Pubblicato il 27 gennaio 2011
Qualità prezzo
3
Dotazione
3
Posizione di guida
2
Cruscotto
3
Visibilità
3
Confort
3
Motore
2
Ripresa
2
Cambio
2
Frenata
2
Sterzo
2
Tenuta strada
2
Media:
2.4166666666667
Perchè l'ho comprata o provata
L'auto in questione è di mio padre. Ho preso da poco la patente e in più di una occasione ho avuto modo di guidarla, sia in strade urbane sia in strade extraurbane. L'auto è stata acquistata prevalentemente per motivi di spazio dato che nel 2000 eravamo in 5 in famiglia e, poi, la vecchia Ford Escort ormai non era più sufficiente ad affrontare viaggi come Torino - Bari, per motivi di comfort e di spazio appunto. La versione è la Multispace (non c'era nella scelta). Comprendeva Climatizzatore, Servosterzo, Vetri elettrici anteriori, Correttore assetto fari elettrico e specchietto retrovisore destro elettrico. Equipaggiamento di sicurezza nessuno.
Gli interni
Appena si entra nell'abitacolo non si può non notare l'abbondanza di spazio per le gambe, testa e spalle. Ma andiamo nel dettaglio: La posizione di guida è molto infossata e questo, oltre a far si che la schiena ne risenta, è un peccato perché da una multispazio ci si aspetta una impostazione un po' da suv, di dominio della strada. Tuttavia le poltroncine anteriori sono abbastanza e i rivestimenti discretamente resistenti (solo l'anno scorso si è scucito il laterale del sedile guida). I comandi sono intuitivi e fin troppo obsoleti. Solo la posizione delle manopole del climatizzatore manuale (di serie) sono poste troppo in basso e, nell'inserire la terza, è facile che si urtino con la mano. La strumentazione è semplice di grafica e di lettura e comprende contagiri, contachilometri, livello gasolio e temperatura dell'acqua. Di portaoggetti ce ne è in abbondanza e sono molto grandi (nelle portiere anteriori c'è un vano per una bottiglia da un litro e 1/2). Comoda la mensola sopra al parabrezza, utile per riporre cartine o il giubbino di emergenza. Il cassetto di fonte al passeggero è profondo ma stretto però è dotato di chiusura con chiave. La qualità degli interni in generale (esclusi i rivestimenti dei sedili) lasciano a desiderare: le plastiche sono sottili e rigide, si graffiano facilmente e gli assemblaggi imprecisi...insomma tipica qualità di derivati da furgoni. Il rivestimento del volante è consumato, come quello del pomello del cambio; le bocchette di aerazione centrali si sono rotte e la serratura della porta scorrevole posteriore destra non funziona più bene. Però nota positiva va al bagagliaio che è grandissimo e funzionale. abbattendo i sedili si crea un vano regolare e con fondo piatto. Le portiere posteriori scorrevoli sono un'altra chicca in quanto occupano poco spazio e rendono più facile l'accesso.
Alla guida
Beh, forse sarebbe stato meglio continuare con gli interni perché la guida non ha niente di meglio! Il motore è un 1.9 D aspirato che eroga 68 cavalli, Affidabilissimo e resistentissimo agli sforzi, che non ha mai dato problemi (tolti i tagliandi e la normale manutenzione). I cavalli a disposizione sono pochissimi per un'auto da 1300 chili senza carico. Infatti si sente...anzi non si sente quella spinta che si vorrebbe in un sorpasso e tanto meno la sicurezza di poter viaggiare a 130 km/h con una riserva di potenza utile, che qui non c'è. Con il climatizzatore acceso e 4 persone all'interno i viadotti sono un'impresa: la velocità di entrata è 140 km/h quella di uscita 80 - 90 km/h! ma anche con il clima spento le condizioni non migliorano tanto. La ripresa è lenta e poco regolare e l'accelerazione al semaforo è sempre faticosa. solo tirando le marc oltre i 4500 giri/min si avverte quella spinta che si vorrebbe a 2000 giri. La rumorosità all'interno dell'abitacolo è alta e risulta fastidiosa altre i 100 km/h. La tenuta di strada è penalizzata dall'altezza, dalla taratura morbida degli ammortizzatori e dalla dimensione delle gomme un po' sottodimensionata (165/75 R14). Ma questa pecca le si può perdonare dato che nasce con indole famigliare e, ancor prima, mezzo di trasposrto. In sintesi non bisogna aspettarsi niente di emozionante ma solo viaggi tranquilli con tanta pazienza!
La comprerei o ricomprerei?
Io sono amante di auto come Alfaromeo 159 o Wolkswagen Golf quindi non le considererei proprio le multispazio e le monovolume. Mio padre intende sfruttarla fino in fondo e pensa di cambiarla fra un paio di anni sostituendola con un'altra multispazio. La consiglio a chi cerca praticità e affidabilità. è ottima per effettuare dei piccoli traslochi o soltanto come auto per un hobby o sport.
Citroën Berlingo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
1
VOTO MEDIO
1,0
1
1
Aggiungi un commento
Ritratto di MaCiao5
21 giugno 2012 - 12:45
3
ma gli airbag li aveva!
Ritratto di frayko
5 luglio 2012 - 23:55
No nessun Airbag e neanche l'ABS...sono stati introdotti dal 2001 in poi credo come dotazione di base
listino
Le Citroën
  • Citroën C-Zero
    Citroën C-Zero
    da € 30.890 a € 30.890
  • Citroën C5 Aircross
    Citroën C5 Aircross
    da € 25.900 a € 37.400
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 18.500 a € 25.400
  • Citroën C3
    Citroën C3
    da € 13.650 a € 19.500
  • Citroën C4 Cactus
    Citroën C4 Cactus
    da € 19.900 a € 26.200

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • In occasione dei 100 anni della casa francese è stato organizzato un mega raduno al quale hanno partecipato più di 4000 auto, 11.000 collezionisti (compresi 150 arrivati dall’Italia) e 50.000 visitatori. Qui per saperne di più.

  • Il nome strizza l’occhio al passato citando la Ami 6 degli Anni 60 ma questa elettrica lunga appena 2 metri e mezzo guarda decisamente al futuro.

  • La Citroën C5 Aircross permette lunghi viaggi senza stress: le poltrone sono comode e le sospensioni livellano il fondo. Brillante il 2.0 a gasolio da 177 CV, ben assistito dal cambio automatico EAT8. Qui per saperne di più.