ho seri dubbi che un piccolo estintore da auto possa fermare un incendio con batterie al litio coinvolte, soprattutto se queste sono sotto al pianale. L'unica soluzione sarebbero estintori installati nel pianale che intervengono prontamente ed automaticamente appena c'è un probabile incendio
Ritratto di marcoluga
21 febbraio 2021 - 23:15
Con un estintore non spegni neanche un cellulare se prende fuoco la batteria.
Pagine