Seat Altea 1.9 TDI Altea

Pubblicato il 28 gennaio 2015

Listino prezzi Seat Altea non disponibile

Ritratto di Pyton
alVolante di una
Seat Leon 2.0 TDI CR 184 CV FR S&S
Seat Altea
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
5
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.5833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Quest'auto l'ho acquistata dopo la nascita del mio primo figlio per necessità di spazio e anche per la bella guida in riferimento alle MPV.
Gli interni
La carrozzeria nelle portiere si mostra compatta, eccezionale la possibilità di aprirle fino ad un angolo di 90° che favorisce sui sedili posteriori l'inserimento dei bambini nel seggiolino. Solo il rivestimento interno delle portiere in plastica rigida evidenzia una certa economia. Il volante in pelle, non troppo grande, con i comandi della radio al suo interno è di buona fattura, così come il cruscotto in finto kevlar, il display della radio è di circa 4 pollici e si comanda con i tasti esterni, bisogna considerare che l'auto risale al 2004! I sedili sono comodi e su questa versione che è la Stylance, sono non troppo rigidi, in un bellissimo tessuto che in 9 anni non ha mostrato, grazie anche alle foderine, alcun segno di usura, purtroppo nella guida sportiva non trattengono a dovere. Ottimo il climatizzatore automatico bizona di serie: ha sempre garantito la temperatura richiesta con solerzia, sebbene piuttosto rumoroso. Tra i due sedili anteriori è presente un bracciolo con un sottostante vano molto comodo per riporre chiavi, telefono e portafogli, sotto i sedili ci sono due cassetti. Sul divano posteriore, leggermente rialzato possono trovar posto tranquillamente due adulti, il terzo posto centrale è piuttosto scomodo per la presenza del tunnel centrale voluminoso. Il lunotto ed i vetri posteriori sono scuri, inoltre anche gli alzacristalli posteriori sono elettrici, così come gli specchietti laterali. Il bagagliaio dichiarato di 409 cm cubici, se si toglie la copertura di rialzo risulta leggermente superiore, l'ingresso è ampio, però c'è un gradino piuttosto alto, inoltre la forma è stretta per via del disegno delle sospensioni sportive multilink che rubano spazio lateralmente.
Alla guida
Questa monovolume sportiva progettata da De Silva, era l'unica che aveva la costruzione non a sbalzo superiore nella scocca ma scavata come le berline, ciò ha consentito di abbassare il baricentro e di rendere le qualità dinamiche dell'altea migliori. Abbastanza rigide le sospenzioni, limitato il beccheggio, ottimo il cambio a 5 marce, sempre pronto e preciso, oltre a ciò aiuta una frizione non eccessivamente pesante in manovra, portata in pista a San Martino del Lago per un paio di sessioni stradali ha girato tranquillamente sui 2' 10", pur non avendo l'ESP, l'auto si è mostrata sempre sincera e neutra in curva facendoti percepire chiaramente e progressivamente il suo limite, buona la frenata e la sua resistenza alla fatica di serie con davanti dischi autoventilati da 288 mm, nessun segno di fading anche a pieno carico in montagna, in discesa dai passi alpini. Il motore è piuttosto vivace in relazione alla sua potenza nominale, anche se da me fatto "ottimizzare" nell'erogazione della coppia. L'unico neo di questo propulsore, che sotto i 1500 giri si mostra piuttosto fiacco, è il rumore che può risultare fastidioso in piena accelerazione, questo per via dell'isolamento acustico non adeguato. Nei cambi di direzione, per essere una monovolume di 1400 kg con 105 cv si mostra svelta ed anche sensibile ai giochi di freno e acceleratore, così "volendo giocare" sul bagnato si riesce a far trasferire il carico sull'anteriore frenando con l'auto non allineata favorendo lo spostamento verso l'esterno del retrotreno per agevolare l'angolo d'ingresso dell'anteriore che si mantiene contemporaneamente con acceleratore e correzione di sterzo verso l'esterno curva. I consumi di questo propulsore in 9 anni di utilizzo e più di 160000 km percorsi si sono attestati attorno ai 15-16 km al litro. Buono il confort di marcia.
La comprerei o ricomprerei?
Se avessi ancora la necessità di una monovolume la riacquisterei sicuramente per la sua versatilità: sicura e confortevole con la famiglia e nel contempo veramente divertente alla guida in relazione ai modesti cavalli ed al rapporto prezzo / qualità. L'unico guaio serio e che ho dovuto sostituire la turbina del motore attorno ai 100000 km.
Seat Altea 1.9 TDI Altea
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
2
0
2
VOTO MEDIO
2,6
2.6
5
Aggiungi un commento
Ritratto di Pyton
5 febbraio 2015 - 21:57
2
Ciao, grazie per l'apprezzamento della prova, il consumo arriva veramente ai 16 al litro, anche se questo dato si ottiene soprattutto nelle stagioni calde e comunque non in inverno, a parità di tragitto e stile di guida. Anche strapazzata difficilmente scende sotto i 12 km/l , chiaramente non considerando l'utilizzo in circuito.
Ritratto di cris25
7 febbraio 2015 - 11:03
1
ed auto davvero valida. Mi è sempre piaciuta, e secondo me è invecchiata bene! Chissà se in futuro la Seat penserà ad un modello completamente nuovo, magari ispirato alla Leon?
Ritratto di Pyton
10 febbraio 2015 - 10:20
2
Ciao, grazie per l'apprezzamento della prova, in effetti curiosando su internet avevo trovato dei "reader" (spero che si scriva così), cioè dei modelli grafici ipotetici che avevano ripreso la linea della nuova leon sull'Altea, i fari posteriori però erano più grandi, in casa Seat danno per certa la realizzazione di un Suv medio-piccolo concorrente della Nissan Quasquai su modello della concept Tribu' esposta un paio di anni fa nei vari saloni dell'auto, della nuova Altea non ci sono purtroppo ancora notizie.
Ritratto di ricco46
10 luglio 2015 - 23:44
ho la tua stessa auto ma con 191000km tutti tagliandati.E' perfetta per la famiglia ed anch'io la ricomprerei per i pregi che hai elencato.Non vedo l'ora che esca la nuova
Ritratto di ricco46
10 luglio 2015 - 23:47
a proposito io ho il piede dolce per cui non ho ancora cambiato le pastiglie freni ed in autostrada la settimana scorsa (trentino-puglia) ho consumato 5,8l/100km e se non supero i 110km/h faccio 20km/l. una bomba
Ritratto di Pyton
22 luglio 2015 - 08:56
2
Ciao, io l'ho tenuta 8 anni e mezzo ed ho percorso con l'Altea 160000 km cambiando una volta le pastiglie anteriori e posteriori, sicuramente ne ho un ottimo ricordo, tra l'altro se osservi la nuova bmw Active Tourer (la monovolume), riprende nella linea molto dell'Altea uscita nel 2004!
listino
Le Seat
  • Seat Ateca
    Seat Ateca
    da € 24.020 a € 32.320
  • Seat Arona
    Seat Arona
    da € 17.300 a € 25.200
  • Seat Leon ST
    Seat Leon ST
    da € 22.645 a € 27.545
  • Seat Leon
    Seat Leon
    da € 21.895 a € 26.795
  • Seat Ibiza
    Seat Ibiza
    da € 16.020 a € 21.820

LE SEAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SEAT

  • Seat punta da anni ai giovani e infatti fra gli highlight dei nuovi modelli ci sono connettività e freschezza delle forme: ne parliamo al Salone di Parigi con Pierantonio Vianello, direttore brand Seat Italia.

  • La Seat debutta fra le grandi suv con la Tarraco. Lunga 474 centimetri, punta sulla semplicità di linee che esprimono un certo dinamismo.