Pubblicato il 24 aprile 2011

Listino prezzi Citroën C4 non disponibile

Qualità prezzo
4
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
2
Frenata
4
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Ordinata a gennaio 2011 per la mia attività libero professionale (medico del lavoro) che mi costringe a percorrere circa 50000 km l'anno, la sto guidando dal 10 marzo, quindi da circa un mese e mezzo e ho già percorso oltre 5000 km. Acquistata proprio in funzione di questo uso, sono stati determinanti: bagagliaio molto capiente, consumi contenuti (grazie all'e-hdi), comodità del cambio pilotato rispetto al manuale, grande dotazione di sistemi di sicurezza (in più, rispetto alla concorrenza, da evidenziare la sorveglianza dell'angolo morto e l'avviso di superamento della linea di carreggiata o corsia) e la grande cura per gli interni.
Gli interni
PREGI. Gli interni sono molto belli e confortevoli, da mettere in evidenza: plastiche morbide in tutto il cruscotto, rifiniture curate, la pelle del volante è gradevolissima al tatto, ben due vani refrigerati per le bibite, sedili in pelle-tessuto riscaldati e con massaggio lombare, cuciture dei sedili in contrasto, buon sistema di navigazione 3D, presa di corrente 220V, due prese accendi sigari, combinazione dei colori e dei suoni di avviso personalizzabile, penne usb e iphone si interfacciano all'autoradio alla perfezione. MA NON E' TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA. La criticata presenza di troppi tasti al volante, in effetti è ben fondata, ancora adesso non è sempre facile ricordarsi con prontezza il tasto giusto. Sulla qualità delle plastiche: belle e morbide nella parte superiore del cruscotto e sulle maniglie delle portiere, cioè le zone in cui si mettono le mani, ma più sotto, e anche sulla porta del vano portaoggetti davanti al passeggero, si trasformano in banalissime plastiche rigide ben mimetizzate. Potevano mettere inoltre, a mio avviso, dei profili cromati anche intorno al tachimetro al contagiri e al livello benzina: ben si intonavano con i profili delle bocchette d'aria, del volante e delle maniglie. La funzione di massaggio lombare è abbastanza inutile e perfino fastidiosa almeno per quanto mi riguarda. Mi viene riferito poi che in corsa, se parlo in viva voce con il bluetooth, chi mi ascolta sente un fastidioso brusio. NEL COMPLESSO. Nel complesso devo comunque dire che sono decisamente soddisfatto di questi interni che rendono paragonabile quest'auto ad un comodo salotto di casa: inserito il cruise control in autostrada ci si può quasi rilassare, grazie alla silenziosità di marcia, ad un buon impianto hifi, e ad un ambiente gradevole e spazioso, alle luci del cruscotto regolabili e addirittura eliminabili (tranne il tachimetro), mentre l'avviso di superamento della corsia, se attivato, ci avvisa prontamente se ci distraiamo troppo... Vorrei anche sottolineare la presenza di doppie guarnizioni sulla portiera che fanno bene il loro dovere di isolamento acustico! Fuori dall'abitacolo, quando apriamo e chiudiamo l'auto una luce azzurra illumina a terra, utile per evitare buche, pozzanghere e quant'altro. Ho scelto anche il tetto panoramico: vivamente consigliato lasciarlo aperto all'imbrunire e nelle sere stellate, vivamente consigliato chiudere la tendina (rigorosamente elettrica e con posizioni intermedie) quando il sole è alto: riesce a isolare bene!
Alla guida
IN GENERALE. Il 1.6HDI spinge vigorosamente e continuamente, i suoi 110 CV sono più che adeguati alla stazza della vettura. Silenziosità di marcia e confort non mancano; sospensioni che assorbono bene le asperità senza essere troppo cedevoli. Nulla da eccepire sul sistema frenante e sulla tenuta di strada. IL SISTEMA STOP AND START. Il sistema stop and start funziona molto bene, il motore si riavvia senza alcuno scossone o rumore supplementare, opportuno però escluderlo quando si è in una coda nella quale bisogna fermarsi e ripartire di continuo: diventa solo fastidioso. IL CAMBIO CMP Nota dolente il cambio pilotato CMP, perchè la cambiata è un po' lenta e si sente il vuoto di potenza, migliora leggermente usando le palette sul volante; diciamo che non è proprio un cambio adatto alla guida sportiva... ma d'altra parte il 1.6 eHDI CMP ha la vocazione alla riduzione dei consumi non alla sportività; se ne avvisano tutti i limiti quando bisogna effettuare rapidamente un sorpasso: premendo a fondo sull'acceleratore, l'auto prima scala la marcia e a quel punto si è perso il momento giusto; è meglio scalare prima con le leve al volante, aspettare il momento giusto e poi affondare il piede sull'acceleratore: finchè acceleriamo l'auto non cambierà marcia salvo che non si arrivi al limite dei giri consentiti; se invece mettiamo la leva in Manuale e ci dimentichiamo di averlo fatto, l'auto comunque effettuerà le cambiate al di sopra e al di sotto di un certo regime di giri: indispensabile per i distratti. CONFORT E SICUREZZA. Come dicevo a proposito degli interni, l'auto è come un salotto: a marcia costante in autostrada è davvero confortevole. Il sistema di sorveglianza dell'angolo morto funziona perfettamente e la la luce di avviso si accende sempre proprio quando un'auto è invisibile: ottimo accessorio davvero, assolutamente consigliabile! Il sistema che avvisa quando oltrepassiamo le strisce delle corsie è molto utile in caso di eccessivo relax, consigliabile per chi fa molti chilometri in autostrada, tuttavia qualche volta diventa un po' fastidioso perché fa vibrare la coscia anche per una minima "infrazione": è possibile comunque disinserirlo premendo un tasto; io lo lascio attivo e questo mi impone di migliorare la mia guida; è comunque assolutamente un "salvavita" quando, lo so che non bisognerebbe farlo, ci distraiamo un attimo dalla strada! I fanali allo xeno illuminano bene il percorso e e si girano anche loro quando giriamo il volante... mah.. già si illumina il fendinebbia, sinceramente non saprei valutare l'utilità dei fanali mobili. Utile la funziona e-touch: da casa vostra, col vostro pc, avete accesso ai dati della vostra vettura: km effettuati, km mancanti al prossimo tagliando, autodiagnosi del motore, consumi medi nei vari tragitti e perfino l'autonomia residua del carburante. CONSUMI. In ciclo misto, senza uno stile di guida parco, circa 16-17 km/litro. Nel complesso grande piacevolezza di guida per fare tanti chilometri senza sentirli e tanti accorgimenti per la sicurezza, ma se preferite la sportività alla comodità lasciate perdere il cambio CMP.
La comprerei o ricomprerei?
Dato l'uso lavorativo, che mi impone di fare parecchi chilometri, assolutamente la ricomprerei, tale e quale, per la confortevolezza, la qualità degli interni e la dotazione dei sistemi di sicurezza. Un dubbio è sulla DS4 appena presentata...
Citroën C4 1.6 e-HDi 115 CV ETG-6 Exclusive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
0
2
1
2
VOTO MEDIO
2,9
2.857145
7
Aggiungi un commento
Ritratto di Gioker
12 maggio 2011 - 20:34
Complimenti x la recensione ( molto completa ). 1 domanda: prezzo di acquisto?? ciao :)
Ritratto di desiand
28 maggio 2011 - 12:41
2
Ciao, grazie per i complimenti e scusa per il ritardo con cui rispondo... Prezzo, full optiional (tranne hifi denon e wi-fi on board) poco sopra i 28000, pagata 24000 con lo sconto liberi professionisti.
Ritratto di audi94
12 maggio 2011 - 21:08
1
codìooo... cosa sei?? un inviato in borghese di alVolante??!! è una prova fantastica (come la macchina dopotutto)... COMPLIMENTI!!!!!!!!
Ritratto di desiand
28 maggio 2011 - 12:42
2
grazie! :-) Non sono un inviato di AlVolante, ma ho letto tantissime recensioni di tante auto prima di scelgliere la mia!
Ritratto di davitonin
13 maggio 2011 - 00:17
1
la Citroen ha fatto un grandissimo lavoro in questa media di grande livello, gli interni si ispirano alle C5, il che gioca tutto a favore di questa stupenda berlina; per quanto riguarda il CMP .......... vabé, è veramente un neo anche sulle picasso, però, secondo me, sempre meglio del manuale tradizionale; congratulazioni, ottima descrizione ;)
Ritratto di desiand
28 maggio 2011 - 13:17
2
Sì, sono d'accordo con te: un capolavoro il cui neo è prorio il CMP... pochi giorni fa ho fatto un'accelerazione in emergenza.... stendiamo un velo pietoso! non mi sono ancora abituato a usare le palette per scalare prima di accelerare!
Ritratto di davitonin
28 maggio 2011 - 13:33
1
sono convinto che si tratti soltanto di fare abitudine (;)
Ritratto di fogliato giancarlo
13 maggio 2011 - 00:53
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di desiand
28 maggio 2011 - 13:12
2
Io prima di questa ho avuto una peugeot 206 1.4hdi xt, e parecchi anni fa convinsi i miei a prendere la 406 coupè... In realtà non ho nessun tipo di legame sentimentale o d'affari con PSA: il problema è che ogni volta che devo prendere un'auto, giro, giro e rigiro per i concessionari e alla fine in PSA trovo quello che più si avvicina a quello che cerco. Per la quida sportiva ti dico che avevo provato una C4 2.0 hdi in un concessionario.... mamma mia... quanto spinge quel motore! Il fatto è che volevo il cambio automatico quindi ho scelto il 1.6!
Ritratto di Renys84
13 maggio 2011 - 01:02
Così dotata quanto l'hai pagata?... Ogni tanto mi diverto a configurare automobili sognando un po' e mi cadono le braccia... Perché basta che ci aggiunga qualche optional interessante, utile o personalizzante che il prezzo schizza a cifre inconcepibili per la categoria d'appartenenza. Dovessi comprare una macchina nuova per me sarebbero cavoli... Perché vittima di tentazioni, non considerando l'auto solo un mezzo di trasporto. A parte che comunque alcuni accessori migliorano davvero sicurezza e guidabilità, quindi per me che amo la guida sono d'obbligo.
Pagine
listino
Le Citroën
  • Citroën Grand C4 SpaceTourer
    Citroën Grand C4 SpaceTourer
    da € 27.050 a € 37.000
  • Citroën C5 Aircross
    Citroën C5 Aircross
    da € 25.700 a € 36.700
  • Citroën C-Zero
    Citroën C-Zero
    da € 30.740 a € 30.740
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 15.700 a € 24.600
  • Citroën E-Mehari
    Citroën E-Mehari
    da € 27.300 a € 28.200

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • Con la C5 Aircross anche la Citroen avrà la sua crossover media. Lunga quattro metri e mezzo, ha forme personali, specie nel frontale.

  • Rimasta in produzione ben 42 anni, la Citroën 2CV ha attraversato il secolo scorso caratterizzandone la storia automobilistica. Ne sono state prodotte oltre 5 milioni. Qui per saperne di più.

  • Si può già ordinare, ma le consegne della nuova Citroën Berlingo inizieranno a settembre 2018: 26 le versioni in gamma, con prezzi da 20.450 euro. Qui per saperne di più.