Seat Leon 1.5 TGI 130 CV Xcellence DSG

Pubblicato il 20 dicembre 2020
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
4
Motore
5
Ripresa
4
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.5
Perchè l'ho comprata o provata
Ho noleggiato una Seat Leon a metano per percorrere 700 km, di cui 670 di autostrada. È stata un'esperienza parecchio interessante, perché mi ha dato la possibilità di entrare a contatto per la prima volta con le auto a metano, rimanendone piacevolmente sorpreso per consumi, prestazioni e, soprattutto, costi di gestione. Come da titolo, la versione è la Xcellence, con cambio automatico DSG, fari full led, android auto ed Apple carplay e l'utilissimo adaptive Cruise control, priva, però, del sensore per l'angolo cieco.
Gli interni
Partiamo col dire che è la solita auto VW. Gli interni, un po' tristi nei colori, hanno la canonica robustezza che tipicamente caratterizza le auto del gruppo. Comandi dal feedback piacevole, finiture solide, zero scricchiolii neanche sullo sconnesso, sedili avvolgenti il giusto senza rinunciare al comfort. Il volante, abbastanza piccolo, ha comandi intuitivi e ben realizzati. Un po' nascosta, invece, la leva per l'azionamento del Cruise control: bisogna un po' cercarla le prime volte. Comode, inoltre, le due prese USB e lo slot per la ricarica ad induzione dello smartphone. I portaoggetti, invece, li ho trovati un po' piccoli e soprattutto pochi. Venendo al portabagagli, complice la presenza delle bombole sotto il pianale, si perde la sfuttabilità del.doppio fondo, ma la cubatura maggiore rimane pressoché intatta: sono entrati comodamente due valigioni rigidi, più due zainetti ed avanzava ancora qualche litro. Nel complesso è un'auto che non si fa caricare come un furgone, ovvio, ma le valigie di una coppia ci stanno tutte ed agevolmente. Volendo fare un piccolo confronto con la Mercedes GLA (quindi confronto con classe A e derivate) che abbiamo in famiglia, infine, devo ammettere che, seppur avendo materiali di minor pregio, la Leon si fa apprezzare per la maggiore robustezza delle finiture e per la totale assenza di gioco nei tasti fisici. Aspetti sicuramente più apprezzabili e che fanno dimenticare presto l'assenza delle famigerate plastiche morbide. Voto 8.
Alla guida
Derivando strettamente dalla Golf non posso che confermare subito il più classico dei giudizi: ti sembra di averla sempre guidata. La posizione di guida si trova presto, il volante ha un'escursione ampia per le regolazioni come anche il sedile di guida. Impostato il selettore del cambio in D, si spinge il pulsante e si parte. Ma chi se n'è accorto? Il motore è silenziosissimo, le cambiate dolci e veloci che confermano il DSG come uno dei migliori cambi automatici anche se, a volte, un po' tardivo nella cambiata. Almeno, io cambierei circa 2-300 giri motore prima, a volte ma non sempre. Ma anche in alcune salite austradali o nei tratti appenninici avrei mantenuto marce più basse per avere più freno motore, ma tant'è. Le palette al volante non ci sono, ma chi le cerca? È un'auto dall'impostazione fortemente turistica, non ti invoglia a correre ma a guidare in modo rilassato e confortevole. Di rado infatti, verrà voglia di inserire le cambiate manuali che comunque a limitatore raggiunto avvengono in autonomia. Non è un'auto per fare i pistaioli, insomma. Ma chi lo vuol fare se ha preso una vettura a metano. Lo sterzo è diretto e molto comunicativo. L'assetto buono, tendenzialmente rigido e particolarmente indicato per l'autostrada, si arriva a destinazione senza particolari stanchezze o affaticamenti tipici da viaggi lungi. La tenuta di strada è sicuramente elevata ma qui devo fare una tiratina di orecchie all'agenzia che dà una vettura con i pneumatici estivi a fine dicembre (ovviamente provvista di catene a bordo, e ci mancherebbe), che, specie a freddo, non danno l'aderenza che ci si aspetterebbe specie nei primi curvoni autostradali: l'auto mi si è scomposta al posteriore ai 70 orari. Poco male comunque la stabilità è elevatissima e, una volta entrati a temperatura, le cose sono comunque migliorate. Piccola nota stonata per l'agenzia, che comunque va sicuramente premiata per le condizioni perfette dell'auto al ritiro, pulitissima sia dentro che fuori. Aspetto non di poco negli ultimi tempi. Ma vieniamo all'aspetto principale dell'auto: il motore. Essendo la versione 2019, ha l'eccellente 1.5 da 130 cavalli, il serbatoio maggiorato da circa 17,8 kg di metano ed uno più piccolo da 9 litri di benzina. Diventa quindi un'auto monovalente e, credetemi, non fa assolutamente rimpiangere auto a benzina o diesel. L'autonomia dichiarata è di circa 420 km: in autostrada è stato realistico: ho percorso 360 km di autostrada prima del rifornimento, c'erano ancora 3 tacche di serbatoio ed un'autonomia di circa 70 km, la velocità media è stata fra i 115 ed i 125 orari a seconda del traffico. Quest'auto non consuma niente, a 130 orari viaggia percorrendo 20-25 km/kg. A 115/120 si riescono a fare addirittura i 28-30 km/kg. Efficienza sbalorditiva. Avevo programmato il viaggio considerando almeno 3 soste: mi è bastato fermarmi solo una volta. In definitiva per fare 698 km ho speso circa 28 euro. Mi brillano ancora gli occhi. Il 1.5, oltre ad essere veramente poco assetato, si conferma anche un ottimo motore. Sinceramente non fa rimpiangere un'auto diesel, la ripresa è corposa, non esaltante, ma c'è. Si raggiungono presto le andature volute e, con l'ACC il comfort di guida in autostrada è elevatissimo anche se, regolando la distanza di sicurezza già a media ti si infila la qualunque in mezzo costringendoti a spiacevoli frenate automatiche durante un viaggio tutto sommato confortevolissimo. Il voto che do complessivamente all'auto è fra 8,5 e 9, veramente un'auto piacevole per i lunghi viaggi.
La comprerei o ricomprerei?
Se non si fosse capito, sicuramente si. Per chi è attento ai consumi ed ai costi di gestione la consiglio sicuramente. La differenza con un benzina o un diesel è nulla, ormai la tecnologia è matura. Peccato la stiano dismettendo. Veramente un peccato perché la trovo un'alternativa più che valida, anzi, se in autostrada si fossero degnati di mettere più distributori, ci avrei fatto anche un pensiero. Vero è che con queste autonomie non serviranno neanche tanti rifornitori. Per l'estetica de gustibus, il grigio non mi emoziona ma la Leon mi è sempre piaciuta, anche l'ultima versione la trovo molto carina. Voto finale all'auto 8.5, la consiglio vivamente a chi ne fosse interessato, rigorosamente automatica.
Seat Leon 1.5 TGI 130 CV Xcellence DSG
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,7
4.666665
3


Aggiungi un commento
Ritratto di hamtaro
19 gennaio 2021 - 19:12
15
Auto fantastica, ne ho una in famiglia del 2014 con 290.000 km e ha dato solo soddisfazioni
Ritratto di Check_mate
19 gennaio 2021 - 22:53
7
Sono d'accordo! È una gran bella vettura, ben fatta e con un'ottima sfruttabilità! Mi ha veramente ben impressionato.
Ritratto di Fdet_
20 gennaio 2021 - 07:58
Gran bella prova, Check. Era questa quella di cui mi parlavi? Comunque consumi veramente bassi, non me lo aspettavo...!
Ritratto di Fdet_
20 gennaio 2021 - 07:59
PS complimenti per la GLA di famiglia!!!! Ma è la nuova o la vecchia?
Ritratto di Check_mate
20 gennaio 2021 - 08:19
7
Si sì, era proprio questa la prova!
Ritratto di Check_mate
20 gennaio 2021 - 08:21
7
Eh dimenticavo. Grazie per la GLA, è la X156 200cdi, sinceramente nell’assetto non ho notato chissà quali differenze tra la più bassa leon e la Mercedes. Credevo che avrei percepito comportamenti molto diversi, ma invece sono entrambe molto neutre e sicure.
Ritratto di Fdet_
20 gennaio 2021 - 08:31
Se hai la TA direi che il confronto potrebbe starci, non è comunque una vettura alta, anzi. Con assetto comfort credo avesse un’altezza di 149cm... comunque la leon conferma essere un’ottima vettura per chi cerca la qualità delle vw (che in teoria ci si aspetta...) ad un prezzo buono. A questo punto continuo a ritenerle preferibili rispetto al resto del gruppo!!!!
Ritratto di Check_mate
20 gennaio 2021 - 11:24
7
Mi ha sorpreso il metano comunque, credevo veramente di dover consumare molto di più. Invece un’unica sosta e avevo ancora 220 km di autonomia tra benzina e metano.
Ritratto di Check_mate
20 gennaio 2021 - 11:26
7
Poi magari se qualche possessore di metano potrà illuminarmi, capirò meglio se i consumi sono realmente buoni. Confesso che il mio cervello è viziato dal paragone kg di metano e litro di benzina/gasolio. In questa chiave mi sembrano risultati strabilianti, anche perché il motore è sempre quello. Oltretutto a velocità strabilianti.
Ritratto di Fdet_
20 gennaio 2021 - 12:32
;)))))
Pagine
listino
Le Seat
  • Seat Ateca
    Seat Ateca
    da € 24.150 a € 38.350
  • Seat Tarraco
    Seat Tarraco
    da € 31.200 a € 47.525
  • Seat Leon ST
    Seat Leon ST
    da € 22.950 a € 31.550
  • Seat Leon
    Seat Leon
    da € 22.200 a € 30.800
  • Seat Arona
    Seat Arona
    da € 18.500 a € 26.800

LE SEAT PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SEAT

  • Con il direttore di Seat e Cupra Italia facciamo il punto sulla situazione dopo la ripresa delle attività della rete di vendita seguita agli oltre due mesi di stop imposti dal lockdown.

  • La quarta generazione della Leon è sempre connessa e dialoga con l’app Seat Connect, oltre a ricevere aggiornamenti live sul traffico. Qui per saperne di più.

  • La versione elettrica della citycar Seat Mii scatta bene, promette 260 km di autonomia con una ricarica e non costa una follia. Però, non trasporta più di quattro persone. Qui per saperne di più.