Suzuki Alto 1.0 GL

Pubblicato il 23 novembre 2015

Listino prezzi Suzuki Alto non disponibile

Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
3
Cruscotto
2
Visibilità
5
Confort
2
Motore
4
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
3
Tenuta strada
5
Media:
3.3333333333333
Perché l'ho comprata o provata
Bisognava sostituire la vecchia Panda Jolly del '97 che, nonostante avesse pochi chilometri, aveva numerosi problemi e non garantiva una guida tranquilla. Inizialmente indirizzati sull'usato diesel, ci rendiamo conto che un diesel nel ciclo urbano non avrebbe fatto a nostro comodo soprattutto per i brevi tragitti che avrebbe fatto l'auto in questione. Così cercando tra le varie segmento A, scartando Panda per estetica e hyundai i10 per la scarsa dotazione rispetto al prezzo offertoci, ci indirizziamo sull'auto in questione che era a km zero. L'auto non è quella in foto (che è dotata dell'allestimento GLX) e il colore era quello che avremmo voluto, ma avendola presa km 0 ci siamo "accontentati" di un azzurro cenere metallizzato, che con il tempo ci è piaciuto sempre più.
Gli interni
L'allestimento GL (quello intermedio) ha l'essenziale per un'auto che deve affrontare maggiormente percorsi urbani, quindi clima e stereo mp3. Sterzo e sedile sono ben regolabili anche se quest'ultimo si regola con una leva e non con la classica rotella, quindi le prime volte bisogna giocarci un po'. Sedili di normale qualità per quello che deve offrire l'auto, scomodi infatti se usata per lunghe tratte. Interni complessivamente di bassa qualità, toccando infatti le plastiche ci accorgiamo quanto la macchina tenda più a nascondere che evidenziare le sopra citate. L'auto ha 5 porte (non esiste la versione a 3 porte) e questo in città è un grande vantaggio, in 4 si sta bene a patto che il guidatore non sia altissimo (nel mio caso infatti l'auto diventa una 3 posti data l'altezza di un metro e novanta). Vetri automatici, ma dal lato guidatore possiamo solo azionare solo quello di sinistra e non quello di destra (la vecchia Panda aveva entrambi i tasti dal lato guida oltre quello lato passeggero). Interni comunque "classici", presentano un comodo vano (sembra fatto apposta per il cellulare) tra la parte bassa dove risiede il clima manuale e quella alta dove troviamo lo stereo. Tasto delle 4 frecce in posizione "pericolosa" in quanto si trova in basso, sotto il clima, poco prima di un vano di generose dimensioni dove ci si può mettere un po' di tutto. Altra nota dolente il vano porta oggetti non ha uno sportello per chiuderlo ma è aperto e quindi a vista e il bagagliaio è molto piccolo: ci stanno massimo due borsoni.
Alla guida
Come da titolo l'auto monta un 1.0 benzina, 3 cilindri quasi uguale al 1.0 del gruppo PSA o della toyota aygo. Partiamo dal fatto che, essendo una city car, l'auto dovrebbe montare sospensioni morbide che favoriscano il confort di marcia e quindi un corretto assorbimento delle asperità della strada. L'auto invece è tutt'altro che cittadina, le sospensioni infatti si presentano rigidissime e nonostante le ruote con raggio 14 e l'assenza delle ESP (disponibile nell'allestimento più ricco GLX) la tenuta di strada è pazzesca e il sottosterzo c'è solo accelerando bruscamente e volontariamente sul bagnato. Ne risente ovviamente il confort, su strade dissestate infatti l'auto fa filtrare tutto e il rumore a bordo diventa molto invadente, quasi da dover urlare per parlare con chi ci sta accanto. Frizione morbida che stacca alta e cambio discreto, non si impunta mai (la cuffia dopo un anno però si è staccata dall'alloggio). Motore scarso di ripresa in basso, ha la coppia tutta in alto (4800 giri), ma dai 4000 diventa allegro fino al limitatore che interviene a 6500 giri, tirando fuori la classica voce del 3 cilindri (chi ha un'auto 3 cilindri può capire benissimo). Ripresa comunque scarsa in basso per via della rapportatura delle marce, basti pensare che la terza sfiori i 150 di tachimetro e la quarta scarichi tutto il contachilometri senza bisogno di innestare la quinta. Motore quindi brioso se usato fuori città, sa anche far divertire grazie all'abbinamento delle sospensioni rigide che favoriscono una tenuta adatta alla guida più sportiva che soft. Consumi da diesel, in città facendo attenzione non si scende sotto i 15 km/l, fuori città se non si tira troppo si arrivano a fare facilmente medie intorno ai 19 km/l per aumentare poi a velocità costanti (tra gli 80 e i 110 km/h). Discorso diverso in autostrada dove il motore a velocità codice "frulla" a circa 4000 giri e consuma tra i 15 e i 16 km/l. Medie dunque dai 16 km/l (nel mio caso, piede abbastanza pesante) ai 18 km/l. Visibilità ottima come anche la manovrabilità. l'auto è lunga infatti 350 cm ed è molto facile trovare spazi dove parcheggiarla, sa muoversi bene nelle vie più strette grazie alle ridotte dimensioni. Non mi sento di definirla agile perché come detto prima in basso non ha brio quindi uscendo da curve strette in città fatica a riprendere. Sterzo discreto come la frenata, l'abs interviene subito quando ce n'è bisogno. Fin'ora l'auto ha 55000 chilometri in 4 anni e fin'ora non ha subito nessun intervento straordinario oltre ai tagliandi annuali.
La comprerei o ricomprerei?
Adatta a chi punta sulla qualità/prezzo o anche sulla dotazione/prezzo. L'auto infatti ha il necessario per muoversi e la qualità bassa degli interni ripaga nel prezzo che non è eccessivo (8000 euro nel mio caso). Comoda come seconda auto per brevi tratti, può sostituire benissimo un diesel in quanto a consumi ma anche in prestazioni se si sa rinunciare alla turbina di un diesel. Fa inoltre risparmiare sull'assicurazione grazie alla ridotta cilindrata e con 50 kw (68 cv) il bollo non è ovviamente esagerato. Tagliandi sui 150 euro (fatti sempre in concessionaria Suzuki). Se dovessi scegliere una seconda auto e vorrei spendere il giusto, la comprerei sicuramente facendo un confronto con c1 aygo e 108 (per ora ho 22 anni quindi non penso a questo genere di auto). Spero che la prova sia di gradimento a tutti, è la mia prima prova, buona lettura!
Suzuki Alto 1.0 GL
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
1
1
2
VOTO MEDIO
2,4
2.4
5
Aggiungi un commento
Ritratto di MauroSA
30 novembre 2015 - 10:32
Vorrei aggiungere una nota sui consumi, o meglio un'esperienza, in quanto proprio lo scorso venerdì mi sono recato all'Aquila per un impegno, percorrendo quindi tra andata e ritorno 349 km. Per curiosità dato che era tanto che non facevo un test consumi ho fatto il pieno e appunto azzerato e appena tornato rifatto il pieno allo stesso benzinaio. Non ricordo i litri precisi ma la spesa è stata di 27.03 euro, per un consumo medio di 18,63 km/l. (Facendo vedere il risultato al benzinaio ci è rimasto male scherzandoci su "non mi piace, così ci vediamo di meno"). Non sono sorpreso del risultato ottenuto bensì di come è stato trattato il motore, come detto nella prova ho il piede un po' pesante, però in questo caso mi sono impegnato a non andarci giù pesante tranne un piccolo tratto di raccordo al ritorno in mezzo al traffico delle 17. Inoltre era venerdì, che a Roma c'era sciopero e per raggiungere Roma da dove abito (40 km circa) ho dovuto fare 10 km di coda (30 minuti per percorrerli) ovvero condizione peggiore per i consumi. La Roma-L'Aquila invece è tutta un falso piano e per mantenere i 130 costanti molte volte l'acceleratore deve stare tutto giù (quindi massimo consumo) e nonostante ciò l'auto non supera i 120 di tachimetro. Al ritorno stesso discorso per l'autostrada e circa di nuovo 10 km di coda. Da venerdì che mi chiedo, se l'autostrada fosse stata normale e non ci fossero state code, quanto avrebbe fatto?
Ritratto di cris25
2 dicembre 2015 - 17:32
1
Ciao Mauro, per essere la prima prova è davvero fatta bene, mi piace! L'auto è carina, ma sinceramente tra le rivali credo ce ne siano migliori, soprattutto per la qualità dei materiali interni, che cmq sono adeguati al prezzo dell'auto. Saluti...
Ritratto di MauroSA
2 dicembre 2015 - 19:47
Grazie Cris25, comunque si, come specifico alla fine, fosse per me, farei prima un bel confronto con quelle del gruppo PSA e toyota e sicuramente altre ancora :-)
Ritratto di panda07
5 dicembre 2015 - 18:57
1
La prova è fatta bene! la macchina non mi è mai piaciuta molto, come consumi non fa male. ad esempio io abito poco fuori Roma e giornalmente facciamo 40km solo per andare a lavoro andata e ritorno, e i consumi della panda che è 1.2 60cv va dai 14km/l con traffico molto intenso ai 15-16 senza considerazione dei consumi, conosco molto ben il tratto Roma-L'Aquila ed è tutto un falso piano, però riesco a tenere i 130 senza particolare problemi con consumi di circa 16-17km/l comunque l'auto è valida e la fanno pagare il giusto! Ciao :)
Ritratto di MauroSA
5 dicembre 2015 - 20:31
Grazie! Per quanto riguarda il tratto Roma-L'Aquila è giusto che un 1.2 e 4 cilindri mantenga più facilmente i 130, ai medi è più godibile. Buoni anche i tuoi consumi, complimenti :)
Ritratto di bluspazioprofondo
15 dicembre 2015 - 19:40
Personalmente, se mi servisse una seconda auto mi orienterei su un usato di 4-5000 euro: oltre mi paiono sprecati visto l'uso battagliero a cui sarebbe destinata.
Ritratto di MauroSA
16 dicembre 2015 - 09:48
Inizialmente anche noi, volevamo spendere 6000 per un usato, poi abbiamo deciso di spendere qualcosa in più ma di avere un'auto nuova.
Ritratto di bluspazioprofondo
17 dicembre 2015 - 15:55
Se l'obiettivo è tenerla tanti anni e si trova l'affare senza postille/scritte in piccolo/finanziamenti obbligatori per tot prezzo, avete solo fatto bene ;)
Ritratto di MauroSA
18 dicembre 2015 - 16:13
Esatto :) Il pandino 14 anni li ha fatti vediamo questa come andrà
listino
Le Suzuki
  • Suzuki Swift
    Suzuki Swift
    da € 13.990 a € 21.190
  • Suzuki S-Cross
    Suzuki S-Cross
    da € 18.990 a € 29.790
  • Suzuki Ignis
    Suzuki Ignis
    da € 14.200 a € 19.350
  • Suzuki Vitara
    Suzuki Vitara
    da € 20.980 a € 28.890
  • Suzuki Baleno
    Suzuki Baleno
    da € 14.100 a € 18.100

LE SUZUKI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SUZUKI

  • Aggiornamento di metà carriera per la quarta generazione della Suzuki Vitara. Interessante sopratutto il debutto del 1.0 turbo a benzina da 112 CV che va ad affiancare l’1.4 da 140 CV e l’1.6 Diesel da 120.

  • Un solo allestimento, Top, ben accessoriato. Un solo motore, benzina. Un aspetto che non tradisce le sue origini di piccola regina del fuori strada. Ecco la nuova Suzuki Jimny.

  • La quarta edizione della Suzuki Jimny ha simpatiche forme squadrate, e in off-road non si ferma di fronte a nulla. Qui per saperne di più.