NEWS

Sette buone ragioni per scegliere i pneumatici invernali

30 novembre 2009

Da oggi vi proponiamo una serie di sette video prove in pista per scoprire i pregi delle “gomme da neve”. Non ne siete convinti? Guardare per credere.

CONTRO L'INVERNO - Con l'arrivo dell'inverno e l'avvio della stagione sciistica non si può non parlare dei pneumatici invernali. Obbligatori in molti Paesi (come Austria e Germania), questo tipo di gomme non sono ancora molto diffuse in Italia, nonostante offrano diversi vantaggi, sul piano della sicurezza in primis.

I pneumatici invernali, che si riconoscono dalla marcatura sul fianco M+S, talvolta accompagnata dal disegno di un fiocco di neve, per il nostro Codice della Strada sono equiparabili alle catene. Grazie al battistrada composto da speciali mescole che “lavorano” bene alle basse temperature e alle tante lamelle (i “taglietti” sui tasselli), non solo si aggrappano alla neve ma offrono maggiore tenuta anche su asfalto asciutto quando la temperatura scende sotto i 7°.

TEST SEVERI - Argomenti che vi avevamo già anticipato (leggi qui la news) e che ora vi riproponiamo con 7 video dove si può ben vedere come cambia il comportamento di un'auto se equipaggiata o meno di pneumatici invernali.

I test sono stati realizzati dall'Assogomma (l’associazione dei produttori di pneumatici) sulla pista dell’Autodromo di Varano de’ Melegari.

 

loading.......

 

Guarda anche le altre prove:

PRIMA PARTE: FONDAMENTALI ANCHE PER SUV E 4X4

SECONDA PARTE: GLI SPAZI DI FRENATA SI ACCORCIANO

TERZA PARTE: MIGLIORE DIREZIONALITÀ

QUARTA PARTE: MAGGIORE TENUTA A BASSE TEMPERATURE

QUINTA PARTE: SEMPRE SU TUTTE E QUATTRO LE RUOTE

SESTA PARTE: L'AUTO DIVENTA PIÙ FACILE DA CONTROLLARE

SETTIMA PARTE: IL SEGRETO È NELLA MESCOLA

Aggiungi un commento
Ritratto di El bocia
30 novembre 2009 - 20:25
molti sanno che i pneumatici invernali sono molto utili, anche per chi fa poca strada...il problema è che il mantenimento delle auto ha raggiunto delle cifre spropositate...sommando la benzina, il bollo, l' assicurazione e 1 tagliando l' anno spendo circa 180 euro al mese e considerando che faccio 28 km al giorno (la uso solo per casa-lavoro) quindi ogni spesa "superflua" passa in 2° piano. E non mi metto nei panni di quelle persone che oltre al mantenimento magari devono pure pagarsi l' automobile...Il governo deve fare qualcosa...ma Berlusconi non aveva detto che toglieva il bollo? qualc' uno sa qualcosa?
Ritratto di Fraga
30 novembre 2009 - 20:39
si so ke il bollo, la tassa + inutile al mondo, c'è ankora... figurati se avrebbero rinunciato ad una fonte di guadagno elevata come questa... ke poi se usassero questi soldi x rifare le strade ke fanno skifo e x migliorare la sicurezza stradale è un conto, ma alla fine vanno sempre a finire nella stessa parte.... cmq ora come ora mantenere una makkina costa come mantenere un figlio se nn peggio... anke io ho montato le invernali xò nn vedo ste grandi differenze.
Ritratto di El bocia
30 novembre 2009 - 20:48
più che le gomme, quando l' asfalto è "difficile" è il pilota che fa la differenza effetivamente...
Ritratto di cla85us
3 dicembre 2009 - 13:44
io ti posso dire che non è assolutamente vero, andando molto spesso in posti con condizioni di ghiaccio e neve ti posso assicurare che il pilota non attrezzato con gomme termiche o catene/ragno lo trovi alla prima curva piantato in un albero o in una macchina parcheggiata... Fino a che sui tratta viaggiare in città o in una trada con poche curve in piano puoi riuscire a muoverti ( rischiando sempre di fare un incidente) ma appena trovi una poccola salita la macchina è ferma, poi se trovi una piccola lastra di ghiaccio chiama il carratrezzi perchè sei fermo...
Ritratto di NewtonMetro
1 dicembre 2009 - 20:58
Non sono molto d'accordo... Se la strada è gelata o innevata, si hanno gomme estive e alla guida c'è un pilota di F1, quando supera determinate condizioni date dalla fisica non può fare più nulla...Nemmeno il migliore. Nelle stesse condizioni con gomme termiche la situazione può variare a suo favore...
Ritratto di IlRagno
2 dicembre 2009 - 01:04
Non è assolutamente vera l'affermazione che "il pilota fa la differenza". Basta guardare qualche gara automobilistica o motociclistica, dove quando le gomme vanno in crisi nessun pilota riesce a rimediare efficacemente al minor grip del pneumatico. Nei video delle prove si vede perfettamente il grande vantaggio di gomme adeguate alle condizioni atmosferiche. Anche sulla questione costi le cose vanno viste in maniera differente. Avere un doppio treno di pneumatici non significa doppia spesa, questo perché quando si usano le estive non si usano le invernali e viceversa quindi è come aver comprato in anticipo il secondo treno di gomme. Poi c'è il grande vantaggio di evitare incidenti piccoli o più gravi con costi sicuramente ben maggiori.....