Seat Ibiza 1.2 70 CV I-Tech

Pubblicato il 15 settembre 2015
Ritratto di kubica
alVolante di una
Kia Picanto 1.0 City 5 porte
Seat Ibiza
Qualità prezzo
3
Dotazione
4
Posizione di guida
3
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
3
Motore
2
Ripresa
2
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
3.25
Perché l'ho comprata o provata
L ho comprata in sostituzione della vecchia Citroen C3 anno 2002 che iniziava a dare noie meccaniche indirizzandomi su questo modello ibiza denominato i tech con una buona dotazione di serie e, soprattutto, forte di uno sconto di 4 mila euro con la rottamazione di una vettura con piu' di 10 anni di eta', applicata dalla casa iberica i primi mesi di quest anno. Grazie a questo incentivo rottamazione la vettura e' stata acquistata con ipt e vernice metallizzata a 10,700 €
Gli interni
Esteticamente la vettura mostra tutti i suoi 7 anni di vita e non puo' certamente competere con vetture di piu recente uscita e progettazione. A mio parere comunque,differentemente da molte opinioni comuni, rimane una vettura equilibrata dal punto di vista estetico seppur non bellissima soprattutto nella vista posteriore dove, probabilmente la Seat, avrebbe dovuto intervenire con qualche ritocco nel restyling del 2012. In questa versione l ibiza monta cerchi in lega da 16 bruniti, fari a doppia parabola con particolari neri e altre piccoli " chicche" che nel complesso rendono l auto piu' gradevole rispetto ad altre versioni; al modello di "fabbrica" ho poi aggiunto qualche particolare quale terminale di scarico e pellicola oscurante dei vetri posteriori. La dotazione, considerato anche il prezzo di acquisto finale, e' di tutto rispetto e comprende principalmente: clima, cerchi in lega da 16, navigatore, cruise control, radio mp3, interni parzialmente in pelle, accensione automatica dei fari e tergi, fendinebbia con funzione cornering. INTERNI: Salendo a bordo si nota subito un certo aspetto dimesso della plancia a causa probabilmente del colore grigio scuro delle plastiche in cui manca un colore di contrasto. A un bel quadro strumenti si contrappone un disegno della consolle non proprio accattivante. I designers sul punto sono intervenuti nel 2012 sulla modificando l impianto radio migliorandola dal punto di vista dell impatto visivo ma, stranamente, non sulle manopole del clima veramente di brutto aspetto, piccole e di stile anni 80". La plancia ha nella parte superiore inserti morbidi mentre nella parte inferiore si e' votato al risparmio.La colorazione notturna ha un bel contrasto bianco-rosso e si puo' contare per riposare piccoli oggettisu un cassetto di fronte al passeggero refrigerato e illuminato oltre a vari vani sotto la console centrale e laterali. Infine una nota va fatta sul sistema dell accensione automatica dei fari che, a mio parere inspiegabilmente, prevede le luci anabbaglianti sempre accese senza possibilita' di disinserimento manuale( tant e' che all inizio il sottoscritto non aveva ben compreso e pensava a un difetto del sensore che rileva l intensita della luce ambientale) con non poche noie dal punto di vista anche dei consumi. Si pone in parte rimedio a tale "problema" mettendo la manopola in" luci di posizione"ma un piu semplice sistem " luci diurne" avrebbe egregiamente risolto l annoso cruccio che a Martorell si sono posti( problema peraltro risolto con l aggiornamento di giugno 2015).
Alla guida
Monta un piccolo 1.2 tre cilindri su una massa non certo indifferente per cui non ci si puo' aspettare miracoli, e' fluido e omogeneo almeno fin quando non si cerca un po' di spunto in quanto in questo caso e' solo un inutile consumo di benzina e aumento di rumorosita'. Il motorre di origine wv e' per passeggiare tranquilli nelle strade urbane e qui da il meglio di se' con un discreto allungo nelle prime due marce e, come detto, una fluidita' di utilizzo nel breve-medio raggio. Buoni i freni e lo sterzo rigido quanto basta nelle curve veloci,un po' meno nei parcheggi cittadini pur non arrivando mai ad essere impegnativo. Ottima invece la tenuta di strada grazie anche alle gomme continental da 16 e all vigilanza dell esp. Appare evidente come la struttura telaistica e i pneumatici sono in grado di sostenere velocita' di crociera e potenze ben maggiori rispetto a quanto possa offrire il piccolo 3 cilindri. Per quanto riguarda i consumi mi sembrano nella media con un dato che si aggira intorno ai 14,15 litro nel ciclo urbano e 18 nel ciclo extra. Sul punto sicuramente bisogna affidarsi al computer di bordo in quanto l indicatore a volte sembra degno di uno scooter 50 cc cinese poiche' non da spesso e volentieri un reale e progressivo consumo del carburante,passando ad esempio ad indicare "100" come autonomia residua per passare a 75 nel giro di 15 km!!!! Ovviamente cio' darebbe parecchio grane nel caso li lunghe trasferte autostradali e ci si dovrebbe affidare a calcoli matematici e, come detto, al computer di bordo per quanto concerne il consumo medio e istantaneo.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei nonostante qualche difetto non grave ma fastidioso. Nel complesso la ritengo una vettura valida e di sostanza ma sicuramente opterei per un motore piu' prestante del 1.2 tre cilindri.
Seat Ibiza 1.2 70 CV I-Tech
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
6
1
0
VOTO MEDIO
2,9
2.857145
7
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
6 ottobre 2015 - 18:38
1
E' un'auto che non mi ha mai entusiasmato, ma l'ho sempre reputata valida e ben costruita. La prova mi piace, bravo. Se ti andasse di leggere la mia prova della Panda mi farebbe piacere... Saluti
Ritratto di kubica
6 ottobre 2015 - 19:19
Ti ringrazio per il commento, con piacere leggerò la prova della tua panda.
Ritratto di Mattia Bertero
7 ottobre 2015 - 16:34
3
PROVA. Prova ben fatta. La Ibiza mi è sempre piaciuta esternamente ed è un auto concreta. Peccato per gli interni un po' sottotono rispetto alla sportività che vuole esprimere esternamente.
listino
Le Seat
  • Seat Ateca
    Seat Ateca
    da € 24.020 a € 32.320
  • Seat Leon ST
    Seat Leon ST
    da € 22.645 a € 27.545
  • Seat Leon
    Seat Leon
    da € 21.895 a € 37.445
  • Seat Ibiza
    Seat Ibiza
    da € 16.020 a € 21.820
  • Seat Mii
    Seat Mii
    da € 11.000 a € 13.250

LE SEAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SEAT

  • Seat punta da anni ai giovani e infatti fra gli highlight dei nuovi modelli ci sono connettività e freschezza delle forme: ne parliamo al Salone di Parigi con Pierantonio Vianello, direttore brand Seat Italia.

  • La Seat debutta fra le grandi suv con la Tarraco. Lunga 474 centimetri, punta sulla semplicità di linee che esprimono un certo dinamismo.

  • In occasione della presentazione della Tarraco (qui per saperne di più) abbiamo parlato con il presidente della Seat anche dei progetti futuri della casa spagnola.