Maserati

Maserati
Ghibli

da 68.803

Lungh./Largh./Alt.

497/195/146 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

500/n.d. litri

Garanzia (anni/km)

3/illimitati
In sintesi

Appena più compatta della Quattroporte, la Maserati Ghibli è un’imponente berlina lunga ben 497 cm e larga 195. Ma la linea muscolosa e filante, complice pure il tetto distante soli 146 cm dal suolo, le conferisce la grinta da coupé. Il connubio di sportività e lusso si ritrova nell’abitacolo, elegante e realizzato con ampio ricorso a materiali pregiati: i rivestimenti in pelle sono di serie per i sedili e possono essere estesi a pagamento ad altri elementi interni; fra gli optional non mancano i dettagli in fibra di carbonio, legno laccato oppure radica. Davanti si viaggia su poltrone ampie e avvolgenti e il divano accoglie comodamente due adulti (ma non un eventuale terzo, essendo il posto centrale parecchio rialzato); considerata l’estrazione sportiva di questa modenese non è niente male nemmeno il bagagliaio, che ha una capacità di 500 litri e si può ampliare reclinando lo schienale frazionato. Confortevole (in particolare se si aggiungono le sospensioni elettroniche) e bene insonorizzata a velocità costante, la Maserati Ghibli vanta qualità di guida sopraffine: aderenza, frenata e precisione sono da vera purosangue e l’agilità fra le curve non sembra risentire degli oltre 1800 kg di massa. La versione “d’accesso” 3.0 V6 a benzina ha già la bellezza di 330 CV, ma la S ne offre 409 e c’è anche con trazione integrale permanente Q4; in alternativa, c’è la 3.0 V6 a gasolio, anch’essa sovralimentata, nelle varianti da 250 oppure 275 CV. Per tutte, il cambio è un rapidissimo ed efficiente automatico sequenziale ZF a otto rapporti.

 

Versione consigliata

La Maserati Ghibli in versione S Q4 a benzina è la miglior scelta per avere il massimo della sportività assieme alla trazione integrale, che fa stare tranquilli anche quando si parte per la settimana bianca. Altrimenti, se si prevede di macinare parecchia strada, la turbodiesel da 250 CV è la scelta più razionale: esente dal superbollo, come le altre offre di serie – fra l’altro – i fari bixeno e il differenziale posteriore autobloccante. Extra irrinunciabile le sospensioni elettroniche Skyhook: migliorano sia il comfort, sia il comportamento nella guida sportiva.

 

Perché sì

Linea Evidentemente sportiva e inconfondibilmente Maserati, è elegante e ricca di classe.

Motori Il V6 a benzina da 330 CV è generoso, quello da 409 CV dà emozioni forti; il diesel non è una scelta di ripiego nemmeno per quanto riguarda il sound (modulato da un sistema elettronico nello scarico, somiglia a quello di un V8 a benzina).

Guida La Ghibli non è piccola e nemmeno un peso piuma, ma fra le curve è agilissima e capace di reazioni immediate; potenti i freni, rigoroso lo sterzo.

Cambio L’automatico ZF è fluido nel funzionamento quanto pronto a produrre passaggi di marcia netti e velocissimi (soprattutto in modalità Sport).

 

Perché no

Guida in città Alla scarsa visibilità posteriore si ovvia con telecamera e sensori (di serie soltanto la prima), mentre allo sterzo pesante in manovra e a bassa andatura va fatta l’abitudine.

Palette al volante Irrinunciabili per usare comodamente il cambio automatico in modalità sequenziale, sono nella lista degli optional.

Accessori tecnologici Il cruise control con funzione freno e limitatore di velocità è di serie, ma per la disponibilità di altri dispositivi già offerti dalla concorrenza (come il controllo del mantenimento della propria corsia) si deve attendere.

Quinto posto La parte centrale del divano è rialzata, e un eventuale quinto occupante è disturbato pure dall’alto tunnel e dal mobiletto fra le poltrone.

 

Maserati Ghibli
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
351
46
20
7
13
VOTO MEDIO
4,6
4.636155
437
Photogallery