NEWS

Maserati Ghibli e Quattroporte: anche loro in versione Trofeo

Pubblicato 10 agosto 2020

Dopo la Levante, il motore V8 3.9 bi-turbo da 580 CV viene montato sotto il cofano di Ghibli e Quattroporte, che ricevono anche varie migliorie al telaio.

Maserati Ghibli e Quattroporte: anche loro in versione Trofeo

QUESTIONE DI CV - Dopo il debutto nel 2018 della suv Maserati Levante Trofeo, anche le Maserati Ghibli e Quattroporte sono disponibili in questa sportivissima versione, che consentirà loro di sfidare le super berline tedesche come Audi RS7 Sportback, BMW M5 e Mercedes-AMG E 63 e Porsche Panamera. A caratterizzare le due nuove Trofeo è il motore noto V8 bi-turbo di 3.9 litri, costruito dalla Ferrari, capace di erogare un potenza di 580 CV a 6.750 giri e una coppia di 730 Nm costanti fra 2.250 e 5.250 giri. Il V8 non era mai stato offerto per la Ghibli, mentre la Quattoporte ne montava una versione da 530 CV.

LE PRESTAZIONI - Oltre al motore, le Maserati Ghibli Trofeo e Quattroporte Trofeo condividono con la Levante anche la trasmissione automatica a 8 rapporti, ma non il sistema di trazione, che per le berline è solo posteriore, con differenziale a slittamento limitato. Le prestazioni sono notevoli, con una velocità massima di 326 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,3” per la Ghibli Trofeo e 4,5 per la Quattroporte Trofeo. Il peso delle due berline è rispettivamente di 1.969 e 2.000 kg. Non manca il sistema Launch Control, che consente di ottimizzare trazione, cambio e motore per ottenere uno scatto da fermo il più possibile fulmineo. Il “manettino” con le modalità di guida prevede anche una posizione Corsa, per una guida dinamica che possa sfruttare tutte le potenzialità di motore e telaio.

SOSPENSIONI ATTIVE - Le Maserati Ghibli Trofeo e Quattroporte Trofeo dispongono di sospensioni a smorzamento elettronico Skyhook, che permettono di variare il molleggio, rendendo le auto più morbide o più reattive alla bisogna. Non mancano i sedili in pelle, con poltrone anteriori moderatamente profilate, e le tecnologie di guida assistita di livello 2, grazie alla quali l’auto procede da sé e resta al centro della corsia seguendo il flusso del traffico. 

PIÙ GRINTOSE - A livello stilistico, le Maserati Ghibli Trofeo e Quattroporte Trofeo si distinguono per le aperture maggiorate nel fascione anteriore, le minigonne laterali, l’estrattore posteriore ed i cerchi di 21”, oltre che per il profilo cromato nelle prese d’aria laterali. Cambiano anche i fanali posteriori (sono quelli portati al debutto dalla Maserati Ghibli Hybrid), ispirati ai gruppi ottici con forma di boomerang della Maserati 3200 GT del 1998. All’interno, è presente il nuovo sistema multimediale con schermo tattile di 10,1” basato su sistema operativo Android. Anche la Levante Trofeo riceve nuovi fanali, ma non il sistema multimediale con schermo di 10,1” (resta di 8,4”, ma con grafica migliorata).

Maserati Ghibli
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
437
70
51
42
58
VOTO MEDIO
4,2
4.19453
658


Aggiungi un commento
Ritratto di littlesea
10 agosto 2020 - 19:32
Quattroporte ormai al capolinea; Ghibli ha bisogno di una rinfrescata ma rimane una delle berline stilisticamente più riuscite della categoria; Levante non è per me una vera Maserati ma il (maledetto) mercato vuole questo purtroppo e sta portando alla perdizione anche Ferrari. Levante meglio di Cayenne comunque, senza se e senza ma.
Ritratto di BioHazard
10 agosto 2020 - 21:38
Queste sono praticamente delle Final Edition, Ghibli e Quattroporte non andranno oltre il 2021.
Ritratto di Robix_62
11 agosto 2020 - 10:10
Caro Littlesea, dire che Levante è superiore a Cayenne presumo significhi non conoscerle proprio per nulla. Ma so che le ragioni del cuore superano ogni evidenza. Premetto di non aver provato la Levante Trofeo, ma solo la V8 da 530 cv. Bella vettura, senza dubbio, ma ancora lontana dagli standard Porsche sia per assetto, che per bilanciamento, oltre che per i freni, almeno a mio avviso. Eccellenti gli interni di entrambe, anche se Cayenne è più “organizzata”. Io non avrei dubbi, sceglierei la tedesca. Anche la linea, sempre bella, inizia a risentire degli anni trascorsi, soprattutto nel disegno della coda, mentre Cayenne nell’ultima variante ha sfoderato un look invidiabile. Spero che nel 2021 Maserati “sforni” una Levante rinnovata all’altezza del design italiano e, soprattutto, con un salto di livello per quanto riguarda la qualità generale. Venendo alle berline, per me Quattroruote ha ancora una splendida linea. Non conosco la vettura, mai provata, quindi non posso dir nulla. Anche per Ghibli stesso discorso, pur se il design, in questo caso, appare meno fluido e disteso, ai miei occhi. Saluti a tutti.
Ritratto di littlesea
11 agosto 2020 - 13:56
Mi spiace per te, ho avuto modo di provarle entrambe, le conosco molto bene...Cayenne razionale, con quella smania di voler apparire perfetta ma allo stesso tempo fredda, senza un cuore... Maserati più calda e coinvolgente, più "vera", anche nei difetti...Cayenne che non mi ha mai preso, al contrario di Macan che, però, altri non è che una Q5 ricarrozzata...convieni?
Ritratto di toyozuki
11 agosto 2020 - 14:29
littlesea l'unico Cayenne che avrai provato sarà uno modello del 2005 con 700.000 km con impianto "ammetano" del tuo collega romeno. Cosa ne capisce di auto uno che guida una 500l e l'unica tedesca che ha comprato nella sua vita è una polo 1.2 tdi usata con oltre 200.000 km che ha acquistato in qualche concessionaria di dubbia serietà di qualche suo amico del sud Italia
Ritratto di SixWheels
11 agosto 2020 - 15:02
Ahahah, mi fate piegare dal ridere! Uno dei pochi forum che, oltre a essere frequentato da gente competente, è anche divertente
Ritratto di littlesea
11 agosto 2020 - 15:04
Ciao stalla umana! Ogni tanto emergi dalle fogne e spari le tue ca**ate! Mi dà piacere...vuol dire che non sei ancora finito in discarica...vedi, una cosa vera però l'hai scritta...il Cayenne è molto diffuso nei campi ROM, quelli dove probabilmente, vai a frugare per cercare pezzi di ricambio per i rottami che guidi...
Ritratto di Robix_62
11 agosto 2020 - 16:24
Ciao Littlesea. Conosco bene Macan, perché ho una S restyling che usa mia moglie e ti garantisco che è molto superiore alla Q5. Vedi, il fatto che abbiano il pianale in comune testimonia solamente la necessità industriale di ottimizzare i costi; da anni nel mondo automobilistico si sono visti mille casi analoghi. Ma questo non significa, ad esempio, che Audi Q7, Porsche Cayenne, Lambo Urus e Bentley Bentayga, che partono dallo stesso pianale, pur modificato per adeguarlo alle esigenze, possano dirsi uguali! Sono 4 vetture assolutamente diverse, con 4 obiettivi ben distinti! Lo stesso vale per Macan, che è un’auto splendida, con un allestimento molto ben fatto, a mio avviso primo della sua categoria per lusso, materiali ed assemblaggi. Un esempio a cui ispirarsi per tutti i suoi concorrenti. Senza togliere nulla a Q5, che rimane un’ottima vettura. Tornando a Maserati, alzo le mani e ti prendo in parola. Però continuo a credere che la scelta giusta sia Cayenne Turbo S, anziché Levante Trofeo. Ciao!
Ritratto di Flynn
11 agosto 2020 - 17:01
Dimentichi però che Maserati e’ italiana. Per chi ne fa una questione di orgoglio nazionale la scelta va ben oltre la razionalità .
Ritratto di Robix_62
11 agosto 2020 - 18:20
Caro Flynn, non dimentico, però, che per acquistarla devo spendere una cifra molto elevata, molto, molto, molto elevata! Quindi pretendo che ognuno di quei centosettantamila euro spesi, si traducano nel massimo della tecnologia, del confort, della sicurezza, del piacere di guida ..... o non sei d'accordo? Quindi il fatto che la vettura sia italiana, mi interessa più relativamente: se devo sentirmi orgoglioso di aver comprato italiano, non devo però sentirmi stupido per averlo fatto male! O per lo meno di averlo fatto "sotto tono", rispetto a ciò che avrei potuto regalarmi con la stessa cifra. Ti torna?
Pagine