NEWS

La Peugeot 308 GT tira fuori i cavalli

08 settembre 2014

Disponibile con 180 o 205 CV, diesel o benzina, berlina o station wagon: la Peugeot 308 GT mette un po' di “pepe” in famiglia.

La Peugeot 308 GT tira fuori i cavalli
“TRUCCATA”, MA CON DISCREZIONE - Fino ad ora la Peugeot 308 e 308 SW è stata un successo commerciale grazie ai 146.000 ordini registrati fino al mese di agosto. Adesso, in casa Peugeot è tempo di accontentare i “palati” più fini. Ecco dunque le due nuove versioni denominate 308 GT che, mosse da un 1.6 THP da 205 CV o da un 2.0 BlueHDi da 180 CV, promettono prestazioni dinamiche ed uno stile maggiormente aggressivo. Le due vetture sono riconoscibili per i fari a led, le prese d’aria aggiuntive contornate da indicatori di direzioni dinamici (si accendono dall’interno verso l’esterno), i retrovisori in nero laccato, i finestrini posteriori oscurati, i cerchi in lega da 18 pollici diamantati e per il doppio terminale di scarico integrato in un diffusore nero laccato. Esclusivo il colore di carrozzeria Blu Magnetic mentre l’abitacolo si distingue per il cielo in nero antracite, le cuciture rosse a contrasto, il volante sagomato, il quadro strumenti con fondo a scacchi e per alcune finiture specifiche. 
 
 
BENZINA O DIESEL? - Le Peugeot 308 GT e 308 SW GT adottano un telaio dalle regolazioni specifiche e sospensioni irrigidite con assetto ribassato di 7 mm all’anteriore e di 10 mm al posteriore. Il quattro cilindri turbo a benzina 1.6 THP da 205 CV e 285 Nm di coppia è abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti e spinge la 308 GT da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi a fronte di percorrenza dichiarate che si attestano sui 17,8 km a litro (17,2 km per la SW). Il quattro cilindri turbodiesel 2.0 BlueHDi mette invece sul piatto 180 CV e 400 Nm di coppia per una ripresa da 80 a 120 km/h in quinta marcia in 5,5 secondi (il cambio è un automatico a sei marce con levette al volante). Secondo la Peugeot, la 308 GT berlina così equipaggiata percorre 25 km con un litro, la 308 GT SW si ferma a 24,3. 
 
 
UN PULSANTE PER CAMBIARE “MUSICA” - È di serie, su entrambe le versioni della Peugeot 308 GT, il Driver Sports Pack che agisce (grazie alla pressione di un pulsante) sulla sonorità allo scarico, sulla sensibilità del servosterzo, sulla reattività del cambio automatico e dell’acceleratore oltre a visualizzare sul quadro strumenti potenza e coppia erogate, pressione di sovralimentazione e forze di accelerazione. È invece a richiesta il Driver Assistance Pack che integra il cruise contro attivo (adegua la velocità in funzione di quella del veicolo che precede), l’allarme rischio collisione e la frenata d’emergenza. Le 308 GT dovrebbero arrivare in Italia entro il prossimo ottobre; ipotizziamo un prezzo di circa 27.000 euro per la 1.6 THP berlina, con un supplemento di 1.000 euro per la versione a gasolio; le SW costeranno 800 euro in più.
Peugeot 308
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
205
232
119
85
97
VOTO MEDIO
3,5
3.49187
738




Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
8 settembre 2014 - 12:50
4
La 308 non mi piace proprio ma in questo allestimento e colore ci guadagna, preferisco questo frontale con il leone bene in vista
Ritratto di M93
8 settembre 2014 - 13:10
Bella, conserva la pulizia estetica della versione "normale", ma con tocchi sportivi discreti e ben riusciti. Bella anche la nuova calandra, con il leone stilizzato al suo interno: gradevole anche la cromia scelta. Mi piace.
Ritratto di wesker8719
8 settembre 2014 - 13:26
mi associo agli altri due commenti ,davvero niente male in questo allestimento e con questi motori !!
Ritratto di AlphAtomix
8 settembre 2014 - 14:28
cambio automatico ok, ma se è la solita ciofeca montata sulle citroen meglio lasciarlo li...
Ritratto di cris25
8 settembre 2014 - 14:41
1
soprattutto il frontale con il logo della casa nella calandra! L'unica cosa che non mi piaccioni sono i cerchi in lega...
Ritratto di Gordo88
8 settembre 2014 - 14:42
Carina ma la R sarà tutta un' altra cosa!!
Ritratto di Mattia Bertero
8 settembre 2014 - 14:48
3
La trovo bella come estetica e dico anch'io che quel blu le dona parecchio, da prendere rigorosamente con cambio manuale come tutte le sportive dovrebbero avere. Ciò nonostante ancora non concepisco il perché si facciano le sportive SW. Cosa servono? Per i genitori tamarri che sfrecciano con i figli a bordo? MI pare un gran controsenso...
Ritratto di MatteFonta92
8 settembre 2014 - 17:36
3
Mi associo, anch'io non ho mai capito il senso delle SW sportive, specialmente di quelle iper-costose tipo l'Audi RS6 Avant... cioè, ma chi sarebbe tanto pazzo da andare a 250 km/h con moglie e figli a bordo?!
Ritratto di CV
8 settembre 2014 - 23:42
quando avrete qualche anno in più forse capirete che una station da duecento cavalli non è riservata a genitori tamarri o idioti da andare a 250 km/h (chiunque vada a 250 all'ora in autostrada è un irresponsabile perché anche se vuole uccidersi o farsi arrestare non è autorizzato ad uccidere gli altri), ma riesce a conciliare le esigenze di chi non è più single, ma vuole ancora un'auto divertente e non triste e noiosa come tante sw e monovolume in circolazione.
Ritratto di MatteFonta92
9 settembre 2014 - 01:01
3
Anche se uno non è più single e ha moglie e figli, ma vuole comunque divertirsi alla guida, non vedo perché non possa prendere una SW classica (o una monovolume) da "passeggio" e un'auto più sportiva per quando vuole divertirsi. Una SW sportiva a mio parere è un inutile compromesso.
Pagine