Mazda RX7 Cabriolet Turbo 2

Pubblicato il 31 ottobre 2018

Listino prezzi Mazda RX-7 non disponibile

Ritratto di Venturer
alVolante di una
Mazda RX-7 base
Mazda RX-7
Qualità prezzo
5
Dotazione
3
Posizione di guida
3
Cruscotto
3
Visibilità
4
Confort
3
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
2
Frenata
5
Sterzo
4
Tenuta strada
3
Media:
3.75
Perché l'ho comprata o provata
Da grande appassionato di motori fin dalla tenera etá il motore rotativo Wankel mi ha sempre affascinato in quanto l'unica vera alternativa al motore a pistoni convenzionale in piú di 100 anni di storia dell'automobile (se si esclude il futuro dell'elettrico). Sono sempre stato alla ricerca di soluzioni tecniche particolari e l'RX7 é un connubio di scelte tecnologiche audaci. Inoltre é l'unica Cabriolet con motore Turbo Wankel nella storia dell'automobilismo (la NSU Spider, prima auto con motore rotativo uscita era una spider ma ovviamente senza turbo).
Gli interni
Il fascino di quest'automobile in produzione dal 1986 al 1992 sta tutto, oltre che nel motore, nella linea e nelle finiture interne: entrando nell'abitacolo si "respira" nostalgicamente tutto lo spirito degli anni 80' che hanno portato molte innovazioni al mondo automobilistico e l'RX7 non é una eccezione. Il livello di optional per un auto di questo segmento era giá molto elevato giá negli anni 80'. La mia versione é dotata di cruise control e di condizionatore (optional molto costoso all'epoca) oltre a vetri e specchietti elettrici. I sedili sono in pelle di ottima qualitá e non sentono il peso degli anni anche perché il mio esemplare é stato tenuto ottimamente. Le plastiche del cruscotto ad una visione "moderna" appaiono come di bassa qualitá ed economiche ma ho letto che erano comuni nelle Mazda anni 80' anche se la RX7 era top level. L'impianto di condizionamento é di ottimo livello e capace di raffreddare parecchio perché usa ancora il gas R12 Freon, dettaglio non trascurabile nelle afose giornate estive anche con il tetto completamente aperto.
Alla guida
Il nirvana di quest'auto sta nel feeling al volante e nella risposta del motore rotativo wankel turbo. Inizio a dire che documentandomi ho letto da piú parti che il motore wankel é silenzioso. In onestá sulla mia RX7 Cabrio me lo aspettavo molto piú silenzioso ma credo siano i limiti dell'insonorizzazione anni 80' e un sound tipico del Wankel (l'RX8 sicuramente é piú silenziosa). Questo anche perché il wankel della mia RX7 ha le luci di entrata e di scarico sullo statore mentre il Renesis dell'RX8 é un "side intake" e cioé ha le luci di aspirazione e scarico lateralmente. L'auto, come sull'RX8 é dotata comunque di un cicalino quando la lancetta del contagiri giunge in zona limitatore, che invita il guidatore a non osare troppo. Riguardo all'erogazione é semplicemente qualcosa di sublime per gli appassionati del motore turbo. Ai bassi regimi, cioé fino a 2.500/3.000rpm la risposta del rotativo é molto educata, ma appena si superano i 3.000giri e il turbo inizia ad emettere i primi vagiti si percepisce chiaramente il turbolag e arriva la botta di coppia abbastanza violenta e tutta di un colpo, questo nonostante la turbina fosse una delle prime "twinscroll" della storia proprio per ridurre il lag. Violenza nell'erogazione per molti un difetto per me un pregio nel divertimento alla guida. Per quanto riguarda il bilanciamento e l'handling il livello é ottimo essendo la distribuzione dei pesi quasi 50:50 come sull'RX8. Nella mia versione non é presente l'ABS (su nessuna Cabrio RX7 tipo FC é presente) mentre nella versione coupé era optional o di serie su alcuni allestimenti: si muore da eroi!!! Non avendo aiuti elettronici anche se dotata di un bilanciamento di ottimo livello ma trazione posteriore bisogna prestare molta attenzione a come si affrontano le curve in velocitá e a come si dosa la pressione sul pedale del freno. Su asfalto umido la gestione diventa molto problematica, sulla neve se si osa anche solo leggermente di piú il testacoda é assicurato. L'impianto frenante é adeguato ma senza ABS il bloccaggio arriva facilmente. E' comunque un auto che per sua natura si presta a passeggiate con il tetto aperto a differenza della versione coupé che é animale da pista. Inoltre questa é la prima cabrio della storia ad avere introdotto il "windblocker" (frangivento) inventato proprio da Mazda che assicura a guidatore e passeggero un minimo di confort in piú con tetto aperto e in velocitá, eliminando molte turbolenze dietro il collo. Il confort non e sicuramente di alto livello essendo sospensioni e ammortizzatori tarati in maniera abbastanza rigida. Comunque guidando per godersi il paesaggio si comporta quasi come una cabrio turistica piuttosto che sportiva.
La comprerei o ricomprerei?
Per un appassionato di motori quest'auto rappresenta un punto di arrivo considerate le sue soluzioni tecniche adottate. La ricomprerei cento volte anche perché il valore di esemplari di questo tipo, che negli anni 80' rientravano nella categoria delle sportive di alto livello, non é poi cosí elevato di quanto si possa pensare ma non scenderá piú, si alzerá solo per i collezionisti. L'auto in alcune regione italiane anche se é considerata una "youngtimer" é giá storica e paga pochissimo di assicurazione e bollo. Il vero punto debole di quest'auto sono i consumi: in urbano non arriva a piú di 7/8km/l. Gli 11km/l in extraurbano con il cruise control attivo e una velocitá non oltre i 90km/l sono possibili ma guidarla in queste condizioni é come non guidarla. Per quanto riguarda il rotativo wankel che é molto delicato di suo la ricerca di un esemplare con il motore in buone condizioni puó diventare difficile (la mia l'ho presa in Francia) e il rischio di un incauto acquisto, che puó portare a una voragine di denaro in costose riparazioni, é dietro l'angolo. E' un auto per veri appassionati di motori e che richiede cura e amore per mantenerla anche se il costo di mantenimento, se si escludono le spese per il carburante é molto basso se si é capaci di eseguire manutenzione e tagliandi da soli.
Mazda RX-7
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
0
1
0
0
VOTO MEDIO
4,7
4.714285
7
Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
18 novembre 2018 - 22:14
4
Bella prova, bellissima auto, anche io sono molto affascinato dalle sportive wankel con tutte le loro caratteristiche (e i loro difetti). Spero che le numerose voci e il concept RX-Vision dalla linea mozzafiato uscito un paio d’anni fa portino al debutto della tanto desiderata RX-9, magari come coronamento dei cento anni dalla fondazione del marchio nel 2020.
Ritratto di studio75
19 novembre 2018 - 12:29
5
Pensando che anche un gigante come Toyota sia dovuta scendere a compromessi per rimettere sul mercato la Supra, ho dei seri dubbi che Mazda possa regalarci una degna erede (a meno che non snaturino il progetto con una collaborazione con FCA come per la mx5 rinunciando al wenkel) . Comunque ottima prova e complimenti per il bellissimo esemplare
Ritratto di bridge
18 novembre 2018 - 22:53
1
Ottima prova e complimenti per l'auto.
Ritratto di tody
19 novembre 2018 - 19:36
2
Ottima prova e ottima auto. Sarebbe interessante sapere, però, qualcosa in più sull'affidabilità.
Ritratto di FiestaLory
30 novembre 2018 - 13:35
Grande prova e grande auto, si vede che sei un appassionato, complimenti.
listino
Le Mazda
  • Mazda CX-5
    Mazda CX-5
    da € 29.400 a € 45.150
  • Mazda 2
    Mazda 2
    da € 14.050 a € 19.800
  • Mazda 6 Wagon
    Mazda 6 Wagon
    da € 32.800 a € 43.250
  • Mazda 6
    Mazda 6
    da € 32.800 a € 41.250
  • Mazda CX-3
    Mazda CX-3
    da € 21.470 a € 29.670

LE MAZDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE MAZDA

  • La Mazda MX-5 si rinnova nella meccanica e in alcuni dettagli interni: ora ha il volante regolabile in profondità e nuovi sistemi di sicurezza. Qui per saperne di più.

  • Tanti piccoli affinamenti per la Mazda 6, che ha un 2.2 a gasolio quasi sportivo. Bene anche finiture e dotazione, non entusiasmante il sistema di infotainment. Qui per saperne di più.

  • L'amministratore delegato di Mazda Motor Italia ci introduce il nuovo modello che la casa giapponese espone al Salone di Ginevra: la nuova 6 Wagon.