Subaru Outback 2.0D Unlimited Lineatronic

Pubblicato il 22 maggio 2020
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4
Perchè l'ho comprata o provata
Per comodità degli interni ed ampiezza e fruibilità del vano bagagli che con l’abbattimento della seconda fila dei sedili, anche frazionato, si ottiene un piano di carico completamente lineare e senza gradini di alcun tipo. le dotazioni di sicurezza sono molto efficaci , con tre telecamere per rilevamento ostacoli e gestione del sistema di guida. Anche la trazione integrale ed il cambio automatico hanno influito sulla scelta
Gli interni
Gli interni sono particolarmente spaziosi e rilevante lo spazio per le sedute posteriori e la loro comodità. In movimento la sensazione di efficienza acustica è rilevante. Le finiture ed i rivestimenti in pelle di serie sono adeguati, anche se con qualche dettaglio da migliorare. La visibilità anteriore e laterale ottime, come la percezione dell’ingombro anteriore, meno il posteriore, anche se presente telecamera. Si nota l’assenza dei sensori di parcheggio, perché nelle manovre se si osserva la telecamera, non si ha il controllo della rotazione e viceversa. All’anteriore non si alcun controllo della percezione di eventuali cordoli o bordi. Non particolarmente visibile lo schermo centrale del navigatore, che essendo inclinato riflette la luce e rende difficile la consultazione, anche se c’è un rimando parziale delle informazioni tra gli strumenti davanti al volante. Il bracciolo tra i sedili anteriori non regolabile non è molto pratico. Diversi gli spazi porta oggetti e forse troppi i porta bicchieri o bottiglie, soprattutto quelli sul bracciolo posteriore sono antiestetici e poco confortevoli. Alcuni rivestimenti in plastica rigida sono fonte di piccoli rumori e soprattutto la ridondanza della molla di ritenuta del coperchi porta oggetti centrale davanti la leva del cambio. Manca la doppia aletta parasole, che costringe ad ogni curva a ruotarla lateralmente e viceversa. Il movimento elettrico dei vetri laterali è troppo veloce e la regolazione puntuale richiede più tentativi.
Alla guida
La posizione di guida è’ ampliamento regolabile e la visibilità molto buona. Il motore non vibra all’atto dell’accensione e tanto meno allo spegnimento, con pulsante. Alla guida il veicolo offre un panorama molto ampio di prestazioni. In autostrada ottima risposta e tenuta, ripresa adeguata. Confort di viaggio buono a patto di non aprire totalmente il tettuccio. Rassicurante il cruiser control e regolabile per distanze da veicoli che precedono. Su strada si apprezza la notevole tenuta anche sul bagnato e l’efficacia dei freni. La rigenerazione del sistema per limitare le emissioni è appena percettibile e di breve durata. Il cambio lineartronic, con pulegge, lascia intendere il suo trascinamento solo in fase di partenza, poi il suo funzionamento è progressivo ed esente dai passaggi tipici degli altri automatici. In modalità manuale, con le piccole palette al volante, entro certi regimi non risponde per sicurezza di sistema, poi praticamente immediato e mantenendosi nei limiti minimi di intervento, permette anche consumi relativamente contenuti, comunque influenzati dallo stile di guida, sull’ordine dei 15 km litro con una condotta lineare ed accorta. Con guida più dinamica di può scendere sui 10 km litro. Argomento a parte la guida su percorsi impervi a carattere fuoristradistico. Qui sorprende per la capacità di trazione azionando i dispositivi in dotazione. Si percorrono sentieri con superfici instabile a fondo breccioso senza alcun slittamento anche se in forte pendenza, addirittura su fondo erboso bagnato ed in pendenza. Unica accortezza allo sbalzo anteriore che, seppure in presenza di una notevole distanza da terra del fondo veicolo, richiede una accortezza di guida in presenza di superfici accidentate. Ma per il resto è un sistema di trazione con efficacia da marce ridotte, e soprattutto in discesa con un controllo completamente automatico di velocità e frenata.
La comprerei o ricomprerei?
La piacevolezza di cambiare automobile risiede proprio nel “cambiare”. Ma difficilmente sarebbe possibile trovare l’insieme di queste prestazioni in altri modelli a parità di dotazione e prezzo. Tutto di serie, unica scelta il colore. Assenza importante : la ruota di scorta.
Subaru Outback 2.0D Unlimited Lineatronic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
2


Aggiungi un commento
Ritratto di Terex70
26 agosto 2020 - 17:11
1
Auto molto interessante. Per dotazioni e per prestazioni. L'avrei messa volentieri nel novero delle famigliari da cui scegliere la sostituta dlla mia ,ma il salone autorizzato Subaru e' forse il piu scomodo di tutti facendo capo da casa mia. Restano in lizza Mazda6 sw e Bmw 3 sw ,ma avendola vista e testata( versione benzina) bene ,la Subaru Outbak ti assicuro che potrebbe stare benissimo all'altezza delle due citate ,e nel caso della tedesca , forse anche un po sopra visto il prezzo minore. Gran bella macchina. Complimenti. Terex.
listino
Le Subaru
  • Subaru Forester
    Subaru Forester
    da € 35.500 a € 43.000
  • Subaru Outback
    Subaru Outback
    da € 39.000 a € 44.000
  • Subaru XV
    Subaru XV
    da € 24.500 a € 36.500
  • Subaru Levorg
    Subaru Levorg
    da € 33.000 a € 35.500
  • Subaru Impreza
    Subaru Impreza
    da € 24.500 a € 27.750

LE SUBARU PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SUBARU

  • La crossover Subaru XV e la suv Forester ricevono un sistema “mild hybrid” basato sul benzina 2.0, che ha il compito di diminuire consumi ed emissioni.

  • La nuova generazione della Subaru Forester adotta la nuova piattaforma della casa giapponese ma ha uno stile non troppo distante da quello della generazione precedente. Qui per saperne di più.

  • Dopo anni di assenza dal mercato italiano torna la Subaru Impreza che mantiene la trazione integrale e il motore boxer, ma ora è rifinita con più cura e si guida ancor meglio. Dietro, chi sta al centro è scomodo e alcuni comandi sono da rivedere.