Mazda2 1.2 16V Cub (2004) vs Opel Corsa 1.2 16V Enjoy-Elective (2008-2011)

Pubblicato il 1 ottobre 2014
Ritratto di Moreno1999
alVolante di una
Mazda 2 1.5 75 CV Evolve
Mazda 2
Qualità prezzo
0
Dotazione
0
Posizione di guida
0
Cruscotto
0
Visibilità
0
Confort
0
Motore
0
Ripresa
0
Cambio
0
Frenata
0
Sterzo
0
Tenuta strada
0
Media:
0
Perché l'ho comprata o provata
Ciao a tutti! Per prima cosa vorrei spiegarvi il motivo di questa prova diversa dal solito, che preferirei definire confronto vista la presenza di due vetture. Leggendo nell'ultimo numero di alVolante (ottobre 2014) i vari test tra auto attuali e altre di dieci anni fa sono rimasto in parte soddisfatto ma allo stesso tempo spiazzato nel constatare che le migliorie apportate e le differenze non sembrano poi molte, anzi risulta che per dotazione, prezzo, bagagliaio e direi utilità le vecchiette si difendono fin troppo bene. Infatti i numeri parlano chiaro e molti dei modelli presi in considerazione migliorano solo consumi (di poco) e spazi di frenata. Ho deciso così di fare anche io un confronto tra le mie due utilitarie (tenendo conto però anche di un'altra, il cui motivo vi spiegherò dopo), sempre in stile passato contro presente. Da una parte del ring, colore blu, vediamo la Mazda2 1.2 16V Cub che possediamo dal 2004 e con la quale abbiamo viaggiato e viaggiato, macinando per il momento 161.000 km. Dall'altra parte, pronta a combattere, colore rosso, vediamo la Opel Corsa Enjoy, anch'essa 1.2 16V, del 2008. Per rendere il tutto più coerente al discorso 2004 vs 2014, cito un'altra Opel Corsa 1.2, questa volta del 2011 e con molti meno km sulle spalle essendo del mio nonno 78enne. Questa versione è attualmente sul mercato. Posso dire per esperienza che come guida e risposta del motore è simile in tutto e per tutto alla mia, alla fine 6 cavalli di potenza non cambiano nulla. Le definisco perciò, come direi in geometria, congruenti. Comincia il primo round, visto che non c'è una sezione apposita parlo qui di prezzi e dotazioni. Entrambe sono costate sui 12 mila €, centinaio più centinaio meno, un prezzo corretto per un'utilitaria (spendere più di 15 mila per questa categoria lo trovo quasi inutile). Come dotazione ognuna delle due prevale in un ambito: la Mazda ha un notevole equipaggiamento votato al confort (4 vetri elettrici, sedile anteriore ribaltabile, barre sul tetto, cinque anni di garanzia) mentre la Opel vince per la sicurezza (6 airbags al posto che 2). Entrambe sono dotate di ABS ed ESP (quest'ultimo un'eccezione e una rarità per la Mazda, contanto l'età anagrafica del modello). Assegno così il primo parziale, direi 9/10 per la jappo (ovviamente per gli standard 2004, anche se adesso non sfigura mica) e 8/10 per la crucca. Un'ultima cosa: per mancanza di spazio (e direi anche di tempo) non riuscirò a descrivere ogni cellula delle due auto, per questo ci sono le due prove già fatte sempre degli stessi due modelli.
Gli interni
Passo così a descrivere grosso modo gli interni, parto dal discorso finiture e qualità. Entrambe sono assemblate benissimo, le plastiche migliori alla vista e al tatto (sono più spesse) appartengono alla Corsa; la Mazda ha dalla sua che dopo tutto quello che ha passato è ancora immacolata, direi perfetta. La prova della "portiera" (rumore della portiera durante la chiusura) è più che adeguata in entrambe, un bel suono pieno, non sembrano cadere a pezzi. I rivestimenti in tessuto sono più estesi nella tedesca (più che altro è maggiore l'area occupata dal tessuto nelle portiere), i quali sono però tutti neri e con una grafica da anziani, perfetta per un copriletto o per un quadro da appendere in bagno. Sempre neri, ma con una grafica più allegra (numerini cubitali contro linee poco curve), quelli della Mazda. Tutti e due i tipi sono molto robusti e facile da pulire, oltre che di rapida asciugatura (vetro a manovella nella Corsa non chiuso completamente durante un temporale, bottiglia d'acqua non chiusa bene durante un viaggio nell'altra...). Concludo questo discorso assegnando 8/10 ad entrambe le auto. Praticità e design della plancia: la Mazda coniuga un design moderno ad uno davvero continuo ed armonioso per la sua plancia, che come forma sembra addirittura più moderna di quella sempliciotta della Corsa, troppo sporgente e verticale rispetto al resto dell'abitacolo. La giapponese inoltre ha tanti portaoggetti in più, mascherati bene, senza giochi tra una parte e l'altra. Essi sono dislocato un po' dappertutto, uno a sinistra del volante, uno sul tunnel, uno in cima alla plancia, tre davanti al passeggero (due chiusi e uno aperto), grandi tasche nelle porte. La Corsa però stupisce con un cassettino sotto il sedile del passeggero che è nascostissimo. Se devo essere sincero...lo ho scoperto quest'anno pulendo gli interni. Evidentemente qualcuno lo aveva già fatto prima di me, visto che il giubbotto catarifrangente era lì dentro (nell'altra è dentro la tasta posta sul retro del sedile del guidatore). A proposito, la Corsa MY08 non ha tasche dietro ma ha lo specchio di cortesia sull'aletta parasole del guidatore e tre poggiatesta dietro, quella MY11 al contrario ha due belle tasche ma pecca per quei due dettagli appena citati. Manca da descrivere solo il baule, nella "vecchietta" è capiente e regolare, dotato di un bel tendalino, molto sviluppato in altezza (ci facciamo le vacanze in quattro, due adulti davanti e due quindicenni dietro). Quello della giovincella (ormai non tanto) è dotato di doppiofondo (assente anch'esso nella MY11). Se il vano è al minimo non ci sta dentro assolutamente nulla, al massimo invece raddoppia e si trasforma in un bel pozzo. I sedili si ribaltano su entrambe 60/40, nella Mazda va sollevata la seduta ma in compenso si abbassa anche il sedile del passeggero (bella furbata: il mese scorso abbiamo caricato un box doccia di 2 metri di lunghezza e avanzava ancora mezzo metro). Per praticità e design assegno un 10 pieno alla Mazda e un 8 alla Corsa, ricapitolando negli interni siamo rispettivamente a 18/20 e 16/20. Penso di essere stato il più esauriente possibile, se avete qualcosa da domandare fate pure.
Alla guida
Bene, adesso passiamo al paragrafo relativo alla guida. Come già detto, ho guidato entrambe le Corse e sia per me che per chi le ha guidate entrambe sono perfettamente identiche, quindi uso direttamente la mia come punto di riferimento. Prima un piccolo spazio per i motori. Quello che monta la giapponese non è orientale ma è un diffusissimo Ford 1242 da 75 cavalli. Dalla sua ha una notevole affidabilità (facciamo comunque le corna) e una ripresa accettabile, sicuramente non fulminante. Punti deboli? Si, purtroppo. Consuma molto (12,5 km/l in città, 14 in extraurbano e 12 in autostrada) per una media di appena 13 km/l...sicuramente gioca contro anche l'aerodinamica non eccellente, per via della carozzeria piuttosto alta e squadrata della Mazda. Ho letto però su vari forum che con la Fiesta di quegli anni faceva addirittura peggio, sui 12. La velocità massima è sufficiente, siamo sui 161 km/h testati in tutta sicurezza sulle Autobahn ad aprile; sicuramente avrà perso qualche km/h, prima sarà stata sui 165. Si raggiunge in molto tempo, complice la potenza non esuberante, il cambio non sportivissimo, oltre a tutti i motivi già detti prima. Parlo adesso del 1.2 16V da 80 (adesso 86) cavalli che monta la Opel. E' un motore molto diffuso e presenta gli stessi pregi e difetti del 1.2 Ford appena discusso, naturalmente alleviati o addirittura accentuati. L'affidabilità per ora è sempre stata buona, davvero nessun problema. La ripresa è ancora più moscia di quella della Mazda...se lei era lenta, questa è davvero ferma (cambio con rapporti lunghi, caratteristiche tipiche di un aspirato quindi maggiore "cattiveria" agli alti regimi), in compenso la velocità massima è maggiore, seppur di poco (parlo di circa 167 km/h, mio padre dice di esserci arrivato su un tratto privo di autovelox ma non so di preciso dove e come, ndr). Mancano i consumi, anche qui non bassisismi (13,5 in città, 15 nell'extraurbano, 13,5 in autostrada), una media sui 14 km/l. Per il motore assegno ad entrambe 7/10, discreto di sicuro ma nulla di così eclatante. Come confort e guida sono entrambe buone. La Mazda è più rigida in tutto, sterzo (essendo idraulico è molto valido in velocità ma troppo rigido in manovra, raggio di sterzata non tra i migliori), frizione (che però non ha una corsa troppo lunga), cambio (piuttosto secco e preciso, non mi è sembrato male, si nota a volte una certa ruvidità nell'inserire la retro). La Corsa come già accennato è più morbida: sterzo (secondo me è troppo pastoso e ha un riallineamento un po' lento, ma in velocità è sufficientemente preciso e in manovra valido), cambio (un po' legnosetto ma niente di esagerato), frizione (corsa, secondo me, troppo lunga). La tenuta di strada è efficace su entrambe, la Corsa essendo più larga e bassa è davvero incollata, ma anche l'altra è senza dubbio OK. In manova i vetri enormi, il muso corto e la coda piatta della Mazda aiutano molto, nella Corsa si ha qualche problema in più dati il muso e la coda a cuneo oltre che il lunotto più piccolo e alto. Sul confort di marcia non ho niente di particolare da appuntare su entrambe, dentro la giapponese si avverte qualche fruscio in più dagli specchietti e nella Corsa può dare fastidio il rumore di rotolamento degli pneumatici. Assetto e sospensioni rigide sia per la vecchia che per la nuova. I sedili della tedesca sono davvero rigidi, appunto, alla tedesca. Nella Mazda come imbottitura sono quasi perfetti, peccato per le sedute corte. La posizione di guida è più personalizzabile nella crucca, che ha il regolamento anche in profondità del volante, inoltre il sedile si alza tutto e non ha solo la seduta basculante. Anche sulla jappo però si domina bene la strada e "dall'alto della mia esuberante statura di 1,65m" ci sto benissimo sul posto guida, fatti in altezza e larghezza per i giapponesi. Quindi assegno il quinto e ultimo parziale di 7/10 per la Mazda e di 8/10 per la Corsa.
La comprerei o ricomprerei?
Prima di dare una risposta alla domanda della sezione, la quale penso sia chiarissima e lampante per entrambe le auto, emano un verdetto sulla (l'auto, si sa, è una lei) vincitrice del round. Abbiamo un 41/50 per la Mazda e un 39/50 per la Opel (se poi vedete la media dei giudizi nelle altre due prove è la stessa per ciascuna auto, ossia 4,1 e 3,9 volanti). Sono vicinissime, seguendo la matematica però la medaglia d'oro va in Giappone. Per la Corsa però non è una sconfitta, deve essere una soddisfazione "rubare" un pezzo di trono all'auto che praticamente invecchia in parallelo a me e che mi ha portato a conoscere ed amare le auto made in japan. Infatti penso che sia ancora una validissima utilitaria, con il restyling previsto per il nuovo anno migliorerà gli interni e si confermerà una delle migliori...d'altronde se dopo 8 anni di presenza ininterrotta sul mercato europeo è ancora nella top 10 ci sarà un motivo! Quindi brava Opel e brava Mazda. Si, ricomprerei entrambe. Le ricomprerei sicuramente! E con ciò però dico la mia: sotto certi aspetti le auto anzianotte hanno ancora molto da dire e possono considerarsi al passo con i tempi (poi vabbé, se è la mia Mazda2 la risposta era più che logica...eh eh). Ovviamente sotto altro (come sicurezza ed infontainment) spesso sono indietrissimo. Ma al contrario dei cellulari, che diventano vecchi dopo un giorno dall'acquisti, non sono da buttare dopo due anni... Quindi concludo questa prova speciale, spero vi sia piaciuta un po' di diversità dalla solita recensione. Buon proseguimento a tutti. P.S: La Mazda è lei, immortalata durante un viaggio Milano-Grosseto in autogrill, invece non avevo foto della Corsa, ed essendo pomeriggio non è ancora in box.
Mazda 2 1.2 16V 5p. Cub
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
3
4
6
2
VOTO MEDIO
3,2
3.15
20
Aggiungi un commento
Ritratto di panda07
21 ottobre 2014 - 22:37
1
si, effettivamente la punto aveva un 1.2 8v da soli 65cv ma di sicuro consumava meno e andava un pochino di più, la active era la base e non offriva niente, se ti sei sempre trovato bene con opel è giusto che hai ricomprato opel, io con fiat fino ad ora, toccando ferro :D mi son sempre trovato benissimo, in tutto, stesso posso dire di wv e audi quindi se in un futuro mi dovrò comprare la mia prima auto andrei in fiat, anche se il mio sogno sarebbe la giulietta con allestimento sprint, proprio quel tipo di allestimento che cercavo da tempo magari con il 2.0 multijet o il 1.4 da 170cv, nel 2004 in quel segmento la miagliore per interni era la mazda, anche se la punto 2 non sfigurava per niente a livello di motore! ciao :)
Ritratto di Moreno1999
23 ottobre 2014 - 14:57
4
Scusa se ti rispondo solo ora, ma tra influenza e rimbabmbimento mi deve essere scappata la tua mail di risposta. Comunque dubito che il 1.2 Fiat abbia una ripresa molto migliore della Corsa, avevamo fatto un test drive e, beh, anche quella aveva la stessa verve di un uomo sessantenne obeso. Con Opel fino ad ora non abbiamo avuto alcun problema, avendone avute due spero in un futuro di arrivare anche a due Mazda (resterà solo da convincere i miei quando arriverà il triste giorno del cambio macchina, che per me negli ultimi anni il pensiero di cambiare auto mi porta ad una depressione assurda, che si è manifestata ad esempio quando mio nonno ha lasciato in concessionaria la 146 per prendere la Corsa....). Soprattutto quando è la più vecchia, ossia quella a cui ci sei più affezionato, ad andarsene è sempre bruttissimo. E conta che le auto siamo abituati a portarle a fin di vita, quindi il passo successivo è la pressa....non oso immaginare come reagirò, spero più tardi possibile e soprattutto dopo la mia patente, alla morte della Mazdina. Si, in effetti con le auto sono piuttosto emotivo, ma penso sia piuttosto normale! Per un motivo di successione al trono appunto è stata scelta la Corsa, anche se è stato un calo di categoria non indfferente. La Giulietta all'inizio mi aveva stregato, poi fatta l'abitudine mi convince sempre meno il muso (la 147 regna ancora per "espressione") e gli interni, che tolti i tasti a bilanciere sono solo un pezzo enorme di plastica e dei vetri piccolissimi. Difatto adesso preferisco in primis quello che offre Mazda (la 3 in questo caso), poi la Leòn, ma la Giulietta a motori si difende troppo bene: gamma ampia, presenza di diverse alimentazioni, vanno da pochi a molti cavalli e sono tutti ben riusciti. Insomma, accontenta tutti! Di offerte ormai ce ne sono svariate e se piace non vedo perché non preferirla alle altre...almeno in qualcosa gli Italiani se la cavano ancora piuttosto bene. Peccato veramente per la gamma Alfa ridotta ad una media e un coso (MiTo, che a me non piace assolutamente). 4C è destinata a talmente pochi che non la calcolo nemmeno come parte integrante della gamma (numeri tanto ristretti che non cambiano la sorte del marchio Milanese). Ricordo solo che la Giulia era promessa per l'inverno 2011/12, ora stiamo entrando in quello 2014/15 e pare che manchi ancora un anno al debutto della berlinona Alfa. E se non ne viene fuori un bel prodotto ci sarà da arrabbiarsi sul serio. Nel 2004 la Punto non è stata scelta per dotazione, prezzo che non era più basso, interni squallidi. Inoltre rispetto alla Mazda (se la vedi bene) sembra di una categoria inferiore...diciamo che come non mi ci vedo a viaggiare d'estate con la Corsa, non mi ci sarei visto con la Punto 2. L'aspetto monovolumoso della mia Mazda è il top per un'auto di 3,93 m. A bagagliaio la Punto 1999/2005 era messa molto bene, tanto corta quanto disposta a caricare, con 297 litri che sono molti anche per gli standard odierni di utilitarie lunghe 4,10 m. Saluti!
Ritratto di panda07
23 ottobre 2014 - 20:42
1
velocissimo, ma confrontandolo mi è sempre sembrato meno morto, la giulietta all'inizio non mi piaceva per niente, poi con il tempo mi ha appassionato sempre di più e ora mi piace, offre una gamma molto articolata, la punto 2 non era gran che, anche se comunque era una buona macchina, anche noi teniamo le macchine a fine vita, capisco cosa intendi! anche a me dispiacerebbe se la golf di mio padre che ha 18 anni sarebbe da buttare, considerato che sono 17 anni che ci vado a spasso, stessa cosa la panda seppur più giovane è grazie a lei se mi sono avvicinato di più al mondo delle automobili capendo meglio come sono fatte e come funzionano, la golf noi non la butteremo, la restauriamo quando sarà e la mettiamo da parte perchè comunque anche avendo 18 anni e 208.000km sta ancora bene sia di meccanica, elettronica e lavato una piccolo tamponamento ( tra poco andrà dal carrozziere) anche di carrozzeria, quindi a buttarla non se ne parla ormai è di famiglia! Ciao :)
Ritratto di Moreno1999
24 ottobre 2014 - 15:53
4
Beh dai 208.000 km non sono troppi, se la tenete con molta cura e non la fate affaticare più di tanto vi potrebbe portare a spasso "tutta originale" per altri 80-100.000 km sicuramente! Anche i tamponamenti a me mettono un'ansia incredibile, magari come le frenate improvvise in mezzo al traffico, o come quando due settimane fa in una rotonda la Fiesta che era davanti a noi si è incartata di brutto con una Panda facendomi prendere uno sbocco di quelli... un'altra scena, ad esempio, è successa l'inverno scorso andando alla fermata del pullman per la scuola. Una Yeti si era fermata per far attraversare me e altre persone, improvvisamente compare una Atos che finisce in cùlo alla Skoda sbalzandola in avanti di parecchi metri. In parole povere, mi sono visto davanti pezzi di lamiera e un airbag scoppiato. Alla Mazda purtroppo è successo qualche anno fa un brutto incidente, fortunatamente nessuno era dentro in quanto parcheggiata nel cortile dell'azienda dove lavora mia mamma... ecco, lì un camion della Bartolini (non me la vogliano quelli che ci lavorano ma secondo me i loro furgoni rossi portano estremamente sfortuna) facendo retromarcia è entrato dolcemente con il retro nella fiancata della Mazda... morale, il tir non aveva neanche un graffietto, alla mia piccola invece le hanno rifatto due portiere. Quando la ho vista ho rischiato di svenire dallo spavento. Guarda l'unica cosa positiva di un piccolo tamponamento sarebbe avere l'occasione per rifare il paraurti anteriore di entrambe, rovinato per manovre azzardate nei box da parte soprattutto di mio padre (almeno io ho visto lui strisciare contro il muro) e per altri deficiènti (qui a Milano diffusissimi) che cercano di entrare in un buco con la loro berlina di cinque metri strisciando contro mille vetture o neopatentati che parcheggiando non hanno il senso della misura e non sanno dosare l'acceleratore. Io sto imparando appunto a parcheggiare per non prendere la parte delle persone che "odio".
Ritratto di panda07
25 ottobre 2014 - 14:28
1
che aprirei un capitolo intero!!! si il golf ha solo 208.000km ma anche 18 anni e usura del tempo non è cosa da poco, ma la usiamo ancora oggi molto, perchè è per questo che l'abbiamo comprata, si è fatta 1.200km in 12h da Roma fino in Sicilia a San vito lo Capo senza problemi quasi tutti di fila a 130km/h e andava come un treno, e va come un treno,tagliando ogni 10.000km e lavata ogni 2 settimane (tranne i mesi invernali che è inutile pulirla) e ancora oggi va benone comunque i suoi problemi li ha avuti a causa dell'età, comunque presto andrà dal carrozziere! ciao :)
Ritratto di Moreno1999
21 ottobre 2014 - 22:28
4
Dimentico: nel 2011, è costata poco (10.800 €). La polo sarebbe stata molto più costosa. Il dubbio era sulla Fiesta ma mio nonno ha preferito la Corsa per via del frontale più elegante.
Ritratto di MatteFonta92
31 ottobre 2014 - 20:23
3
Un confronto davvero originale e soprattutto dettagliato e ben scritto, complimenti per l'idea! Riguardo alle auto... ad essere sincero mi lasciano entrambe abbastanza indifferente; non sono sicuramente le mie seg. B preferite, però riconosco che sono delle auto valide e ben fatte. In questa categoria la mia preferita attualmente è la Peugeot 208, ma mi piacciono molto anche la MiTo e la Clio. Scusa se ho commentato in ritardo rispetto agli altri utenti, ma nell'ultimo periodo non guardavo molto le prove dei lettori... comunque complimenti davvero! ;-)
Ritratto di Moreno1999
31 ottobre 2014 - 20:34
4
Grazie mille! Sono contento che la mia idea del confronto sia stata apprezzata! Le mie due utilitarie vanno valutate soprattutto in base alla loro età. Esisteva nel 2004 un'auto economica, dotata e spaziosa tanto quanto la Mazda2? Spaziosa c'era, ad esempio la C3 e la Jazz. Economica c'era, la Getz non costava nulla. Dotata c'era, la Polo che però costava un bel po in più. Infatti fatico a trovare un'utilitaria tanto completa anche ora. La Corsa è sempre stata una tra le tante, ma il prezzo e la guida piacevole, oltre che alle esperienze passate con Opel, ci hanno portato dritti dritti a lei. Adesso non trovo assolutamente una B che mi piaccia, tutte e dico tutte hanno qualcosa che non va secondo me. Aspetto gennaio, la nuova Mazda 2 e la i20 sembrano essere molto agguerrite. Saluti e ancora grazie!
Ritratto di MatteFonta92
31 ottobre 2014 - 21:01
3
Di nulla! Comunque se tornassimo indietro di 10 anni e dovessi acquistare una seg. B probabilmente io mi orienterei su una Peugeot 206: mi piaceva molto, aveva una linea intramontabile che apprezzo ancora oggi! A quel tempo però noi in famiglia avevamo una Opel Corsa blu a 3 porte Edition 2000, che abbiamo dato in permuta 4 anni fa per prendere la Micra 1.2 a GPL. Come auto non mi faceva impazzire, ma mi ci sono inevitabilmente affezionato e mi è dispiaciuto quando l'abbiamo data via :-)
Ritratto di Moreno1999
31 ottobre 2014 - 21:06
4
Il fatto è che i poco più di 200 litri di bagagliaio della 206 non erano compatibili con i bagagli di una famiglia di 4 :) soprattutto perché da quel momento abbiamo pensionato la station wagon senza clima ed airbags. A me piaceva la Corsa B, a quell'epoca era una navicella
Pagine
listino
Le Mazda
  • Mazda CX-5
    Mazda CX-5
    da € 30.250 a € 45.150
  • Mazda 2
    Mazda 2
    da € 14.400 a € 20.150
  • Mazda CX-3
    Mazda CX-3
    da € 21.470 a € 29.670
  • Mazda MX-5 RF
    Mazda MX-5 RF
    da € 31.050 a € 36.750
  • Mazda MX-5 Roadster
    Mazda MX-5 Roadster
    da € 28.550 a € 34.250

LE MAZDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE MAZDA

  • La grande novità della Mazda al Salone di Ginevra è la CX-30, in arrivo a settembre 2019, della quale parliamo con l'amministratore delegato di Mazda Italia.

  • La Mazda aggiunge alla sua gamma un nuovo modello, che si colloca tra la CX-3 e la CX-5.

  • Anche se aggressiva nell’aspetto, la nuova Mazda 3 con il 2.0 a benzina abbinato a una piccola unità elettrica convince più per la regolarità di funzionamento, che per la verve. Ben fatti, ma poco ariosi, gli interni. Qui per saperne di più.