Alfa Romeo 147 1.9 JTD Progression

Pubblicato il 30 gennaio 2010

Listino prezzi Alfa Romeo 147 non disponibile

Qualità prezzo
0
Dotazione
0
Posizione di guida
0
Cruscotto
0
Visibilità
0
Confort
0
Motore
0
Ripresa
0
Cambio
0
Frenata
0
Sterzo
0
Tenuta strada
0
Media:
0
Perché l'ho comprata o provata
La passione a volte gioca a favore del venditore e ti fà acquistare modelli che mai penseresti siano così performanti e emozionanti da giudare. Premetto, sono Alfista da anni e in ricordo delle ultime 75 con questi modelli poco hanno da spartire ma devo dire che i modelli 147/156/164 nulla hanno da recriminare alla vecchia Alfa. Io ho comperato una 147 GTA dove già solo la sigla fa capire il carattere di questa vettura, scattante, veloce ed emozionante. Il sound del V6 Busso non ti fa rimpiangere la radio spenta e quando chiedi ha sempre la risposta pronta........nata per correre.......
Gli interni
Interni in pelle nera molto belli. Sedili avvolgenti con un solo piccolo problema, si consuma facilmente il bordo del sedile a furia di entrare e uscire sia dal lato giuda sia lato passeggieri. Cruscotto ben curato nei particolari con gli strumenti principali sempre in posizione visiva ottima. Per quanto riguarda la seduta posteriore è un pò sacrificata sia in larghezza ma sopratutto in altezza, una persona di statura alta fatica a trovare la posizione. Diciamo che non è una vettura per la famiglia, per spazio interno, poco spazio per il bagagliaio e per i consumi del 3.2 V6 da 250 cv( 8,00 km/ l medio) che non sono certo da sottovalutare........per chi è appassionato è un bel gioiellino...........
Alla guida
Alla prima accensione il rombo del 6 cilindri corposo e pieno ti fanno subito capire il carattere della vetture che hai tra le mani e ti induce a trattarla con i guanti. Il motore è molto elastico e sempre pronto senza vuoti tra una cambiata e l'altra e i 250CV sono sempre pronti a scalpitare. Non è una vettura da sottovalutare perchè ha sempre un potenziale di riserva anche quando sembra già al limite. Diciamo che con l'ASR, EBD, tanti piccoli errori vengono corretti e fanno si che la vettura sia sempre come sui binari. L'unica pecca sono i freni secondo me sottodimensionati con dischi da 305 di diametro, per le prestazioni della vettura che usati molto fanno un pò fatica. Avendola provata sul circuito di Monza dopo un paio di giri tirati allungava molto la frenata.....la modifica sarebbe portare il diametro a 330 come sulla GT e le nuove 159, mentre le pinze Brembo sono un'ottima scelta....
La comprerei o ricomprerei?
Come già detto è una macchina piccola con caratteristiche corsaiole che poco hanno in comune con una macchina per la famiglia. Lo spazio limitato internamente e del bagagliaio fanno si che chi ha famiglia si orienta su altri modelli, senza dimenticare che il modello GTA è un 3200 c.c. V6 da 250 cv. e per quanto uno stia attento il consumo è molto elevato confronto ad altre macchine meno assetate. Diciamo che se avessi ancora la famiglia con i figli piccoli, questo gioiello rimarebbe un sogno ma visto che oramai sono tutti grandi io e mia moglie ci togliamo grandi soddisfazioni con questa 147 GTA.....Agli appassionati la consiglio vivamente ma con un piccolo accorgimento, non fatevi prendere dalla smania di farla correre, sulla strada non è consigliabile. Visto che ora ci sono possibilità di entrare anche da privati nei circuiti, provatela in quel frangente così avrete la possibilità di rendervi conto del potenziale che può offrire una piccola ma ruggente GTA....
Alfa Romeo 147 1.9 JTD Progression
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
2
0
0
0
VOTO MEDIO
4,3
4.333335
3
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
1 febbraio 2010 - 14:44
l'ho guidata anche io, semplicemente fantastica. Mi ha stupito la facilità di guida, nonostante tanti cavalli tutti all'avantreno
Ritratto di roberto88vv
1 febbraio 2010 - 16:58
bellissima macchina ma con un pesante V6 sull'anteriore (che se non ricordo male ha pure il basamento in ghisa) e senza differenziale autobloccante non soffre di un sottosterzo spaventoso?
Ritratto di Francesco T
1 febbraio 2010 - 16:19
DAVVERO MOLTO BELLA E CATTIVA E TRASMETTE EMOZIONI CHE ALTRE AUTO DI PARI CATEGORIA SI SOGNANO.............!!!!
Ritratto di lenzy30
2 febbraio 2010 - 08:04
Davvero un ottima macchina, peccato che abbiano smesso di produrla. Un unica cosa, ti sei dimenticato di parlare di un grosso difetto che ha, il sottosterzo, essendo una macchina a trazione anteriore le ruote non riescono a sopportare lo stres del motore da ben 250CV, in piena accelerazione, e la sterzata (il volante gira, ma la macchina in piena accelerazione và dritta). Secondo me per i modelli come la GTA la cosa migliore era la trazione posteriore, come nelle primissime GTA, così da avere le ruote anteriori poco stressate in curve veloci, dandogli più manovrabilità. Con le macchine che hanno dai 200CV in su è meglio mettere la trazione posteriore, oppure il sottosterzo è davvero accentuato.
Ritratto di roberto88vv
2 febbraio 2010 - 13:16
quello di cui parli è il sottosterzo di potenza, puoi evitarlo accelerando in ritardo in uscita di curva e puoi ridurlo enormemente con un buon differenziale autobloccante (almeno sull'asciutto). saresti così in grado di gestire potenze superiori ai 300cv con un ottimo comportamento anche in pista, è ovvio poi che una trazione posteriore è molto più efficace in pista e molto più divertente (ma molto più impegnativa in strada) grazie a una migliore distribuzione dei pesi e al carattere sovrasterzante. in problema della 147 GTA è che non ha l'autobloccante, indispensabile su auto di questa potenza (fidati!) e che ha un pesante V6 trasversale sull'anteriore. se avesse montato un 4 cilindri turbo (che avrebbe anche abbattuto i consumi a parità di potenza ed emozioni) e un autobloccante sarebbe stata un'auto con 3 paia di palle, anche in pista. il vero problema infatti non è tanto il sottosterzo di potenza ma il fatto che tutto questo peso sull'anteriore a causa della forza centrifuga tende a far allargare il muso in curva
Ritratto di roberto88vv
2 febbraio 2010 - 16:26
e inoltre non puoi dire che sarebbe stata migliore la trazione posteriore perchè è impossibile stravolgere lo schema di un'auto (almeno con costi ragionevoli e figuriamoci se la fiat si cimenta in un'impresa costosa riservata a una nicchia di mercato), al max avresti potuto dire "sarebbe stato meglio che questo splendido motore fosse montato su un'auto a trazione posteriore". per rendere a trazione posteriore una 147 bisognerebbe montare motore e cambio longitudinali e un pò più arretrati e un albero di trasmissione fino al diff. posteriore. ovviamente sarebbe un'operazione complicatissima e artigianale, valida solo per un patito che vuole girare in pista
Ritratto di Montreal
1 marzo 2010 - 18:15
L'alfa ha creato la 156 GTAm 3.5 V6 300 CV all'avantreno, con differenziale all'anteriore che annulla il sovrasterzo distribuendo la coppia motrice alla ruota che ha più aderenza (interna o esterna che sia) e questo sistema si fonda sui sensori dell'abs...
Ritratto di roberto88vv
2 febbraio 2010 - 16:22
comunque per quanto sia stupenda non può essere paragonata alle alfa del passato. io sono innamorato della 156 GTA ma riconosco che ha poco a che vedere con vecchie glorie come la 75 caratterizzate da trazione posteriore, ottima distribuzione dei pesi, soluzioni tecniche innovative fra cui il variatore di fase, e il fatto di essere vere alfa non fiat cammuffate (almeno in questo caso il motore è alfa)
Ritratto di lenzy30
2 febbraio 2010 - 18:29
Và bene, io dicevo che la GTA sarebbe stata meglio farla a trazione posteriore, ma proprio tutta la produzione 147, ovviamente nn mi riferivo ad una sola motorizzazione, oppure, se volevano migliorare la trazione dell' alfa, solo la GTA, potevano farla a trazione integrale. Poi ripeto è un ottima macchina, anche se il motore nn è che sia un capolavoro di ingegneria o tecnologia, visto che un 3200 V6 da 250 non è poi tantissimo, è molto pesante e troppo cattivo, ma comunque ottimo ed emozionante. Sò bene che è il sottosterzo di "potenza", volevo solo spiegarlo in maniera semplice, e questo sottosterzo lo puoi eliminare in parte con la trazione integrale oppure con la trazione posteriore, che è assolutamente migliore di quella anteriore in pista, in strada hai ragione, su neve e strada bagnata è meglio avere una trazione anteriore, tranne sulle salite molto ripide, dove il peso nn è più all' anteriore ma al posteriore, così da preferire una trazione posteriore oppure andare in retromarcia con la trazione anteriore. Io ho una BMW 330 d attiva e si comporta sempre benissimo, nonostante abbia anche essa molta potenza, sia su strada con molte curve, su bagnato e anche su neve, grazie ad un ottimo sistema di controllo.
Ritratto di roberto88vv
2 febbraio 2010 - 20:09
purtroppo considera che la produzione di un modello richiede investimenti enormi e quindi si cerca sempre di condividere più componenti possibile con altri modelli (pianali, motori, cambi...) in modo da tagliare più costi possibile e raggiungere le economie di scala. soprattutto ultimamente si cerca di evitare come la peste i modelli di nicchia. considera poi che la fiat è così tirchia che mi meraviglio non abbiano già pensato a lavare e riutilizzare la carta igienica dei cessi aziendali. ok che il risparmio è fondamentale ma fa anche calare il prestigio e quindi le vendite. come dici tu era meglio fare le alfa a trazione posteriore ma la fiat non lo avrebbe fatto mai e poi mai e ha riciclato la (valida) meccanica della stilo. anche per la trazione integrale sarebbe stato un problema visto che nel gruppo fiat non esiste niente di riciclabile. e poi avrebbe eliminato solo il sottostenzo di potenza (tutto sommato il meno antipatico) aggiungendo costi e peso e penalizzando le prestazioni e i consumi già alti. il motore 3200 è una tradizione alfa ma è inadeguato sotto una compatta come la 147 e non è il max della tecnologia. secondo me un 2000 turbo di pari potenza o poco meno era molto più adeguato. comunque anzi... l'alfa romeo ancora se la cava benino, guarda invece la fiat come ha ucciso la lancia, ridotta da marchio glorioso e regina dei rally a pattumiera che produce veicoli (la musa non riesco a definirla "auto") per signore imbranate che la usano per lo shopping. era meglio chiuderla che disonorarla così
Pagine
listino
Le Alfa Romeo
  • Alfa Romeo Stelvio
    Alfa Romeo Stelvio
    da € 47.450 a € 96.550
  • Alfa Romeo MiTo
    Alfa Romeo MiTo
    da € 13.900 a € 26.500
  • Alfa Romeo Giulia
    Alfa Romeo Giulia
    da € 37.300 a € 86.050
  • Alfa Romeo Giulietta
    Alfa Romeo Giulietta
    da € 24.450 a € 30.950
  • Alfa Romeo 4C Spider
    Alfa Romeo 4C Spider
    da € 75.550 a € 81.600

LE ALFA ROMEO PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE ALFA ROMEO

  • L'Alfa Romeo 4C è una vettura senza compromessi, che ha riportato la passione nella gamma del Biscione in attesa dei modelli di grande serie, Giulia e Stelvio. A cinque anni dal suo debutto torniamo a guidarla e vediamo come ha retto al passare del tempo.

  • Abbiamo partecipato alla celebre “hillclimb” di Goodwood con un’auto d'eccezione: ecco il racconto di una giornata indimenticabile.

  • Serie speciale di 108 esemplari per ogni modello destinate ai collezionisti e in omaggio alle eccellenti prestazioni e relativi record fatti segnare dalle Quadrifoglio sulla pista del Nürburgring. Qui per saperne di più.