Smart fortwo cabrio 52 kW Pure mhd

Pubblicato il 9 settembre 2009
Qualità prezzo
5
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
3
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
4
Sterzo
3
Tenuta strada
3
Media:
3.8333333333333
Perchè l'ho comprata o provata
Ho letto le due opinioni precedenti su questo tipo di vettura e avrei voglia di fornirvi un'opinione diversa dalla classica descrizione della vettura in sè, soprattutto credo possa essere interessante per chi pianifica di comprarla. La mia vettura è una Smart Fortwo CABRIO, versione pure, che da nuova ha un prezzo abbastanza sostenuto ma non dovrebbe essere difficile trovare una buona occasione sul mercato del km 0, così come l'ho trovata io. E' senza dubbio una vettura che non lascia indifferenti: vuoi per la linea riuscita o per il fatto che è ormai diventata uno status symbol, vuoi perchè è considerata la citycar definitiva e francamente, vivendo a Milano, non vorrei nessun altro tipo di vettura. Ho sempre avuto citycar e devo ammettere che in città, condizioni di tempo permettendo, ho sempre preferito spostarmi in moto. Ebbene la Smart (soprattutto se cabrio), è quanto a quattro ruote si avvicini più allo spirito della moto, per quanto a comodità. Volete mettere la soddisfazione di trovarsi nel traffico meneghino a capotte scoperta, ascoltando il vostro brano preferito mentre prendete il sole e vi godete lo spettacolo di mille autisti che cercano il "buco" dove infilarsi, smanettando freneticamente con cambio e frizione quando a voi bastera spingere l'acceleratore per trovare sempre lo spazio per farli fessi? I benefici di questo tipo di antistress probabilmente penserete che valgano solamente in città, e vi sbagliate. Scena: ferragosto, litorale toscano, caldo che anche il caldo probabilmente sta pensando: "che caldo che fa oggi". Intravisione di un buco minimo ma avete due macchine davanti, tra l'altro citycar anch'esse. Il primo tenta la giocata balistica, ma fallisce miseramente e se ne va. Il secondo riprova il numero, voi appostati come falchi a quattro freccie spianate che vi godete la scena. Quest'ultimo dopo aver bozzato ripetutamente macchina davanti, macchina dietro e propria macchina se ne va con la piva nel sacco ed è lì che entra in scena la vostra eroina formato tascabile. Chiudete la capote che non vi permette una visione ottimale della vostra impresa, entrate, parcheggiate e uscite provvisti di occhiali da sole e sorrisone a 32 denti. Potrei andare avanti ore a narrarvi di parcheggi di fronte al vostro locale IN preferito o di vere e proprie battaglie all'ora di punta nel traffico meneghino ma preferirei passare ad altri PRO di questa piccola geniale invenzione tedesca.
Gli interni
Gli interni sono Smart, esattamente come la vettura. Se non conoscete l'inglese, ve la faccio breve. Sono interni "intelligenti", ovvero fatti apposta per il tipo di vettura. La Smart è piccina, ma sono pronto a scommettere, contiene più di molte altre citycar disponibili sul mercato. Ha innumerevoli portaoggetti (unica pecca, la non disponibilità di un bracciolo portaoggetti nel listino ufficiale come la smart vecchio modello, ma qui rimedia efficacemente il mercato aftermarket), comodissimi in particolar modo quelli collocati ai lati del volante, e un baule onestissimo. Facendo il paragone, la smart a due posti contiene molto più volentieri i bagagli di due persone che una berlina qualsiasi ne contenga per quattro o cinque persone che siano. Esperienza personale. La capote è quanto di più godibile esista sul mercato, in quanto anche macchine ben più costose non permettono di aprirla o richiuderla a qualsiasi velocità, come è invece possibile sulla nostra scatolina.
Alla guida
Parlando del motore, la mia versione a 71 cavalli soddisfa pienamente chiunque non abbia velleità di guida sportiva. Per questi ultimi consiglio la brabus o la versione turbo da 84 cv, senz'altro più appaganti ma in mia opinione molto meno adatte al tipo di vettura, senza contare che arriverete molto più facilmente di me a 145 km/h ma poi a quella velocità, tra l'altro illegale in Italia, ci incontreremo per un caffè. Tra l'altro, in mia opinione, con la piccola tedesca potrete fruire di emozioni alla metà della velocità che ci vorrebbe per fruirne con altri tipi di vettura. Volete mettere la sensazione di superare un tir sulle curve dell'autostrada della Cisa in condizioni di tempo avverse con presenza di vento? Vi sembrerà di doverla blindare. Impagabile. Beh, questo effettivamente lo potreste vedere come un difetto, ma si sa che la smart non è proprio la scelta migliore per chi è spesso abituato a tirate autostradali. Comunque, alla guida la smart si dimostra efficace e scattante, bisogna un attimo "prenderci la mano" ma una volta che vi sarete abituati al "dolce far niente" del cambio automatico e delle limitate dimensioni, guidare qualsiasi altro tipo di vettura vi sembrerà una noia immotivata. Ripeto ancora una volta le straordinarie qualità antistress dell'oggetto in questione. I difetti riguardano solamente il cambio. Lento ed impacciato nel cambio delle prime tre marcie e inconcepibile nella gestione delle medesime. Utilizzando infatti il cambio automatico vi ritroverete con la sensazione di essere a 5000 giri e ancora ne dovrete aspettare per vedere la propria marcia innalzarsi verso la successiva, con notevole spreco di carburante. Per chi ci sta particolarmente attento è comunque possibile utilizzare la funzione sequenziale, particolarmente godibile se in combinazione con le palette direttamente al volante (optional abbastanza caro per la mia versione). Parlando di consumi, il serbatoio contiene più o meno una trentina di litri, ho registrato una percorrenza di 16 km/l a 130 in autostrada. In città il consumo scende sensibilmente mantenendosi comunque abbastanza contenuto.
La comprerei o ricomprerei?
Si, ovviamente. Consiglio però di comprarla come seconda macchina o nel caso in cui abbiate una madre, un padre, un fratello o anche un amico particolarmente buono di cuore che vi presti la sua famigliare quando vi servirà per forza quella dannata fila dietro di sedili.
Smart fortwo cabrio 52 kW Pure mhd
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
0
0
1
VOTO MEDIO
3,7
3.666665
3
Aggiungi un commento
Ritratto di bombolone
12 settembre 2009 - 19:48
Leggere la tua prova mi ha divertito, e concordo su molte cose che hai scritto. Tra i difetti aggiungerei lo sterzo: l'ho guidata, ad alta andatura è leggerissimo. Ricordo che superare i camion in autostrada mi faceva paura: ci ero appena salito sopra e non avevo ancora preso confidenza con la macchina, poi pioveva pure.
Ritratto di Stan11
18 settembre 2009 - 02:04
x i complimenti...per lo sterzo onestamente io mi ci trovo benino :)
Ritratto di waldy88
19 settembre 2009 - 14:23
3
dovrebbero assumerti ad al volante. la tua prova fornisce un idea precisa della vettura con un pizzico di divertimento... per qnt riguarda lo sterzo è troppo leggero alle alte velocita' se si ha il servosterzo, e troppo pesante nelle manovre se non lo si ha!
Ritratto di Stan11
22 settembre 2009 - 14:51
prova a mandare un'email alla redazione, magari li convinci!! :)
listino
Le Smart
  • Smart forfour
    Smart forfour
    da € 25.649 a € 30.859
  • Smart fortwo cabrio
    Smart fortwo cabrio
    da € 28.394 a € 34.695
  • Smart fortwo coupé
    Smart fortwo coupé
    da € 25.026 a € 33.195

LE SMART PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE SMART

  • La Smart fortwo EQ è la più piccola auto in listino, e col restyling si può avere solo in versione elettrica. Bene lo scatto e la maneggevolezza, ma autonomia e modalità di ricarica non convincono. Qui per saperne di più.

  • Oltre alla Fortwo elettrica, allo stand della Smart al Salone di Francoforte era presente anche la Forfour, anche lei rigorosamente elettrica, e con quattro posti.

  • La più piccola tra le citycar si aggiorna nelle forme, ma soprattutto si converte definitivamente all’elettrico. Andiamo a scoprirla.