DR 1 1.3 Ecopower GPL

Pubblicato il 18 febbraio 2010

Listino prezzi DR 1 non disponibile

Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
3
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
3
Ripresa
3
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.5833333333333
Perchè l'ho comprata o provata
L'auto l'ho comprata da meno di una settimana, quindi più che una prova sono le prime impressioni che posso descrivere. L'auto è stata acquistata per poter usufruire degli incentivi avendo a disposizione di un'auto da rottamare.
Gli interni
Considerando che si tratta di una city car sono discreti e paragonabili a quelli della migliore concorrenza europea ed asiatica. Le plastiche seppur rigide sono piacevoli al tatto, ed hanno un disign ricercato e non scopiazzato come si potrebbe credere. Da notare piccole ingenuità, come la scarsa visibilità del contagiri in un quadro strumenti ( parzialmente digitale ) grande e ricco di informazioni. Altra nota negativa è la pessima disposizione dell'indicatore di carburante del GPL, che non è visibile in quanto nascosto dal volante. Di discreta qualità l'impianto stereo che in compenso è completo con 4 altoparlanti, cd e presa usb nascosta nel vano portaoggetti. Inoltre da evidenziare che ha tutto ciò che serve per una city car di SERIE che va dal climatizzatore ( manuale ), specchietti elettrici, cerchi in lega di 15", vernice metallizzata, sensori di parcheggio posteriori ai finestrini elettrici anteriori e posteriori (cosa assolutamente gradita visto che alcune dirette concorrenti li hanno a compasso). Infine posso dire che lo spazio interno non è male viste le dimensioni esterne anche se il portabagagli sembra piccolo ma non eccessivamente visto che si tratta di un'utilitaria a GPL.
Alla guida
Avendola da poco non ho fatto molta strada ma le prime sensazioni sono più che buone, la visibilità è ottima in tutte le condizioni grazie anche agli specchietti retrovisori (elettrici) di grande diametro ( grandi come quelli di un furgone ). Il motore che è un 1.3 16V da 83 cv è proporzionato all'auto e pensato per il funzionamento a gpl visto che non ho notato grandi differenze di prestazioni tra il funzionamento a benzina e quello a gas. La spinta del motore comunque è soddisfacente ( tranquilla ) e non obbliga a scalare marcia, risulta fluido e poco rumoroso forse anche perchè l'insonorizzazione è curata molto bene tanto che solo ad andature autostradali gli unici rumori sono fruscii aerodinamici. La tenuta di strada è buona visto che ha pneumatici larghi e con spalla bassa ( 185/55 R15 V), da puntualizzare che non ha l'ESP neanche a pagamento.
La comprerei o ricomprerei?
E' ancora presto per dirvi se la ricomprerei ma dalle prime sensazioni che mi ha trasmesso sono contento dell'acquisto fatto!
DR 1 1.3 Ecopower GPL
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
0
1
4
VOTO MEDIO
1,8
1.833335
6


Aggiungi un commento
Ritratto di FIRE12
21 gennaio 2014 - 17:54
Anche tu hai comprato la DR1? Comunque a livello di citycar è davvero niente male, paragonabile alla maggior parte delle citycar, tranne quelle della Fiat,Skoda,Opel,Seat,Volkswagen,Lancia. P.S: pubblica la tua prova per pubblicizzare questo valido prodotto!
Ritratto di Lorenzolml
8 luglio 2011 - 11:47
Vi ricordo che la DR non è solo cinese, ma è anche italiana! Questa marca è stata creata da Massimo Di Risio a Macchia d'Isernia. Inizialmente sì, devo dirlo, Di Risio importa componenti delle sue automobili dalla Cina, ma poi vengono rifinite qui in Italia, a Macchia d'Isernia! Questo criterio penso che possa convincere di più gli italiani all' acquisto della DR 1,2 o 5. Inoltre, sapendo che sono rifinite in Italia, mi fiderei di più.
Ritratto di MASSIMO69
9 luglio 2011 - 10:07
Solo al 99% cinese meglio precisare!
Ritratto di Jinzo
10 settembre 2011 - 15:51
la fiat da anni collabora con chery lo sapevate???? e il mostruoso motore 1.6 16v FIRE di fiat che andava una bomba sotto il cofano delle nostre vecchie bravo o addirittuta nella stilo e nei nuovi modelli chi li progetta????? cari miei la CHERY........ e tranquilli che per lo meno la affidabilità del motore e tanta... quando saprò qualkosa in più di chery ve la dirò... io sono in brasile e da poco lavoro nel concessionario chery... e va forte.. guadagno piu di incentivi che di stipendio mensile
Ritratto di MASSIMO69
2 marzo 2013 - 16:58
Che ci sia una collaborazione tra le 2 case sono d'accordo. Ma veder scritto che l'anonima chery possa progettare i motori fiat non l'accetto. Probabilmente sarà il contrario.
Ritratto di gig
1 ottobre 2011 - 13:40
La prova è abbastanza ben fatta, esente da troppi fronzoli ed anche scorrevole. L' unico difetto è la macchina: come hai fatto a prenderla? Su vari siti si legge che molte parti rimangono in mano, che tutti gli optional (che in parte parziale trovo inutili), col tempo perdono efficenza e che il motore è sottodimensionato in rapporto all' auto. Analizziamo poi il marchio: Dr Motors, industria molisana fondata dal sig. Di Risio il quale si fà spedire dalla Chery (marchio cinese) parti meccaniche e di carrozzeria, per poi riassemblarle qui in Italia, in Molise, a Macchia d' Isernia. Non credi che, durante il trasporto delle suddette parti, qualcosa può andare storto (la distanza Cina-Italia non è poi così poca!)? Il rischio, come già analizzato prima, è che alcune parti siano di qualità non eccellente e che si stacchino. Il mio esempio parla da solo: poco tempo fa, ho visto una Dr5 abbastanza nuova, mi sono sporto a vedere gli interni e... sorpresa: erano tutti sgratolati e logori! Per non parlare della sicurezza: soli due airbag (e nessuna possibilità di aumentarne il numero) e ESP assente per tutta la gamma (e nessuna possibilità di averlo come optional). Nei crash test, infatti, tutta la gamma Dr, ha ottenuto risultati che definire pessimi è un eufemismo! La linea, poi, non è male, ma è un' imitazione della Yaris. Tra gli accessori che arricchiscono la tua auto, troviamo airbag anteriori, alzavetro elettrici anteriori e posteriori, antifurto, cerchi in lega, clima, computer di bordo, interni in pelle, radio cd/mp3 e ingresso Usb, specchi elettrici, ruota di scorta, sensori di parcheggio posteriori, servosterzo, vernice metallizzata e volante regolabile in altezza. Dotazione di tutto rispatto, non posso negarlo, ma analizziamo quali accessori sono VERAMENTE utili: gli airbag (anche se se ne gradirebbero in sovrannumero), i vetri elettrici, il clima, il computer di bordo, la radio, i sensori di parcheggio, il servosterzo ed il volante regolabile in altezza. Gli altri (vedi antifurto, cerchi in lega, interni in pelle, specchi elettrici e vernice metallizzata) sono per così dire, inutili: l' antifurto (come i vetri e gli specchi elettrici) potrebbe non funzionare (è successo alla mia Ka, auto di maggior fama); i cerchi in lega, essendo la suddetta un' auto destinata all' utilizzo cittadino, rischierebbero di graffiarsi, essendo anche di una qualità discutibile; gli interni in (chissà quale) pelle sono inutili, come la vernice metallizzata, per una citycar. Passiamo ora al motore: un altro trapianto, made in Fiat. Stavolta si dovrebbe andare sul sicuro! Il problema è che il peso dell' auto non è tra i più bassi e che il cambio non ha un' eccellente rapportatura delle marce. Ora, le conclusioni che posso trarre, non sono certo le migliori, ed il mio augurio verso Duda3 è di non avere mai problemi (bisogna essere davvero fortunati) con la sua Dr. Ma il mio consiglio è quello di disfarsi al più presto della sua 1, ripiegando (consiglio mio) su una Hyundai i10 (auto in mio possesso, con la quale mi stò trovando benissimo). Ti saluto e mi scuso per essere stato un pò troppo rigido e per essermi dilungato troppo.
Ritratto di Jinzo
8 dicembre 2011 - 19:24
io nn lo mai provata quind nn so comè...ma nel mio paese ne girano una decina... la gente nn li prende in giro, camminano ogni giorno, nessuna lamentela a rigurado....le prime DR5 sono state fatte male e lo hanno ammesso proprio quelli di DR, quindi non credo che se una società vuole andare avanti e crescere rimane li ferma senza muovere un dito per risalire la china.... hahah ahaha CHina sembra cina mi vengono cosi (lino Banfi)
Ritratto di vitole8319
22 gennaio 2012 - 22:49
io non sono un patriottico fedelissimo del made in italy ma per i miei gusti personali con prenderei mai un' auto cinese...e poi prova a rivenderla la dr1 ora e vedi quanto ti quota.
Ritratto di vagirimo
26 febbraio 2012 - 19:48
4
Difetti e plastiche a parte, a me la DR1 piace... Bella prova!
Ritratto di vagirimo
26 febbraio 2012 - 20:05
4
non ho detto una cosa: xké secondo voi "cinese" significa "ammasso di roTTami"????????????????????????? dite certe cose del genere "i cerchi in lega nn sono di qualità", ma vorrei farvi una domanda: quattroruote a parte, VOI l'avete provata??????????????????????????????????????????? E poi, non mi sembra che alvolante o altre riviste nelle prove scrivano com'è la qualità dei cerchi!!!!!!!! anche le auto cinesi sono auto!! allora tutti gli automobilisti cinesi come fanno a sopravvivere in tali trappole ?????????????????
Pagine
listino
Le DR
  • DR 4.0
    DR 4.0
    da € 18.900 a € 22.900
  • DR F35
    DR F35
    da € 24.900 a € 27.900
  • DR 3
    DR 3
    da € 16.400 a € 17.400

LE DR PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE DR

  • La DR lancia una campagna pubblicitaria per raccontare sé stessa e il suo legame con il Molise. Qui per saperne di più.

  • Il presidente e fondatore della DR ci parla dell'ultima arrivata nella gamma, la DR3 elettrica, e dei progetti futuri della casa molisana.