Smart forfour 70 twinamic passion

Pubblicato il 19 gennaio 2017
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
3
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
2
Tenuta strada
3
Media:
3.4166666666667
Perché l'ho comprata o provata
Ho avuto modo di noleggiarla (e sceglierla) per girare l'isola in vacanza con una vettura piccola e compatta, ma che con il suo cambio automatico ti rendesse la vita semplice. Avevo inoltre la volontà dicapire come fosse vivere fino in fondo una smart così "discussa".
Gli interni
Dentro, ad un primo impatto molto empatico, spicca la vivacità dell'arancione che ti accoglie, a contrasto con il nero, nell'abitacolo e sulla plancia e che fanno percepire un'aria fresca e moderna. I sedili anteriori sono semplici e tutt'un pezzo ma sono comodi anche per spostamenti medio lunghi. Ad uno sguardo più attento si iniziano a vedere alcune cadute di stile, considerando ovviamente che si tratta di una vettura da 17000 euro almeno, come la plastica nera molto economica, la semplicità della strumentazione, e l'aspetto datato del sistema multimediale: niente schermino touch e simili, ma una radio con schermo arancione molto "panda" ma che non offre nulla di più. Un poco meglio il volante, con icomandi per regolare radio, limitatore di velocità e poco altro. Già dopo pochi minuti di viaggio si sente la mancanza di un bracciolo centrale, soprattutto perché la conformazione delle portiere non consente di poggiare i gomiti esternamente. L'impianto stereo ha poche bocchette e non diffonde la musica con un grande sound. I rivestimenti arancioni in tessuto, di sedili e plancia, danno l'idea di sporcarsi davvero facilmente. Ma dopo questa carrellata di piccole critiche,mai veniali però, dovute forse anche ad una scarsa ergonomia generale di fronte a una scelta più votata allo stile (come per i comandi del clima e quelli per regolare gli specchi eelttrici, davvero scomoda), nell'insieme risulta comunque facile adattarsi alla posizione di guida corretta e utilizzare le varie funzioni a disposizione. Peccato solo che sia davvero difficile trovare lo spazio per appoggiare lo smartphone: non sta in nessuna apertura eccetto un cassettino che fuoriesce a destra del cambio dal lato del passeggero, e quindi davvero poco pratico, e le tasche delle portiere, dove però sballonzola. Anche dietro lo spazio non manca, e delle tasche consentono di trattanere oggetti e fogli dietro lo schienale. Molto buona l'altezza del soffitto e anche l'accessibilità in generale. Il baule, con un piano molto alto, non consente grandi spostamenti.
Alla guida
Se per quanto riguarda l'interno l'impatto non è stato particolarmente positivo, la guida ha decisamente recuperato qualche punto. Le aspettative di questo motore non erano peraltro particolarmente alte, così come quelle del cambio, entrambi due aspetti che si sono rivelati molto maturi. In totale sono stati percorsi all'incirca 540km di strade miste a Fuerteventura, dove ci sono molti dislivelli e si passa da strade prinicipali con limite di 100kmh e molte curve, sino a strette strade di montagna con saliscendi e sterrati o centri urbani con dossi continui, per cui l'utilizzo è stato davvero versatile e misto: questa percorrenza è stata fatta con un solo pieno e consumando circa 27 litri di benzina, che conti alla mano significa aver fatto circa il 5% di consumo medio, pur girando senza intoppi. Il consumo è sempre molto basso, sia che si viaggi in coda in prima o seconda, sia che si viaggi a marce alte, ed è davvero difficile vedere il computer di bordo che supera il 15 percento, anche in condizioni ripide. Il primo centinaio di km mi sono lasciato cullare dal Drive, apprezzandone comunque l'assetto Eco, e quello Sport più nervoso: una modalità automatica in cui il motore sale parecchio di giri prima di un cambio di marcia, a seconda della pressione sul pedale, ma che grazie all'ottima silenziosità del motore non si avverte più di tanto (anche girando a 4000 giri non avverti quasi alcun rumore i nabitacolo). Ma dopo qualche km mi sono fatto prendere (e innamorare) dalla modalità sequnziale (con i + e - selezionabili con il cambio), che mi ha davvero sorpreso molto; in questo modo si ha la possibilità di lavorare come un cambio manuale, potendo scegliere fra 6 marce e cambiando a piacimento: ne è conseguita una guid decisamente più fluida e se in Drive si avvertono i cambi di marcia, in sequenziale con un minimo di dolcezza si viaggia per centinaia di km non avvertendo alcuno strappo, quasi fossimo su uno scooter silenzioso. Dalla prima alla sesta con estrema rapidità di innesto, quasi ad essere su auto sportive, consumando davvero poco e gestendo al meglio decelerazioni e salite (ed evitando ditorvarsi in 5a in rotonda a 40kmh come con il drive inserito). Unica nota di demerito lo sterno,leggerissimo e permette di girarsi praticamente nella larghezza di una corsia, ma demoltiplicato,impreciso,con scarso rientro, e con un rumorino artificiale e fastidioso in fase di sterzata intensa, che trasmettono la sensazione di scarsa tenuta di strada, aspetto comunque percepito nelle curve veloci, con un retrotreno che scappa. E non magnifiche anche le sospensioni, basta un piccolo sterrato o un asfalto graffiato per rallentare,o un dosso, per sentire poco rassicuranti scricchiolii che dano l'idea di perder epezzi di macchina per strada ahah. Molto ben fatto il computerino di bordo con le informazioni principali. In definitiva se usata in sequenziale da le sue soddisfazioni anche in quanto a prestazioni, adeguandosi a tutte le tipolgie di strada, ma quello che più soprende per una citycar è la silenziositàdel motore, che è davvero bassa.
La comprerei o ricomprerei?
Valuterei l'acquisto di una smart con questa motorizzazione e cambio, ma forse in versione corta a due posti,più agile e stabile in velocità, non lesinando su alcuni optionali essenziali che riempiono la lunga lista di accessori disponibili. Anche se il prezzo alto mi lascerebbe comunque un po' perplesso, perché alla fine dentro si respira aria da citycar un po' economica.
Smart forfour 70 twinamic passion
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
1
0
VOTO MEDIO
2,0
2
1
Aggiungi un commento
listino
Le Smart
  • Smart fortwo coupé
    Smart fortwo coupé
    da € 13.489 a € 28.297
  • Smart fortwo cabrio
    Smart fortwo cabrio
    da € 18.250 a € 31.547
  • Smart forfour
    Smart forfour
    da € 14.229 a € 29.747

LE SMART PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SMART

  • Cittadina, elettrica e senza tetto: così si presenta la concept Forease che Smart ha portato a Parigi.

  • Negli Anni 2000 la Smart crea questo spot realizzato con varie scene di omicidi. Tutti i cattivi stanno sui sedili posteriori, ma la ForTwo ha solo due posti, quindi non c'è pericolo...

  • La concept della Smart anticipa uno scenario in cui le auto in condivisione saranno del tutto autonome.