Fiat Panda 1100 i.e. cat Hobby

Pubblicato il 21 settembre 2013
Ritratto di Mattia Bertero
alVolante di una
Kia Stonic 1.0 T-GDI 120 CV Energy
Fiat Panda
Qualità prezzo
4
Dotazione
1
Posizione di guida
2
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
2
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
5
Media:
3.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
E' l'auto del padre di mia morosa e la usiamo quando andiamo a fare le escursioni in montagna nella nostra provincia (nella foto eravamo al Colle della Bicocca in Val Maira, in provincia di Cuneo, a 2200 metri). In alcuni posti dove andavamo a camminare bisognava passare per strade sterrate che facevano particolarmente schifo e dovevamo avere una macchina adatta per l'evenienza. Inoltre ha solo 55000 Km circa ed è in perfette condizioni. Così abbiamo puntato sulla intramontabile Panda e non ci ha deluso nemmeno un po'.
Gli interni
Qui regna una sola parola: spartana che più spartana non si può. Gli interni sono costruiti in modo da dare una sensazione di solidità ma non c'è praticamente niente (almeno in questa versione): c'è solo la chiusura centralizzata ed i finestrini anteriori elettrici, tutto qui, compresa la ventola per l'aria calda e fredda senza il climatizzatore (che tra l'altro scalda molto bene). In quanto alla sicurezza siamo agli standard degli anni 80, in pratica solo le cinture di sicurezza sono presenti a proteggerti da un'incidente, (siccome è del 2002 forse anche un Airbag per il guidatore ma non ne sono sicuro...) ma credo che ti ritroveresti con il motore sulle gambe in quel caso. Direi che la sicurezza sia il suo unico e vero punto debole. Il tessuto dei sedili ha uno simpatico tema a quadrettoni verdi, giallo scuro e un grigio strano rivolto al verde, molto in voga 20 anni fa. Sono presenti diversi portaoggetti e sono davvero molto capienti, di fatto davanti c'è il famoso tascone (ripreso dalla ultima serie) che corre per tutta la plancia e sulle portiere i classici porta bibite e porta documenti. I posti davanti sono abbastanza spaziosi mentre quelli dietro sono molto sacrificati e, in caso di passeggeri posteriori, anche quelli davanti si devono sistemare alla meglio. Io sono alto 1:80 e non riesco mai a sistemarmi bene al posto di guida per via che tocco le ginocchia sul volante, ci si deve trovare una situazione di compromesso. L'ambiente generale è molto illuminato per via dei piccoli montanti non ancora costruiti con le normative di sicurezza odierne. Il confort non è dei migliori e il rumore del motore si sente perfettamente nell'abitacolo. Il bagagliaio risulta capiente per le dimensioni della macchina e, con quel sistema particolare di ribaltamento dei sedili posteriori, lo spazio per il carico si amplia notevolmente.
Alla guida
Il 1.1 risulta anche leggermente più scattante rispetto ai 1.0 di adesso, questo è dovuto semplicemente al peso ridotto della macchina. Ci si può anche divertire alla guida: risulta molto maneggevole e con una notevole tenuta di strada. Sulle strade normali lo sterzo risulta abbastanza leggero nonostante nelle curve diventa più pesante, nelle manovre invece si devono usare i muscoli per girare, nonostante la presenza del servosterzo installato nelle ultime versioni. Le sospensioni sono rigide da matti e ogni piccola irregolarità della strada si sente penalizzando il confort generale. Il cambio risulta generalmente nella norma, si trovano facilmente le marcie anche se bisogna imprimergli una certa forza nell'azionarlo, i freni fanno il loro dovere anche se dopo un uso continuo perdono un po' la loro forza. Ma dove si esprime al meglio la Panda è nel fuori strada: per via della sua altezza da terra risulta accessibile a molte strade non asfaltare che le macchine normali non riescono a fare. Il posto della foto bisognava arrivarci attraverso una vecchia strada militare di condizioni pessime lunga 7 chilometri, siamo riusciti a distanziare un Mercedes Classe M.... Risulta a suo agio in ogni condizione: supera facilmente piccoli ruscelli, buche mostruose se paragonate a quelle delle strade asfaltate, pendenze ragguardevoli, grossi sassi in mezzo alla strada. Per non parlare sulla neve: quando nevica abbondante, dove le altre macchine si fermano, la Panda prosegue diritta come se niente fosse! I suoi consumi si attestano intorno ai 19-20 Km/L, un ottimo risultato. Infatti le spese di gestione della macchina sono molto contenute.
La comprerei o ricomprerei?
La comprerei per sfizio se potessi avere una condizione economica da potermela mantenere assieme alla mia Polo, la comprerei in versione 4x4, così si andrebbe ancora meglio sul fuori strada. Peccato che non se ne producano più, ha molte qualità che in molte auto di adesso non si trovano più (23 anni di produzione con sempre ottimi livelli di vendita vorranno dire qualcosa), non so dirvi se le altre due serie della Panda abbiano mantenute le stesse qualità perché non le ho mai provate. La Panda prima serie è diventata parte della storia dell'automobilismo, ha reso accessibile il fuori strada alla gente che non si poteva comprare il fuoristrada vero e proprio. Io e mia morosa la continueremo ad usarla, se servirà, per andare in montagna e non ci sarebbe auto migliore (per continuare a dare distanza ai SUV che si credono fuori strada...:-) ). Viva la Panda, chi l'ha guidata potrà capire questa mia adorazione nei suoi riguardi.
Fiat Panda 1100 i.e. cat Hobby
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
3
3
0
3
VOTO MEDIO
3,4
3.384615
13
Aggiungi un commento
Ritratto di alessandro 86
25 settembre 2013 - 23:41
La panda è sempre la panda..ottima prove e strepitosa auto..
Ritratto di Mattia Bertero
28 settembre 2013 - 10:38
3
Grazie per la prova. E' bello vedere che è rimasta nel cuore di molti questo piccolo capolavoro.
Ritratto di SimoXC60
26 settembre 2013 - 16:18
1
Bella prova e ottima auto. La mia era del 99 e aveva all'attivo 40 mila km.. L'ho venduta la settimana scorsa perchè in famiglia era la quarta auto. Mi spiace veramente.. un'auto che ti portava in capo al mondo.. Spero che i nuovi proprietari ne abbiano cura..
Ritratto di Mattia Bertero
26 settembre 2013 - 20:24
3
Infatti ho già minacciato mia morosa di dire a suo padre di non venderla assolutamente! :-)
Ritratto di SimoXC60
29 settembre 2013 - 18:54
1
Però ti dico che io facendo un bel pò di strada (quasi tutta superstrada) era quasi quasi una tortura... e a dire il vero in super consumava anche molto di più rispetto alla strada normale
Ritratto di Nikotrix
27 settembre 2013 - 10:36
Io ho una 1.1 Young del 2001 con 50.000km come prima auto. Hai assolutamente ragione che la panda 4x2 pur non essendo a trazione integrale va ovunque. E comunque il motore si sente in abitacolo, xke non avendo il contagiri, come si fa a cambiare in maniera giusta? ahaha, apparte gli scherzi, resta appunto un auto ottima, qualità che purtroppo fa a pugni con la sicurezza scarna, se non nulla. Per quanto riguarda la Panda dopo, ti rispondo io avendo parecchi amici che ce l'hanno. Qui da me li chiamano "casseloti" ossia schifezze, nel senso che, si è vero che la sicurezza è aumentata enormemente, ma si è perso in praticità d'uso (tasca davanti che non c'è più, impossibilità di fare mulattiere a meno di avere la 4x4, stretta e lenta, infatti i motori son gli stessi, ma ci son minimo 100kg in più che gravano sui cavalli. Forza Panda!
Ritratto di Nikotrix
27 settembre 2013 - 10:39
Ah per stessi motori intendo quelli a benzina 1.1 e 1.2 prodotti fino al 2009, il diesel non è compreso chiaramente.
Ritratto di MASSIMO69
27 settembre 2013 - 22:05
Stesso colore ma la 750 fire INDISTRUTTIBILE!!!! Ottima prova per non essere la tua auto.
Ritratto di Mattia Bertero
28 settembre 2013 - 10:40
3
Grazie per la prova. Dalle mie parti è pieno di Panda prima serie che girano ancora, è un segno che questa macchina, come dici tu, è davvero indistruttibile!
Ritratto di gixxs
28 settembre 2013 - 16:02
2
Ho avuto due Panda: una a trazione anteriore e una 4x4. La forza di quest'auto su neve e sterrati sta nella leggerezza. Quindi, non è una sorpresa se un qualsiasi suv fatica a starti dietro. Considera che le dimensioni e il peso sono doti molto importanti.Oggi l'elettronica riesce a fare miracoli ma la maneggevolezza e la scioltezza di guida non sempre sono doti scontate. Attualmente ho una Land Rover Freelander 2 e devo riconoscere che, pur essendo un suv, è ben altra pasta rispetto alle dirette concorrenti e le sue doti in fuoristrada non fanno rimpiangere neanche l' assenza delle ridotte (certo, non puoi avventurarti nel deserto del Sahara, ma questo non potresti farlo neanche con la panda...). Una cosa, però, è certa: con macchinette come la panda il divertimento è assicurato perchè non hai il timore di fare danni costosissimi e probabilmente l'impaccio di qualche suv in fuoristrada deriva anche da questo, più che dalle scarse prestazioni del mezzo. In definitiva, credo che la panda sia un'auto intramontabile, molto divertente ed economica e che, usata nel modo giusto, può offrire anche belle soddisfazioni. D'altra parte, è ancora un modello molto richiesto, sia a trazione anteriore che 4x4. Sempre per le considerazioni fatte prima, credo che vetture come questa e come la Suzuki Samurai, difficilmente le vedremo sparire dalle nostre strade (e dalle nostre campagne).
Pagine
listino
Le Fiat
  • Fiat 124 Spider
    Fiat 124 Spider
    da € 28.040 a € 32.340
  • Fiat Tipo 5 porte
    Fiat Tipo 5 porte
    da € 16.050 a € 25.050
  • Fiat 500X
    Fiat 500X
    da € 19.250 a € 31.000
  • Fiat Qubo
    Fiat Qubo
    da € 14.500 a € 21.250
  • Fiat 500L Wagon
    Fiat 500L Wagon
    da € 19.050 a € 25.600

LE FIAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE FIAT

  • In vendita da quattro anni, la Fiat 500X si rinnova e cambia in pochi dettagli all'esterno. Ma ci sono nuovi motori e tecnologie. Qui per saperne di più.

  • Fiat 500 Spiaggina ‘58 by Garage Italia: l'intervista a Lapo Elkann, che l’ha voluta fortemente.

  • Realizzata in 1958 esemplari, la serie speciale Fiat 500 Spiaggina ‘58 ha un look vintage e richiama l’utilitaria da “spiaggia” Jolly Spiaggina. Qui per saperne di più.