NEWS

A confronto 5 berline tutte comfort e praticità

14 dicembre 2016

La partita fra le berline medie si gioca su guida, consumi, comfort e dotazione. Ne abbiamo messe a confronto cinque.

A confronto 5 berline tutte comfort e praticità

TUTTO FARE - Alla mamma promettono eleganza e una capacità di carico adeguata a stivare la spesa più abbondante; al papà offrono comfort, flessibilità d’impiego e ragionevoli costi di esercizio; inoltre, allettano i figli con un look alla moda, prestazioni vivaci e gadget tecnologici. A tutti, offrono tanta sicurezza nella guida. Mai come in questi tempi le berline medie sono in grado di assecondare le esigenze di ciascun componente della famiglia. 

PROMESSA MANTENUTA? - A giudicare dai risultati di questo supertest fra cinque rivali a cinque porte (con motori turbodiesel di 1,5 e 1,6 litri, potenze da 110 a 120 CV e lunghezza compresa fra 425 e 437 cm) sembrerebbe di sì. Si tratta di vetture recenti e versatili, capaci di affrontare brillantemente una gran varietà di percorsi. In questa prova, abbiamo messo a confronto le collaudate Ford Focus 1.5 TDCi, Peugeot 308 1.6 BlueHDi e Toyota Auris 1.6 D-4D con due modelli più recenti: Opel Astra 1.6 CDTI e Renault Mégane 1.5 dCi.

“PESANO” I CAVALLI E LA LEGGEREZZA - Nonostante la superiore potenza di Ford e Peugeot, abbiamo riscontrato valori sorprendentemente vicini fra le cinque rivali. Per quanto riguarda la velocità di punta (quasi sempre superiore ai 190 orari) le differenze sono comprese in poco più di 5 km/h, con l’Astra che, grazie all’aerodinamica efficace, si pone addirittura al secondo posto nonostante i 10 cavalli in meno. Nell’accelerazione da fermo, invece, la potenza ha il suo “peso”: svetta su tutte la (peraltro) più leggera 308, che spunta 10 secondi netti nello 0-100, mentre la piazza d’onore se la giocano Focus, Astra e Auris. In coda la Mégane, che pur ottenendo un tempo migliore del dichiarato è distanziata dalle rivali. La Peugeot “paga” la sua esuberanza con un minor vigore ai regimi più bassi che la fa soffrire in ripresa, dove, invece, primeggiano le fluide Opel e Ford.

LE PIÙ SOBRIE? ASTRA E MÉGANE - Il 1.6 Opel e il 1.5 Renault si contendono il primato nei consumi, dove spuntano percorrenze da utilitaria: superiori ai 17 km/l in autostrada e prossime ai 22 fuori città. Pur essendo in assoluto poco assetate, sono meno efficienti la Focus e la 308. In frenata, la Opel sfodera spazi d’arresto degni di una sportiva (poco più di 35 metri da 100 km/h); ultima la Focus, che sfiora i 38 metri. Nei centri urbani risulta a suo agio la Peugeot 308, con un diametro di svolta paragonabile a quello di alcune citycar, mentre lo sterzo più leggero lo propone l’Astra (che, però, deve fare i conti con la frizione più pesante).

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
14 dicembre 2016 - 14:50
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di MAXTONE
14 dicembre 2016 - 15:16
E meno male che hanno quello di punto forte perché altri proprio non riesco a trovargliene.
Ritratto di Bmw Z3
14 dicembre 2016 - 18:48
Ma se fosse stata giapponese... eh?
Ritratto di Francesco110
16 dicembre 2016 - 16:32
In realtà ha anche i fari tra i migliori in commercio e il motore benzina che consuma meno della categoria e che in una prova con consumi reali di omniauto ha segnato 24,69 km/l nel percorso roma-forlì di 360km.
Ritratto di AMG
14 dicembre 2016 - 15:00
Classifica: Megane, Focus, 308, Astra, Auris.
Ritratto di MAXTONE
14 dicembre 2016 - 15:12
Se Auris fosse stata Hybrid avrebbe svettato per consumo medio, confort e silenziosità e forse avrebbe vinto il confronto, tra l'altro soprattutto in versione SW è molto più bella e slanciata della tozzissima Astra ma purtroppo a causa di quell'inutilissimo motorazzo crucco non può esprimere la vera essenza Toyota.
Ritratto di Fr4ncesco
14 dicembre 2016 - 15:17
2
Perchè crucco, lo fa qualche casa tedesca?
Ritratto di alex_rm
14 dicembre 2016 - 19:31
Il motore 1600 diesel della auris è fornito da BMW(era montato sulla serie 1 che ora monta il 1500 diesel 3 cilindri)in cambio della tecnologia ibrida Toyota.
Ritratto di Fr4ncesco
14 dicembre 2016 - 23:32
2
Giusto.
Ritratto di slvrkt
14 dicembre 2016 - 17:14
3
la Auris e' talmente brutta e disprezzata da tutti che in USA la vendevano col marchio lowcost Scion, persino la Toyota (che di sicuro non va nota per fare auto piacevoli) se ne vergognava.
Pagine