PRIMO CONTATTO

BMW Serie 4 Gran Coupé: svelta e sprintosa, ma non per cinque

La BMW Serie 4 Gran Coupé è una filante cinque porte dall'anima sportiva, che non rinuncia a un ampio baule. Bene il pimpante due litri a gasolio, meno l'accessibilità posteriore.

20 giugno 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 44.420
  • Consumo medio

    21,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    124 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 4 Gran Coupé
BMW Serie 4 Gran Coupé
Un gran bel baule
 
La BMW Serie 4 Gran Coupé è la versione con tre porte in più della Coupé: nonostante l’innesto di un pratico portellone, riesce a conservare forme davvero snelle e i bei finestrini senza cornice della “sorella” più sportiva. Per la verità, la BMW ha già in listino una cinque porte di pari categoria e tutt’altro che goffa: la Serie 3 GT. Che costa praticamente la stessa cifra e offre più spazio sul divano e nel baule (oltre a una migliore accessibilità), ma non può vantare linee altrettanto sportive. Della Coupé, questo modello riprende al millimetro il passo (la distanza fra i mozzi delle ruote anteriori e posteriori) e la lunghezza. In comune sono pure il frontale e la coda: anche se a prima vista non sembra, al baule si accede grazie a un ampio portellone. Quest'ultimo ha di serie l'apertura elettrica regolabile in altezza su cinque posizioni, per non rischiare di danneggiarlo nei box con soffitto basso e per permettere anche a chi non è un giocatore di basket di raggiungere facilmente il pulsante di chiusura. Rispetto alla “sorella” a due porte, il baule offre 480 litri (che crescono a 1300 abbattendo lo schienale del divano, frazionato in tre parti) anziché 445: è ampio e di forma regolare e, sotto il fondo, cela due vani delle dimensioni di una scatola da scarpe.
 
Vengo anch’io? no, tu no
 
Anche la plancia di questa BMW Serie 4 Gran Coupé è quella, già vista, della Coupé: forme “pulite”, materiali di qualità e montaggi curati (anche se non ovunque: cercando bene qualche economia si trova). Pagando (e attingendo al programma di personalizzazione Individual), la si può rivestire anche di materiali pregiati. Chi viaggia regolando il sedile “rasoterra” potrà trovare il bracciolo montato sull'alto tunnel un po' d'intralcio quando si ruota molto il volante a destra o (in un esemplare con la trasmissione manuale) si cambia marcia: ma, sulle poltrone, spazio ce n'è. L'omologazione è per cinque ma dietro è meglio viaggiare solo in due: il posto centrale è sacrificato (alto il tunnel sul pavimento e molto sporgente la seduta). Rispetto alla Coupé il vantaggio è quasi solo nell'accessibilità, che comunque rimane inferiore a quella di una qualunque berlina Serie 3 (che, a parità di motore e allestimento, fa risparmiare oltre 4.000 euro). Le porte posteriori della Gran Coupé, infatti, sono corte e l'angolo d’apertura non molto elevato. Il tetto che declina rapidamente verso la coda, inoltre, costringe ad abbassare non di poco la testa quando si entra o si esce. Praticamente invariato è comunque lo spazio sopra la testa: solo chi è alto più di 185 cm tocca il soffitto (sulla Gran Coupé è più alto che nella Coupé, ma il divano offre una seduta meno infossata di quella della due porte).
 
Alla guida, “sempre lei”
 
Su strada, le differenze della BMW Serie 4 Gran Coupé rispetto alla Coupé sono quasi inesistenti: i circa 60 kg in più sono ben mascherati e il quattro cilindri a gasolio spinge con vigore, aiutato dal rapido cambio automatico a otto rapporti, presente sull'auto guidata (un optional da 2.320 euro; 200 in più se si vogliono pure le “palette” al volante). Secondo la casa, con questa trasmissione lo “ 0–100” passa da 7,7 a 7,5  secondi e la velocità massima scende da 236 a 231 km/h. Marginale il miglioramento delle percorrenze medie dichiarate che, con l'automatico, passano da 21,3 a 21,7 km/l. Della Serie 4 è rimasta intatta l'agilità: a dispetto dei 464 cm di lunghezza, la Gran Coupé “guizza” fra le curve, anche quelle più strette. Un po' critico l'assorbimento delle imperfezioni della strada, ma gran parte della colpa va imputata alle gomme con spalla ribassata montate su cerchi di 19'' (980 euro).
 
Secondo noi
 
PREGI
> Baule. Lo spazio è quello offerto dalla berlina, ma l'accessibilità migliora grazie all'ampio portellone ad apertura elettrica. Molto regolare la forma e di qualità le finiture.
> Guida. I circa 60 chilogrammi “extra” non si sentono: l'auto è agile.
> Linea. La miscela di sportività e praticità è riuscita: la Gran Coupé è originale senza essere “strana”.
 
DIFETTI
> Accessibilità posteriore. La linea è sinuosa e i “miracoli” non si possono fare. Se usaTe spesso i posti dietro, valutate la Serie 3 Gran Turismo.
> Prezzo. Gli oltre 4.000 euro in più rispetto alla berlina sono tanti: E la Serie 3 GT, che costa uguale, è più pratica e spaziosa. La Gran Coupé si compra seguendo il cuore .
> Quinto posto. È scomodo a causa della sagomatura del divano e dell'altezza del tunnel.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 135 (184)/4000
Coppia max Nm/giri 380/1750-2750
Emissione di CO2 grammi/km 124
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 manuale + retro 
Trazione Posteriore 
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 462/183/139
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1510
Capacità bagagliaio litri 480/1300
Pneumatici (di serie) 225/50 R17

 

VIDEO
Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
20 giugno 2014 - 20:15
7
Rimane però un doppione della classica berlina, inoltre ci sono 60 kg circa più rispetto alla coupè altri 25-30 kg dalla serie 4 coupè rispetto alla berlina Serie 3 e sfioriamo i 100 kg di differenza in totale, non si sentiranno ma ci sono. E' inoltre da valorizzare sicuramente con più cavalli! Merita il -28i o quando sarà disponibile minimo il -25d!
Ritratto di Flavio Pancione
20 giugno 2014 - 20:18
7
per essere una spanna rispetto i vostri concorrenti cercherei seriamente di variare le prove fornendo informazioni su altri motori. Questo 2.0 184 Cv è stato riprovato e provato su praticamente tutte le Bmw, ci sono altri motori d'interesse come il 143 cv ( o i più potenti ), oltre ai più motori a benzina.. Inoltre noto sempre che non ci si scompone quasi mai nelle descrizione di come vada l'auto.. nè in negativo nè in positivo. Se i difetti ci sono van detti, ma van detti gli eventuali pregi .
Ritratto di Flavio Pancione
20 giugno 2014 - 20:20
7
.
Ritratto di PariTheBest93
21 giugno 2014 - 10:22
3
Per quanto riguarda le prove, credo sia la casa a fornire l'auto che devono provare le testate. Infatti quando a debuttato la serie4 l'unico motore testato era il 6 cilindri a benzina, mentre nelle prove la 2.0 diesel...
Ritratto di M93
21 giugno 2014 - 12:09
Concordo con quanto hai detto, Paride. Ma è anche vero e condivisibile ciò che ha detto Flavio: Alvolante, quando si parla di prove, è indietro rispetto ad altre testate, questo bisogna dirlo. Oltre che a provare (bene o male) gli stessi motori, anche la varietà di modelli ed allestimebti testati è piuttosto scarna: le prove, gira e rigira, sono sempre quelle. In molti casi, Alvolabte, non ha mai provato vetture che altre riviste hanno testato: l'elenco dei modelli "mancanti" è lungo, basta vedere anche il listino del nuovo per rendersene conto. Da questo punto di vista, è parecchio migliorabile: speriamo che in futuro si migliori. Un saluto ad entrambi ;)
Ritratto di Flavio Pancione
21 giugno 2014 - 12:19
7
ma è così. Altra carenza è la recensione di un'auto alla guida, la descrizione è sempre vaga. Al contrario invece, è abbastanza puntuale e precisa negli equipaggiamenti descritti e negli eventuali optional a pagamento .
Ritratto di M93
21 giugno 2014 - 12:23
Assolutamente concorde: per ciò che concerne accessori ed equipaggiamenti Alvolante è preciso e puntuale. Peccato, come si diceva prima, per le prove... Un saluto.
Ritratto di luca-motard
20 giugno 2014 - 22:39
A me non piace.. Molto meglio la serie3 .. Questo modello è un po inutile secondo me, cos'ha in più rispetto alla serie 3 ? Poi odio quando chiamano coupé le non coupé!
Ritratto di daredevilone
28 giugno 2014 - 16:15
fa vomitare la serie 3,auto per cojones
Ritratto di riccadome99
21 giugno 2014 - 09:48
Molto bella ma non tanto pratica...
Pagine