Smart fortwo coupé Passion mhd

Pubblicato il 25 agosto 2009
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.8333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
E’ la citycar in assoluto più originale e più cult del momento, una vera icòna nel suo genere. L'ultima versione, più lunga (20 cm) e con la nuova motorizzazione 1000 cc benzina la rende ancora più confortevole e divertente alla guida. Ho acquistato la White (serie limitata 1000 pezzi) e sono davvero soddisfatto anche perchè il prezzo (comprensivo di rottamazione) è stato sicuramente conveniente. Di accessori ho aggiunto, interni in pelle, servosterzo, cambio automatico e disattivatore airbag. Una cosa che desidero segnalare sono le procedure di acquisto dell’autovettura presso il centro SMART di Roma (e immagino in tutta Italia) ossia, all’acquisto ho lasciato una caparra 1700 € circa in quanto l’autovettura sarebbe arrivata 45 gg dopo, la cosa che mi ha dato più fastidio è stato il fatto che, il saldo e l’autovettura da rottamare (con la quale viaggiavo), vengono richiesti 10 gg prima dell’arrivo della nuova, per il resto la cortesia, gentilezza e competenza Mercedes sono da elogiare.
Gli interni
E’ piccola (270/156/154 cm) ma dentro c'è molto spazio basti pensare che io sono alto 1.85 m e di stazza robusta. Il tetto panoramico e gli ampi vetri (in rapporto alle dimensioni dell’auto), fanno subito apparire arioso l’abitacolo. Gradevoli anche i contrasti cromatici che vivacizzano gli interni, nel mio caso pelle nera e argento lavorata in modo tale da renderle un effetto “fibra di carbonio”.
Alla guida
La guida è molto piacevole lo sterzo reagisce bene ai cambi di direzione l’angolo di sterzata non è male. Velocità e ripresa accettabili motore 1000cc 71 Cv Mhd (si spegne da solo quando l’auto è ferma e riparte quando si rilascia il freno), per chi si vuole divertire in alternativa al cambio automatico (un pò lento) cè il sequenziale anche con le leve dietro lo sterzo (sulla mia di serie), sicurezza elevata e sospensioni un po’ rigide che però non compromettono il confort generale. Per quanto riguarda i consumi devo dire a mio malgrado che tutti quelli segnalati sia dalla casa o su tutte le riviste del settore sono molto generosi (23.3 Km/l). Appena acquistata (il 23/07/2009) sono uscito dal concessionario con soli 5 litri di benzina nel serbatoio ho fatto il pieno 38,00 € dopo aver percorso 430 km (sempre con 5 litri nel serbatoio) faccio il secondo rifornimento, nel serbatoio sono entrati 36lt, se la matematica non mi tradisce sono 12 Km/l su un percorso misto.
La comprerei o ricomprerei?
SI
Smart fortwo coupé Passion mhd
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
Ritratto di Guglielmo72
19 maggio 2010 - 19:57
Ho una smart mhd come la tua, ma riesco tranquillamente a farci 17 a litro, lontano sicuramente dai 23 promessi, ma comunque soddisfacenti. Io vivo a Roma e la utilizzo spesso nel caos cittadino, code su quasi tutte le strade che percorro giornalmente, ho notato che escludendo il sistema start e stop, il consumo diminuisce...non di molto per la verità, però meglio di quando lo tengo acceso in certe condizioni. Il chilometraggio che tu hai portato ad esempio, io lo raggiungo con due tacche di benzina ancora accese e mi restano altri 60 km di autonomia prima che mi indica i 5 lt di riserva. Può anche influire il modo di guida, però 12 a litro sono veramente pochi se li confronti con i miei 17 fatti prevalentemente in città.
listino
Le Smart
  • Smart forfour
    Smart forfour
    da € 25.649 a € 33.195
  • Smart fortwo coupé
    Smart fortwo coupé
    da € 25.026 a € 33.195
  • Smart fortwo cabrio
    Smart fortwo cabrio
    da € 28.394 a € 34.695

LE SMART PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SMART

  • Oltre alla Fortwo elettrica, allo stand della Smart al Salone di Francoforte era presente anche la Forfour, anche lei rigorosamente elettrica, e con quattro posti.

  • La più piccola tra le citycar si aggiorna nelle forme, ma soprattutto si converte definitivamente all’elettrico. Andiamo a scoprirla.

  • Una piccola citycar o uno scooter a quattro ruote? In questo test mettiamo a confronto due veicoli nati per la città.