Volvo XC90 T8 Twin Engine AWD Geartronic Inscription 7 posti

Pubblicato il 17 settembre 2016
Ritratto di Picoale
alVolante di una
Volvo S60 D5 R-Design Momentum AWD Geartronic
Volvo XC90
Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
5
Confort
5
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
5
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
4
Media:
4.75
Perché l'ho comprata o provata
Superato il medioevo automobilistico fra il 2000 e il 2010 la Volvo ha trovato nuovi acquirenti cinesi che per molti avrebbero trasformato il marchio ferrosimbolato in un biscottino della fortuna, questi ultimi probabilmente non si erano accorti che la triste gestione Ford, ha fatto diventare indiana Jaguar, italiana Aston Martin e ha permesso agli svedesi di dotarsi dei capitali necessari a sviluppare le loro più brillanti idee. Dopo aver terminato la Focus-V40 ed averla resa la prima auto di serie del mondo ad avere un airbag per i pedoni i cinesi di Geely (o gli svedesi di Volvo che dir si voglia) hanno dato pieno sfogo alle loro idee, con un piano che fino al 2010 non sembrava possibile, nonostante il successo mondiale della Xc60. Il lusso fa profitti e quindi la prima auto del nuovo corso è stata la Xc90, massiccia, a differenza della V40 spaventosa per il pedone, visto il frontale, ma graziosa e semplice, con il bellissimo colore Luminous Sand, con i cerchi da 21 pollici della versione Inscription, roba da far sembrare una Range Rover Sport cosa vecchia e demodè. Dopo attente ricerche di marketing Volvo ha capito che gli italiani vogliono una vettura con un motore che non dia nell'occhio, specie se il soggetto è evasore fiscale, per questo oggi vi offro la prova della 2.0, come tutte le Goteborghensi del nuovo corso, con 4 cilindri. In questo caso abbinato ad un elettrico, per una potenza combinata di 400 cavalli. Per un bollo pagabile.
Gli interni
Chi pensava all'auto del futuro pensava ad una XC90, sinuosa, elegante, con dei materiali eccezionali, il bellissimo legno chiaro sui pannelli porta, sul tunnel e davanti al passeggero, la pelle nera della plancia con impunture bianche a contrasto con quella beige dei sedili: sottili, ma estremamente comodi, ci sono poltrone della nonna meno confortevoli di questo commodore, il supporto è chiaramente ortopedico, il Bologna-Milano sembra un viaggio di 10km, la schiena si sente come su una moltitudine di sospensioni di cui ognuna è esattamente regolata per supportare quel preciso punto delle scapole e della colonna vertebrale, la bandierina svedese sulla cucitura di quello del passeggero...che dettaglio! L'enormità della Svedese non è solo imponenza, i 7 posti sono realmente sfruttabili. Chi scrive ha provato monovolumi che non sono neanche lontanamente comode come l'ultima fila di sedili della XC anche se chi si siede dietro è alto 1,83m. e chi davanti (e alla guida) 1,80m. A bordo la fine del corpo vettura pare lontano un miglio, lontanissimo il lunotto dalla vista di chi guida, seppure la visibilità è ottima:per tutto il resto c'è telecamera e sensori con frenata automatica nel caso di collisione in uscita dal parcheggio. Il tutto gestibile dal touch screen enorme a centro plancia e dai comandi al volante. I secondi un pò "plastichi", con un volante bello nella pelle, ma con una forma da utilitaria. Mentre per il touchscreen veniamo alla pecca di chi vedeva l'automobile futuristica gestibile come uno smartphone. Se in una Volvo si annusa che tutto è improntato alla sicurezza, il touch screen è improntato alla distrazione. Il tutto è gestibile da tre schermate, quella che si ottiene spostando con uno "swipe" a sinistra lo schermo include i circa 386875 dispositivi di sicurezza di serie e non sulla XC (valgono i soldi anche quelli che si pagano). L'assistente di corsia, che pingponga la macchina fra le linee di carreggiata e mezzeria, il BLIS, il Pilot Assist che guida la voiture in coda anche in curve, purtroppo non in rotonde e fino a 50 orari, si potrebbe scrivere una prova solo su quelli, in sunto: funziona tutto e bene. La schermata centrale è invece riepilogativa, la destra è di dettaglio, tuttavia lo schermo risponde solo al 75% dei tocchi e non al 100% come dovrebbe essere su un dispositivo che deve ridurre a 0 la distrazione degli occhi dalla strada, inoltre qualunque umano ancora capace di intendere vuole ancora tasti fisici per il clima. Su questo schermo si trova l'unica pecca della XC, ma allo stesso tempo si comanda un oggetto che potrebbe portare alcuni audiofili a comprare la vettura oggetto della prova e piazzarla in salotto al posto del loro impianto audio. Lo stereo Harman Kardon è magistrale, i bassi sono pastosi, gli alti potenti, il suono è cristallino, la modalità "sala da concerti" è veramente un teatro. Si potrebbe anche comprare per stare fermi in questa XC90, magari ad abbronzarsi aprendo l'enorme tetto in vetro, ma negli 84.500€ di listino sono compresi freni, sterzo e motore, sarebbe peccato non approfittare di questa promozione per non usarli.
Alla guida
Silenzio: è quello che si sente quando il motore elettrico spinge con i suoi 80cv le 2 tonnellate e 200 kg che compongono la Cross Country 90. Stupore: nel più strano degli ossimori automobilistici, si prova quando si nota la fluidità con cui si muove questa Volvo, che può utilizzare solo l'elettrico ricaricabile alla spina per muovere fino ad 80 km/h e 30km circa la voiture. Potenza: Si scatena quando turbocompressore ed elettrico combinati nella modalità sport spingono la XC90 con progressione e fluidità oltre i 200 orari. Il consumo: più strada fai più benzina ci devi mettere, più schiacci e più consuma, va bene che è un 2.0, ma ha 320 cavalli...tuttavia c'è di peggio, l'aiuto del motore elettrico non la rende una "tracannatrice". La tenuta: non male per il peso, è anche abbastanza agile a basse velocità, l'impressione è quella di guidare un'auto più piccola, complice anche lo sterzo leggerissimo e preciso.
La comprerei o ricomprerei?
La Volvo XC90 è sicuramente il miglior SUV grande sul mercato e lo sarà per gli anni a venire. Punto. Vi servono motivi? Ha una linea iconica, è costruita magistralmente, si guida bene, è comoda, tutto quello che offre funziona, come su ogni Volvo, marchio che vi farà sempre avere la meglio ad ogni incidente. È cara? Li vale tutti, se non potete permettervela per voi c'è la D4 Kinetic nei 55.000€ c'è il 75% di quanto scritto sopra. Se vi potete permettere solo un Qashqai, aspettate qualche anno e prendetela usata, sarà comunque meglio che una Suv anonima nuova.
Volvo XC90 T8 Twin Engine AWD Geartronic Inscription 7 posti
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
1
1
0
0
VOTO MEDIO
4,6
4.57143
7
Aggiungi un commento
Ritratto di marian123
18 ottobre 2016 - 21:05
"I tester di AV che l'hanno provata l'hanno definita un barcone inguidabile" ahahaha si certo è andata proprio cosi. Inoltre prima di criticare l'80% delle auto in circolazione definendole pessime come al tuo solito ti consiglio di provarle di persona e non basarti sui dati che trovi su wikipedia e forum.
Ritratto di marian123
19 ottobre 2016 - 20:06
Mah litigare, non siamo all'asilo, sto solo facendo un'osservazione che mi sembra giusta. Su come va questa volvo non mi esprimo appunto perchè non l'ho provata ma sono sicuro che sia ottima sotto molti punti di vista e dubito che i tester di alvolante scrivono una cosa poi vanno da te e ti dicono altro. C'è ipocrisia anche nel tuo carattere visto che ti permetti di dare da incompetente a una persona che manco sai chi è (e detta da te non mi offende).
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
24 ottobre 2016 - 12:18
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
24 ottobre 2016 - 14:53
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
listino
Le Volvo
  • Volvo V60
    Volvo V60
    da € 38.410 a € 63.170
  • Volvo S90
    Volvo S90
    da € 47.690 a € 77.180
  • Volvo XC90
    Volvo XC90
    da € 64.500 a € 120.400
  • Volvo XC40
    Volvo XC40
    da € 31.850 a € 48.070
  • Volvo V90 Cross Country
    Volvo V90 Cross Country
    da € 57.950 a € 81.820

LE VOLVO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE VOLVO

  • Anche in questo allestimento sportivo, la Volvo S60 è soprattutto sicura e comoda. Il 2.0 a benzina da 310 CV è molto energico, ma il cambio dovrebbe essere più reattivo. Qui per saperne di più.

  • Il futuribile prototipo 360c della Volvo guida da solo e ha interni modulabili, dov’è possibile dormire o lavorare. Qui per saperne di più.

  • La Volvo S60 sarà costruita nella nuova fabbrica di Charleston nello stato americano del South Carolina e dice addio ai motori diesel. Qui per saperne di più.