NEWS

Tesla: quasi 500.000 le auto consegnate nel 2020

Pubblicato 04 gennaio 2021

La Tesla mette a segno il suo miglior risultato di sempre, in crescita del 36% rispetto al 2019, nonostante i mercati in contrazione a causa della pandemia.

Tesla: quasi 500.000 le auto consegnate nel 2020

CRESCITA DECISA - La Tesla chiude il 2020 con 499.550 auto consegnate in tutto il mondo, sfiorando di un soffio il traguardo del mezzo milione di unità. Nello specifico, sono state consegnate 442.511 Model 3 e Model Y (nella foto) e 57.039 Model S e X. Il risultato della casa americana è comunque notevole, poiché rappresenta una crescita del 36% rispetto al 2019, quando aveva inviato ai clienti 367.500 auto.

SPRINT FINALE - L’ottimo 2020 è stato possibile anche grazie a un corposo quarto trimestre, dove la Tesla ha registrato 180.570 consegne, eclissando il suo precedente massimo storico di 139.300, ottenuto sempre nel Q4. La casa americana aveva previsto nel gennaio 2020, prima dell’inizio della pandemia, che avrebbe comodamente superato mezzo milione di auto vendute, confermando il raggiungimento dell’obiettivo anche lo scorso ottobre, nonostante la temporanea chiusura delle sue fabbriche la scorsa primavera. Il trend positivo delle vendite hanno ulteriormente rafforzato la capitalizzazione di mercato della Tesla, che attualmente ha raggiunto quota 669 miliardi di dollari.

NUOVE FABBRICHE - Risultato del 2020 è stato possibile anche grazie all’aumento della produzione nel nuovo stabilimento cinese di Shanghai (dove vengono prodotte sia Model 3 che Model Y). Per capitalizzare il suo vantaggio di maggior costruttore mondiale di auto elettriche, la Tesla ha avviato le operazioni di costruzione di due nuovi stabilimenti, uno a Berlino, che potrebbe assemblare fino a 500.000 auto all'anno, e un altro ad Austin, Texas, da dove dovrebbero uscire il pick-up Cybertruck e il camion Tesla Semi. I nuovi impianti si uniranno alle attuali strutture di assemblaggio già esistenti, presenti a Fremont, in California, e a Shanghai.





Aggiungi un commento
Ritratto di Quello la
4 gennaio 2021 - 13:08
Tantissimo rispetto per una società che sta riuscendo in un settore con barriere all'ingresso notevoli (anche se sull'elettrico è un po' diverso... ma basti pensare a Dyson, che si è scottato alla grande). Da quando esiste Tesla? Quindici anni, diciamo? È ancora in rosso... e produce mezzo milione di auto all'anno: qualunque altro costruttore che producesse volumi simili sarebbe già fallito, incorporato o fuso. Non so, per me ha dell'incredibile. In senso positivo.
Ritratto di pikkoz
4 gennaio 2021 - 17:08
Quindi secondo il tuo ragionamento case come Alfa Romeo e Jaguar-Land Rover avrebbero dovuto gia' fallire un decennio fa'? Il debito di Tesla in rapporto al venduto e' il piu' basso rispetto a pressoche' tutte le altre compagnie automobilistiche.. ed e' una delle poche che sta costruendo ..
Ritratto di Quello la
4 gennaio 2021 - 17:09
Tesla balla da sola, nonostante i volumi: questo intendevo.
Ritratto di pierfra.delsignore
5 gennaio 2021 - 17:25
4
Tesla continuerà a ballare da sola anche nel mondo elettrificato tra 20 anni, per sua stessa ammissione il modello è di case come la BMW, sarà una nicchia nel settore delle berline, SUV e coupé sportive di fascia medio alta, per cui la concorrenza sarà davvero limitata e il margine di profitto ampio. Quando le altre arriveranno, Porsche, Jaguar, Maserati, BMW, Audi, saranno comunque indietro di anni e dovranno per forza di cose appoggiarsi magari a brevetti Tesla. Non penso mai vedremo da Tesla una elettrica da 15.000 euro, quando magari moltissime auto elettriche avranno quel prezzo
Ritratto di Quello la
5 gennaio 2021 - 17:38
Mah, non so, caro Pierfra. Già i soliti bene informati dicevano che Musk voleva vendere ad Apple. Poi bisogna vedere se tra vent'anni le case tradizionali ci saranno ancora
Ritratto di BioHazard
4 gennaio 2021 - 13:12
Tesla ha già creato tanti problemi a Mercedes, Audi e BMW. Sta succedendo la stessa situazione che si era creata quando Apple lanciò l'iPhone e fece scomparire Nokia che sembrava inaffondabile. Attualmente Tesla ha un'immagine molto più itech delle tedesche e non è solo questione di immagine: la stessa VW ha ammesso che Tesla è 5 anni avanti a loro per tecnologia. Tant'è che lanceranno la guida autonoma di livello 5 (!) già quest'anno.
Ritratto di Sepp0
5 gennaio 2021 - 15:40
Il che è curioso visto che a dispetto del costo sono assemblate col deretano e cadono a pezzi che le vecchie FIAT in confronto sembrano delle Mercedes.
Ritratto di EnricoRS
6 gennaio 2021 - 12:58
Per curiosità quante Tesla hai guidato per dire questo? A me Tesla non interessa nemmeno un po', ma durante una vacanza negli USA ho potuto fare da passeggero su diversi modelli Tesla e le ho trovato molto ben fatte ed estremamente comode.
Ritratto di littlesea
7 gennaio 2021 - 09:22
1
Enrico allora si faccia un giro su Google, sui social e sui forum...troverà di tutto e di più. Spoiler attaccati con nastro 3M che a 110 km/h si sollevano, plastiche assemblate alla meno peggio, scricchiolii, sedili che si macchiano, volanti che si spellano dopo neanche 10k km...Per non parlare di come abbiano prodotto e consegnato alla rinfusa le vetture per fine anno in modo da raggiungere a tutti i costi l'obiettivo delle 500 mila unità vendute! P.S. e sto tralasciando i problemi al software che, obiettivamente, hanno tutte le Case automobilistiche ormai.
Ritratto di zioesse
4 gennaio 2021 - 13:21
Sono in gamba ma ci sono solo loro. Tesla è una cosa e tutte le altre ev un altro livello sotto. Sbagliato sfruttare il successo e il prodotto Tesla per parlare in genere delle ev.
Pagine