NEWS

Promozioni auto: agosto aperto per saldi

03 agosto 2014

Le case non chiudono per ferie, ma rinnovano le promozioni: anche aumentando gli sconti per mantenere il prezzo allettante.

Promozioni auto: agosto aperto per saldi
Anche in agosto le promozioni sono interessanti: talvolta, addirittura, persino più allettanti. Come nel caso della Citroën che, per mantenere bloccato il prezzo aggressivo proposto per la C3, “assorbe” il recente ritocco del listino; o della Renault, che incrementa di 500 euro il bonus per la Clio. Per chi ha “voglia di nuovo”, quindi, è un’opportunità per valutare proposte nuove e favorevoli, pur senza dimenticare che occorre sempre sondare la disponibilità dei singolo rivenditori: che, visti i tempi di magra, potrebbero concedere ulteriori agevolazioni pur di liberarsi delle “rimanenze”. Come sempre, occorre verificare pure che la promozione ufficiale sia applicata dal concessionario e, nel caso sia necessario rottamare un usato, le condizioni richieste: c’è chi verifica la titolarità della vettura (sono richiesti, in genere, almeno tre mesi di possesso) o la sua anzianità (la Renault riconosce il bonus solo per le auto immatricolate prima del 2005).
 
 
CITROËN: PIÙ SCONTO PER LA C3 - La casa francese aumenta di 200 euro lo sconto per la  C3 (foto qui sopra) 1.0 VTi Attraction, per compensare l’aumento del listino e mantenere il prezzo aggressivo di 9.890 euro. Chi acquista un esemplare pronto da targare risparmia 3.110 euro e può pagare in tre anni, sborsando interessi leggeri (taeg 5,33%): si anticipano 3.890 euro e poi si versano 203 euro per 36 mesi. Formula analoga per la C3 Picasso 1.6 16V VTi Attraction, che si può portare a casa con 6.900 euro di anticipo e rate di 207 euro. Chi ha un usato da dare in permuta (o da demolire) può acquistare la C4 Picasso 1.6 16V VTi Attraction per 19.900 euro (3.100 in meno), anticipandone 9.900 e versando successivamente 327 euro al mese per 3 anni (taeg 3,26%). Tutte le formule di finanziamento comprendono i servizi facoltativi EssentialDrive (estensione della garanzia fino a 36 mesi o 45.000 km) e Azzurro Classic (antifurto e un anno di polizza furto e incendio), i cui costi sono inclusi nelle rate. 
 
 
 
FORD: “FRESCO” E MUSICA IN OMAGGIO - Oltre allo sconto (di 2.050 euro), il marchio tedesco regala il “clima” (costa 750 euro) e la radio (750 euro) a chi acquista una Ka (foto qui sopra) 1.2 Plus pronta da targare e “dà dentro” l’usato per fare una permuta o demolirlo: nel complesso, si risparmia quasi il 30%. Offerta analoga per la Fiesta 1.0 Ecoboost a 3 porte, con un vantaggio che arriva al 35%, considerando i 1.500 euro di accessori omaggio (“clima” e radio) e il sostanzioso ribasso (3.800 euro). E si può pagare, senza anticipo, a rate di 166 euro per 36 mesi (taeg 4,87%).
 
 
 
HYUNDAI: IN REGALO UN PACCHETTO DI ACCESSORI - In aggiunta allo sconto per la i20 (foto qui sopra) 1.2 Classic a 5 porte (di 2.550 euro), la casa asiatica consente di acquistare l’auto versando un modesto anticipo (900 euro) e 36 rate di 249 euro con interessi leggeri (taeg 3,13%). Si riceve in omaggio il pacchetto di accessori Advanced, del valore di 800 euro, che comprende: antifurto con telecomando, fendinebbia, luci diurne a led, radio cd mp3 con prese Aux e Usb, retrovisori elettrici. Attenzione, però: la nuova arriva a novembre.
 
 
 
KIA: PER CHI ROTTAMA, IL BONUS PUÒ RADDOPPIARE - La marca coreana agevola i clienti, ribassando di 1.342 euro il prezzo della Picanto (foto qui sopra) a Gpl. Per la Rio (a benzina o a gas), invece, riconosce 2.200 euro di bonus e altri 500 a chi consegna una vettura da demolire. Formula analoga per la Venga (2.500 di riduzione, altri 500 euro se si “rottama”) e per le Cee’d berlina e famigliare: 2.000 euro, che diventano 4.000 con la demolizione (3.500 per la versione a gas). Per la Carens, infine, alla sforbiciata di 2.550 euro si possono sommare altri 1.550 euro consegnando un usato per fare la permuta. 
 
 
 
NISSAN: TAGLI PER JUKE E MICRA - Alleggerisce di 3.600 euro il prezzo della Micra, che si può pagare in 36 mesi anticipando 4.670 euro e versando 79 euro per 36 mesi e un saldo di 3.321 euro, pari al valore che avrà la vettura dopo tre anni. Nelle rate sono inclusi 499 euro di una polizza di due anni sul finanziamento e per i rischi di furto e incendio (taeg 7,74%). Ribasso anche per la Juke (foto qui sopra): 900 euro, mentre per gli esemplari a Gpl della “vecchia” Juke First (affiancata il mese scorso dalla nuova, “rinfrescata” nella linea) si risparmiano 3.000 euro e si può pagare l’auto in quattro anni, senza anticipo, con rate di 373 euro (taeg 1,41%).
 
 
 
RENAULT: VALORE ALL’USATO ANZIANO O DA DEMOLIRE - Agevola i clienti che “danno dentro” una vettura con almeno 10 anni di vita (o da demolire), proponendo sconti e finanziamenti che comprendono tre anni di polizza furto e incendio al costo di un euro (gli interessi, però, sono di mercato: il taeg è compreso tra l’8,30 e il 9,55%). Per la Clio 1.2 Wave (anche in versione famigliare) si risparmiano 4.150 euro (il 31% per la 5 porte, il 29% per la famigliare) e anticipando 1.450 euro si può rimborsare la somma residua versando 199 euro al mese per quattro anni (taeg 9,15%: oltre alla polizza furto e incendio, la rata comprende i costi per un’assicurazione sul finanziamento e un pacchetto di manutenzione). La Twingo (foto qui sopra), infine, viene proposta a 6.950 euro: 1.000 in meno del prezzo di listino, già ritoccato al ribasso dalla casa in quanto a settembre arriva il nuovo modello.
 
 
 
SEAT: REGALA DUE ANNI DI GARANZIA - Favorisce chi acquista un esemplare pronto da targare: riduce il prezzo, consente di diluire il pagamento in cinque anni, con interessi leggeri, e regala 12 mesi di polizza (furto e incendio) oltre a quattro anni di garanzia. La Mii (foto qui sopra) 1.0 Reference viene a costare 7.650 euro (1.740 in meno), rimborsabili in 60 mesi con rate di 137 euro (taeg 5,80%); per la versione a metano il vantaggio sale a 1.990 euro, ma occorre anticiparne 1.100 e la rata è di 159 euro. Formula analoga per la Ibiza SC 1.2 Syle (2.630 euro di taglio e 179 euro per cinque anni) e la Leon 1.2 TSI Reference: ribassata di 2.100 euro, si può acquistare a rate anticipandone 4.772 e versando 199 euro per 60 mesi (taeg 4,96%).
 


Aggiungi un commento
Ritratto di mecner
3 agosto 2014 - 19:46
Nostante gli sconti a 'ripetizione' delle Case automobilistiche pochi o nessuno compra. E' venuta l'ora di chiederselo. O no..........?? Vende solo Maserati con un + 650%. Beata lei.........?? E tutti gli altri costruttori ?? Fatevi TUTTI (Governo, Sindacati, Banche, ecc. ecc.) un bell'esame di coscienza........
Ritratto di rebatour
4 agosto 2014 - 11:30
non riesce a soddisfare tutti gli ordini.
Ritratto di TommyMichi
4 agosto 2014 - 12:00
MAAA... abbassare i prezzi invece di fare continue promozioni?? tanto le uniche che vendono sono quelle in promozione o pronta consegna, chi vuoi che vada a prendere una segmento B che sfiora o addirittura supera i 20mila euro?? o una segmento C che oltrepassa e di tanto i 30mila?? Fioi so schei!!
Ritratto di osmica
4 agosto 2014 - 14:43
Da che fonte arriva la tua affermazione che vendono solo le versioni in promozione o p.c.?
Ritratto di TommyMichi
4 agosto 2014 - 15:54
nessuna fonte ma buonsenso. Se uno preferisce prendere un' auto nuova senza promozioni o km 0 è proprio uno che butta via i soldi.. e tempo per di più.
Ritratto di mulderis
4 agosto 2014 - 15:12
Il vero problema non è abbassare i prezzi delle auto perchè il costo di costruzione non è bassissimo ma è alzare la media degli stipendi che a parer mio sono troppo bassi in italia rispetto al costo della vita.
Ritratto di TommyMichi
4 agosto 2014 - 15:56
ma daii!! non stanno nè in cielo nè in terra i prezzi che ci sono.. altro che costo della vita. A maggior ragione non devono lamentarsi che non vendono nulla se la gente non ha più soldi neanche per arrivare a fine mese, ovvio che opterà neanche per un' auto nuova in promozione, ma usata o strausata, visto che ormai è necessaria per andare a lavoro
Ritratto di mulderis
4 agosto 2014 - 16:56
dopo che ne spende 500-600 per mutuo o affitto, e altre 200 di bollette e 300-400 di spesa per "mangiare" pensi che uno si preoccupa della macchina nuova? solo un folle!!!! Nei conti mi sono tenuto evidentemente molto basso!!! Guardiamo in faccia la realtà invece di nascondersi dietro ai piagnistei soliti.
Ritratto di swiss air
4 agosto 2014 - 20:15
Analisi perfetta . Con pochi soldi si compra poco o ninte
Ritratto di panamegane
4 agosto 2014 - 15:22
Scontii fasulli alla fine per un'utilitaria ci voglio i soliti 10/12000 euro. L'unica vera promozione è quella della twingo che te la tirano dietro perchè esce quella nuova tra alcuni mesi.
Pagine