Lamborghini Huracán LP 610-4

Pubblicato il 17 aprile 2021
Ritratto di Ivan92
alVolante di una
BMW Serie 3 Active Hybrid 3
Lamborghini Huracán
Qualità prezzo
5
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
3
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.5
Perchè l'ho comprata o provata
Cari amici di AlVolante, ho avuto fra le mani una Lamborghini Huracán LP 610-4 per un pomeriggio intero, fin da quando è uscita nel 2014 mi ha trasmesso da subito un grande fascino, la sua linea e la sua scheda tecnica rappresentavano per me la perfezione automobilistica.
Gli interni
Gli interni sono semplicemente perfetti e rendono questa supercar sfruttabile anche per un utilizzo da tutti i giorni, le rifiniture e i materiali sono ottimi, il sedile è molto comodo e avvolgente e si rimane impressionati per la spaziosità a disposizione, conducente e passeggero non avranno alcun problema per stare comodi anche in un viaggio più lungo. Fantastico il pulsante di accensione coperto da un coperchio rosso, sembra mettere subito in guardia il conducente che da quel momento in poi si scatenerà la belva 5.2 V10. Il tocco di Audi si percepisce in vari punti, il che è una cosa positiva, lo schermo principale offre un ottima interfaccia e un ottima risoluzione, tutto è chiaro e intuitivo, anche la pulsantiera centrale x l’infotainment + quella dell’aria condizionata sembra gemellata con quella dell’Audi A8 D4, cosa che rende tutto quanto facilissimo da utilizzare, ciò che invece non c’è sull’Audi A8 è il pulsante “Anima” sul volante, questa levetta permette di variale radicalmente l’anima dell’auto (nonostante ANIMA sia un acronimo inglese in realtà il cambio dell’anima non è un mio gioco di parole) e ve ne parlerò nella sezione guida. Ciò che mi ha sorpreso positivamente è anche il baule, pensavo già che la Huracán fosse un’auto totalmente sprovvista di questo, dalle foto la spaziosità del vano anteriore sembrava nulla, e invece ci stanno abbondantemente due zaini o una valigetta piccola e avanza spazio anche per due piccole borsette, perciò per un fine settimana turistico questo può essere più che sufficiente per portarsi dietro l’essenziale.
Alla guida
Ora finalmente si passa alla parte più bella ed interessante di tutte, la guida! Come da mia abitudine suddividerò gli argomenti in base alla tipologia stradale ed iniziando questa volta dalla semplice messa in moto, alzato il coperchio rosso e premuto il tasto d’accensione la tigre si sveglia con un ruggito, chiunque si trovi nei paraggi si volta per capire cosa sia successo, e la melodia del V10 avvolge le orecchie anche al regime minimo. L’auto è bassa e larga ma in città sorprendentemente si guida benissimo, le sospensioni fanno più che egregiamente il loro lavoro (visto il tipo di automobile) e il cambio funziona alla perfezione anche sulle lente strade cittadine, con cambiate impercettibili e dolci, il sound è piacevole ma strozzato perciò anche il comfort acustico è più che sufficiente. Ma visto che l’auto non è mia e la dovrò riportare entro sera decido in pochissimo tempo di togliere la modalità STRADA e inserire quella SPORT, come anticipato l’anima della Huracán cambia e il sound diventa a pieno potenziale, il ruggito diventa molto più brutale, le sospensioni molto più rigide, le cambiate molto più veloci (ma comunque senza strappi) e la belva diventa pronta per ruggire, per aumentare il tutto premendo il tasto M il cambio diventa manuale e in scalata il sound diventa qualcosa di brutale, una sinfonia emozionante che fa felici sia il conducente che i passanti e stampa un sorriso sul volto di tutti. In modalità SPORT scordatevi di avere una “banale” trazione integrale, quella della Huracán in SPORT è una trazione posteriore pura che si fa aiutare dalle ruote anteriori, le partenze da fermo sul bagnato a tutto gas lasciano scodare il posteriore dell’auto come su una TP, ma senza mai togliere il piede dall’acceleratore dopo una piacevole scodata l’avantreno raddrizza l’auto e la catapulta in avanti. Lo stesso accade quando aprite tutto il gas in uscita di curva, fantastico! Usciti dalla città e arrivati su una strada di montagna si inizia a fare sul serio, qui finalmente inizio ad andare veramente forte e vedere il contagiri superare gli 8'000 rpm, la precisione dello sterzo, della distribuzione della coppia (in modo chirurgico), delle sospensioni, dei freni quando sollecitati, sono davvero al TOP. Il motore dai 6'500 giri fino al limitatore spinge in modo brutale e non ci si stanca mai di spremerlo a fondo. In modalità CORSA invece ancora una volta tutto cambia, l’auto smette di scodare in uscita di curva e le ruote anteriori iniziano a lavorare in modo molto più intenso, il divertimento della scodata provato prima svanisce e la stabilità diventa enorme, anche se l’ESP lavora in modalità sportiva con tanto di avviso sul cruscotto la trazione diventa infinita, anche sabotando il lavoro degli ingegneri Lamborghini e disattivando completamente il controllo di trazione e di stabilità l’auto continua ad offrire un grip eccellente, serve andare appositamente sulla neve per farle perdere aderenza (e quel giorno fortunatamente nevicava su alcune delle montagne sulle quali sono salito), per questa ragione il resto della giornata lo passo in SPORT che aumenta notevolmente la coppia sulle ruote posteriori e fa intervenire quelle anteriori quel tanto che basta. In autostrada non ho provato la modalità STRADA, non volevo privarmi del sound brutale, ma nonostante lo sterzo e le sospensioni più rigide anche in autostrada a 160-170 km/h si viaggia comodi, cercando il pelo nel’ uovo la rapportatura del cambio è per offrire prestazioni’ perciò in 7a marcia si viaggia ad un regime troppo elevato (anche a 130 km/h), il che però è assolutamente ininfluente dato che quest’auto è stata pensata per altro. Lasciandosi prendere la mano in pochissimo tempo si viene catapultati a oltre 270 km/h e accompagnati dal famoso sound spettacolare (non ho superato mai i 280 km/h), mi sarebbe piaciuto vedere i +330 km/h sul contachilometri e avrei avuto anche le condizioni stradali per raggiungerli in sicurezza, purtroppo però l’auto era equipaggiata di pneumatici M+S con anche il fiocco di neve e questo le categorizzava come W, cioè x una velocità massima di 270 km/h (e non era il caso di scoprire a quanto potessero arrivare in più prima di scoppiare). Riassumendo tutto quanto la Huracán si guida bene anche in città, su strade dinamiche è la compagna perfetta da guidare, in autostrada sopporta bene i viaggi a 130 km/h ma ama le alte velocità e le raggiunge con estrema facilità (auto top per la Germania) e l’unico appunto sta nel numero di giri elevato della 7a marcia ma in modalità STRADA il sound invade meno l’abitacolo perciò non ci sono problemi (consiglio di tenere il sound comunque al massimo potenziale). E anche per un fine settimana turistico si possono portare le cose essenziali mettendole nel baule, come voto complessivo si merita un 10 su 10 perché è perfetta sotto ogni punto di vista, comprese le strade innevate.
La comprerei o ricomprerei?
La comprerei o la ricomprerei? Questa domanda è superflua perché non esiste al mondo qualcuno che non la comprerebbe. La Huracán rappresenta la perfezione e anche se non ti piace guidare basta anche solo averla in garage e guardare la sua bellissima linea per essere contenti. Come disse James May: “chi guida una Lamborghini fa un favore al mondo, perché consente alla gente di ammirare una meravigliosa opera d’arte, e come se il proprietario di un quadro di Raffaello Sanzio lo portasse in giro per strada per farlo ammirare alla gente al posto di tenerlo appeso su un muro”. E queste parole vi posso assicurare che corrispondono al vero, sono rimasto impressionato dalla gente di passaggio e dagli altri conducenti che guardano l’auto e che si avvicinano per chiederti informazioni, dai bambini che mentre passeggiano con i genitori si fermano e iniziano ad indicare l’auto con una naturalezza incredibile bloccando tutta la famiglia, e dagli adulti che più discretamente danno un’occhiata e poi tra di loro dicono “è una Lamborghini Huracán” iniziando a parlare dell’auto, dai adulti più giovani che cercano di incitarti a fare una partenza a razzo e gli anziani che mentre tengono le mani dietro la schiena ti guardano e poi quando parti si voltano per guardarti fino a quando non sparisci dalla loro vista. Le supercar di Lamborghini fanno davvero un favore al mondo e all’umanità perché rendono tutti contenti, il proprietario, chi la prende a noleggi, chi se la fa prestare, i piloti, i passanti, gli altri conducenti, gli anziani, gli adulti e i bambini, nessuno può essere infastidito quando davanti a se vede una Lamborghini. Ora, dopo il punto di vista emozionale che è quello più bello quando si sceglie un’automobile bisogna tornare con i piedi per terra ed esprimere anche il punto di vista razionale. Il prezzo di una Huracán usata è di almeno 150'000 €, per un’ auto che ormai avrà già 5-6 anni, i km fatti dai ex proprietari difficilmente sono stati fatti per salvaguardare la meccanica ma molto più probabilmente per provare emozioni sollecitando quindi frequentemente tutte le componenti. Ammesso però che meccanicamente un esemplare usato si riveli perfetto (difficile a quel prezzo) dopo aver speso 150'000 € c’è da pagare ogni anno un imposta di circolazione di circa 2'600 CHF (2'350 €), in Italia per via del superbollo presumo anche di più, il mio consumo medio è stato di 32 litri/100 km con il primo pieno (dandoci dentro) e 25 litri/100 km con il secondo (guidando si sportivamente ma senza esagerare), quindi ogni volta che l’accendi per fare un giro devi preparare una bella banconota da 100 €, non ho alcun dubbio che con uno stile di guida tranquillo questo consumo possa scendere anche sotto ai 15 litri/100 km, ma così vanifichi tutte le qualità tecniche dell’auto. Gomme da cambiare una volta al mese (perché il minimo che si possa fare e andare almeno un paio di volte al mese in pista con la Huracán) e investire parecchio e spesso per le componenti dell’impianto frenante visto le enormi sollecitazioni che si hanno su circuiti come quello di Monza, infine sperare per le altre componenti di poter fare solo i tagliandi programmati senza costi extra anticipando soltanto il cambio dell’olio e nient’altro. Quindi i costi fissi sarebbero elevatissimi e quelli variabili anche, perciò sognando in grande, si, la comprerei, una nuova Lamborghini Huracán EVO Spyder 640 cv. Ragionando razionalmente invece no, perché non sono milionario, non potrei mai permettermi ne’ di comprare ne’ di mantenere un’auto del genere, non potrei farne neanche l’uso che vorrei ma finirei per tirarla fuori solo la domenica per fare il giretto sul lungolago a 30 km/h di media, il che sarebbe un totale spreco. Vi ringrazio per aver letto la prova e se avete qualsiasi domanda non esitate a farla. Un Saluto. Ivan92.
Lamborghini Huracán LP 610-4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
10
0
1
0
1
VOTO MEDIO
4,5
4.5
12


Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
27 aprile 2021 - 08:32
Grazie, Ivan. Mi hai regalato una lettura emozionante. Pur non avendo vissuto la tua esperienza, traspare tutto il tuo entusiasmo, direi coinvolgente
Ritratto di Ivan92
28 aprile 2021 - 06:34
8
Ciao Check_mate, grazie mille per aver letto la prova :-)
Ritratto di Percy
27 aprile 2021 - 20:33
2
Quasi quasi .....preferisco la bionda della foto!!!
Ritratto di Ivan92
28 aprile 2021 - 06:35
8
Anche io, per questo siamo spostati da quasi 9 anni :-)
Ritratto di Percy
28 aprile 2021 - 18:37
2
:) allora hai appena inziato... Ne riparliamo tra altri 9!!! Scherzi a parte, complimenti a bionda e all'auto. Percy.
Ritratto di cotter
19 maggio 2021 - 08:30
Bella prova, trasmette perfettamente l'emozione che hai provato guidandola.
Ritratto di Ivan92
23 maggio 2021 - 13:51
8
Ciao cotter, grazie mille!
Ritratto di Trecolpi
20 giugno 2021 - 21:30
1
Cinque faccine di diritto. .... TC.
Ritratto di Miti
29 maggio 2021 - 23:31
1
Ivan che dire ... Cosa che potrei dirti dopo una prova così ? Da lontano la più valida da quando io leggo una rivista o un giornale o una pubblicazione automobilistica. Posso ritenerti fortunato che puoi avere un esperienza di guida a livelli così alti. E ringraziarti che le condividi con tutti noi.
listino
Le Lamborghini
  • Lamborghini Urus
    Lamborghini Urus
    da € 227.083 a € 230.743
  • Lamborghini Huracán Spyder
    Lamborghini Huracán Spyder
    da € 214.522 a € 247.523
  • Lamborghini Aventador
    Lamborghini Aventador
    da € 344.250 a € 430.730

LE LAMBORGHINI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE LAMBORGHINI

  • Quali sono i "segreti" della nuova Lamborghini Sián e del suo powertrain ibrido? Lo abbiamo chiesto al responsabile tecnico dell'azienda di Sant'Agata al Salone di Fracoforte 2019.

  • Si aggiorna la Lamborghini Huracán, dotata di un motore V10 da 640 CV e delle ruote posteriori sterzanti. Al Salone di Ginevra debutta anche la versione scopera.

  • Sette Lamborghini Urus hanno percorso 900 km in due giorni, affrontando condizioni meteorologiche talvolta difficili e ardui sentieri sterrati. Qui per saperne di più.