Citroën C-Elysée 1.2 PureTech 82 CV Shine

Pubblicato il 7 giugno 2018
Ritratto di travis87
alVolante di una
Citroën C-Elysée 1.2 PureTech 82 CV Shine
Citroën C-Elysée
Qualità prezzo
5
Dotazione
5
Posizione di guida
4
Cruscotto
4
Visibilità
4
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
3
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
5
Media:
4.0833333333333
Perché l'ho comprata o provata
Mi sono sempre piaciute le berline 4 porte e cercavo un'auto comoda e capiente, dall'ottimo rapporto qualità prezzo.
Gli interni
Estetica La questione è molto soggettiva. Non piaceva quasi a nessuno in foto ma piace a tutti dal vivo. A mio avviso, molto bello l’anteriore e il profilo. Il posteriore non è male se visto a ¾. Posizionandosi sull’asse centrale dell’auto, e orientandosi verso il posteriore dell’auto, si capisce bene che è la parte meno riuscita di questa. Penso che l’auto sarebbe stata perfetta, dal punto di vista visivo, con 5 cm in più di lunghezza e 2, 2.5 cm in più di larghezza (ma penso non fosse possibile per ovvi motivi, dato che deriva dalla peugeot 208). Belli i led diurni anteriori, così come i fanali 3d posteriori. Bello anche il nuovo disegno dei fari anteriori e della griglia del paraurti. Il colore blue lazuli, poi, è stupendo. Prendetela con i cerchi in lega da 16”; valgono davvero la pena. Plastiche e assemblaggi Le plastiche non sono della migliore qualità, ma va tenuto presente che l’auto, con rottamazione o km0, si porta via con cifre che vanno dalle 10mila alle 15mila euro (a seconda che si tratti di diesel o benzina e a seconda degli-anche se pochi-optional scelti) e che, le stesse plastiche, è possibile trovarle su auto che costano anche il doppio. La qualità percepita internamente, tuttavia, è molto buona e qui gli assemblaggi sembrano ben fatti (vedremo la tenuta negli anni). Qualche plastica cheap la si nota, più che altro, in posti nascosti. I coperchi in plastica degli attacchi isofix, ad esempio, non tornano più alla posizione iniziale una volta staccati e reinseriti (per carità, sono coperti dai poggiatesta, ma per un pignolo ossessivo può essere fastidioso :P). Sulla mia ho notato un piccolo (per ora pare trascurabile) disassemblaggio (si scrive così?) delle mascherine dei fendinebbia della griglia del paraurti anteriore (quella sul lato destro più dell’altra). Un po’ scarsa, inoltre, la qualità delle guarnizioni all’interno degli sportelli (mi sembrano troppo morbide, se non molli, e non mi danno sicurezza di durata negli anni). Mancano i rivestimenti di cofano e bagagliaio ma, finora, non ne sento l’utilità. Stesso dicasi per la protezione del carter motore (molte auto più blasonate non lo hanno). L’auto, benché se ne dica su vari forum online, è molto ben insonorizzata. Fruscii quasi assenti e il motore non si sente quasi nell’abitacolo. Multimedia e plancia A me la plancia di quest’auto piace molto. Il colore grigio/beige dà un tocco di eleganza e la qualità percepita è buona. Piace molto anche ai passeggeri. Il sistema multimediale funziona benissimo e si connette sempre allo smartphone. Impeccabile e ben fatto. E poi diciamolo, chi vi dà un 7” a questo prezzo? Abitabilità L’auto, internamente, è veramente enorme. I passeggeri posteriori hanno moltissimo spazio per le gambe, anche se si buttano totalmente indietro i sedili anteriori. Un po’ meno spaziosi i posti anteriori, ma solo rapportandoli al posteriore. Lo spazio è molto anche lì. Un po’ scomodi i comandi dei finestrini centrali. Avrei preferito un portaoggetti centrale, all’anteriore. I “tasconi” laterali non mi sono mai piaciuti; ho sempre paura che aprendo lo sportello possa cadermi qualcosa senza che me ne accorga. Molto grande il vano portaoggetti anteriore. Il bagagliaio? Spaziosissimo anch’esso e, con i sedili ribaltabili, non avrete problemi a trasportare oggetti lunghi. Peccato per l'inbocco stretto. Le sospensioni assorbono abbastanza bene le buche, anche se mi aspettavo un assetto più morbido da Citroen. In realtà non è morbido come pensavo (meglio, gli assetti troppo morbidi non fanno per me). Comunque, dopo viaggi di 3 ore di fila, sarete riposati e pronti a ripartire.
Alla guida
Motore Io ho il 1.2 puretech da 82 cv. I primi giorni pensavo di aver fatto una mezza cazzata nella scelta di questa motorizzazione. Era impacciato e molto tappato. Ora ho superato i 1000 Km e già dopo 400km pareva molto diverso. Brioso e scattante in città, mai assetato (dai 15 ai 20 km/l in urbano mediamente trafficato. Dai 20 ai 27 in extraurbano, a seconda delle andature). Fuori città, in caso di sorpasso, va spremuto abbastanza, ma se la cava senza problemi anche in questo caso (ricordo che l’auto pesa 980 kg senza conducente, quindi avrete un buon rapporto peso/potenza). Se la cava bene anche a velocità autostradali e con 4 persone in macchina. E’ in grado di tenere, infine, andature a regimi molto bassi, quasi da diesel (di poco sopra i mille giri motore). Silenziosissimo, i primi tempi pensavo fosse difettoso e si spegnesse, specie ai semafori. Invece era bello che acceso. Tirando le marce urla con un sound strano che non mi fa impazzire. Pare un felino di media/grossa stazza :D. Lo si sente pochissimo nell’abitacolo e, solo ad alcune andature, è percettibile il suono degli iniettori (a me rilassa…fa letteralmente venire sonno. Inoltre è un suono che mi piace molto). Assetto e guidabilità Non pensavo di divertirmi così con una berlina 4 porte. E’ agilissima e il passo lungo le dà un’ottima stabilità, tant’è che pare incollata all’asfalto. Tra le curve e nelle rotatorie sembra di guidare un go kart. Trasmette molta sicurezza e invoglia alla guida sportiva, anche se non si tratta di un motore da urlo e di un’auto da corsa. Il cambio è preciso, anche se la leva è troppo lunga.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei sicuramente
Citroën C-Elysée 1.2 PureTech 82 CV Shine
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
3
2
0
5
VOTO MEDIO
3,3
3.3125
16
Aggiungi un commento
Ritratto di travis87
30 luglio 2018 - 12:33
2
Ps aggiungo un commento alle plastiche interne. Valutandole meglio e paragonandole ad auto molto conosciute e ben al di sopra dei 20mila euro, direi che le plastiche interne della elysee sono ottime (sono ben più doppie di quelle delle suddette auto e sembrano più resistenti. Sono rigide? Ok. Anche quelle di molte auto blasonate e dai costi esorbitanti lo sono) se non eccellenti (paragonandole al prezzo)
Ritratto di Edoardo98
9 agosto 2018 - 13:58
5
Ottima prova e scelta coraggiosa per distinguersi dalla massa. Di C-Elysee se ne vedono davvero poche in Italia e si riconosce facilmente. Anch'io adoro le berline 4 porte e questa è secondo me la miglior Citroen in produzione
Ritratto di travis87
9 agosto 2018 - 14:34
2
Grazie Edoardo. Mi sta dando molte soddisfazioni quest'auto
Ritratto di alfabeto
24 agosto 2018 - 11:58
Macchina razionale ma a me non dispiace. Avessero in gamma anche un benzina con qualche cavallo in più..
Ritratto di travis87
24 agosto 2018 - 12:02
2
In effetti anche soli 90 cavalli le avrebbero dato quel poco che manca al motore. O un piccolo turbo limitato a 100 cv non sarebbe stato niente male...
listino
Le Citroën
  • Citroën C3
    Citroën C3
    da € 12.600 a € 20.100
  • Citroën Berlingo
    Citroën Berlingo
    da € 20.350 a € 29.100
  • Citroën Grand C4 SpaceTourer
    Citroën Grand C4 SpaceTourer
    da € 27.050 a € 37.000
  • Citroën C5 Aircross
    Citroën C5 Aircross
    da € 25.700 a € 36.700
  • Citroën C-Zero
    Citroën C-Zero
    da € 30.740 a € 30.740

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • Con la C5 Aircross anche la Citroen avrà la sua crossover media. Lunga quattro metri e mezzo, ha forme personali, specie nel frontale.

  • Rimasta in produzione ben 42 anni, la Citroën 2CV ha attraversato il secolo scorso caratterizzandone la storia automobilistica. Ne sono state prodotte oltre 5 milioni. Qui per saperne di più.

  • Si può già ordinare, ma le consegne della nuova Citroën Berlingo inizieranno a settembre 2018: 26 le versioni in gamma, con prezzi da 20.450 euro. Qui per saperne di più.