Mazda 2 1.5 90 CV Exceed Skyactiv-Drive

Pubblicato il 26 dicembre 2020
Ritratto di Teo Bertoldi
alVolante di una
Alfa Romeo Giulietta 2.0 JTDm 150 CV Exclusive
Mazda 2
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
3
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
2
Tenuta strada
4
Media:
3.9166666666667
Perchè l'ho comprata o provata
Arrivato il momento di sostituire la Polo, (e data la pessima esperienza in VW) decido di acquistare un auto di un altro marchio ma con le stesse caratteristiche quindi un utilitaria 5 porte con cambio automatico e motore benzina. Dopo aver preso in considerazione alcune candidate come: -Peugeot 208 (esclusa la GTI, automatica esclusivamente con 3 cilindri) -Fiat Punto (automatica solamente con Twinair) -Toyota Yaris (cambio cvt) Ho optato per la piccola Mazda che andava incontro alle mie esigenze di dimensioni e a livello tecnico reputo la migliore anche se il prezzo è decisamente più impegnativo delle concorrenti.
Gli interni
Gli interni sono il pezzo forte dell’auto. Avendo optato per la versione Exceed (top di gamma) e avendo aggiunto i pacchetti: -I active sens-tecnology -Luxury Pack la vettura è full optional. All’interno troviamo i sedili in pelle bianca (riscaldati) e ottimamente realizzati con cuciture impunture rosse a contrasto che danno un giusto mix tra sportività ed eleganza all’auto. Nella plancia troviamo materiali di buona qualità e ottimamente assemblati, si trova solo qualche piccolo accoppiamento non troppo preciso, ma comunque data la categoria di vettura ci si può passare sopra. Non troppo abbondanti i portaoggetti, uno solamente a ridosso dei comandi clima, e sul tunnel centrale, oltre alle tipiche tasche portaoggetti ricavate nei pannelli porta non troppo grandi. L’unica pecca che mi sento di muovere agli interni : Assurda la scelta di non retroilluminare i comandi degli alzacristalli, nel lato guida solo quello del conducente e retroilluminato, i passeggeri sia anteriori che posteriori non hanno la retroilluminazione, va bene che è in utilitaria, ma volendo dare questa immagine di piccola premium questa secondo me è proprio uno scivolone. Al centro della plancia troviamo lo schermo dell’MZD Connect, il sistema multimediale della vettura che fa “il verso” se così si può dire, al I-Drive di BMW, infatti esso è comandabile da un rotore posto sul tunnel centrale, vicino al quale troviamo dei tasti dei “Comandi Rapidi” del navigatore e della sezione multimedia. Volendo si può interagire con lo schermo dell’MZD sfiorandolo ed utilizzarlo come un vero e proprio tablet ma solamente a vettura ferma o comunque sotto i 5 km/h (scelta secondo me discutibile). Si può anche avere a richiesta (quando ho ordinato l’auto non era disponibile) Apple Car Play e Android auto. Per auto che ne sono sprovviste volendo si può far montare in concessionaria alla cifra di 250/300€. Continuando sul divano posteriore l’abitabilità non è delle migliori per chi è più alto di 175 cm, la forma affusolata del tetto non permette di stare seduti comodi ai due passeggeri seduti alle estremità, chi viaggia al centro ha le gambe un po’ sacrificate ma è più comodo con collo e testa, però si può godere degli ottimi vetri oscurati (optional). Proseguendo al bagagliaio, sicuramente si avrebbe potuto fare qualcosa in più, un po’ troppo piccolo ,ma sopratutto lo scalino e la forma del baule non aiutano a caricare i bagagli.
Alla guida
Accomodandoci al posto guida la sensazione è di essere su una vettura di categoria superiore, ottima la posizione di guida, anche se si fatica a trovarla data la pessima abitudine dei giapponesi di mettere le regolazioni dello schienale a scatto, invece che una molto più comoda e pratica rotella (peccato la mancanza della regolazione lombare). Il quadro raccolto e posto davanti al conducente è molto particolare di richiamo motociclistico (contagiri analogico e tachimetro digitale) è molto chiaro e ben visibile a qualsiasi altezza, ci viene comune in aiuto l’ottimo head-up display che mostra tutte le informazioni utili al conducente: velocità, mantenimento della corsia, velocità del cruise control (se attivo), istruzioni del navigatore (se attivo). Parlando di sicurezza attiva troviamo: frenata automatica, abbaglianti automatici (in abbinamento ai fari full led), sensore dell’angolo cieco, il già citato mantenimento della corsia. Ausili alla guida invece degni di nota sono: cruise control, limitatore di velocità, fari automatici, tergicristalli automatici. Una volta avviato il motore tramite il tasto Start posto sulla plancia, ci troviamo tra le mani un auto molto leggera e la cosa si percepisce perfettamente nei primi km di guida, complice anche uno sterzo morbido, forse troppo, non è in grado di far capire a chi guida dove sono collocate le ruote o di quanto è il raggio di sterzata già compiuto, e questo quando si forza un po’ il ritmo è veramente fastidioso se poi lo uniamo alla insulsa sezione degli pneumatici (185/60 R16) non fa che accentuare questo difetto. Detto questo il motore è ottimo per la potenza che sprigiona (90cv) e se si utilizza in maniera adeguata facendo attenzione a non far fare troppe scalate al cambio (l’intelligenza del cambio è quella che è, ma essendo abituato al pessimo cambio Tiptronic questo sembra un cambio evolutissimo) l’auto risulta parca nei consumi, a patto che non si vada in autostrada e li son dolori per il portafogli.
La comprerei o ricomprerei?
Tirando le somme, l’auto tolto alcuni difetti che secondo me potrebbero essere risolvibili: retroilluminazione dei tasti alzacristalli, e dotando la vettura di una misura di pneumatici decente (per esempio delle 195/45 R16) la affinerebbero e la renderebbero perfetta. Detto ciò anche se il costo di acquisto non è basso (più di 22 mila€) io ricomprerei questa piccola Mazda, perché nonostante sia una piccola utilitaria, quando non posso utilizzare la mia prima auto, so che posso contare su di lei e che se devo fare un viaggio di alcune centinaia di km (cosa che è già successa) non mi faccio alcun tipo di problema perché so che viaggerò coccolato nel totale comfort.
Mazda 2 1.5 90 CV Exceed Skyactiv-Drive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
13
7
1
1
1
VOTO MEDIO
4,3
4.30435
23


Aggiungi un commento
Ritratto di Percy
19 gennaio 2021 - 20:10
2
Ho la stessa auto anche io da qualche mese, sempre Exceed ma in grigio e con il manuale. Abito e la usiamo normalmente in una zona dove le salite non mancano di sicuro e nonostante tutto il conta segna i 15,4 a litro, ma e' in costante lenta discesa con l'aumentare del kilo metraggio. Ho come prima auto un'altra Mazda, una 3 di sei anni che, nelle mie intenzioni ,vorrei cambiare quest'anno, possibilmente sostituendola con una 4x4 visto i continui disagi di quest'inverno con tante nevicate... E poi mi vorrei levare finalmente una mia voglia di anni e anni. Concordo in tutto quello che hai scritto. Ma dovresti avere l'hhd anche tu sulla tua. E il trattino luminoso sul finestrino ant. Sx lo avrebbero potuto metter su tutti senza nessun aggravio di spese. Ti aggiungo però, che se anche tu hai come primo equipaggiamento i Toyo, sono queste gomme che danno una sensazione strana . Con i continental invernali da 16 che ho monltato io il comportamento cambia parecchio. Io sono contentissimo, e ancor di più la e' mia moglie che la usa più di spesso. Percy.
Ritratto di Pippo80
16 febbraio 2021 - 21:10
2
Alla buon'ora mi hanno finalmente consegnato anche la mia. Tra blocco Covid, dogane varie, e feste natalizie in mezzo , i tre mesi erano ormai passati e della M2 non si aveva traccia. Mi era stato ventilato che con tutto il casino che c'era per il mondo era ipotizzabile un ritardo, ma alla fine il concessionario mi ha consegnato da pochissimo la nuova Jappa che e' la seconda che abbiamo in casa. Allestimento Exceed, quindi tt il possibile a parte il 6at , e' venuta a casa con 12600 più il vecchio mini che al momento di riportarlo in salone mi stava di nuovo morendo per strada. Tra le auto che ho visto della stesa classe, la più particolare , accessoriata e la meno costosa. Solo il 208 e allo stesso livello, ma l'offerta di 1k euri in più sull'usato mi hanno convinto. Pippo.
listino
Le Mazda
  • Mazda MX-5 Roadster
    Mazda MX-5 Roadster
    da € 33.500 a € 36.100
  • Mazda 3 Sedan
    Mazda 3 Sedan
    da € 26.800 a € 35.500
  • Mazda CX-30
    Mazda CX-30
    da € 24.750 a € 38.150
  • Mazda 6 Wagon
    Mazda 6 Wagon
    da € 35.000 a € 46.600
  • Mazda 6
    Mazda 6
    da € 35.000 a € 44.600

LE MAZDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE MAZDA

  • Le linee nette e personali sono quelle di sempre ma nei contenuti la suv di medie dimensioni Mazda CX-5 si è aggiornata. Abbiamo guidato la più potente delle versioni diesel con il 2.2 da 184 CV abbinato al cambio automatico e alla trazione integrale. L'allestimento è il più ricco Signature che, a un prezzo ragionevole, include una dotazione completa. Tutti dettagli nel nostro video test.

  • Miataland è un luogo unico dove un collezionista italiano ha radunato decine di esemplari di Mazda MX-5 molto speciali. Lo abbiamo visitato a bordo della spiderina giapponese.

  • Con l'amministratore delegato di Mazda Motor Italia affrontiamo i temi caldi di questo periodo di difficoltà economica nel quale le concessionarie sono chiuse.