NEWS

Jeep Grand Cherokee: si è fatta in due

Pubblicato 07 gennaio 2021

Rinnovata da cima a fondo, la Jeep Grand Cherokee fa un salto in avanti in termini di qualità e dotazioni. Due le versioni: normale a 5 posti (che sarà svelata in seguito) o 7 con passo lungo.

Jeep Grand Cherokee: si è fatta in due

LA CAPOSTIPITE - Negli Stati Uniti la concorrenza nel settore delle suv di lusso medio grandi è molto agguerrita e la Jeep Grand Cherokee se la deve vedere, oltre che con le tedesche BMW X5, Mercedes GLE e Audi Q8, anche con l’ottima Lincoln Aviator. Ma da oggi la Grand Cherokee ha un asso nella manica in più grazie alla quinta generazione, che è stata svelata nelle scorse ore e arriverà sul mercato americano nel secondo trimestre del 2021.

SEMPRE JEEP - A livello stilistico, la nuova Jeep Grand Cherokee ha molto in comune con la sorella maggiore Grand Wagoneer (qui per saperne di più), presentata a settembre: ha superfici levigate, estese cromature e sottili luci a led, che accentuano la ricercatezza e l’eleganza dell’insieme. Tuttavia, la Grand Cherokee è pur sempre una Jeep e offre quei dettagli che hanno reso celebre il marchio statunitense, a partire dall’imponente mascherina con sette aperture (più sottile, come vuole il nuovo stile di marca), i passaruota squadrati e il tetto quasi piatto, ma anche le fiancate e il portellone spioventi. 

DUE VARIANTI - La quinta generazione cambia anche nelle proporzioni, complice la lunghezza sensibilmente maggiore: la variante appena presentata, la Jeep Grand Cherokee L con tre file di sedili, misura ben 520 cm, 38 in più rispetto a quella in via di pensionamento, e ha il passo di 309 cm, 17 in più. Nel terzo trimestre del 2021 arriverà anche la più corta con due file e cinque posti. In quasi trent’anni di storia, non era mai successo che la Grand Cherokee fosse proposta in due varianti. Entrambe sono basate su un’evoluzione del pianale che adotta l’Alfa Romeo Stelvio, con trazione a due o quattro ruote motrici.

AMBIENTE CURATO - A bordo, la Jeep Grand Cherokee del 2021 appare più moderna e lussuosa, per effetto degli estesi rivestimenti in pelle, delle rifiniture in materiali pregiati e dell’imponente consolle: nella parte alta c’è il sistema multimediale, abbinato allo schermo tattile di 8,4” (è di 10,1” per le versioni topo di gamma), mentre in basso sono presenti i controlli per la trazione integrale e il pomello con cui gestire il cambio automatico ad 8 marce, di serie per tutti i motori. La Grand Cherokee potrà essere dotata delle sospensioni regolabili Quadra-Lift con molle ad aria. 

I MOTORI - La Jeep Grand Cherokee sarà offerta inizialmente con due motori benzina, già disponibili per altre vetture della FCA: il V6 3.6 della famiglia Pentastar, con 294 CV, e il V8 Hemi di 5.7 litri, con 362 CV. Successivamente dovrebbe arrivare anche un ibrido con batterie ricaricabili.

Jeep Grand Cherokee
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
29
10
4
7
VOTO MEDIO
4,2
4.1982
111




Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
7 gennaio 2021 - 12:00
Finalmente un'applicazione diversa per il pianale Giorgio delle Alfa. Ancora un po' che aspettavano...
Ritratto di Check_mate
7 gennaio 2021 - 14:53
1
Incredibile, veramente sbalorditivo. Chissà cosa successo in FCA che han deciso di mettere il pianale delle Alfa su una Jeep, e quello di una Jeep su un'Alfa (Tonale)...
Ritratto di BioHazard
7 gennaio 2021 - 17:20
Perché la base Jeep in realtà è un'evoluzione molto profonda del pianale Fiat-GM
Ritratto di mitsumoto
7 gennaio 2021 - 23:32
Renegade e Compass sono su pianale pupunto (degrado). Tanto ormai arriverà la meccanica pegiò (spazzatura)
Ritratto di lucios
25 gennaio 2021 - 17:09
4
La Tonale monta lo SMALL-WIDE che è usato anche dalla 500L, Renegade, 500X, Tipo e Compass. Ha origine europee non americane.
Ritratto di luperk
7 gennaio 2021 - 19:04
hey PSA, guarda come si produce un suv nel 2020. Non quei cassonetti su ruote sottomotorizzati e con la vernice a pezzi dopo qualche anno (cosa visibilissima a chiunque abiti nel sud europa per via del sole più forte)
Ritratto di Mimas Turbo
7 gennaio 2021 - 12:06
2
Il passo avanti rispetto alla scorsa generazione è netto. Complimenti alla jeep e a FCA che finalmente è riuscita a proporre un prodotto al pari della concorrenza teutonica e britannica.
Ritratto di GENIASAS
29 gennaio 2021 - 17:16
Al pari non direi : le protezioni sotto scocca , i tre differenziali bloccabili e l'altezza regolabile i Tedeschi se li sognano . Nel fuori strada non c'è partita . Solo Land Rover regge in parte il confronto.
Ritratto di Check_mate
7 gennaio 2021 - 12:16
1
Possente, imponente, come solo agli americani piace! La mia preferita continuerà a restare la terza serie WK-WH, sia negli ingombri che nello stile.
Ritratto di cavoletto
20 maggio 2021 - 19:32
Vero, la WK 3.0 diesel è stata l'auto di mio padre. Proprio bellissima.
Pagine