Audi A4 Avant S4 3.0 TFSI quattro tiptronic Business

Pubblicato il 1 aprile 2018
Qualità prezzo
4
Dotazione
2
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
5
Motore
5
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.3333333333333
Perché l'ho comprata o provata
L'auto in questione è la nostra macchina di famiglia. E' stata acquistata a maggio 2017 in sostituzione di una a4 3.0 tdi del 2008. Cercavamo un' auto divertente da guidare, ma allo stesso tempo spaziosa e confortevole, adatta anche a un uso quotidiano. Mio babbo fa pochi km all'anno, e prevalentemente in extraurbano. Ci siamo fatti coraggio con il superbollo, e abbiamo ordinato questa s4.
Gli interni
Beh, che dire. Il nuovo corso stilistico di Audi per gli interni è veramente pazzesco. Gli interni sono un connubio perfetto tra cura del dettaglio e sportività. I materiali sono veramente ottimi. Il design del cruscotto è stato alleggerito rispetto alla serie precedente, diventando molto più moderno. E poi c'è il Virtual Cockpit: un optional caro ma che consiglio vivamente. E' molto intuitivo da usare, con una grafica e una fluidità impeccabili. Tutto il sistema multimediale MMI è ben studiato, con la rotella posta sul tunnel centrale per comandare le principali funzioni riportate sullo schermo al centro del cruscotto. Quello che non convince molto è la posizione dello schermo centrale, sembra appoggiato sul cruscotto, come se fosse stato aggiunto in un secondo momento. Noi abbiamo scelto per la plancia e le portiere gli inserti in carbonio che sono davvero belli. Sotto lo schermo centrale è posizionato il display del clima automatico trizona, che si comanda attraverso scenici tasti a bilanciere. Altra cosa davvero riuscita è il volante: in pelle, tagliato nella parte bassa, con comandi integrati, è un piacere impugnarlo. Poi ci sono i sedili: davvero ben studiati, a guscio, sono in pelle milano nera, con cuciture a rombi grigio antracite. Sono ben profilati, e offrono un buon compromesso tra comfort e trattenimento in curva. Spazio a bordo: molto buono, solo il quinto passeggero sta un po' scomodo in mezzo al divano. E il baule è davvero capiente e regolare.
Alla guida
Detto in breve: appagante e sicura. Partiamo dalla posizione di guida: buona, si è seduti molto in basso, forse un po' infossata la seduta, bisogna farci l'abitudine. La visibilità è scarsa dietro, tornano utili almeno i sensori. Motore: è un TFSI, 6 cilindri a V, turbo, iniezione diretta, con turbina a doppio stadio. Sviluppa 354 cavalli a 6000 giri e una coppia di 500 NM tra i 1500 e i 4000 giri. Le prestazioni dichiarate sono: 250 km/h autolimitati di velocità massima e 4,7 secondi per passare da 0 a 100. E' davvero un bel motore, con una erogazione mai eccessivamente brusca, ha un sound appagante nelle modalità più sportive. Ti porta in giro in 8° marcia a 70 all'ora a 1000 giri con una souplesse incredibile. Sfodera un tiro (e una voce) pazzeschi superati i 3000 giri, manca forse un po' di allungo oltre i 5500-6000 giri. L'esperienza di guida varia molto agendo sulle impostazioni dell' Audi Drive Select che consente tra cinque modalità: Efficency, Comfort, Auto, Individual e Dynamic. Quello che colpisce di questa macchina è la sua spiccata versatilità: quando macini km in autostrada o quando ti diverti a spingere un po' sul misto. Sa essere confortevole e mansueta o veramente cattiva e divertente. Cambio: è uno ZF, con convertitore di coppia, a 8 rapporti. Cambio riuscito, ben accordato al motore e alla macchina in generale. A volte è un pochino restio a scalare una marcia, ma davvero poca cosa. E' fluido e inavvertibile nell'uso tranquillo, veloce ed efficace nell'uso sportivo. Nelle modalità di guida dinamiche, si sentono distinti scoppiettii in rilascio e nelle cambiate. Sterzo e tenuta di strada: lo sterzo è veramente ben tarato, leggero in città e preciso alle alte velocità, molto diretto. La tenuta di strada è ottima, grazie alla trazione quattro. E' molto meno presente la tendenza al sottosterzo rispetto alle versioni precedenti. L' inserimento in curva è rapido per una macchina di queste dimensioni e con un peso non indifferente. In conclusione: è un auto molto divertente da guidare, è capace di sfoderare prestazioni da supercar, ma anche di fare lunghi viaggi con famiglia e bagagli. E' un'auto pensata per Autobahn tedesche, il misto stretto non le consente di esprimere al meglio le sue immense potenzialità. Confrontandola con la a4 precedente, si percepisce una notevole sensazione di leggerezza e di precisione alla guida.
La comprerei o ricomprerei?
Assolutamente si. Audi ci aveva già abituato bene con la precedente a4, ma con l'ultima serie b9 il salto in avanti è stato notevole su tutti i fronti. Ritengo che questa s4 sia un'auto "totale": offre spazio, comfort, versalità; ma dall'altra parte all'occorrenza consente prestazioni quasi missilistiche e divertimento alla guida. Altra cosa: è una macchina discreta, non si fa notare, non è pacchiana. Esternamente sono pochi i particolari che la distinguono da una normale a4.
Audi A4 Avant S4 3.0 TFSI quattro tiptronic Business
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
11
4
2
0
3
VOTO MEDIO
4,0
4
20
Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
2 aprile 2018 - 22:17
1
Bella prova. Per me la S4 Avant è una bellissima auto. Complimenti per l'acquisto e per la prova.
Ritratto di Brunipandista
3 aprile 2018 - 19:08
Grazie mille!
Ritratto di studio75
3 aprile 2018 - 16:33
5
Bella prova e auto invidiabile. Non penso inizi a spingere dopo i 3.000 giri. Con un motore del genere, facci caso, dovrebbe già spingere già da fermo! A meno che centri qualcosa il comportamento del cambio 8 rapporti (che non conosco) .
Ritratto di Brunipandista
3 aprile 2018 - 19:10
Non ho detto che non spinge sotto i 3000 giri. Essendo un benzina, turbo, dà il meglio di se tra i 3000 e i 5500-6000 giri. Ma non è mai fermo, assolutamente!
Ritratto di studio75
5 aprile 2018 - 11:26
5
Certamente non può essere fermo sotto i 3.000. Pensavo che con una coppia di 500nm già dai 1.500 la risposta del motore fosse più costante. Un pò come sul 2.0 tsi da 300cv dove non si avverte differenza dai 1.500 ai 6.500
Ritratto di Moro42
9 aprile 2018 - 20:20
Bella prova. Manca solo un commento importante: il confort delle sospensioni e la silenziosità di marcia. Puoi dirci qualcosa al riguardo?
Ritratto di Brunipandista
10 aprile 2018 - 20:06
Moro 42 ti rispondo subito. Il comfort nelle modalità di guida più tranquille (confort, auto, efficency) penso sia del tutto paragonabile a quello di una a4 normale. In dynamic l'assetto si irrigidisce, ma non eccessivamente. Sono semmai i cerchi da 19" che trasmettono qualche scossone, ma solo nelle buche veramente profonde. Per quanto riguarda la silenziosità di marcia, il suono degli scarichi, anche se molto ovattato, si sente sempre. In dynamic è un piacere sentire cantare il v6. Totalmente assenti fruscii o rumori di rotolamento anche in autostrada.
Ritratto di Moro42
10 aprile 2018 - 22:22
Grazie, sei stato molto esaustivo!
Ritratto di Trubbo75
10 aprile 2018 - 13:02
Ottima macchina per guidatori esperti ma sfruttabile tutti i giorni.
Ritratto di Trubbo75
10 aprile 2018 - 13:03
Ottima macchina per guidatori esperti ma sfruttabile tutti i giorni.
Pagine
listino
Le Audi
  • Audi Q3
    Audi Q3
    da € 34.200 a € 44.300
  • Audi R8
    Audi R8
    da € 147.400 a € 200.200
  • Audi A8
    Audi A8
    da € 94.800 a € 102.100
  • Audi Q5
    Audi Q5
    da € 49.700 a € 72.950
  • Audi A3 Sportback
    Audi A3 Sportback
    da € 26.250 a € 53.500

LE AUDI PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE AUDI

  • L’Audi Q3, tutta nuova, ha una linea moderna e grintosa, e offre tanto spazio per passeggeri e bagagli. Vivace il 1.5 turbo a benzina, scomodi alcuni comandi. Qui per saperne di più.

  • La versione sportiva dell'Audi Q2 si chiama SQ2 ed è dotata del motore 4 cilindri 2.0 capace di ben 300 CV erogati dal sistema di trazione integrale. Anche il look sottolinea l'indole della vettura.

  • Grinta da vendere per la nuova Audi Q3 che si presenta al Salone di Parigi 2018 completamente rinnovata: completa la gamma motori sin dal lancio.