NEWS

Tesla: quasi 500.000 le auto consegnate nel 2020

Pubblicato 04 gennaio 2021

La Tesla mette a segno il suo miglior risultato di sempre, in crescita del 36% rispetto al 2019, nonostante i mercati in contrazione a causa della pandemia.

Tesla: quasi 500.000 le auto consegnate nel 2020

CRESCITA DECISA - La Tesla chiude il 2020 con 499.550 auto consegnate in tutto il mondo, sfiorando di un soffio il traguardo del mezzo milione di unità. Nello specifico, sono state consegnate 442.511 Model 3 e Model Y (nella foto) e 57.039 Model S e X. Il risultato della casa americana è comunque notevole, poiché rappresenta una crescita del 36% rispetto al 2019, quando aveva inviato ai clienti 367.500 auto.

SPRINT FINALE - L’ottimo 2020 è stato possibile anche grazie a un corposo quarto trimestre, dove la Tesla ha registrato 180.570 consegne, eclissando il suo precedente massimo storico di 139.300, ottenuto sempre nel Q4. La casa americana aveva previsto nel gennaio 2020, prima dell’inizio della pandemia, che avrebbe comodamente superato mezzo milione di auto vendute, confermando il raggiungimento dell’obiettivo anche lo scorso ottobre, nonostante la temporanea chiusura delle sue fabbriche la scorsa primavera. Il trend positivo delle vendite hanno ulteriormente rafforzato la capitalizzazione di mercato della Tesla, che attualmente ha raggiunto quota 669 miliardi di dollari.

NUOVE FABBRICHE - Risultato del 2020 è stato possibile anche grazie all’aumento della produzione nel nuovo stabilimento cinese di Shanghai (dove vengono prodotte sia Model 3 che Model Y). Per capitalizzare il suo vantaggio di maggior costruttore mondiale di auto elettriche, la Tesla ha avviato le operazioni di costruzione di due nuovi stabilimenti, uno a Berlino, che potrebbe assemblare fino a 500.000 auto all'anno, e un altro ad Austin, Texas, da dove dovrebbero uscire il pick-up Cybertruck e il camion Tesla Semi. I nuovi impianti si uniranno alle attuali strutture di assemblaggio già esistenti, presenti a Fremont, in California, e a Shanghai.





Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
4 gennaio 2021 - 13:47
Attualmente sono il riferimento perché sono, di fatto, i primi ad averci creduto. Hanno creato un brand, l'hanno portato avanti ed ora sono almeno 5-6 anni avanti a chiunque altro. Quindi è più che giusto che si parli di loro quando si parla di elettrico, perché fino a 2 anni fa se non parlavi di loro non potevi parlare di elettrico! Poi, magari, la capacità di investimento dei big cercherà di rimarginare il gap in pochi anni, ma fino ad ora non c'è veramente storia. E tutti i difetti di gioventù che si possono attribuire loro sono giustificabili, a mio modo di vedere. Ed ipotizzando che fra 4-5 anni avranno raggiunto una buona maturità, specie a livello di produzione, la cosa si farà molto appetibile.
Ritratto di Danza
4 gennaio 2021 - 13:31
Si, Tesla è un mondo a parte e nessun costruttore premium che abbia un modello elettrificato può, allo stato attuale, confrontarsi, ne a livello di immagine ne come tecnologia applicata, al Costruttore americano. Il vantaggio di Musk sta nei capitali praticamente illimitati e in una visione dei suoi obiettivi che non deve condividere con nessuno.
Ritratto di 82BOB
4 gennaio 2021 - 14:14
Visto il tipo di prodotti, il target e le strategie di vendita innovative, il segno + è comprensibile, anche se, personalmente, mi aspettavo qualcosina in più! L'ondata pandemica ha colpito più di quanto pensassi...
Ritratto di Il_Pirata
4 gennaio 2021 - 14:17
Anche perché in Italia, hai voglia a comprare un Kona, una e-Tron o una i-Pace, poi se fai un viaggio lungo, dove le carichi senza perdere delle ore?
Ritratto di Il_Pirata
6 gennaio 2021 - 14:03
C’è ne sono 3-4 in Italia, tutte le altre sono di Tesla. Aggiungo che quella potenza di ricarica è teorica perchè oggi supportata solo da Tesla e Taycan
Ritratto di Laf1974
4 gennaio 2021 - 14:21
Se la vendessero a 20.000 euro ne venderebbero più del doppio.
Ritratto di RubenC
4 gennaio 2021 - 14:31
1
Il prezzo delle Tesla è, a mio parere, più che onesto... Poi se parliamo di possibili e futuri modelli più compatti, è un altro conto (anche se non penso proprio che in Italia il prossimo modello più economico costerà meno di 30.000).
Ritratto di Laf1974
4 gennaio 2021 - 14:51
Beato te che hai le rendite.
Ritratto di Check_mate
4 gennaio 2021 - 15:46
Se lei mi trova un corrispettivo di una Model 3, con stesse dimensioni e potenza, al costo di 20 mila euro allora forse avrebbe senso sostenere che a quel costo venderebbe tanto. Altrimenti non vedo come un'azienda qualsiasi possa lontanamente pensare di proporre un prodotto di quella categoria, con quelle caratteristiche e a quel prezzo. Per di più, come dice bene RubenC, risulta difficile anche immaginare che la futura Model "2" possa costare 20 Mila euro. È irragenevole, seppur comunque intrigante come idea.
Ritratto di RubenC
4 gennaio 2021 - 15:51
1
Ma non c'entra! Il prezzo è onesto o no in rapporto ai contenuti e alla concorrenza, non al reddito di chi lo valuta. Altrimenti potrei dire che se vendessero la Ferrari Roma a € 10.000 ne venderebbero tantissime... Ma che senso ha?
Pagine