Mazda MX-5 Roadster 1.5 Cherry Limited Edition

Pubblicato il 19 marzo 2021
Ritratto di None91napoli
alVolante di una
Mazda MX-5 1.5 Exceed
Mazda MX-5 Roadster
Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
2
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.3333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Mi sono sempre piaciute le auto sportive, la mia prima auto è stata una 147 Q2, sostituita perché tra costi di gestione e problemi purtroppo congeniti iniziava a essere pesante da mantenere, inoltre avendola presa usata non ne conoscevo la storia e hai primi problemini l'ho tolta quando ancora potevo ricavarci qualcosa. Ho avuto l'occasione di un noleggio a lungo termine di una Renault Captur, più che altro solo per la tranquillità di avere una cifra fissa mensile da spendere. Per carità un’ottima auto con tutto quello che serve...ma non serviva a me:D!!! Alla prima curva già rimpiangevo la 147 e ho iniziato subito a pensare ad una nuova auto sportiva da prendere a fine noleggio. La MX-5 mi aveva colpito dal vivo sia al salone di Ginevra 2016 che a quello di Torino, sarò rimasto 5 minuti in macchina a provare quella leva del cambio così secca e precisa, ma onestamente la vedevo così appariscente che nemmeno mi sono soffermato a guardare il prezzo e se poteva essere fattibile. A dicembre 2019 scadeva il noleggio della captur e mi è tornata in mente lei, usata si trovava quasi allo stesso prezzo del riscatto del Captur e quindi non ci ho pensato un attimo. Ho trovato questa versione che già seguivo da un pò, colorazione stupenda e praticamente full optional, inoltre cercavo il 1.5 perché onestamente questa me la voglio tenere per tanto tempo, con il 2.0 poteva diventare troppo impegnativa e rischiavo di tenerla qualche anno soltanto come la 147
Gli interni
Gli interni sono ben fatti, ma niente di spettacolare, è un'auto leggera e forse questa leggerezza la si avverte anche nelle finiture, ma ripeto è un'auto ben fatta. Bello il cruscotto con il contagiri centrale con fondo scala a 8000 giri. Al centro c’è lo schermo del navigatore, in giro se ne trovano di più moderni ormai, ma questo comunque ha tutto ciò che serve, molto intuitivo e semplice da usare, come del resto tutti i comandi dell’auto. I sedili comodi e avvolgenti, con l’utilità non da poco per una cabrio, di essere riscaldabili. Hanno gli altoparlanti nei poggiatesta per poter parlare comodamente in vivavoce anche in modalità scoperta. Le porte con la parte alta in colore carrozzeria, la parte centrale in finta pelle e plastica simil-carbonio con la cassa Bose dell’impianto anch’esso di serie Da un'auto così non ci si aspetta certo lo spazio, e infatti spazio ce n'è poco, ha un unico cassettino capiente tra i due sedili, zero nel cruscotto e uno piccolo nel bracciolo centrale. D’ inverno a capote chiusa e con giubbotto all’inizio mi ci sono dovuto abituare, ci si sentiva quasi troppo stretti. Questa comunque è un’auto da guidare aperta, grazie alla seduta bassa, un’aereodinamica ben studiata e i sedili riscaldabili, secondo me la si può guidare sempre aperta a qualsiasi temperatura a meno che non piova o sia in autostrada.
Alla guida
In due parole: Crea Dipendenza!!! Prima di comprarla leggevo recensioni e commenti di persone che raccontavano di come a volte allungassero la strada per tornare a casa solo per guidarla un po' di più. Confermo questa cosa, anche usandola per andare a fare la spesa può essere appagante, anche in città può essere divertente. Il peso leggero la rende sempre scattante, le dimensioni poi la rendono quasi un’utilitaria, nel mio caso il motore anche, i consumi con leggera attenzione superano i 15km/l, altrimenti si è leggermente sotto, ma va più che bene per la tipologia di auto che è. Le sospensioni non sono troppo rigide, anzi c’è chi le critica per eccessivo rollio, sono comunque adatte secondo me a quella che è la tipologia di auto, che con il 1.5 soprattutto è tutt’altro che estrema, infatti la 2.0 monta le bilstein. Anche se in città se la cava bene il posto adatto per quest’auto è la guida fuori città, strade tortuose, colline.Il motore abbastanza scattante per essere un aspirato anche ai bassi regimi, verso i 3500-4000 giri compie la prima trasformazione, il rumore cambia, la prontezza e il divertimento aumentano. La si può guidare in modo turistico senza esagerazioni cambiando sui 5500 giri e divertendosi senza bisogno di consumare un capitale. Se poi si vuole andare oltre i 5500 il motore si trasforma ancora, il rumore diventa un urlo, la guida inizia a diventare anche più impegnativa, i consumi sono tra i 5/3 km/l forse anche meno. La sensazione che dà comunque è quella di sentire esattamente tutto quello che succede sotto le ruote, quindi di estrema sicurezza e confidenza ma, considerando che tirando tutta la terza si è a 140 km/h non è che io abbia mai avuto la possibilità di spingerla al massimo per chissà quanto tempo, inoltre la bellezza delle cambiate fa sì che si preferisca un cambio marcia che una tirata al limite. Il cambio appunto è qualcosa di fantastico, leva cortissima, innesti secchi e precisi, probabilmente il miglior cambio manuale sul mercato a detta di molti. Lo sterzo anche è ottimo, io ho come riferimento quello della 147 che era un gran volante e questo della mx-5 è su quei livelli. L’unica cosa che forse mi piace meno delle altre è la frenata, non che sia scadente ma paragonata a tutto il resto che è veramente al TOP è l’unica cosa di livello leggermente inferiore. In autostrada se la cava alla grande, certo essendo tanto agile nelle curve strette non può avere anche la sensazione di essere su un binario come una berlina, dal punto di vista del confort però io ho fatto Torino-Napoli andata e ritorno e non si è né stanchi né con la schiena a pezzi, personalmente preferisco la seduta bassa quindi non ho problemi. Come ho già detto prima l’abitacolo è piccolo e lo spazio e poco, fare un viaggio lungo con capote chiusa in uno spazio piccolo può forse essere l’unica cosa un po' fastidiosa È una trazione posteriore, e per chi non ne aveva mai guidate come me bisogna adattarsi un po', all’inizio mi sembrava sottosterzante, semplicemente invece prendevo le curve come una TA. Quando impari però ti insegna proprio a guidare, sempre progressiva e mai brusca nelle reazioni, puoi farla scodare a 50 km/h in “tutta sicurezza”.
La comprerei o ricomprerei?
L’ho scelta, l’ho cercata e l’ho desiderata quindi assolutamente sì, la ricomprerei! Anzi ad essere sincero avessi la possibilità ne comprerei più di una: ricomprerei la mia, ne comprerei una RF con tetto rigido, ne comprerei una con il 2.0. Per non parlare poi di tutte le versioni speciali come la 30th anniversary!!!
Mazda MX-5 Roadster 1.5 Cherry Limited Edition
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
0
0
0
VOTO MEDIO
5,0
5
2


Aggiungi un commento
Ritratto di FrancoAl
27 aprile 2021 - 13:11
1
Ciao. Se vai indietro di qualche pagina troverai anche la mia prova fatta sulla RF di mio fratello diedi mesi fa. Pur avendo la guidata poco e niente oltre al primo giorno di cui ho scritto, posso condividere alcuni dei tuoi pareri. Il cambio e' una goduria .. Ma lo e' in tutte le Mazda. Compresa la mia che di sportivo c'ha niente. Anche le finiture sono di assoluto livello su tutte le auto che escono dal Giappone. I consumi... Io avevo scritto tredici a litro nella prova, mi pare. Ma la macchina aveva solo 280 km. Adesso che ne ha 10 mila, l'ultima volta che l'ho spostata in cortile, ho notato che segna 10,4x 100 km.!! Siete ragazzi... Avete il piede pesante!!! Battute a parte.. È un bellissimo e divertentissimo ferro . Franco.
Ritratto di None91napoli
27 aprile 2021 - 15:02
Si l'ho letta mi è piaciuta molto!!! per quanto riguarda i consumi, è proprio quello il motivo per cui ho scelto la 1.5. Io sono adesso sugli 8l x 100km senza alcun tipo di attenzione e in una città come torino che ha un semaforo ogni 50 m e non ti permette in nessun modo di avere una guida risparmiosa, a meno che tu non voglia camminare ai 30 km/h costantemente. Prima del lockdown che andavo più spesso in giro fuori città ero sui 7 - 7,5. In autostrada anche 6.5. Ammetto che ogni tanto ho pensato di volere quei cv in più della 2.0 ma tra assicurazione, bollo e benzina, la cosa a cui tenevo di più era che un domani non diventasse uno sfizio troppo costoso a cui sarei stato costretto a rinunciare. Già adesso mi rende felice paragonata a tutti questi macchinoni enormi che si guidano da soli, sarei ancora più felice di vedermi tra 20 anni girare in mezzo ad auto elettriche emozionanti come un viaggio in pullman, con la mia cabrio d'epoca 1.5 aspirata
listino
Le Mazda
  • Mazda MX-30
    Mazda MX-30
    da € 34.900 a € 39.350
  • Mazda CX-3
    Mazda CX-3
    da € 22.900 a € 24.750
  • Mazda CX-5
    Mazda CX-5
    da € 32.350 a € 46.750
  • Mazda 3
    Mazda 3
    da € 23.700 a € 35.800
  • Mazda 2
    Mazda 2
    da € 17.800 a € 22.550

LE MAZDA PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE MAZDA

  • Le linee nette e personali sono quelle di sempre ma nei contenuti la suv di medie dimensioni Mazda CX-5 si è aggiornata. Abbiamo guidato la più potente delle versioni diesel con il 2.2 da 184 CV abbinato al cambio automatico e alla trazione integrale. L'allestimento è il più ricco Signature che, a un prezzo ragionevole, include una dotazione completa. Tutti dettagli nel nostro video test.

  • Miataland è un luogo unico dove un collezionista italiano ha radunato decine di esemplari di Mazda MX-5 molto speciali. Lo abbiamo visitato a bordo della spiderina giapponese.

  • Con l'amministratore delegato di Mazda Motor Italia affrontiamo i temi caldi di questo periodo di difficoltà economica nel quale le concessionarie sono chiuse.