PRIMO CONTATTO

Audi Q7: comoda, silenziosa e... costosa

La e-tron è la versione ibrida dell'Audi Q7: a dispetto del peso elevato, si muove con disinvoltura e, grazie alle batterie ricaricabili, promette fino a 56 km di autonomia a emissioni zero. Davvero curata l'insonorizzazione.

6 novembre 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 83.700
  • Consumo medio

    58,8*
  • Emissioni di CO2

    46* grammi/km
  • Euro

    6
Audi Q7
Audi Q7 3.0 TDI e-tron quattro tiptronic
*il consumo omologato di gasolio e le emissioni di CO2 beneficiano dei chilometri percorsi in modalità elettrica.
 
Sette euro di elettricità
 
Per l'Audi la sigla e-tron identifica le ibride ricaricabili: il pieno alle batterie si fa attaccando l'auto a una presa di corrente. In questa Audi Q7 e-tron, il 3.0 V6 a gasolio da 258 CV è abbinato a un motore elettrico integrato nel cambio automatico, vicino al convertitore di coppia: insieme erogano 373 CV e ben 700 Nm di coppia. Rispetto alla 3.0 TDI non ibrida (da 272 CV), il prezzo della e-tron è più alto di ben 17.800 euro: si potrà ordinare da fine anno, con consegne a inizio 2016. Riconoscere questa ibrida richiede un occhio fino: sono specifici la griglia e i paraurti e dietro la portiera posteriore sinistra è presente una presa per la ricarica. Il “pieno” di elettricità si fa, secondo la casa tedesca, in 8 ore sfruttando una comune presa da 230 volt e in 2,5 ore usando un attacco industriale. Il costo? Fra cinque e sette euro, a seconda del contratto stipulato con il fornitore di energia, sufficienti (sempre secondo i dati ufficiali) per percorrere fino a 56 km in modalità solo elettrica.
 
Tanti modi di guidarla
 
Anche dentro cambia poco rispetto alle altre Q7: lo spazio abbonda, le finiture sono inappuntabili e le linee minimaliste sono moderne. Difetti? Marginali, come la regolazione poco generosa del volante. Lo schermo centrale e il cruscotto mostrano i flussi di energia durante la marcia (quando si usa il motore termico, quando quello elettrico e quando quest'ultimo viene trascinato in rilascio, ricaricando le batterie) oltre all'autonomia in chilometri teorica usando il gasolio o l'elettricità. Due pulsanti nella consolle dell'Audi Q7 e-tron permettono di selezionare le modalità di guida: dynamic (massimizza le prestazioni), comfort, eco (per ridurre i consumi), offroad (alza le sospensioni pneumatiche) e auto (interpreta lo stile di guida, tarando in maniera automatica la risposta di cambio, motori, sospensioni e sterzo). Inoltre, si può decidere di mantenere lo stato di carica delle “pile”, o di aumentarlo facendo lavorare di più il 3.0 TDI (per arrivare, ad esempio, in un centro abitato con la batteria carica, così da marciare a emissioni zero) oltre che forzare la propulsione in modalità solo elettrica.
 
Il baule? sempre grande ma meno
 
Le componenti del sistema ibrido dell'Audi Q7 e-tron hanno aumentato di peso di circa 400 kg. “Cuore” dell'Audi Q7 3.0 TDI e-tron è la batteria agli ioni di litio, che ha una capacità di 17,3 kWh e si trova sotto il piano di carico: si “mangia” il doppiofondo e non permette di ordinare l'optional dei due posti supplementari. Il piano di carico è inoltre più alto: sotto la cappelliera ci sono appena 36 centimetri (contro i 40 delle Q7 “normali). Per questi motivi la capacità totale cala di ben 240 litri (in pratica l'intero baule di una citycar), fino a 650 litri (1.835 a divano abbassato, rispetto ai 2.075 litri delle versioni non ibride). Invariata è, invece, la possibilità di abbattere gli schienali dei sedili posteriori per formare un piano di carico piatto o di ribaltare il divano frazionato contro il retro delle poltrone. 
 
Silenzio quasi totale
 
Alla guida dell'Audi Q7 e-tron, la cosa che impressiona di più è il silenzio: non solo quando si va in elettrico, ma anche quando lavora il sei cilindri a gasolio. A meno di non affondare il piede sul pedale destro, infatti, rumore e vibrazioni rimangono fuori dall'abitacolo: merito dei nuovi supporti attivi del motore, che smorzano le vibrazioni del 3.0 TDI emettendo onde in controfase. Curata anche l'insonorizzazione: fruscii e rumore di rotolamento rimangono fuori dall'abitacolo. Da guidare, la Q7 è come ce la si aspetta: è grande ma non troppo impacciata, la spinta è robusta e  il cambio automatico “snocciola” le otto marce in maniera più dolce che rapida. Davvero buono l'assorbimento delle sospensioni, che “lisciano” buche e rallentatori di velocità. Conoscendo in anticipo come si svilupperà la strada, basandosi sulle mappe del navigatore, la Q7 e-tron suggerisce anche (mediante una spia e pulsazioni sul pedale) quando smettere di accelerare, al fine di sfruttare l'abbrivio per consumare meno. Per invitare a non esagerare con l'acceleratore, il relativo pedale è anche piuttosto duro da premere: forse un po' troppo. Alla fine di un percorso di 100 km che prevedeva strada collinari, autostrada e un po' di città, il computer di bordo ci ha mostrato una percorrenza media di 20,4 km/l, alla quale andava aggiunto il “pieno” di elettricità consumato per il 98%: calcolatrice alla mano, per fare 100 km abbiamo speso circa 12 euro (dei quali circa la metà in gasolio).
 
Secondo noi
 
PREGI
> Abitabilità. Di spazio per le persone ce n'è in abbondanza.
> Comfort. Insonorizzazione e taratura delle sospensioni fanno viaggiare in una “nuvola”; e il 3.0 TDI lavora senza vibrazioni e rumore.
> Finiture. Convince tutto: materiali, sensazione al tocco dei comandi e montaggi.
 
DIFETTI
> Baule. Non è piccolo ma quello delle Q7 “normali” è più grande di circa un terzo. Inoltre, è piuttosto basso.
> Pedale dell'acceleratore. Va bene cercare di insegnare a guidare in maniera responsabile, ma si preme con fatica
> Regolazione del volante. Si registra in maniera elettrica, però avremmo preferito un'escursione maggiore di qualche centimetro.
SCHEDA TECNICA
Motore a gasolio  
Cilindrata cm3 2967
No cilindri e disposizione 6 aV di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri 190 (258)/n.d.
Coppia max Nm/giri 600/1250-3000
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 94 (128)/n.d.
Coppia max Nm/giri 350/n.d.
   
Potenza max complessiva kW (CV)/giri 275 (373)/n.d
   
Emissione di CO2 grammi/km 46
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 225 (125 in modalità elettrica)
Accelerazione 0-100 km/h (s) 6
Consumo medio (km/l) 58,8
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 505/197/173
Passo cm 299
Peso in ordine di marcia kg 2400 (dato provvisorio)
Capacità bagagliaio litri 650/1835
Pneumatici (di serie) 255/55 R19

 

Audi Q7
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
78
28
48
62
160
VOTO MEDIO
2,5
2.473405
376
Aggiungi un commento
Ritratto di Yellowt
6 novembre 2015 - 19:11
7 euro per (ottimisticamente) 56 km elettrici? Vuol dire 12.5 cent a km, praticamente un costo chilometrico medio alto per un'auto normale. Ok che questa è un bisonte ma se ci aggiungiamo anche le batterie e i motori elettrici da quasi 20 mila euro, sarebbe molto ma molto più conveniente tenere questa per i lunghi viaggi e comprare una macchina umana per le trasferte cittadine ( Una a3 per restare in audi o meglio ancora una smart )
Ritratto di Flavio Pancione
6 novembre 2015 - 19:15
7
Nella migliore delle ipotesi, con 5 euro anche una normale auto da 15km/litro fa quei 56 km , da vedere come e senza la possibilitá di ricaricare velocemente.
Ritratto di IloveDR
6 novembre 2015 - 19:18
4
un Suv esageratamente grande, che ha poco senso in Europa, forse sulle sterminate Highway americane ci può stare...livello qualitativo elevato, tecnologia all'avanguardia, c'è tutto quello che si può desiderare da un'Audi...
Ritratto di gaswagen
6 novembre 2015 - 20:41
...e anche il pieno di gasssssssss! A gratis.
Ritratto di volkswater
7 novembre 2015 - 09:47
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Sepp0
6 novembre 2015 - 19:32
Io più che altro mi chiedo come uno che spende 83 mila euro di macchina possa essere anche solo vagamente interessato ai consumi.
Ritratto di gaswagen
6 novembre 2015 - 20:41
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di luperk
6 novembre 2015 - 22:23
wow, se le varie grand cherokee, gl, gle e g sono opere d'arte, la nuova q7 dovrebbe far parte come minino delle 7 meraviglie del mondo. Certa gente ne ha di cattivo gusto quanto ad estetica.
Ritratto di Cruiser956
8 novembre 2015 - 18:26
1
Condivido !!!
Ritratto di Fdkk
7 novembre 2015 - 10:08
2
Sono d'accordo è brutta e anonima, speriamo almeno che la nuova q5 non segua lo stile di questa
Pagine