CITROEN C3 PICASSO AIRCROSS 1.6 FLEX 115 CV

Pubblicato il 30 luglio 2016

Listino prezzi Citroën C3 Picasso non disponibile

Ritratto di davitonin
alVolante di una
Fiat Multipla 1.6 16V bipower SX
Citroën C3 Picasso
Qualità prezzo
5
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
5
Visibilità
4
Confort
5
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
3
Sterzo
4
Tenuta strada
4
Media:
4.1666666666667
Perché l'ho comprata o provata
Per motivi famigliari, ho dovuto rientrare in Brasile a fine 2013 per un periodo di circa 2 anni e mezzo, e così, quando siamo andati alla concessionaria Citroen Notre Dame di Sorocaba per proporre un cambio, il venditore ci ha mostrato, senza esitazioni, questo modello della C3 AIRCROSS che era stato lanciato da poco nel mercato brasiliano, tra l'altro, è stata elaborata esclusivamente dalla Citroen per il mercato locale, con protezioni, rinforzi e sospensioni adatte all'uso nelle strade impegnative delle campagne, e faceva proprio al caso nostro. Il motore era un 1.6 FLEX 115 CV (benzina/etanolo), e il prezzo del nuovo era stimato in 55000 R$, scontato a 52000 R$ (circa 13000 €).
Gli interni
Dunque, gli interni erano caratterizzati da un utilizzo prevalentemente campagnolo, ma senza perdere le comodità delle ultime generazioni, con seduta rialzata, sedili regolabili a dovere, rivestiti in tessuto nero, plancia con materiale gradevole da vedere ed al tatto, non deludevano; inoltre incorporava tre strumenti di facile lettura, che indicavano le pendenze laterali, inclinazione in salita e discesa, e la bussola; era composta ancora da bocchette d’aria ben pronunciate, essendo una per ogni lato e tre centrali; Gli strumenti del cruscotto erano di aspetto moderno e ben leggibili, con il tachimetro ben evidenziato al centro, corredato dalle spie delle cinture, freno a mano in utilizzo e ABS; conta giri leggermente più piccolo e ribassato a sinistra, conteneva altre spie di servizio, e a destra erano raggruppati in un altro semi cerchio, il livello del carburante, con indicazione a lancetta digitale, orologio e conta chilometri totale/parziale, anch'essi con lettura digitale, mancava però il termometro del liquido refrigerante del motore, ma non ha mai dimostrato alcun tipo di surriscaldamento; il flusso d’aria era distribuito in modo molto regolare, sia nell'utilizzo con aria riscaldata o con il climatizzatore manuale, di grande efficienza, anti appannamento del parabrezza e del lunotto molto efficienti; i comandi del clima erano posizionati nella console centrale appena sopra i comandi della radio CD MP3 con ingresso AUX, collegata a 6 altoparlanti, essendo 2 nelle laterali della plancia e gli altri 4 nelle portiere, di ottima sonorizzazione; ancora nella console, erano collocati altri pulsanti per le frecce di emergenza, blocco portiere e apertura del supporto della ruota di scorta e portellone, molto comodo; nel poggia braccio della portiera del conducente, erano posizionati i comandi di azionamento dei 4 alza cristalli elettrici e degli specchietti esterni; i pedali erano ben collocati e non stancavano; gradite anche le comode regolazioni dei sedili che facevano trovare la posizione di guida egregiamente. La leva del cambio era ben dimensionata, abbinata al pedale della frizione leggero e di breve escursione; molti porta oggetti erano collocati ovunque e il cassonetto sotto la plancia era molto generoso con apertura basculante. Posteriormente, il divanetto ospitava ben 2 passeggeri, ma il 3° soprattutto centrale, veniva un po penalizzato, nonostante il veicolo avesse un’altezza considerevole, ma la larghezza non era eccelsa; avevano però dei comodi vassoietti collocati dietro degli schienali anteriori; il bagagliaio aveva una capienza di 403 l, abbastanza profondo, grazie al posizionamento esterno della ruota di scorta; aveva una soglia di accesso abbastanza alta, difficoltando i carichi pesanti, ma era ben modulabile con il divano posteriore abbattuto, anche frazionato. Esternamente, era fantastica, anche con la colorazione bianca, ma le protezioni anteriori, laterali con la scritta AIRCROSS sotto le portiere, e posteriormente con la ruota di scorta mantenuta da una struttura con apertura laterale a sinistra tramite cerniera mega rinforzata, per permettere l’apertura del portellone senza pesi addizionali, pregiudicava un po nella praticità di utilizzo del bagagliaio, ma rendevano un aspetto abbastanza aggressivo, nonché piacevole; gruppi ottici anteriori molto ampi e gradevoli, illuminazione molto efficiente e ben visibile dagli altri automobilisti; le luci posteriori invece sono distaccate; quelle superiori con le indicazioni principali, disposte verticalmente, e gli inferiori con le indicazioni secondarie, posizionate nelle estremità del paraurti. Semplicemente vistosa, non passa per niente inosservata, è di una bellezza, praticità di utilizzo e robustezza di ben poche auto.
Alla guida
Bene, la guida è molto piacevole; come già citato negli interni, la posizione di guida si trova facilmente, con i comandi di facile accesso; già nella accensione, il mio veicolo era dotato di un sistema di preriscaldamento dell’etanolo (chiamato “FLEX START”), proporzionando una partenza regolare e sicura; il sistema FLEX è dotato di centralina che riconosce se il carburante utilizzato è benzina, etanolo o entrambe in qualsiasi proporzione, acquisisce tale informazione, e regola di conseguenza tutti i componenti relativi all'alimentazione del motore, e consequente consumo; la potenza a benzina è dichiarata di 115 CV, quella a etanolo puro a 122 CV, però i consumi con l’etanolo aumentano considerevolmente, circa 25%, però il prezzo al litro è inferiore, il che può ancora giustificare l’utilizzo di tale carburante tendenzialmente meno inquinante e di origine vegetale. In ogni caso, la guida è ben leggera nelle percorrenze impegnative, ma anche nell'uso normale è accattivante con risposte pronte e regolari; innesti del cambio facilitati dalla frizione morbida e di corta escursione, proporzionano delle manovre poco faticose e nel traffico intasato non portano alla disperazione; nelle andature autostradali è molto soddisfacente e costante, non eccelle in prestazioni ma offre un comfort di marcia molto soddisfacente; i freni sono regolari, ma a volte è necessario premere il pedale con vigore, data la stazza del veicolo (sono nientemeno 1404 Kg di massa), quindi possono dimostrarsi a limite in determinate situazioni; magari sarebbero opportuni i freni a disco nelle quattro ruote, anteriori ventilati e posteriori normali, che appunto equipaggiano versioni più costose. Il rumore di marcia non è molto invadente nell'abitacolo ben insonorizzato, il che proporziona dei viaggi abbastanza confortevoli senza che gli occupanti debbano urlare per comunicarsi. La visibilità è un punto positivo dell’abitacolo, che usufruisce di una ampia area vetrata, ma i montanti anteriori possono compromettere leggermente la tranquillità di guida impedendo alcuni campi di visione, e quella posteriore è abbastanza compromessa dal lunotto ridotto, dalla presenza della ruota di scorta e dai montanti esuberanti, quindi ben vengano i sensori di parcheggio. In somma, un’auto non perfetta ma che proporziona un piacere di guida onesto e divertente.
La comprerei o ricomprerei?
Si, sicuramente, ma qui in Italia abbiamo soltanto le versioni "urbane" ma che sono altrettanto confortevoli, affidabili e divertenti da guidare e proporzionano un utilizzo anche famigliare con una posizione rialzata per gli occupanti ed una capacità di carico discreta per le varie esigenze. Dovendo percorrere molti Km, punterei sul diesel.
Citroën C3 Picasso 1.6 16V Vti Exclusive Style
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
2
0
0
1
VOTO MEDIO
3,5
3.5
4
Aggiungi un commento
Ritratto di Vespa Primavera
5 agosto 2016 - 11:44
Anche qui conosco bene l'auto ma perché ne ho una, anche se la versione campagnola con ruota di scorta dietro non l'ho mai gradita.
Ritratto di davitonin
5 agosto 2016 - 13:23
1
Sì, può creare un impatto visivo sgradevole, le nuove hanno sotto il bagagliaio.
Ritratto di tody
10 agosto 2016 - 18:37
2
Ciao anche questa ottima prova, completa ma non annoia. Anche l'auto mi piace, trovo sia invecchiata bene ed è molto meglio della regina delle vendite (500l). Volevo anche avvisarti che ti ho lasciato una domanda nella mia prova che hai commentato.
Ritratto di davitonin
11 agosto 2016 - 01:02
1
Ok ho lasciato la risposta subito dopo la domanda nella prova stessa. Saluti
Ritratto di davitonin
11 agosto 2016 - 12:08
1
Ciao. Ho pubblicato le mie prove in questo blog: http://proveautomobilistiche.blogspot.it/ Li ho messo altre foto. A presto
Ritratto di ahille
20 ottobre 2016 - 18:43
.
listino
Le Citroën
  • Citroën C3 Aircross
    Citroën C3 Aircross
    da € 15.500 a € 22.600
  • Citroën C3
    Citroën C3
    da € 12.500 a € 19.000
  • Citroën Berlingo
    Citroën Berlingo
    da € 20.350 a € 29.100
  • Citroën Grand C4 SpaceTourer
    Citroën Grand C4 SpaceTourer
    da € 27.050 a € 37.000
  • Citroën C-Zero
    Citroën C-Zero
    da € 30.740 a € 30.740

LE CITROëN PROVATE DA VOI

I VIDEO DELLE CITROëN

  • Rimasta in produzione ben 42 anni, la Citroën 2CV ha attraversato il secolo scorso caratterizzandone la storia automobilistica. Ne sono state prodotte oltre 5 milioni. Qui per saperne di più.

  • Si può già ordinare, ma le consegne della nuova Citroën Berlingo inizieranno a settembre 2018: 26 le versioni in gamma, con prezzi da 20.450 euro. Qui per saperne di più.

  • Negli Anni 80 l'applicazione del turbocompressore rese i motori diesel finalmente pronti per conquistare il grande pubblico. E questo spot del 1988, che ha come protagonista la Citroën BX, riflette bene il desiderio dei costruttori di imporre questo motore agli occhi degli automobilisti.

Citroën C3 Picasso usate