Citroën C-Elysée 1.6 BlueHDi 100 CV Exclusive

Pubblicato il 14 gennaio 2018
Ritratto di Fra1980
alVolante di una
Citroën C-Elysée 1.6 BlueHDi 100 CV Exclusive
Citroën C-Elysée
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
5
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
5
Cambio
4
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
3
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Ero alla ricerca di un'auto spaziosa per la famiglia e conoscevo il 1.6Hdi PSA. Mi sono imbattuto in quest'auto che ha una serie di caratteristiche che la rendono interessante. Innanzitutto ha una ricca dotazione a un prezzo contenuto. Riguardo alla linea, credo che la Citroen C-Elysée sia la classica berlina dotata di un ampio baule e un'abitacolo spazioso e sobrio. Nonostante il prezzo conveniente, non sembra affatto una macchina povera. Ha dei comodi portaoggetti (dotata anche di un bracciolo fra i sedili anteriori). La plancia è ben organizzata e i comandi sono disposti in maniera razionale. L'impianto multimediale ha il classico lettore di cd, con MP3 e Bluetooth. Le finiture non mi sono sembrate assolutamente scadenti e l'assemblaggio dei panelli non è male (ma su alcuni dettagli si è andati al risparmio). I sedili sono comodi e hanno tessuti resistenti, gli stessi che si trovano in un inserto di tessuto coordinato sulle portiere. L'auto ha una buon inserimento in curva ma se si osa più del dovuto si "corica" po' troppo per via delle sospensioni, tarate per essere morbide e innalzare il confort interno. La frizione non regala sorprese a chi è abituato alle auto del gruppo PSA.
Gli interni
Plancia e comandi La strumentazione della C-Elysee è completa. I comandi per gli alzacristalli elettrici anteriori e posteriori sono al centro, davanti al cambio, e non sugli sportelli (anche per chi sta seduto dietro sono posti dietro al bracciolo al centro dei due sedili anteriori): bisogna farci l'abitudine. Volante e leva cambio sono rivestite in pelle. Il sistema multimediale con radio, Cd ed Mp3 ha la possibilità essere gestito dai tasti dietro il volante. Al sistema audio si può collegare il telefono via Bluetooth, oltre a due ingressi per lettori esterni (una presa Usb e un ingresso Aux posti tra i sedili anteriori davanti al freno a mano). Ha, però, forse troppi bottoni e la rotella centrale serve per sintonizzare le stazioni radio e non per il volume! Il computer di bordo nel cruscotto fornisce tutte le informazioni sui consumi, sui dispositivi collegati, sulla temperatura esterna, sulla pressione dei pneumatici, grazie ai sensori integrati. Gli specchietti esterni sono elettrici e riscaldati e si regolano da un piccolo joistick interno. Il clima è regolabile da un display elettronico e ha una funzione per lo spannamento rapido del parabrezza. Abitabilità Quattro adulti viaggiano molto bene. I sedili anteriori sono profilato bene e avvolgono il corpo mantenendolo bene in curva. Quello lato guida si può regolare in altezza. Il divano posteriore ha i poggiatesta integrati ed è frazionato (2/3), ha gli agganci isofix ed è comodo anche per tre persone: lo spazio per le gambe e la distanza dal tetto consentono inoltre anche a chi supera il metro e 80 di stare a proprio agio. Il volante è regolabile in altezza e profondità. L'illuminazione dell'abitacolo è garantita da due plafoniere (una anteriore con luci dx e sx indipendenti e una posteriore); anche il bagagliaio è ben illuminato. Il clima è potente e raggiunge anche chi sta dietro (grazie anche a due bocchettoni sotto i sedili anteriori). Bagagliaio La bocca di accesso non è molto ampia anche se ha un'altezza dal suolo nella norma, tuttavia il portellone non si apre del tutto da solo. Il vano è profondo e la capienza si può aumentare ripiegando le due parti del divano (attraverso due linguette vicine ai poggiatesta). Sotto al rivestimento c'è una comoda ruota di scorta di dimensioni regolari. Cosa non va Mancano i battitacco in plastica (la parte è rivestita in moquette) e la maniglia sul montante della portiera lato passeggero. Non c'è l'avvisatore acustico per la cintura lato passeggero. Il cassetto non è illuminato e non c'è un bocchettone per refrigerarlo attraverso l'aria condizionata, come avviene in altre auto della stessa categoria. Lo sportello e la parte posteriore del bagagliaio sono in lamiera e sarebbe stato meglio se avessero avuto un rivestimento in moquette o in plastica. Il cofano motore avrebbe avuto bisogno di un rivestimento antirombo, anche se il 1.6Hdi non è molto rumoroso. Il clacson ha un suono poco appagante. Il tetto, infine, non è abbastanza insonorizzato e, in caso di grandine o pioggia intensa, il rumore percepito all'intenro è fastidioso.
Alla guida
In città Lunga come una berlina media, l'auto non è comunque molto larga e questo la rende agile nel traffico. Lo sterzo è preciso nel traffico e abbastanza leggero. Apprezzabile la capacità di assorbimento delle buche. Il cambio non sembra impreciso negli inserimenti. La visibilità è buona, tranne che in alcuni angoli posteriori (per via dei montanti spioventi). In manovra di parcheggio ci si può affidare a dei precisi sensori (solo posteriori) ma una retrocamera avrebbe certamente fatto comodo. Fuori città Fuori città l'auto dà il meglio di sè. Si può viaggiare in assoluto relax. Il 1.6 non è affatto rumoroso e i 100 cavalli sotto il cofano, abbinati a un'auto dopotutto assai leggera, consentono sorpassi in tutta tranquillità. La taratura morbida degli ammortizzatori non limita purtroppo il rollio e questa è l'unica pecca per un'auto che dopotutto è molto stabile, grazie all'ESP e ha uno sterzo preciso. L'impianto frenante non è potentissimo (dietro ha solo i tamburi), ma grazie all'ABS e all'AFU (aiuto frenata d'emergenza) fa il suo dovere. I fendinebbia fanno il loro dovere, soprattutto di notte in zone poco illuminate e in presenza di nebbia. In auto Il controllo elettronico di trazione e il controllo di velocità consentono di impostare la velocità di crociera dai comandi dietro il volante. In questo modo si possono mettere a riposo le gambe e la schiena ringrazia. Fino a 120Km/h la guida è godibile. Viaggiando a velocità maggiori (la casa dichiara 183Km/h e l'auto li raggiunge senza problemi) il rumore dovuto al rotolamento dei pneumatici sull'asfalto e i fruscii dovuti all’aria che scorre sulla carrozzeria si sentono.
La comprerei o ricomprerei?
Perchè sì Prezzo - Un prezzo contenuto per avere un'auto comoda e spaziosa con un allestimento completo al prezzo di un'utilitaria entry level. Motore - Abbastanza silenzioso, dolce nel funzionamento, parco nei consumi e capace di fare il suo dovere e di non deludere nei sorpassi. Confort - C'è spazio per una famiglia di 4 persone. Comodi i sedili e ben studiati gli spazi e la plancia, anche se priva di fronzoli. Perché no Dettagli - L'isolamento acustico è da migliorare, mentre alcune scelte "al risparmio" (assenza battitacco, maniglia, rivestimenti cofano e bagagliaio...) sono davvero incomprensibili. Multimedia - La versione 2017 offre il display a colori e la retrocamera allo stesso prezzo. Comandi - La scelta dei comandi al centro per gli alzacristalli è questione di abitudine, ma la manopola al centro della radio deve regolare il volume, non le frequenze!
Citroën C-Elysée 1.6 BlueHDi 100 CV Exclusive
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
3
2
2
2
VOTO MEDIO
3,5
3.5
14
Aggiungi un commento
Ritratto di Mat97
2 febbraio 2018 - 17:26
Non sono un estimatore delle auto del gruppo Psa ma devo dire che sono sempre stato curioso di questo nuovo modello . Credo sia un giusto connubio tra comfort e risparmio. Prova completa in tutto, sincera e ben scritta! Complimenti! :D
Ritratto di Fra1980
8 febbraio 2018 - 19:06
Grazie
Ritratto di bridge
3 febbraio 2018 - 00:08
1
Ottima prova. Facile da leggere, completa e oggettiva.
Ritratto di Fra1980
8 febbraio 2018 - 19:07
Grazie
Ritratto di Xadren
9 febbraio 2018 - 15:14
1
Bella prova, completa e scorrevole. Fino a poco tempo fa mi capitava di vedere tutti i giorni una C-Elysée vicino a casa, è un'auto onesta (come la Fiat Tipo o la Opel Astra 4P), speriamoche Citroën la aggiorni secondo le nuove tendenze stilistiche, a me non dispiacerebbe vederla come sedan della nuova C4, magari ne smorzerebbe le linee fin troppo muscolose.
Ritratto di Fra1980
12 febbraio 2018 - 20:51
Grazie. La sedan della C4 in effetti esiste in altri paesi ma è un'altra cosa (sicuramente un gradino sopra fiat tipo e astra). Probabilmente non viene venduta da noi perchè costerebbe troppo rispetto a queste due concorrenti e non avrebbe mercato. La C-Elysee 2017 è ora più completa, con connect radio e possibilità di aggiungere il connect nav, retrocamera e 3 poggiatesta posteriori non integrati, led anteriori e gruppo luco posteriore ridisegnato. Stupisce che non l'abbiano pubblicizzata, viste le ripetute vittorie nel wtcc, e che anche dopo il lifting manchino ancora quei piccoli dettagli che ho segnalato, perchè con 100-200 € in più sul listino avrebbero sicuramente innalzato il livello qualitativo percepito di un'auto in fin dei conti onesta.
Ritratto di superpepsi
12 giugno 2018 - 14:32
Ciao, complimenti per la recensione. Potresti dirci qualcosa sui consumi a distanza di tempo?
Ritratto di Fra1980
9 agosto 2018 - 23:35
Dopo 40.000 km su percorso mare-monti con prevalenza di strade extraurbane posso dire che sto sui 20Km a litro.
listino
Le Citroën
  • Citroën Grand C4 SpaceTourer
    Citroën Grand C4 SpaceTourer
    da € 27.050 a € 37.000
  • Citroën C5 Aircross
    Citroën C5 Aircross
    da € 25.700 a € 36.700
  • Citroën C-Zero
    Citroën C-Zero
    da € 30.740 a € 30.740
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 16.000 a € 24.900
  • Citroën E-Mehari
    Citroën E-Mehari
    da € 27.300 a € 28.200

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • La Citroën C5 Aircross permette lunghi viaggi senza stress: le poltrone sono comode e le sospensioni livellano il fondo. Brillante il 2.0 a gasolio da 177 CV, ben assistito dal cambio automatico EAT8. Qui per saperne di più.

  • Con la C5 Aircross anche la Citroen avrà la sua crossover media. Lunga quattro metri e mezzo, ha forme personali, specie nel frontale.

  • Rimasta in produzione ben 42 anni, la Citroën 2CV ha attraversato il secolo scorso caratterizzandone la storia automobilistica. Ne sono state prodotte oltre 5 milioni. Qui per saperne di più.