Suzuki Jimny 1.3 VVT JLX

Pubblicato il 23 settembre 2009
Qualità prezzo
0
Dotazione
0
Posizione di guida
0
Cruscotto
0
Visibilità
0
Confort
0
Motore
0
Ripresa
0
Cambio
0
Frenata
0
Sterzo
0
Tenuta strada
0
Media:
0
Perché l'ho comprata o provata
Per chi abita dove il territorio presenta un clima difficoltoso con abbondanti precipitazioni e nevicate o anche solo per chi ama la natura e gli sport all'aria aperta il Jimny è la giusta scelta. Che sia la neve, le strade tortuose di montagna o quelle infangate dei boschi e della campagna, nessuno lo può arrestare. Per questo ho scelto questo piccolo fuoristrada di casa Suzuki!
Gli interni
Nella versione JLX (che si differenzia dalla più "rinomata" JLX+" con interni in pelle) c'è tutto il necessario. Ma attenzione, il Jimny non è un'auto di lusso. Il cruscotto è ben visibile ma le informazioni che ci fornisce sono basilari: non è indicata la temperatura esterna e tutte quelle sciccherie che troviamo su auto ben più famose. Ma chi compra un Jimny lo sa e quindi accetta anche le plastiche di materiale povero che tendono a rovinarsi o lo spazio veramente ridotto. Il baule è veramente piccolo, inesistente se si compra la versione a GPL. I passeggeri dietro stanno veramente stretti, a maggior ragione se autista e passeggero superano il metro e ottanta. Airbag solo nel volante e cruscotto passeggero.
Alla guida
Non è un'auto da corsa, ma può stupire come poche altre. Per definizione inarrestabile: premendo semplicemente un pulsante si inseriscono le quattro ruote motrici e per i percorsi più duri con un altro semplice gesto ecco inserirsi le marce ridotte. Trenta o quaranta centimetri di neve fresca non lo spaventano: anche senza catene il Jimny avanza senza timore o segno di cedimento. Nella guida in città risulta pratico grazie alle dimensioni ridotte ma il cambio con marce corte e la frizione (soprattutto nella versione diesel) un po' dura possono alla lunga stancare il guidatore. In autostrada bisogna prendersela con comodo, il Jimny arriva ai 145Km/h di velocità massima ma se non si vuole torturare troppo il motore i 110km/h sono anche troppo. In caso di pioggia tende a sovrasterzare a causa della trasmissione posteriore (il 4x4 è sconsigliabile dove non vi è scarsa aderenza, in quanto il differenziale centrale è bloccato). Infine i consumi: il Jimny è veramente assetato (incredibilmente anche nella versione a gasolio), causa dei rapporti del cambio e della carrozzeria, non certo aereodinamica.
La comprerei o ricomprerei?
Se il badget a disposizione non è dei più alti e si cerca un fuoristrada inarrestabile, il Jimny è la scelta giusta. Ma se si cerca il comfort di marcia o la tenuta di strada oppure si percorrono molti chilometri all'anno, forse è meglio optare per un'altra vettura.
Suzuki Jimny 1.3 VVT JLX
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,0
4
1
Aggiungi un commento
Ritratto di Jacopo Rossi
16 ottobre 2009 - 10:59
effettivamente per non farsi del male sul bagnato BISOGNA inserire le 4!! se invece ci si vuole divertire..... gran macchina..
Ritratto di emijimny
2 luglio 2010 - 13:05
x Jacopo Rossi: NON bisogna MAI mettere le 4 ruote motrici sul jimny se non con terreno sdrucciolevole. NON basta che il terreno sia bagnato dalla pioggia per inserirle. Perché dare consigli non propriamente validi?
Ritratto di pizzo86
29 dicembre 2009 - 22:31
Innanzitutto bravo, molto bello il tuo articolo, io posseggo il 1.5 DDiS JLX+, diciamo che concordo ampiamente con l'opinione dell'inserimento delle 4x4 su bagnato, è vero che è buona regola guidare con marce ad alto regime senza pigiare troppo in uscita dalle curve ma talvolta, questo consiglio su zone periferiche non basta e si può rischiare oltre che farsi male il ribaltamente della vettura. In ogni caso l'asfalto quando piove è sempre viscido quindi l'aderenza non è naturalmente ottimale e sicuramente le 4x4 non ne risentono in modo particolare, aggiungendo poi che anche negli sterrati o in montagna nelle mulattiere più impervie si è costretti a sterzare fino in fondo pur avendo inserito sempre le 4x4.
Ritratto di osmica
3 aprile 2010 - 23:02
sul bagnato, la jimny perde aderenza e slitta, allarga la curva, puo' andare in testa coda... ma non puo' ribaltarsi. Hai molta piu' probabilita' di ribaltarti sull'asciutto quando hai il pieno grip delle gomme: le gomme sono alte e sull'asciutto hanno anche troppo grip: non perdono aderenza: essendo la jimny stretta e alta, e piuttosto facile che vada si due ruote e poi si ribalti. p.s. ho una Suzuki Santana la conosco molto bene!
Ritratto di Sergio Guidalotti
15 gennaio 2017 - 23:00
Confermo tutte le ottime doti e anche il fatto che consuma abbastanza. Adesso ho un problema: ho difficoltà a togliere la trazione integrale. Qualcuno sa darmi un consiglio?
Ritratto di gitobi
26 novembre 2017 - 10:26
...il differenziale centrale non è bloccato, semplicemente, non c'è!!!
listino
Le Suzuki
  • Suzuki Swift
    Suzuki Swift
    da € 13.990 a € 21.190
  • Suzuki S-Cross
    Suzuki S-Cross
    da € 18.990 a € 29.790
  • Suzuki Ignis
    Suzuki Ignis
    da € 14.200 a € 19.350
  • Suzuki Vitara
    Suzuki Vitara
    da € 20.980 a € 28.890
  • Suzuki Baleno
    Suzuki Baleno
    da € 14.100 a € 18.100

LE SUZUKI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SUZUKI

  • Aggiornamento di metà carriera per la quarta generazione della Suzuki Vitara. Interessante sopratutto il debutto del 1.0 turbo a benzina da 112 CV che va ad affiancare l’1.4 da 140 CV e l’1.6 Diesel da 120.

  • Un solo allestimento, Top, ben accessoriato. Un solo motore, benzina. Un aspetto che non tradisce le sue origini di piccola regina del fuori strada. Ecco la nuova Suzuki Jimny.

  • La quarta edizione della Suzuki Jimny ha simpatiche forme squadrate, e in off-road non si ferma di fronte a nulla. Qui per saperne di più.