NEWS

La Seat nel 2021 ritorna a crescere

Pubblicato 12 gennaio 2022

Da gennaio a dicembre 2021 il costruttore spagnolo Seat ha venduto 470.500 unità, che significa un aumento del 10,3% rispetto al 2020.

La Seat nel 2021 ritorna a crescere

UN SEGNALE POSITIVO -  Il 2021 è nel segno della ripresa per la Seat. Dopo avere chiuso il 2020 in flessione, con 116.200 auto in meno vendute rispetto all’anno pre-pandemia, la casa spagnola nonostante la crisi dei chip, riprende a crescere, come è stata solita fare dal 2013 al 2019. Perché anche se in difetto rispetto al 2019 (erano 542.800 le unità vendute), il 2021 porta comunque un segnale positivo, con le consegne che salgono a 470.500 vetture, che significa un 10,3% in più rispetto al 2020. 

EFFETTO CUPRA - È da segnalare il volume di immatricolazioni della Cupra, che grazie a vendite triplicate riesce a trainare la ripresa della Seat. Infatti, il marchio “premium”, votato alla produzione di auto più sportive, passa dalle 27.400 unità del 2020 alle 79.300 nell’anno appena concluso. Con ben il 41% delle consegne rappresentato da vetture elettrificate. Stessa sorte anche per le auto con almeno una componente a corrente a marchio Seat: quadruplicate nel corso del 2021, con una domanda passata da 14.700 a 60.600 unità.

LA FORMENTOR TRAINA LA SEAT - Se invece guardiamo la classifica dei modelli, notiamo il buon riscontro ottenuto dalla Formentor. Infatti, la crossover di medie dimensioni ha coperto quasi il 70% delle richieste della Cupra (sono 54.600 i pezzi venduti). E sempre per il brand premium anche la Born ha riscosso risultati significativi: in vendita solo da inizio novembre 2021, la prima elettrica pura della Cupra ha raggiunto le 3.300 unità consegnate. Per quanto riguarda il marchio Seat, sono state invece 391.200 le auto consegnate, con il podio composto da: Arona (106.900), Ibiza (95.800), e Leon (87.700).

LA GERMANIA VA FORTE - Passando ad analizzare i mercati, è quello tedesco ad essere maggiormente affascinato dal duo spagnolo: sono 104.100 le vetture vendute in Germania, suddivise rispettivamente con 30.800 unità (per Cupra) e 73.300 (Seat). La classifica per la Cupra prosegue con il secondo posto per la Spagna (11.000), seguita da Regno Unito (7.700), Italia (6.326) e Francia (4.100). A cui si aggiungono Svizzera (3.600), Austria (2.100) e Messico (2.000). Mentre per la Seat, dietro la Germania abbiamo Spagna (70.800), Regno Unito (43.000), Francia (27.100) e Italia (21.264).

CRESCE LA PRODUZIONE - La risalita delle vendite della Seat ha aumentato anche i valori della produzione del marchio, in crescita del 4,2% rispetto all’anno delle chiusure e dei lockdown, raggiungendo 423.888 auto fabbricate. Da segnalare le performance dello stabilimento di Martorell, cuore della Seat, che nonostante abbia una capacità produttiva limitata del 30%, ha raggiunto comunque i 385.200 veicoli, crescendo nel 2021 del 9,8%. Mentre se guardiamo agli obiettivi del 2022, la Seat si aspetta una stabilizzazione nel corso dell’anno per via delle difficoltà legate all’approvvigionamento dei miprocessori. La gamma comunque si amplierà e vedrà l’arrivo della Cupra Born più potente (l’e-Boost da 170kW), della Formentor VZ5 (in serie limitata) e la presentazione della nuova versione della Seat Terraco.





Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
12 gennaio 2022 - 11:16
La Leon è sempre una conferma, la Formentor è notevole e sta ricevendo un successo meritato. Complimenti al marchio
Ritratto di - ELAN -
12 gennaio 2022 - 11:21
1
Bella la Formentor, è il crossover che manca ai giapponesi. Peccato dentro sia pari a una Leòn, quindi non originale ma cmq valida.
Ritratto di Check_mate
12 gennaio 2022 - 11:34
Si, hai ragione. Tra l'altro molti dei proprietari si stupiscono della forte somiglianza tra Leon e Formentor interiormente (ma non solo), ma ci sta. Non potrebbe essere altrimenti essendo più che una costola di Seat. Esattamente come accade con Q3 e A3, Mazda 3 e CX-30, Classe A e GLA...
Ritratto di Veni Vidi Vici
12 gennaio 2022 - 12:00
1
Vabbè dai ma non ha senso scusa. Si sa che Formentor e Leon siano strettamente imparentate, che senso ha meravigliarsi? Perché cambia lo stemma? Siamo ancora a questi livelli?
Ritratto di Check_mate
12 gennaio 2022 - 12:06
Difatti sono d'accordo. Per me non c'è nulla di male, se un'auto mi piace la compro, senza troppi problemi su quali siano le parentele. Parlassimo poi di chissà cosa, la Leon è un'ottima hatch.
Ritratto di giulio 2021
12 gennaio 2022 - 19:28
Leon e Golf 8 penso che siano anche le uniche "hatchback" con molta personalità, tutto il resto vorrebbe sempre somigliare a loro.
Ritratto di Tu_Turbo48
12 gennaio 2022 - 20:20
@Giulio come le auto Cinesi, che sono leader del: è uguale ma non hanno copiato!! :-)))
Ritratto di Pintun
12 gennaio 2022 - 22:49
La Golf è ancora la migliore tra le seg C come linea, mentre la Leon non mi piace nel posteriore. Come interni preferisco quelli della Golf 7. Come linea mi piace anche la Tipo, che sarà meno di qualità, ma è anche quella con il miglior baule di tutte le seg C.
Ritratto di Challenger RT
12 gennaio 2022 - 23:05
Nel segmento C nessuna due volumi si salva come linea... Solo qualche rara 3 volumi.
Ritratto di Challenger RT
12 gennaio 2022 - 23:10
L'unica 2 volumi del segmento C che aveva una bellissima linea era il Maggiolino VW che hanno smesso di produrre perchè la gente non aveva i soldi e l'intelligenza per comprarlo anche se fortunatamente non tutto il mondo è paese e negli USA è stato un successo.
Pagine