Volvo V40 T2 Business

Pubblicato il 30 novembre 2013

Listino prezzi Volvo V40 non disponibile

Ritratto di sudvaresino
alVolante di una
Volvo V40 T2 Kinetic
Volvo V40
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.25
Perchè l'ho comprata o provata
Con questo test voglio esprimere il mio parere e aiutare nella scelta tutti quelli che come me hanno avuto una difficoltà estrema a trovare informazioni su questo modello, che sta all'attacco della produzione volvo. si tratta semplicemente della motorizzazione di base della V40, un'auto che mi ha sempre affascinato nel modo di porsi. é un marchio premium ovviamente, ma, invece di imporsi come status sul proprietario, tenta in tutti i modi di creare una alternativa. Di questa vettura, che è più di una focus vestita bene (e chi dice il contrario faccia il paragone con una bella donna sciatta e con il tacco e il vestito da sera) mi ha subito affascinato la sensazione di sicurezza, i sistemi elettronici innovativi, il rispetto per gli altri e per l'ambiente. insomma, quello che fa di un'auto un mezzo, non un simbolo. Parere strettamente personale, non mi piacciono i diesel. anche quelli moderni, li ho sempre trovati ruvidi, rumorosi. in più, per via della tipologia di strada che percorro ho paura per il filtro antiparticolato, in città è facile che si intasi. insomma, parto prevenuto. ho avuto modo in fase di trattativa di provare la stessa auto in modalità D2 (diesel PSA-Ford 1.6 da 115 cv) e niente da fare, non riesco a farmele piacere. troppi sussulti, troppi scossoni. che invece questo modello, a benzina, non ha.
Gli interni
Gli interni sono davvero particolari. la mia versione /business/ è un'allestimento centrale nella scelta. in pratica una kinetic con alcuni accessori specifici per il lavoro e che mi sento comunque di consigliare: strumentazione elettronica, bluetooth, sensori di parcheggio se non che dietro non si vede moltissimo, però ci sono i sensori e che alcune cose sono proprio al limite della tamarraggine tipo il pomello del cambio illuminato e le lucine colorate, ma va bene così e anzi siccome io un pò tamarro sono mi piacciono e le avrei comunque messe. tutto è molto scenografico, ma semplice, studiato nei dettagli. gli scompartimenti non sono molti ma sono comunque curati, le tasche illuminate, la luce interna di compagnia è molto efficace nel creare una atmosfera di rilassatezza e calma, che si sposa benissimo con le caratteristiche di guida. l'assorbimento delle sospensioni è preciso, la guida ottima, le gomme con misure umane (205/55 R16) ringraziano sedere e portafoglio. le luci alogene fanno una discreta luce con un contorno luce ombra molto marcato. meglio le luci diurne a led in questa versione che sono simpatiche esteticamente.
Alla guida
Non è una scelta povera. Partiamo dal presupposto che si chiama T2. T esiste per qualcosa. a dispetto di quanto molti pensano, compresi i venditori, non è aspirato. infatti è un 1.6 litri, turbo, in versione da 120 cv. in pratica il medesimo ecoboost di ford e volvo T3 con potenza di 150 cv, in questa versione, depotenziato e ottimizzato per ridurne i consumi. la differenza sull'utilizzo è minima, i valori di coppia dichiarati sono identici, secondo me nel 90% delle condizioni e per la mia guida il T2 rende il T3 superfluo. risparmio di soldi (peggio per i venditori ovviamente) e costi di gestione (bollo). in ogni caso il 1.6 turbo in versione da 120 cv è più che adeguato. per me basta e avanza. la potenza è assolutamente sufficiente per la macchina e riesce a darle anche un discreto brio, è molto simile al d2/d3 (sta a metà secondo me) anche in termini di spinta (la coppia è quasi la stessa) oltre al fatto che va un po più in alto come giri perchè è benzina. le prestazioni pure ci sono, si tratta di una macchina che si destreggia abilmente nel traffico e con tempi di accelerazione e ripresa di tutto rispetto anche a fronde di consumi che rimangono assolutamente accettabili, diciamo che ieri ho fatto una media di circa 15 km/l con pezzi anche oltre i 20. da tenere conto del fatto che normalmente ho una guida molto soft. lo strumento eco era praticamente sempre al massimo e appariva una bella E come premio. le indicazioni sullo stile di guida finalmente non sono cavolate, sono utili e se si seguono si risparmia un sacco di carburante e alla fine il tempo di percorrenza è quasi lo stesso. ovviamente aiuta tantissimo anche il cruise control che è rimasto bloccato a 120 per la metà del tempo e a 100 poi (limite 90 sul sempione). anche nei sorpassi rimane un'auto molto sicura e la riserva di potenza va benissimo. meglio non dirlo troppo in giro perchè il T2 va bene se non meglio di quanto fa il D2, soprattutto in termini di rumore che è minimo, niente rombosità, niente rumore di trattore, niente DPF rompiscatole. la macchina sembra praticamente sempre spenta e devi quasi sempre guardare il quadro (che tra l'altro è spettacolare, veramente scenico) per capire se è accesa o no. in accelerazione ha persino un bel rumore. il sistema di start stop l'ho trovato molto intelligente al contrario di quanto mi avevi detto. fa un po tutto lei compreso rompere VERAMENTE le scatole ne non ci si allacciano le cinture, anche dietro. ovviamente a me piace essere un pò guidato e tutti i comandi sono in "auto". il cambio è ottimo e la spaziatura dei rapporti perfetta in questa soluzione per la souplesse di marcia. è un'auto fatta essenzialmente per viaggiare più che per la prestazione pura, però anche l'allestimento è molto azzeccato. è utilissimo il bluetooth, l'audio è veramente hi-fi, il confort molto molto elevato. mia moglie si è addormentata per tutto il viaggio di ritorno. per adesso niente da dire. in ultima analisi facendo un piccolo paragone di costi di gestione, il punto di pareggio con il D2 è lontanissimo, i tagliandi poi sono ogni 30k km per il benzina invece di 20k e uniti alla differenza di prezzo di acquisto, quasi vanificano l'efficienza del diesel. Ripeto, non è una scelta povera.
La comprerei o ricomprerei?
Assolutamente si.
Volvo V40 T2 Business
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
8
7
1
1
0
VOTO MEDIO
4,3
4.29412
17


Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
8 dicembre 2013 - 10:51
1
fin dal suo debutto mi ha colpito, ha davvero una linea personale accompagnata da altrettanza eleganza, che da sempre contraddistingue le Volvo! La prova è ben fatta...bravo!
Ritratto di fabri99
8 dicembre 2013 - 20:42
4
Anche se sono un gran sostenitore della BMW Serie 1, anche la rivale Volvo V40 mi piace molto. La versione che hai scelto a tutto ciò che serve, è molto completa e davvero buona, complimenti. La prova è altrettanto buona, scritta bene e dettagliata, dice tutto ciò che c'è da sapere sull'auto. Ciao!
Ritratto di Boys
10 gennaio 2014 - 21:57
1
Ottima auto la V40 anche se la prova è buona avrei preferito che ci fossero oltre ai tanti pregi qualche cosa che piace meno inoltre NON condivido assolutamente il confronto tra V40 e Focus due auto diverse per stile e per interni e prezzo anche se hanno lo stesso pianale (chi lo vede?) e motore diesel ...ovvio che la V40 è un livello superiore e può confrontarsi con mercedes, bmw e audi.
Ritratto di Rey
21 gennaio 2014 - 15:24
2
ottima prova, bravissimo nella descrizione. l ho vista ed è davvero un gioiello la v40 ottima alternativa alle sue rivali sopravvalutate, complimenti. Il quadro strumenti è davvero da cinema sembra di stare nel futuro con la digitalizzazione del quadro. fantastica
Ritratto di Rey
21 gennaio 2014 - 15:24
2
ottima prova, bravissimo nella descrizione. l ho vista ed è davvero un gioiello la v40 ottima alternativa alle sue rivali sopravvalutate, complimenti. Il quadro strumenti è davvero da cinema sembra di stare nel futuro con la digitalizzazione del quadro. fantastica
Ritratto di luis2
11 luglio 2014 - 12:40
sono un volvista convinto da quando con una V50 sono stato fortemente tamponato ad un semaforo da un autista ubriaco e sebbene l'auto sia stata scagliata 10 m più avanti con quattro occupanti e piena di bagagli nessuno si è fatto male e ho potuto proseguire il viaggio con la mascherina anteriore rotta ed il paraurti posteriore lievemente incrinato e nessun danno al portellone. attualmente ho una V40 D3 che ho costruito secondo le mie esigenze con 6000 euro di optional e non nascondo che la guido con vero piacere sia per la sicurezza ed il comfort che per la potenza del motore (150CV) e per il giusto compromesso tra consumo e prezzo base dell'auto. unico inconveniente è la mancanza della ruota di scorta (optional) che non ho richiesto per aumentare la capacità del bagagliaio a pieno carico passeggeri. Il motore dà molta soddisfazione, nonostante le limitazioni di velocità, e non ha da invidiare nulla alle tedesche, la linea è filante e la tenuta di strada è eccellente sotto ogni aspetto.
Ritratto di luis2
11 luglio 2014 - 12:40
sono un volvista convinto da quando con una V50 sono stato fortemente tamponato ad un semaforo da un autista ubriaco e sebbene l'auto sia stata scagliata 10 m più avanti con quattro occupanti e piena di bagagli nessuno si è fatto male e ho potuto proseguire il viaggio con la mascherina anteriore rotta ed il paraurti posteriore lievemente incrinato e nessun danno al portellone. attualmente ho una V40 D3 che ho costruito secondo le mie esigenze con 6000 euro di optional e non nascondo che la guido con vero piacere sia per la sicurezza ed il comfort che per la potenza del motore (150CV) e per il giusto compromesso tra consumo e prezzo base dell'auto. unico inconveniente è la mancanza della ruota di scorta (optional) che non ho richiesto per aumentare la capacità del bagagliaio a pieno carico passeggeri. Il motore dà molta soddisfazione, nonostante le limitazioni di velocità, e non ha da invidiare nulla alle tedesche, la linea è filante e la tenuta di strada è eccellente sotto ogni aspetto.
Ritratto di sudvaresino
14 luglio 2014 - 18:51
Ciao a tutti, ecco il mio secondo aggiornamento (una specie di prova chilometrica). partenza auto 13000 km. Ho appena avuto modo di usare la mia volvo v40 t2 per un viaggio che ha portato me e mia moglie tra i passi di montagna del veneto, friuli e slovenia. un totale di 1800 km equamente distribuiti tra autostrada, montagna, città e statali. in generale l'auto si è comportata benissimo, con consumi sempre molto bassi (media complessiva di 18,4 km/l) e anche dove ho avuto modo di spremerla a fondo mi ha riservato discrete sorprese. veniamo al dettaglio. la prima parte del viaggio prevedeva un trasferimento fino al tarvisio, passando per asiago. i primi 200 km in autostrada nel silenzio, a parte il consueto rumore di rotolamento degli pneumatici. se devo fare una nota, la mia versione, con le gomme da 16 pollici che privilegiano il comfort, in autostrada danno una sensazione di eccessiva leggerezza, il risultato è che le giunzioni dell'asfalto tra corsie creano derive strane, che portano a correzioni anche se non necessarie. forse sono troppo pignolo, però per questo tipo di utilizzo la barra duomi irrigidisce fin troppo il telaio della macchina secondo me. Consumo: 18,2 km/l di media (sempre a 120). discorso diverso nel salire i 28 tornanti del grappa. la macchina sale con rabbia moderata, in modo divertente, con un bel rumore. in rilascio si sente chiaramente il sibilo della wastegate e in accelerazione la spinta della turbina è ragionevolmente piena e corposa. i tratti sono brevi ma il telaio si sente: eccellente. qualche rumore di troppo dalla plancia nelle piccole sconnessioni (lo segnalerò in volvo, magari è un cavo che tocca su qualche plastica). scendendo strada chiusa causa caduta alberi. percorso obbligato una specie di mulattiera, doppia corsia con una sola carreggiata (scarsa), asfaltata si e no, con pendenze di oltre il 20% in alcuni tratti e ciclisti contromano. il tutto per 30 km. percorso mozzafiato, molto uso dei freni, cambio e frizione nelle ripartenze. niente da dire, niente fading, niente puzza di frizione. solo odore di plastica all'arrivo alla statale (probabilmente l'ho talmente poco tirata che il cat si doveva ancora scaldare) poi scomparso. statale, di nuovo passo del vajont, poi di nuovo statale, poi di nuovo passo (del tarvisio). niente da dire. comfort sempre elevatissimo, ripeto, qualche rumorino qua e la (precisamente dentro la plancia e sul lato destro avvolgitore cintura guidatore). consumo medio 17,8 km/l. Successivamente autostrada slovena per altri diversi giorni con puntatine in austria. sempre 120 km/h fissi. complessivamente 19,2 km/l. i dati sono tutti del computer di bordo (my car volvo). la benzina sempre superplus (alla partenza 98 ottani svizzera, poi 100 ottani slovena...1.475 euro al litro e non commento!) 2 persone con bagagli medi dato mia moglie non è molto impegnativa su questo argomento =). Nota a margine: la potenza dell'auto è stata adeguata per tutta la durata del viaggio, comprese salite e passi. ho scoperto che in svezia e olanda (dove permesso) la centralina è rimappabile ottenendo le medesime prestazioni del T4 (180 cv - 240 Nm). chiaramente in italia è illegale per questioni fiscali e tecniche, rimane il fatto (curioso?) che l'upgrade in quei paesi venga fatto senza perdere la garanzia ufficiale Volvo. Mi sono procurato inoltre una gomma di scorta della ford focus mk2 con il relativo cric e chiave a croce per 40 euro da uno sfasciacarrozze e sulla mia configurazione è perfettamente funzionante. il costo dell'originale è oltre 300 euro. certo non è menzionata a libretto la misura e quindi sarebbe illegale anche questa ma...chiarisco anche questo aspetto perchè per me è stato fondamentale e mi sono scervellato un bel po. non tocca le pinze freno. per lo meno con la dimensione dei miei. @luis, quanto consuma indicativamente il d3 in media? non voglio gufare, ma anche io la pensavo così per la ruota di scorta, oltre al venditore che mi disse:"ma tu hai mai cambiato una gomma?" in effetti mai!..ecco appunto.
Ritratto di NELLO NERO
28 marzo 2018 - 18:38
1
Bella Prova bravo sudvaresino. Io possiedo una VOLVO V40 D2 la mia media sul lago di Como è di 25,0 km./lt. Media Generale dopo km. 132.000 km./lt. 20,7 con percorso 1/3 città ; 1/3 extraurbane con salite ; 1/3 autostrada. Sono noto per avere il piede di velluto. L'Auto ha un buon posto guida ed un buon posto viaggiatore. Le sedute posteriori sono inadeguate. Il bagagliaio è relativamente piccolo. Si guida divinamente in autostrada ed in città si parcheggia senza particolari affanni. La linea mi piace a prescindere e ad oggi non mi ha stancato. Il motore è il 1.6 D Ford ed è davvero equilibrato nel rapporto velocità > risposta prestazionale.. Percorro mediamente 45.000 km./anno. Rispetto il benzina risparmio sui consumi il 35% significa che ogni 3 pieni di benzina ne risparmio 1 oltre a spendere altri 15 € in meno. Sicuramente la ricomprerei. Ora spero che mi duri e che le manutenzioni ordinarie siano sufficienti a farmi raggiungere almeno i 200.000 km. Poi si vedrà che fare. Per il momento è l'auto, di tutte quelle che ho posseduto, che mi ha dato meno problemi a parte una scorretta sincronia in accelerazione nel cambio a salire dalla 2a alla 3a. Consiglio di acquistarla a Chi non ha famiglia o ha, come me, i figli grandi che si muovono autonomamente. Ottima auto personale No da Famiglia.
Pagine
listino
Le Volvo
  • Volvo V90 Cross Country
    Volvo V90 Cross Country
    da € 63.750 a € 70.390
  • Volvo V60
    Volvo V60
    da € 40.050 a € 72.400
  • Volvo V90
    Volvo V90
    da € 53.600 a € 76.550
  • Volvo S90
    Volvo S90
    da € 51.000 a € 72.850
  • Volvo XC40
    Volvo XC40
    da € 29.900 a € 59.600

LE VOLVO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLVO

  • La Volvo ha realizzato un sofisticato simulatore con Realtà Virtuale che è in grado di accelerare lo sviluppo dei sistemi di sicurezza. Qui per saperne di più.

  • Volvo e Varjo hanno sviluppato un visore di realtà aumentata utile per la valutazione di prototipi e tecnologie di sicurezza attiva. Qui per saperne di più.

  • L’accordo tra la Volvo e Google prevede che la prossima generazione del sistema sistema multimediale Sensus sarà basata su Android nativamente. Qui per saperne di più.