natural power

Pubblicato il 27 giugno 2014
Ritratto di fabros25
alVolante di una
Fiat Punto 1.2 5 porte
Fiat Punto
Qualità prezzo
4
Dotazione
2
Posizione di guida
3
Cruscotto
1
Visibilità
4
Confort
3
Motore
3
Ripresa
4
Cambio
2
Frenata
2
Sterzo
2
Tenuta strada
3
Media:
2.75
Perché l'ho comprata o provata
premetto che per mancanza di tempo da dedicargli la foto è indicativa. l'auto in questione è stata acquistata nella seconda metà del 2009 con gli ecoincentivi. ero alla ricerca di un'auto casa-ufficio che costasse poco e fosse economica da mantenere, quindi possibilmente a metano. la scelta è ricaduta su questa punto classic, acquistata a 7900 euro e dotata di porte posteriori, clima manuale, servosterzo dualdrive, volante e sedile guida regolabili in altezza, 6 casse e predisposizione per la radio, vernice bianco pastello. dopo 110.000 km mi posso dire molto soddisfatto dell'affidabilità dell'auto (un solo problema al cambio a 70.000 km, rimasto bloccato in terza per un cavetto tranciato ma riparato subito) e dei bassi costi di gestione, per quanto resti sicuramente un progetto originario di 15 anni fa e quindi con tutti i limiti che ne derivano.
Gli interni
gli interni sono semplici e piuttosto spartani, e il nero imperante di plastiche e tessuti non aiuta di certo ad alzarne il tono. il cruscotto retroilluminato di arancione è semplicissimo: manca il contagiri (ma c'è il termometro dell'acqua) e il display ospita solo orologio, contachilometri parziale e totale. almeno, così "vuoto" si legge a colpo d'occhio. le plastiche della fascia centrale della plancia sono dure ma piuttosto robuste ed insensibili ai graffi, mentre altrettanto non si può dire delle plastiche sottili e sensibili che rivestono la parte bassa dell'abitacolo e delle portiere. scarse anche quelle del portaoggetti sotto la leva del freno a mano, fin troppo delicate. i tessuti sono invece robusti, dopo quasi 5 anni sono ancora come nuovi e non si sono sbiaditi nemmeno sui poggiagomiti. anche i sedili sono ancora in ottime condizioni, per quanto il tessuto si riveli un po' poco traspirante e, paradossalmente, tenda ad assorbire la polvere (grande seccatura). a proposito dei sedili, hanno un'imbottitura morbida e comoda, ma il profilo troppo piatto fa scivolare in curva e manca un buon supporto delle spalle (a tenere il volante alle 9:15 si stancano). gli assemblaggi sono al risparmio e quindi molto poco curati: il blocco delle bocchette centrali è montato male, e nell'angolo inferiore sinistro si nota un palese disallineamento di un buon mezzo centimetro. il coperchio di copertura dell'airbag lato passeggero è incollato frettolosamente, e un angolo si è staccato col tempo. le casse sulle portiere sono montate a incastro e male e ne deriva un suono vibrante e infedele già col volume a metà. la palpebra di plastica sotto al freno a mano si solleva con niente. insomma, sullo sconnesso è un concerto di rumorini. il cassetto davanti al passeggero è minuscolo e non illuminato ne chiudibile a chiave. il bagagliaio ha una buona moquette, ma è occupato in parte dalle bombole e quindi piccolo. ospita anche le casse posteriori, con i cablaggi a vista (quelli di sinistra penzolanti e avvolti in dello scotch da elettricista, quelli di destra liberi e talmente tesi da far supporre uno strappo clamoroso se toccati). a vista anche i tensionatori delle cinture di sicurezza, che fuoriescono dalla moquette attraverso dei tagli quadrati nella stessa e così storti da sembrare fatti sul momento con delle forbici in fabbrica.
Alla guida
lo sterzo è servoassistito elettricamente e piuttosto scarso: demoltiplicato e quindi poco pronto, ha un fastidioso "gioco" quando riallineato che lo rende vuoto e impreciso in velocità (costringendo a correggerlo spesso). ha anche un riallineamento nervoso nell'ultima fase di ritorno e un raggio di sterzata ampio, ma in compenso la taratura city è comodissima. la frizione è leggera ma ha una corsa lunga e uno stacco alto e un po' scorbutico quando l'auto funziona a metano (a benzina non si riscontra), costringendo a modulare con attenzione il rilascio. il cambio non ha una corsa troppo lunga e non mi capita di sbagliare marcia, ma gli innesti sono duretti e la retro non entra mai al volo. i freni hanno un pedale un po' duro e dalla corsa breve, non proprio modulabilissimo, ma al nervosismo del comando non corrispondono spazi d'arresto brevi. rapido calo di efficienza nell'uso intenso. il motore, nonostante sia un 1.2 e con soli 52 cavalli quando a metano, non se la cava male e fornisce discrete prestazioni (rispetto alle altre utilitarie a metano, è chiaro, perché se paragonato a benzina o gasolio è lento). da miei collaudi, "brucia" lo 0-100 in 18 secondi, arriva a 152 tachimetrici in quarta, passa da 40 a 70 km/h in 7 secondi in quarta (notevole) e 80-120 in 24.5 secondi in quinta.la spinta non è regolarissima solo nelle riprese a bassissimi giri (colpa del metano, a benzina non lo fa), dove strattona leggermente e vibra. il "buco" iniziale si accentua in maniera mostruosa col clima attaccato. l'autonomia è passata dai 180km iniziali ai 200-210 attuali (ho il piede pesante) con 8 euro, gran risparmio!! la tenuta di strada è discreta: il rollio è sensibile e l'aderenza non è altissima (a causa delle gomme 165/R14) , ma il tutto è adeguato alle prestazioni e non mette in difficoltà. ho notato solo un certo nervosismo del muso a chiudere la traiettoria quando, entrando in sottosterzo, si rilascia il gas. in ogni caso l'assenza dell'esp persuade a non esagerare. il confort è discreto: sedili e sospensioni sono morbidi, ma il rotolamento delle gomme è una presenza costante e fastidiosa e i fruscii arrivano da 80 km/h (in particolar modo dai tergicristalli, troppo alti sul parabrezza quando a riposo ed esposti al vento). il motore si sente dai 100km/h ma non troppo. il clima è rumoroso e poco potente, e ho da sempre il sospetto (ormai certezza) che l'auto non abbia i vetri atermici, e se li ha sono di qualità scandalosa dato che, uscendo dal garage, bastano pochi attimi perché l'abitacolo si arroventi o si geli. un'ultima cosa sui fari anteriori, da abbassare almeno sull'altezza 2 se non volete che vi lampeggino in continuazione di notte, perché l'assetto è stato rialzato rispetto alle altre punto ma resta un po' caricato sul posteriore, che alza impercettibilmente il muso e di conseguenza le luci.
La comprerei o ricomprerei?
si, come auto casa-ufficio e in generale come seconda auto di famiglia. non la consiglio a chi cerca le prestazioni o a chi cerca un'auto da grandi carichi o da grandi viaggi. voglio segnalare anche una certa delicatezza della vernice pastello, con delle evidenti piccole sfogliature o graffiolini in certi punti dovuti alla semplice usura degli elementi. per il resto, scarse prestazioni ma ottimo risparmio. da comprare se avete distributori di metano in zona e fate percorsi abitudinari, perché 200km si fanno in fretta.
Fiat Punto 1.2 5 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
1
0
3
2
VOTO MEDIO
3,0
3
9
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
3 luglio 2014 - 15:11
1
complimenti! La Punto in questione l'ho avuta anche in famiglia e confermo quanto hai scritto, gli intenrni sono seriosi e spartani e la vernice esterna era soggetta a screpolature... ma del resto la meccanica era buonissima, come le fiat di un tempo!
Ritratto di fabros25
5 luglio 2014 - 11:22
.. se solo l'avessero più curata in fase di costruzione sarebbe ancora validissima!
listino
Le Fiat
  • Fiat Fullback
    Fiat Fullback
    da € 31.782 a € 44.836
  • Fiat 500L
    Fiat 500L
    da € 19.050 a € 25.800
  • Fiat 124 Spider
    Fiat 124 Spider
    da € 28.040 a € 32.340
  • Fiat Tipo 5 porte
    Fiat Tipo 5 porte
    da € 16.050 a € 25.300
  • Fiat 500X
    Fiat 500X
    da € 19.250 a € 31.000

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • La FCA ha messo le basi per l'arrivo di 13 fra nuovi modelli, motori e aggiornamenti nei prossimi tre anni (qui per saperne di più). Ecco un estratto della conferenza stampa tenuta da Pietro Gorlier, responsabile per la regione Emea.

  • In vendita da quattro anni, la Fiat 500X si rinnova e cambia in pochi dettagli all'esterno. Ma ci sono nuovi motori e tecnologie. Qui per saperne di più.

  • Fiat 500 Spiaggina ‘58 by Garage Italia: l'intervista a Lapo Elkann, che l’ha voluta fortemente.