NEWS

Il gruppo PSA pubblica i consumi reali di 58 vetture

9 marzo 2017

Il gruppo Peugeot, Citroën e DS ha calcolato le percorrenze su strada di oltre 1.000 versioni, nell’ambito di un’operazione all’insegna della trasparenza.

Il gruppo PSA pubblica i consumi reali di 58 vetture

TANTE VARIABILI - A ottobre 2015 il gruppo PSA (Peugeot, Citroën e DS) si è impegnato a misurare i consumi delle sue automobili in condizioni reali d’utilizzo, che sono ben diversi da quelli comunicati dalle case e misurati durante il test di omologazione in laboratorio secondo l'attuale normativa. Questi ultimi verranno aggiornati da settembre 2017 con i nuovi test di omologazione in condizioni reali (real driving emissions, RDE) che daranno risultati più vicini al reale utilizzo delle vetture. In attesa di questa nuova fase, il gruppo francese ha mantenuto fede all’impegno e ha pubblicato nei giorni scorsi un primo elenco di misurazioni, relative a 58 vetture dei marchi Citroën, DS e Peugeot. Le versioni considerate sono oltre 1.000, ma altre se ne aggiungeranno. I tecnici della PSA hanno considerato le variabili rappresentate dal tipo di carrozzeria, dal grado di allestimento e dalla misura dei cerchi, parametri che influiscono in termini di aerodinamica, peso o resistenza all’avanzamento.

UTILIZZO REALE - È possibile inoltre affinare l’indagine selezionando il genere di percorso, lo stile di guida e il numero di passeggeri a bordo. I tecnici della PSA hanno effettuato le rilevazioni per i 58 modelli su strade pubbliche, viaggiando per 23 chilometri su strade urbane, per 40 chilometri su strade di scorrimento e per 30 chilometri in autostrada. Le auto dei test avevano in funzione l’aria condizionata e trasportavano o bagagli o più di un passeggero, in maniera da avvicinare le condizioni dei test a quelle più comuni fra gli automobilisti. I consumi sono stati misurati attraverso il rilevatore Portable Emissions Measurement System (PEMS, nella foto sopra), un sistema portatile utilizzato dalle autorità che stabilisce i consumi di carburante o le emissioni di vari agenti inquinanti. I risultati sono disponibili per le auto vendute in Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna e Svizzera.

AMPIE VARIAZIONI - I consumi delle auto sono visibili all’interno di una sezione dedicata nei siti internet delle Citroën, DS e Peugeot (vedi link qui sotto). Osservando i dati emerge ad esempio che la Peugeot 308 a cinque porte in allestimento Active, con il motore a benzina 1.2 PureTech da 130 CV e le ruote di 16” percorre in situazioni reali 15,15 km/l di benzina, valore molto lontano rispetto ai 22,2 km/l dichiarati dalla casa sulla base dei test oggi in vigore. Le percorrenze rilevate dalla PSA scendono a 14,7 km/l scegliendo le ruote da 17 pollici. La DS3 in allestimento Sport Chic, con il motore diesel 1.6 BluHDi da 100 CV e ruote da 17 pollici percorre 20,83 km/l, a fronte dei 28,57 km/l dichiarati.

> VEDI I CONSUMI REALI DELLE PEUGEOT

> VEDI I CONSUMI REALI DELLE CITROËN

> VEDI I CONSUMI REALI DELLE DS

Aggiungi un commento
Ritratto di LOL25
9 marzo 2017 - 18:45
Dopo anni e anni di lamentele finalmente si sono decisi a dichiarare consumi reali. Speriamo che anche gli altri marchi prendano esempio, anche perché mi sento preso in giro leggendo di Mercedes AMG e Lamborghini che percorrono 12 km/l
Ritratto di Il demagogo
9 marzo 2017 - 19:44
nessun plauso per questa iniziativa, se l'avessero fatto i giapponesi tutti qua a fare grandi lodi
Ritratto di Ercole1994
9 marzo 2017 - 20:16
Praticamente sono i consumi che segna il flussometro di Alvolante. Comunque non ci ho mai creduto ai consumi fasulli fatti in laboratorio, che non potranno mai replicare quelli fatti nell'uso reale.
Ritratto di CiccioBe
10 marzo 2017 - 08:49
il problema non è il fatto di fare test in laboratorio (bisogna concordare uno standard che sia REPLICABILE in maniera tale da confrontare le prove tra diverse vetture), ma la procedura era stata concordata negli anni '70 dove le vetture come le condizioni del traffico erano nettamente differenti e quindi con cicnli di accelerazioni talmente blande ed irrealistiche per le condizioni odierne che, neanche il più morigerato padre di famiglia riuscirebbe a rispettare. Lo scandalo è che questo standard non sia stato cambianto molto, ma molto tempo fa....almeno 30 anni fa!
Ritratto di Ercole1994
10 marzo 2017 - 11:17
Hai ragione, ma tutto ciò rimane comunque frutto di un inganno. Una volta mi capitò di leggere sull'Alvolante cartaceo,di una persona che si era lamentata della sua Giulietta che faceva i 14 km/litro, invece di 21. Ora dimmi tu se ciò non è prendere in giro i clienti con questo ciclo di omologazione di 30 anni fa...
Ritratto di Ercole1994
10 marzo 2017 - 11:21
Hai ragione, ma tutto ciò rimane comunque frutto di un inganno. Una volta mi capitò di leggere sull'Alvolante cartaceo,di una persona che si era lamentata della sua Giulietta che faceva i 14 km/litro, invece di 21. Ora dimmi tu se ciò non è prendere in giro i clienti con questo ciclo di omologazione di 30 anni fa...
Ritratto di CiccioBe
10 marzo 2017 - 11:27
Hai pienamente ragione Ercole, ma comprare una macchina pensando che i consumi dichiarati siano reali....cioè mi sembra tanto una scusa. Perchè è risaputo e da anni che non sono attendibili, come anche che è scandaloso che si sappia ma non si è fatto nulla fino ad oggi.
Ritratto di skyline
11 marzo 2017 - 19:27
Beh se a uno non interessano le auto e non segue il mondo delle auto giustamente non puo sapere che u consumi sono tutti sballati.
Ritratto di gynt
10 marzo 2017 - 17:43
E' quello che pensavo anch'io, queste prove devono essere standarizzate ma nessun articolo e riguardo spiega come sono fatti. Trovo inutile, poi, lamentarsi che i consumi che si fanno sono nettamente superiori ai dichiarati se si tiene una guida con il piede quanto meno pesante.
Ritratto di bremda91
9 marzo 2017 - 22:26
un ottimo lavoro, spero che altre case facciano lo stesso!
Pagine