Mazda 6 2.0 165 CV Business

Pubblicato il 28 aprile 2020
Ritratto di Guido Costa
alVolante di una
Mazda 6 2.2 CD 175 CV Exceed Automatica
Mazda 6
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.3333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Nel corso degli anni ho posseduto le precedenti versioni di Mazda 6, sempre rigorosamente berline. Attratto dal design assolutamente non banale della 3a serie, dopo quasi 10 anni mi sono separato da una ancora elegante M6 allestimento executive color bianco perla per vivere questa nuova avventura. Vista e presa presso una concessionaria ufficiale, in allestimento top di gamma, unico optional presente il white leather pack a cui fa da ciliegina sulla torta il tetto apribile, forse un po’ piccolo rispetto a quanto presente sulle vetture di produzione tedesca. Uno dei motivi che mi ha indotto all’acquisto, era la curiosità del cambio automatico sequenziale. Intendiamoci, provenivo da un’esperienza con un cambio manuale eccellente, mai un impuntamento, nemmeno quando ho portato la M6 2a serie in pista. Del cambio parleremo più avanti.
Gli interni
Sicuramente di grande impatto visivo. La pelle bianca che riveste sedili e parte del cruscotto, ben si abbina ai rivestimenti della parte superiore della plancia. Curati i dettagli, piacevoli alla vista le cuciture. La vettura in prova beneficia delle migliorie del primo restyling e presenta il display dell’infotainment sulla parte superiore della plancia, quasi incastonato su di essa. Dotato di funzioni touch, ricorda molto i dispositivi presenti sulle Bmw. Sistema Keyless è allarme di serie. Seduti al volante si apprezzano le infinite possibilita’ di regolazione offerte dai sedili anteriori a regolazione elettrica con funzioni di memoria lato guida. Comoda la gestione del sistema infotainment tramite una sorta di joystic posto al centro del tunnel.Navigatore abbastanza intuitivo nell’uso, poco accattivante nella grafica. Cruscotto piuttosto piacevole, con un riuscito abbinamento tra informazioni analogiche e digitali. Presenti nel vano sotto il bracciolo centrale 2 porte usb, presa sud, ecc. Tanto spazio dietro, un poco agevole accesso ai più alti di statura causa il tetto discendente. In conclusione, gli interni appagano lo sguardo e salvo qualche piccola economia ti danno la sensazione di avere un controvalore tangibile in relazione ai soldi spesi per l’acquisto. Ultima annotazione. Bauliera molto ampia, comodo il sistema di abbattimento dei sedili.
Alla guida
Gran macinatrice di chilometri, se la cava decorosamente in città nonostante i quasi 5 mt di lunghezza, sia per la possibilità di percepire naturalmente gli ingombri, sia per la presenza di sensori anteriori e posteriori oltre alla telecamera. Sterzo.... non ho ritrovato la stessa precisione della M6 2a versione, ma forse ciò può essere anche imputabile,oltre alla diversa geometria delle sospensioni ( mcperson contro quadrilateri deformabili ), anche al tipo di gommatura: Michelin Crossclimate contro Michelin Supersport. Sospensioni ben tarate, fanno coricare poco la vettura. Unico neo, chi sta dietro sente un po’ troppo le buche. Cambio: impercettibili cambi marcia, non strappa, però.... se è molto veloce nelle scalate, non lo è altrettanto nel salire di marcia. Accelerando soprattutto in seconda soffre di un minimo “effetto pullman” col motore che sale su di giri più di quanto non acceleri il veicolo. Insomma, nel complesso è piacevole ( io uso molto i paddle al volante ), ma non è uno ZF. Le sole 6 marce non mortificano la verve dell’auto che ha coppia da vendere e tira fino a 5000 giri. Non hai possibilità di “cambiare mappatura” modificando la risposta di sterzo, motore e cambio. Chi se ne frega! Con tutta quella coppia è già Dott. Jekill & Mr Hide Freni ok, ben modulabili e resistenti. Sistema di arretramento in salita, Start & Stop a punto. Capitolo ADAS: mantenimento di corsia, Cruise adattivo, frenata di emergenza, head up display, dispositivi che fanno affidamento ad una telecamera posta sul lato superiore del parabrezza che, in caso di condizioni meteo limite, va in crisi provocando la temporanea disattivazione dei sistemi. Consumi: se è vero che gli asini non volano, è anche vero che i consumi dichiarati non hanno attinenza alla realtà. 14 - 15 km con un litro sono la realtà. Serbatoio da 62 lt, dopo che ne hai consumati 50 il computer ti dice che hai esaurito anche la riserva. Non chiedetemi perché....
La comprerei o ricomprerei?
Bellissima da vedere, in tanti si girano a guardarla. Nell’allestimento in prova ha tutto. L’abbinamento cromatico rosso con cerchi bruniti è esteticamente appagante. Per 40.000 euro alcuni costruttori tedeschi non si peritano a venderti auto senza i sensori di parcheggio. La ricomprerei sicuramente. Certo.... se quel benedetto cambio salisse di marcia cosi velocemente come scala, sarebbe il massimo!
Mazda 6 2.0 165 CV Business
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
2
Aggiungi un commento
Ritratto di Guido Costa
19 agosto 2020 - 23:00
È una Mazda 6 2.2 allestimento Exceed 175 cv.
Ritratto di Aldo Martino
28 settembre 2020 - 17:50
Anche la Mazda6 , sw o berlina mi e' indifferente, e' un auto che sto valutando. Alcuni colleghi l'hanno noleggiata attualmente e un paio sono già al secondo nolo . Tutti estremamente soddisfatti nel complesso. Il motore di cubatura generosa dovrebbe mettere al riparo dalle uso nel tempo. Ho letto la tua prova e, da quel che ne ho l sentito dire sei stato davvero sfortunato. Ma la legge dei numeri, colpisce anche i clienti delle auto. Ogni tanto pure quella storta esce ,non si sa come ,dalle catene di montaggio. Aldo.
Ritratto di Guido Costa
3 ottobre 2020 - 00:40
Aldo, buonasera. Credo che tu faccia riferimento alla prova di altra persona. Io con quest'auto mi trovo molto bene e in quasi un anno non ho avuto alcun problema. Ti dirò di più. Questa è la 5a mazda che acquisto dal 1998 e a livello di affidabilità non ho mai avuto noie particolari a parte ina catena di distribuzione allentata sulla mazda 6 2a serie sostituita in garanzia dopo 7 anni di possesso. Ciao Guido
Ritratto di Aldo Martino
16 ottobre 2020 - 20:56
Signor Guido, buonasera a Lei e...mi scusi. In effetti appena prima della sua prova ne avevo letto un altra in cui il proprietario aveva riscontrato alcuni problemi dell'auto che però era di un annata non recentissima. E ho confuso.. Doverosamente detto ciò , resto nell'ottica che la Mazda 6 sw preferibilmente,o berlina ,sia una signora macchina. Non l'ho provata, ero quasi intenzionato ma ci ho pensato un po troppo ( l'Audi A4 mi tentava assai!!) e quando mi sono deciso l"auto era venduta. La sedileria , o sarebbe meglio chiamarla, " Poltroneria" e' di qualità e di livello assoluto. A parte il color avorio, bellissimo , elegante ma credo molto sensibile. Come detto in altro intervento, la tecnologia impera dai fari a led al monitor agli assistenti alla guida, etc etc.. Tutte cose che la mia Mondeo non ha. E che Mazda offre di serie. Adesso capisce perché ho abbandonato la pur meritevole A4? Ci ho fatto aggiungere in sede di preventivo Audi, quasi tutto ciò che la Mazda, 6 ha di serie ( Exceed o exclusive, non ricordo) e sono letteralmente schizzato a quasi 55 mila euro. Ho colleghi che come Lei noleggiano mazda6 o Mazda in generale,da anni e lo rifaranno anche in futuro . Me ne parlano bene come lei. A parte un amico leccese , zona in cui le officine del marchio paiono non esser all'altezza di altre. Sto valutando anche il Nolo a condizioni della Casa. Non l'ho mai fatto, ma i tempi cambiano e anche io non mi posso precludere niente. La ringrazio infinitamente. Aldo.
listino
Le Mazda
  • Mazda MX-30
    Mazda MX-30
    da € 34.900 a € 39.350
  • Mazda CX-3
    Mazda CX-3
    da € 22.900 a € 24.750
  • Mazda CX-5
    Mazda CX-5
    da € 32.350 a € 46.750
  • Mazda 3
    Mazda 3
    da € 23.700 a € 35.800
  • Mazda 2
    Mazda 2
    da € 17.800 a € 22.550

LE MAZDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE MAZDA

  • Le linee nette e personali sono quelle di sempre ma nei contenuti la suv di medie dimensioni Mazda CX-5 si è aggiornata. Abbiamo guidato la più potente delle versioni diesel con il 2.2 da 184 CV abbinato al cambio automatico e alla trazione integrale. L'allestimento è il più ricco Signature che, a un prezzo ragionevole, include una dotazione completa. Tutti dettagli nel nostro video test.

  • Miataland è un luogo unico dove un collezionista italiano ha radunato decine di esemplari di Mazda MX-5 molto speciali. Lo abbiamo visitato a bordo della spiderina giapponese.

  • Con l'amministratore delegato di Mazda Motor Italia affrontiamo i temi caldi di questo periodo di difficoltà economica nel quale le concessionarie sono chiuse.